These are representative sample records from Science.gov related to your search topic.
For comprehensive and current results, perform a real-time search at Science.gov.
1

Osservazioni di Mercurio nel 2000  

NASA Astrophysics Data System (ADS)

The observations of Mercury collected by the UAI Planet Section during the year 2000 are analyzed. Eight observers in Italy and UK contributed 44 visual reports of the planet. Bright and dark details were detected on the planet disk as well as some evidence of a blunting of the southern cusp. A well defined bright spot was observed by M. Frassati on 2000 June 7 in excellent seeing conditions, just south of Solitudo Alarum. This detail possibly marks the site of a ray system.

Giuntoli, Massimo; Frassati, Mario

2001-11-01

2

Osservazioni di Mercurio nel 2008  

NASA Astrophysics Data System (ADS)

All East and West 2008 elongations of the planet were followed by Italian, American and German observers, both visually and by digital imaging, though with different degree of coverage. Dark and bright areas were identified on existing albedo maps. The recent Messenger flybys revealed general agreement between coarse albedo patterns and markings reported for years by Earth observers.

Frassati, M.

2011-04-01

3

Giovanni Depau Osservazioni sul code-switching Italiano-dialetto nell'area urbana di  

E-print Network

Giovanni Depau Osservazioni sul code-switching Italiano-dialetto nell'area urbana di Cagliari 1 sono ancora vitali al fianco dell'italiano secondo fattori sociali e situazionali. Il nostro studio si di varietà sarde») sul piano strutturale gode di uno status autonomo rispetto all'italiano, è anche

Boyer, Edmond

4

Le rane delle risaie Osservazioni sugli Iperolidi del  

E-print Network

boettgeri finora è stato segnalato sol- tanto nell'estremo Sudest del Mada- gascar. Si rimanda alle cartine boettgeri) si somigliano molto. Le rane del genere Heterixalus, a seconda della specie e del luogo di

5

Es posible la determinacin del ndice tobillo-brazo sin utilizar mercurio? Resultados preliminares  

Microsoft Academic Search

Introduccin: La retirada de los esfigmomanmetros de mercurio hace necesario validar otros instrumentos para determinar la presin arterial en las piernas y poder calcular el ndice tobillo-brazo (ITB). Objetivos: Conocer la concordancia entre el ITB determinado con un doppler y un esfigmomanmetro de mercurio y el determinado con un doppler y un equipo OMRON modelo HEM- 907 (posicin manual). Conocer

Magdalena Bund Vidiella; Magal Urrea Vegas; Carmen Prez Prez; Laura Muoz Ortiz; Judit Lluss Arboix; Rosa Fors Raurell

2010-01-01

6

Stato di avanzamento del lavoro di tesi  

E-print Network

Stato di avanzamento del lavoro di tesi Luca Malagoli Dipartimento di Fisica e Tecnologie Relative in attesa di pubblicazione · Le scuole di storia della fisica, (con C.Romagnino), in uscita su La fisica for the history of Sciences · Premio Nobel per la fisica 2008: un caso paradigmatico per la storia della fisica

Spagnolo, Filippo

7

UNIVERSIT DI BRESCIA FACOLT DI INGEGNERIA  

E-print Network

: #12;1 Sommario L'obbiettivo del presente elaborato è l'installazione sul robot MARMOT di una webcam funzionamento della webcam, dotata di interfaccia USB, sono stati installati sul PC104 di MARMOT i driver'installazione di una webcam su MARMOT richiede necessariamente che essa venga collegata al PC104, vale a dire al

Cassinis, Riccardo

8

LAUREA IN FISICA CORSO DI ISTITUZIONI DI FISICA MATEMATICA  

E-print Network

LAUREA IN FISICA CORSO DI ISTITUZIONI DI FISICA MATEMATICA I COMPITINO 2010 -- 12 febbraio 2010 risultato. #12;LAUREA DI PRIMO LIVELLO IN FISICA CORSO DI ISTITUZIONI DI FISICA MATEMATICA I COMPITINO 2010

Fassò, Francesco

9

LAUREA DI PRIMO LIVELLO IN FISICA CORSO DI ISTITUZIONI DI FISICA MATEMATICA  

E-print Network

LAUREA DI PRIMO LIVELLO IN FISICA CORSO DI ISTITUZIONI DI FISICA MATEMATICA III APPELLO 2009 -- 15 LIVELLO IN FISICA CORSO DI ISTITUZIONI DI FISICA MATEMATICA III APPELLO 2009 -- 15 luglio 2009 PARTE B

Fassò, Francesco

10

Progettazione di basi di dati Giorgio Ghelli  

E-print Network

Auto e Persone · Classe: insieme di entità come Mario e CD147FR · Associazione: insieme di fatti binari (istanze di associazione) come "Mario possiede l'auto CD147FR" · Esistono anche fatti ternari (la lezione X

Ghelli, Giorgio

11

Universit degli Studi di Pavia Dipartimento di Fisica  

E-print Network

Università degli Studi di Pavia Dipartimento di Fisica http://fisica unipv ithttp://fisica.unipv.it INFN ­ Sezione di Pavia http://www.pv.infn.it STAGE DI FORMAZIONE E ORIENTAMENTO IN FISICA PER GLI provincia di Pavia e di diverse province limitrofe seguono presso il Dipartimento di Fisica seminari e

12

CICLO DI SEMINARI DI FISICA INTERDISCIPLINARE:CICLO DI SEMINARI DI FISICA INTERDISCIPLINARE: COMPRENDERE LA COMPLESSITCOMPRENDERE LA COMPLESSIT  

E-print Network

CICLO DI SEMINARI DI FISICA INTERDISCIPLINARE:CICLO DI SEMINARI DI FISICA INTERDISCIPLINARE Ricerca sull'Insegnamento/Apprendimento della Fisica)GRIAF (Gruppo di Ricerca sull'Insegnamento/Apprendimento della Fisica)GRIAF (Gruppo di Ricerca sull Insegnamento/Apprendimento della Fisica)GRIAF (Gruppo di

Spagnolo, Filippo

13

Modelli di struttura dei tassi di 8.1 Modelli di struttura dei tassi di interesse basati sullo spot  

E-print Network

possibile nel modello di Black ­ Scholes, in cui lo spot rate era supposto costantemente uguale a r ? 0 usa introdurre una struttura dei tassi di interesse pi'u complessa di quella del modello di Black funzione radice quadrata. Il vantaggio di questo modello rispetto a quello di Vasicek 'e che in questo caso

Vargiolu, Tiziano

14

UNIVERSIT DI BRESCIA FACOLT DI INGEGNERIA  

E-print Network

Cam® SphereTM MP sotto Linux Elaborato di esame di: Oscar Bollati, Antonio Donati, Paolo Gabrielli Luglio 2008 sistemi Debian Etch 4.0r5 e Fedora Core 8. #12;Oscar Bollati, Antonio Donati, Paolo Gabrielli 2 1.3. Le

Cassinis, Riccardo

15

Bilanciamento negli alberi di ricerca Dipartimento di  

E-print Network

Red-Black deve soddisfare i seguenti vincoli: La radice è nera Tutte le foglie sono nere Entrambi i/4 Algoritmi di bilanciamentoAlgoritmi di bilanciamento Diversi algoritmi proposti Alberi Red-Black (Bayer) Specializzati per strutture in memoria secondaria #12;G. Gini 2013/4 Alberi Rosso-Nero (RB-Tree) Un albero Red-Black

Gini, Giuseppina

16

LAUREA DI PRIMO LIVELLO IN FISICA CORSO DI ISTITUZIONI DI FISICA MATEMATICA  

E-print Network

LAUREA DI PRIMO LIVELLO IN FISICA CORSO DI ISTITUZIONI DI FISICA MATEMATICA ESAME -- 24 marzo 2005) = 1 2 m 2 - x2 + y2 + 5 x2 + 5 y2 + 2 x y - k(x2 + y) . #12;LAUREA DI PRIMO LIVELLO IN FISICA CORSO DI ISTITUZIONI DI FISICA MATEMATICA ESAME -- 24 marzo 2005 PARTE B Rispondere in modo sintetico

Fassò, Francesco

17

LAUREA DI PRIMO LIVELLO IN FISICA CORSO DI ISTITUZIONI DI FISICA MATEMATICA  

E-print Network

LAUREA DI PRIMO LIVELLO IN FISICA CORSO DI ISTITUZIONI DI FISICA MATEMATICA II COMPITINO -- 24 Lagrange per L. (b) Si scriva l'Hamiltoniana corrispondente ad L. #12;LAUREA DI PRIMO LIVELLO IN FISICA CORSO DI ISTITUZIONI DI FISICA MATEMATICA II COMPITINO -- 24 marzo 2005 PARTE B Domanda 1. Rispondere

Fassò, Francesco

18

LAUREA DI PRIMO LIVELLO IN FISICA CORSO DI ISTITUZIONI DI FISICA MATEMATICA  

E-print Network

LAUREA DI PRIMO LIVELLO IN FISICA CORSO DI ISTITUZIONI DI FISICA MATEMATICA II APPELLO 2008 -- 3/domande in ordine ed indicare con chiarezza quelli non svolti. #12;LAUREA DI PRIMO LIVELLO IN FISICA CORSO DI ISTITUZIONI DI FISICA MATEMATICA II APPELLO 2008 -- 3 aprile 2008 PARTE B Domanda 1. Rispondere in modo

Fassò, Francesco

19

Dispense di Elementi di Teoria degli insiemi Giulio Del Corso  

E-print Network

GDC 1 Dispense di Elementi di Teoria degli insiemi (ETI) Giulio Del Corso Attenzione: Questi Teoria intuitiva ed introduttiva 7 Cardinalità 10 Teoria assiomatica ZFC 14 Aritmetica di Peano 16 Teoria delle classi 17 Buoni ordini 20 Ordinali 26 Cardinali #12;GDC 3 Teoria di Elementi di Teoria degli

Di Nasso, Mauro

20

SAPIENZA UNIVERSIT DI ROMA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INFORMATICA, AUTOMATICA E  

E-print Network

svolgimento dell'attività di "Supporto alla preparazione di Massive Open Online Courses: Early Renaissance della seguente attività: Supporto alla preparazione di Massive Open Online Courses: Early Renaissance

Guidoni, Leonardo

21

SAPIENZA UNIVERSIT DI ROMA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INFORMATICA, AUTOMATICA E  

E-print Network

svolgimento dell'attività di "Supporto alla preparazione di Massive Open Online Courses: La visione del mondo della seguente attività: Supporto alla preparazione di Massive Open Online Courses: La visione del mondo

Guidoni, Leonardo

22

AVVISO DI CONFERIMENTO DI N.2 INCARICHI DI COLLABORAZIONE Prot. 872/2013  

E-print Network

/08/2008 si rende noto che il Dipartimento di Fisica intende conferire un incarico per la seguente attività COMPETENZE RICHIESTE: · Studenti del dottorato di ricerca in Fisica e Astrofisica · Dottori di ricerca in Fisica ed Astrofisica · Assegnisti di ricerca presso il Dipartimento di Fisica o altri enti

Guidoni, Leonardo

23

UNIVERSIT DEGLI STUDI DI PALERMO FACOLT DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE  

E-print Network

..................................... pag.22 1.14 La zona di sviluppo prossimale.............................................pag.23 1 Situazione N° 1 "Le sensazioni termiche"................................... .pag.51 Quaderno di laboratorio

Spagnolo, Filippo

24

Universit "La Sapienza" di Roma -Facolt di Ingegneria CORSO di ANTENNE -Docente: Frank S. Marzano  

E-print Network

:30 Gruppo II Cognome Nome BELARDI DANIELE BURATTI FRANCESCO DI LELLO DAVIDE IACOBELLI MICHELE MILANI LUCA PUCHADES RODRIGUEZ MANUEL RAINALDI STEFANO TIERI ANGELICA #12;Università "La Sapienza" di Roma - Facoltà di

Marzano, Frank Silvio

25

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA  

E-print Network

in the discretization. #12;Sommario L'identificazione di modelli di sistemi meccanici del secondo ordine `e stata positive semidefinite. All current identification techniques operate in discrete time. Noisy data obtained identification operates in discrete time one needs to convert the discrete time identified system

Schenato, Luca

26

L'ICTP entra a far parte di iTunes U Trieste, Italy--1 Settembre 2011--Gli studenti universitari di fisica e di matematica e i  

E-print Network

--Gli studenti universitari di fisica e di matematica e i ricercatori interessati internazionale di fisica teorica "Abdus Salam" (ICTP) di Trieste. Si tratta di un diversi argomenti specialistici di fisica e matematica tratti dal programma di

27

Egon Borger (Pisa) Universita di Pisa, Dipartimento di Informatica, boerger@di.unipi.it  

E-print Network

application domain Verification Application Domain Knowledge Ground Model Informal Requirements Code Validation + Copyright c 2005 Egon Borger, Dipartimento di Informatica, Universita di Pisa, Pisa, Italy. 3

Börger, Egon

28

ciclo di conferenze organizzato da Politecnico di Milano,  

E-print Network

'Informazione, Corso di laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni, Liceo Scientifico Statale Leonardo da Vinci al di'Informazione Politecnico di Milano 02.2399.9714 quintafacolta@polimi.it Liceo Scientifico Statale Leonardo da Vinci Centro dello spazio, al di là del tempo Liceo Scientifico Statale Leonardo da Vinci Centro Congressi

29

BIO-DiTRL  

NSDL National Science Digital Library

The Bio-Database of the Digital Imaging and Resource Laboratory (BIO-DiTRL) is a web-based database from the University of Alberta containing images, animations, and other digital resources available free of charge for teaching and learning purposes. BIO-DiTRL resources may be downloaded by students and instructors affiliated with publicly funded schools only, although anyone is welcome to explore the database. Users may browse BIO-DiTRL by taxa, biological concept, or grade level. A straightforward search engine is another option. The resources available -- mostly photos and diagrams -- look quite good, and users are encouraged to submit their own quality teaching media.

2006-01-23

30

Concorso Tesi di Laurea e Concorso Tesi di Dottorato di Ricerca BioEnergy Italy 2014  

E-print Network

Concorso Tesi di Laurea e Concorso Tesi di Dottorato di Ricerca BioEnergy Italy 2014 Bioenergie, Chimica Verde e Agricoltura Destinato ai laureati di qualsiasi Facoltà che hanno dell'uso delle bioenergie o della chimica verde in agricoltura I Concorsi - promossi da Cremona

Segatti, Antonio

31

di erently. relationships  

E-print Network

: Business Systems Analysis Business Process Analysis See Learning & Business Differently 5 understandsee learning & business di erently. relationships knowledge mentoring experience purpose exceptional imagination goals entrepreneurial spirit uncommon #12;where the classroom meets the business world

Karonis, Nicholas T.

32

Integrazione numerica: formule di Newton-Cotes semplici Formule di Newton-Cotes composte  

E-print Network

Integrazione numerica: formule di Newton-Cotes semplici Formule di Newton-Cotes composte Metodo di-Cotes composte Metodo di Romberg 1 Integrazione numerica: formule di Newton-Cotes semplici 2 Formule di Newton-Cotes composte 3 Metodo di Romberg Lucio Demeio Dipartimento di Scienze Matematiche Analisi Numerica #12

Demeio, Lucio

33

ELABORAZIONE dei SEGNALI nei SISTEMI di CONTROLLO Lezione 24: Complementi sul Filtro di Kalman  

E-print Network

ELABORAZIONE dei SEGNALI nei SISTEMI di CONTROLLO Lezione 24: Complementi sul Filtro di Kalman · Filtro di Kalman tempo-continuo · Filtro di Kalman Esteso · Uso del filtro di Kalman 23-1 #12;Filtro di Kalman tempo continuo (1/2) Il filtro di Kalman pu`o essere progettato anche per stimare lo stato di un

Chisci, Luigi

34

Prof. Anna Maria Giannini "Sapienza"Universit di Studi di Roma  

E-print Network

Prof. Anna Maria Giannini "Sapienza"Università di Studi di Roma Dipartimento di Psicologia Via dei.giannini@uniroma1.it Prot. 379/2012 Pos. H/6/7 BANDO DI SELEZIONE PER L' ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO AVENTI AD Consiglio di Dipartimento del 24/09/2012, con la quale è stata approvata l' istituzione della borsa di

Di Pillo, Gianni

35

Sapienza Universit di Roma Dipartimento di Storia,Disegno e Restauro dell'Architettura  

E-print Network

SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI 1 ASSEGNO PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA' DI RICERCA DI CAT. B TIPOLOGIA II il colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. Ogni eventuale variazione deve

Guidoni, Leonardo

36

Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Psicologia  

E-print Network

ANALISI QUANTITATIVA, TOPOGRAFIA EEG DEL SONNO NORMALE E PATOLOGICO, STIMOLAZIONE tDCS ED EEG VISTA la, TOPOGRAFIA EEG DEL SONNO NORMALE E PATOLOGICO, STIMOLAZIONE tDCS ED EEG per l'assegnazione di UNA borsa di

Guidoni, Leonardo

37

Politecnico di Milano Facolt di Ingegneria dell'Informazione  

E-print Network

in prigione il nero può: pagare 1.500$ per uscire oppure tirare una moneta, e, qualora esca `testa', esce di prigione senza pagare, altrimenti rimane in prigione. Qualora esca di prigione, indipendentemente se

Amigoni, Francesco

38

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTA' DI AGRARIA  

E-print Network

_______________________________________________ 26 3.7.6 Piante morte in piedi _____________________________________________________ 29 3.8.3 Confronto tra stime di stock medio di carbonio _________________________________ 34 3.8.4 Piante morte

Anfodillo, Tommaso

39

Ricostruzione della storia di un popolamento di pino montano (Pinus  

E-print Network

la storia dell'infezione e dello svi- luppo di una patologia fino alla morte dell'albero. In questo le diverse modalità di aggressione dei due patogeni fino alla morte degli alberi attaccati. Materiali

40

Fondamenti di Teoria dell'Informazione di Thomas D. Schneider  

E-print Network

Fondamenti di Teoria dell'Informazione di Thomas D. Schneider Traduzione Italiana non letterale biologi molecolari che non hanno molta famiglirit??a con la Teoria dell'Informazione. Il suo scopo testi introduttivi alla Teoria dell'Informazione. Bench??e il lavoro originale di Shannon sulla Teoria

Schneider, Thomas D.

41

Fondamenti di Teoria dell'Informazione di Thomas D. Schneider  

E-print Network

Fondamenti di Teoria dell'Informazione di Thomas D documento `e stato scritto per quei biologi molecolari che non hanno mo* *lta famiglirit`a con la Teoria'Informazione. Bench'e il lavoro originale di Shannon sulla Teoria dell'Informazione [10] a vo* *lte pu`o risultare

Schneider, Thomas D.

42

Fondamenti di Teoria dell'Informazione di Thomas D. Schneider  

E-print Network

Fondamenti di Teoria dell'Informazione di Thomas D. Schneider Traduzione Italiana non letterale biologi molecolari che non hanno molta famiglirit`a con la Teoria dell'Informazione. Il suo scopo testi introduttivi alla Teoria dell'Informazione. Bench´e il lavoro originale di Shannon sulla Teoria

Schneider, Thomas D.

43

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PALERMO FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE  

E-print Network

.............................................................pag. 4 Capitolo 1:"La teoria sulla rappresentazione mentale del numero nei bambini" 1.1 La teoria di Jean Piaget sullo sviluppo mentale del bambino costruttivista sul concetto di numero ...................pag. 38 2.7 I limiti della teoria di Piaget secondo

Spagnolo, Filippo

44

Universit di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Informatica e Sistemistica  

E-print Network

MIDLAB Atomic Register Implementation Alessia Milani #12;Università di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Informatica e Sistemistica Middleware LaboratoryMIDLAB (1,N) Atomic Register: Interface Events: Request: Roma "La Sapienza" Dipartimento di Informatica e Sistemistica Middleware LaboratoryMIDLAB (1,N) Atomic

Roma "La Sapienza", Università di

45

Pagina 1 Curriculum Vitae di Giorgia Perga  

E-print Network

S S I O N A L E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PERGA GIORGIA Indirizzo Piazza Leonardo da Vinci, 32 ­ 20133 POLITECNICO DI MILANO Piazza Leonardo da Vinci, 32 - Milano · Tipo di impiego Responsabile Funzione di Staff del datore di lavoro POLITECNICO DI MILANO Piazza Leonardo da Vinci, 32 - Milano · Tipo di impiego

46

Pagina 1 Curriculum Vitae di Massimo Valentini  

E-print Network

indirizzo del datore di lavoro POLITECNICO DI MILANO ­ piazza Leonardo da Vinci, 32 ­ 20133 MILANO - ITALIA DI MILANO ­ piazza Leonardo da Vinci, 32 ­ 20133 MILANO - ITALIA · Tipo di impiego Tecnico Laureato indirizzo del datore di lavoro POLITECNICO DI MILANO ­ piazza Leonardo da Vinci, 32 ­ 20133 MILANO - ITALIA

47

ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA  

E-print Network

ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA ATTI DELLA XLIII RIUNIONE SCIENTIFICA L'ET? DEL RAME Brugnettini, Ivano Devoti © Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, 2011 Via S. Egidio, 21, 50122

Paris-Sud XI, Université de

48

Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata 1 Raggi gamma  

E-print Network

Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 1 Raggi gamma Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata Corso di Astroparticelle Roma, 9 Giugno 2005 #12;Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 2 Cosa si vuole studiare

Morselli, Aldo

49

Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata 1 Fisica e rivelazione  

E-print Network

Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 1 Fisica e rivelazione dei gaggi gamma Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata Roma, 7 Febb. 2006 Corso di Astroparticelle Anno 2005-2006 Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor

Morselli, Aldo

50

Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata 1 Aldo Morselli  

E-print Network

Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 1 Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata L'Aquila, September 7 - 2001 International School INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 2Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2

Morselli, Aldo

51

Lab 2: Progettazione di controllori PID e in spazio di stato per un motore elettrico  

E-print Network

Lab 2: Progettazione di controllori PID e in spazio di stato per un motore elettrico (20+2 punti `e di procedere alla progettazione di regolatori PID e in spazio di spazio di stato per un motore di progettazione e prestazioni sia a livello teorico che sperimentale tra un regolatore PID con

Schenato, Luca

52

DIPARTIMENT0 DI MEDICINA SPERIMENTALE  

E-print Network

disorders in the Klinefelter Syndrome responsabile scientifico il prof. Antonio Radicioni. OGGETTO DELLA-vascolare in pazienti affetti dalla S. di Klinefelter ed elaborare un protocollo scientifico da utilizzare per Klinefelter ed il Laboratorio di Endocrinologia della Sezione di Fisiopatologia Medica, Endocrinologia e

Di Pillo, Gianni

53

Intercultural di Maria Grazia Besutti  

E-print Network

pag. 2 Intercultural dialogues di Maria Grazia Besutti e Michele Luchetti Aquaplus per Haiti di dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 l'Esposizione Universale con il tema"Nutrire il Pianeta;Energia per la duraturo trasferimento di conoscenze. Il programma ha tre obiettivi specifici: · migliorare l'accesso all

De Cindio, Fiorella

54

ISTANZA DI ISCRIZIONE E DICHIARAZIONI  

E-print Network

Leonardo da Vinci 44/48" 10095 Grugliasco TO OGGETTO: Istanza di iscrizione all'elenco aperto di soggetti Veterinaria dell'Università degli Studi di Torino, sita in Grugliasco (TO), Via Leonardo da Vinci 44/48. Per da Vinci 44/48. Il sottoscritto

Sproston, Jeremy

55

internetworking di#erences,  

E-print Network

translation, e.g. Ethernet to 802.11 -- Multiprotocol router at network layer: operate on packets, translate Mainframe Router 802.11 Notebook computer FDDI ring SNA network ATM network -- Transport gateways between di#erent packet formats, possibly split up packets Ethernet Connection to Internet Switch

Chen, Sheng

56

BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, FINALIZZATA ALLA 1 CONTRATTO DI INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA  

E-print Network

VOLPE; VISTA l'approvazione del Consiglio di Facoltà del 28 gennaio 2010; VISTA la disponibilità di Euro 7.500,00 a gravare su fondi del Prof. VOLPE; RAVVISATA la necessità di affidare 1 incarico di, sotto la responsabilità del Prof. Massimo VOLPE ACCERTATA l'impossibilità oggettiva di utilizzare le

Guidoni, Leonardo

57

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L'ESAME DELLE DOMANDE DI COLLABORAZIONE DI STUDENTI  

E-print Network

FABIO DASTOLI ALESSIO LUIGI DEL PRETE MATTEO DI ANTONIO PAOLO DI CLEMENTE FLAVIO DI GIOIA FEDERICO DI GIAMMARCO UCCI GRAZIANO VALERI MAURO VENTAGLI GIULIA VIRGA ALESSANDRA La commissione valuta quindi il

Zaccarelli, Emanuela

58

Curriculum di Leonardo Badia Dati anagrafici  

E-print Network

in qualit`a di studente di dottorato in visita, svolgendo contemporaneamente attivit`a di ricerca. Ha il 26 marzo 2004 una tesi di dottorato dal titolo "Efficient management techniques for the Radio, applicazioni di micro- economia al radio management, controllo

Cesare, Bernardo

59

Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata 1 Gamma Ray Astronomy  

E-print Network

Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 1 Gamma Ray Astronomy Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata Institute of Theoretical and Experimental Tor Vergata 2 #12;Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 3 #12;Aldo

Morselli, Aldo

60

Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin"  

E-print Network

49912351 Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Università degli Studi di Roma "La il Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "LaUniversità degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles

Di Pillo, Gianni

61

Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin"  

E-print Network

49912351 Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Università degli Studi di Roma "La Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La SapienzaUniversità degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles

Di Pillo, Gianni

62

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA" DIPARTIMENTO ISTITUTO ITALIANO DI STUDI ORIENTALI  

E-print Network

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA" DIPARTIMENTO ISTITUTO ITALIANO DI STUDI ORIENTALI documentazione di scavo" presso il Dipartimento Istituto Italiano di Studi Orientali della Sapienza. Art. 2 ­ E documentazione di scavo " presso il Dipartimento Istituto Italiano di Studi Orientali della Sapienza. Il presente

Guidoni, Leonardo

63

La mosca di Hilbert. L'ultimo Teorema di Fermat da Fermat ai giorni nostri.  

E-print Network

`u tardi circa, ai tempi in cui per le strade di Tolosa passeggiava il giudice Pierre de Fermat (1601La mosca di Hilbert. L'ultimo Teorema di Fermat da Fermat ai giorni nostri. Una storia con molti continua. Il teorema di Fermat `e una mosca di Hilbert. (c) Un'altra mosca di Hilbert: gli integrali

Gatto, Letterio

64

Thermodynamic black di-rings  

SciTech Connect

Previously the five dimensional S{sup 1}-rotating black rings have been superposed in a concentric way by some solitonic methods, and regular systems of two S{sup 1}-rotating black rings were constructed by the authors and then Evslin and Krishnan (we called these solutions 'black di-rings'). In this place we show some characteristics of the solutions of five dimensional black di-rings, especially in thermodynamic equilibrium. After the summary of the di-ring expressions and their physical quantities, first we comment on the equivalence of the two different solution sets of the black di-rings. Then the existence of thermodynamic black di-rings is shown, in which both isothermality and isorotation between the inner black ring and the outer black ring are realized. We also give detailed analysis of peculiar properties of the thermodynamic black di-ring including discussion about a certain kind of thermodynamic stability (instability) of the system.

Iguchi, Hideo; Mishima, Takashi [Laboratory of Physics, College of Science and Technology, Nihon University, Narashinodai, Funabashi, Chiba 274-8501 (Japan)

2010-10-15

65

UNIVERSIT DEGLI STUDI DI PADOVA Ufficio Stampa  

E-print Network

Padova dell'Istituto Nazionale di Astrofisica e del Dipartimento di Fisica e Astronomia "Galileo Galilei due satelliti è rappresentato dal sistema di telescopi, progettato a Padova, la città dove Galileo 400

Cesare, Bernardo

66

DIPARTIMENTO di ECONOMIA -DIEC Scuola di Scienze Sociali  

E-print Network

TRASPORTI MARITTIMI GE LM 1° sem 6 6 150 BRAND MANAGEMENT E STRATEGIA DI COMUNICAZIONE MARKETING (M-Z) GE lavori di valutazione è redatto verbale, a cui viene data pubblicità con le stesse modalità dell

Robbiano, Lorenzo

67

COMPARAZIONE DI MODELLI DI INTERAZIONE UOMO MACCHINA BASATA SULLA TASK ANALYSIS PER SITI WEB DI  

E-print Network

aspetti più critici dello shopping online per beni di largo consumo è rappresentato dall'usabilità dei siti: l'esperienza di shopping online comporta, infatti, un cambiamento radicale delle abitudini e/informatico, uno degli aspetti più critici dello shopping online è rappresentato dall'usabilità dei siti che può

Schreiber, Fabio A.

68

AVVISO DI CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PRESSO I FRONT OFFICE DEL PROGETTO SOUL DELL'UNIVERSIT  

E-print Network

OFFICE DEL PROGETTO SOUL DELL'UNIVERSITÁ DI ROMA "LA SAPIENZA" Visto l'art. 5 del Regolamento per SOUL dell'Università di Roma "La Sapienza" intende conferire incarichi per le attività operatore di placement presso la struttura Front Office di SOUL. OGGETTO DELLA PRESTAZIONE

Guidoni, Leonardo

69

Sulla relazione fra la teoria di Tomonaga-Schwinger e quella di Dirac-Fock-Podolsky  

Microsoft Academic Search

RiassuntoSi dimostra, mediante una opportuna estensione covariante di un metodo proposto daBecker eLeibfried, che, per particelle tutte di un solo tipo, la teoria di Dirac-Fock-Podolsky equivalente a una formulazione della teoria\\u000a di Tomonaga-Schwinger relativa ad un numero finito di particelle.

P. Bocchieri; A. Loinger

1955-01-01

70

MICHELE DELLA MAESTRA. IL PESO DI CI CHE VEDIAMO di Fabrizio Migliorati  

E-print Network

11 MICHELE DELLA MAESTRA. IL PESO DI CI? CHE VEDIAMO di Fabrizio Migliorati Nature morte. Di fronte'ostensione. Nature morte, Still life, opere pittoriche che mo- strano, in via esclusiva, elementi naturali colti alla morte, privo di vita ma non immortale. Uno sforzo ossimorico che porta alla sospensione di

Paris-Sud XI, Université de

71

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D. n. 66 del seguente assegno Cat. B, Tip. II SDD: FIS/02 Titolo del progetto di ricerca: " Metodi teorici per colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

72

Robotica 1 1 Corso di Robotica 1  

E-print Network

'asse convenzionali (P, PD, PID) Controllo di robot mobili (escluso per V.O. con 5 crediti) Programmazione e dei movimenti di robot manipolatori e di robot a base mobile in ambienti industriali e di servizio Sviluppi didattici Robotics 2: secondo semestre, 6 crediti (UDI 1+2 = 12 crediti MELR) Robotics 1

De Luca, Alessandro

73

Dipartimento ISO Istituto Italiano di Studi Orientali  

E-print Network

Dipartimento ISO Istituto Italiano di Studi Orientali AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER IL ITALIANO DI STUDI ORIENTALI" BANDO N. 1/2010 DEL 02/08/2010 SCADENZA 02/09/2010 Visto l'art. 5 del competenze adeguate per far fronte alle esigenze rappresentate dal Dipartimento "Istituto Italiano di Studi

Guidoni, Leonardo

74

INFORMAZIONI PERSONALI Nome Di Lauro Federico Maria  

E-print Network

INFORMAZIONI PERSONALI Nome Di Lauro Federico Maria Data di nascita 03/02/1949 Qualifica Dirigente propositive per quanto attiene l'elaborazione dei piani di lavoro finalizzati alla realizzazione delle misure'ateneo e di indirizzo sulle possibili iniziative da sviluppare per disincentivare l'utilizzo del mezzo

De Cindio, Fiorella

75

UNIVERSIT DEGLI STUDI DI PADOVA Ufficio Stampa  

E-print Network

. Alla morte di questi, Giuseppe Lorenzoni prese il suo posto come Direttore, adoperandosi al massimo per a Padova nel 1914: nel centenario della sua morte, l'Osservatorio Astronomico di Padova ha organizzato un della Specola. Si tratta di uno spettacolo scritto appositamente per il centenario dalla morte di

Cesare, Bernardo

76

Corso di Formazione Micromedex 2.0  

E-print Network

Pietro Valdoni, Policlinico Umberto I Micromedex 2.0® è un Sistema di Informazione Clinica Computerizzata prescrittori. L'Azienda Umberto I, Policlinico di Roma, in accordo con l'Editore Thomson Reuters di Micromedex V. Erspamer, Sapienza Università di Roma PRGM Tossicologia d'Urgenza e Centro Antiveleni, Umberto I

Di Pillo, Gianni

77

Pagina 1 Curriculum Vitae di Vincenza Tornatore  

E-print Network

DICA (Sezione Geodesia e Geomatica), Piazza Leonardo da Vinci 32, 20133 Milano, Italia · Tipo di lavoro Politecnico di Milano DIIAR Sezione Rilevamento, Piazza Leonardo da Vinci 32, 20133 Milano, Italia Politecnico di Milano DIIAR Sezione Rilevamento, Piazza Leonardo da Vinci 32, 20133 Milano, Italia · Tipo di

78

Note del corso di Fondamenti di Analisi Matematica  

E-print Network

di teoria dell'integrazione 31 2.1 Teoria della misura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 32 2.2 Teoria dell'integrazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35 2.3 Spazi Lp . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41 Esercizi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 45 3 Teoria

Morsella, Gerardo

79

Note del corso di Fondamenti di Analisi Matematica  

E-print Network

di teoria dell'integrazione 31 2.1 Teoria della misura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 32 2.2 Teoria dell'integrazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35 2.3 Spazi Lp . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41 Esercizi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 44 3 Teoria

Morsella, Gerardo

80

Sintesi di nuovi inibitori di Aurora chinasi a nucleo ossadiazolico.  

E-print Network

??Le Aurora chinasi rappresentano una famiglia di serina/treonina chinasi altamente conservata durante levoluzione. Esse sono regolatori chiave del ciclo cellulare e svolgono importanti funzioni durante (more)

SGAMBELLURI, CLELIA

2012-01-01

81

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. I, D.D.n.47 conferimento di tale assegno, VISTO il Bando Cat. B, Tip. I, D.D.n. 167/11 del 07/12/2011 nel quale l'esito del del seguente assegno Cat. B Tip. I SDD: tutti Titolo del progetto di ricerca: Attività di supporto all

Guidoni, Leonardo

82

Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Universit degli Studi di Roma "La Sapienza"  

E-print Network

1 Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Università degli Studi di Roma "La scientifico prof. Felice Cervone; presso il Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" dell

Di Pillo, Gianni

83

Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Universit degli Studi di Roma "La Sapienza"  

E-print Network

Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Università degli Studi di Roma "La scientifico prof.ssa Silvia Bonaccorsi; presso il Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin

Di Pillo, Gianni

84

SCUOLA NORMALE SUPERIORE DI PISA Laboratorio di Storia, Archeologia e Topografia del Mondo Antico  

E-print Network

'Epirota. La situazione siciliana, dopo la morte di Agatocle, si era fatta sempre più difficile. A dispetto di Oschi11. A Siracusa Iceta aveva preso il potere alla morte di Agatocle12, ma, vinto dai Cartaginesi

Abbondandolo, Alberto

85

DIPARTIMENT0 DI MEDICINA SPERIMENTALE  

E-print Network

rischio cardio-vascolare in pazienti affetti dalla S. di Klinefelter ed elaborare un protocollo in the Klinefelter Syndrome" responsabile scientifico il prof. Antonio Radicioni. Ai sensi dell'art. 18 § 1 lettere b

Di Pillo, Gianni

86

Laurea Honoris Causa LAUDATIO DI  

E-print Network

inafferrabile". Ciò è dipeso dal fatto di ignorare che se è vero che tutte le culture meritano rispetto, non è e ascoltiamo nei dibattiti, quali "la cultura della pedofilia" o "la cultura punk". Cosa dovremmo

Sproston, Jeremy

87

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI CUMULATIVA  

E-print Network

dalla Assicurazione Beneficiario : In caso di morte gli eredi legittimi o testamentari, in tutti gli produca lesioni corporali obiettivamente constatabili, le quali abbiano per conseguenza la morte e/o una

88

OSSERVAZIONI SUL COMPORTAMENTO DI SUPERFICIE DEL GRANDE SQUALO BIANCO Carcharodon carcharias (L.) SU PREDE PASSIVE A DYER ISLAND (SUDAFRICA) OBSERVATIONS ABOUT SURFACE BEHAVIOUR OF THE GREAT WHITE SHARK Carcharodon carcharias (L.)IN PRESENCE OF PASSIVE PREYS AT DYER ISLAND (SOUTHAFRICA)  

Microsoft Academic Search

DURING 4 STUDY EXPEDITIONS IN SOUTHAFRICA, PERFORMED IN 2000, 2003, 2004 AND 2005, OBSERVATIONS ABOUT SURFACE PREDATORY BEHAVIOUR OF THE GREAT WHITE SHARK IN PRESENCE OF PASSIVE PREYS WERE MADE. OBSERVATIONS WERE CARRIED OUT BY UNLIMITED SHARK DIVING BOATS AND BY CAGE DIVING AROUND DYER ISLAND, ABOUT 5 MILES FAR FROM GANSBAAI. DURING THE 27 OBSERVATION DAYS WERE IDENTIFIED 78

P. MICARELLI; S. SPINETTI; S. TRIPEPI; E. SPERONE

89

BANDO DI CONCORSO PER L'ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER L'IMMATRICOLAZIONE ED ISCRIZIONE AD ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO ANNO  

E-print Network

ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO ANNO ACCADEMICO DI CORSI DI LAUREA ATTIVI PRESSO L'UNIVERSITA' DI SALERNO all'iscrizione ad anni successivi al primo anno di corso per il conseguimento di una laurea (primo Anni Universitari successivi al I: aver superato almeno il 50% degli esami previsti dal piano di studi

Costagliola, Gennaro

90

Anno accademico 2013/2014 Modulo di adesione al piano di completamento di studio del percorso formativo  

E-print Network

formativo Laurea Magistrale in Fisica (15277) - Curriculum Geofisica (ordinamento 270/04) Il sottoscritto/INF/CHIM Fisica dell'atmosfera 9 FIS/06 Meccanica razionale 6 MAT/07 Dinamica atmosferica 9 FIS/06 Fisica della terra solida: sismologia 6 FIS/06 Laboratorio di fisica 12 FIS/01 Tirocinio di preparazione alla tesi di

Roma "La Sapienza", Università di

91

Sul problema del cambiamento di variabili nella teoria delle distribuzioni  

Microsoft Academic Search

RiassuntoIl seguente lavoro ha come scopo principale quello di studiare, nell'ambito della teoria delle distribuzioni diL. Schwartz, il problema di una trasformazione di variabili. In particolare si dimostrano alcune formule relative alle funzioni singolari\\u000a di Dirac di uso frequente nelle teorie quantistiche.

S. Albertoni; M. Cugiani

1951-01-01

92

SAPIENZA UNIVERSIT DI ROMA CATTEDRA "ENRICO FERMI"  

E-print Network

SAPIENZA UNIVERSIT? DI ROMA CATTEDRA "ENRICO FERMI" La Cattedra "Enrico Fermi" è stata istituita nel 2011 dal MIUR per promuovere la Lezioni Enrico Fermi aperte al pubblico non specialistico. DIPARTIMENTO DI

Zaccarelli, Emanuela

93

Laboratorio di Storia, Archeologia e Topografia  

E-print Network

. Gli scheletri da due tombe della necropoli A di Entella (Palermo) Pier Francesco Fabbri 515 The Oscan Pestavecchia (Palermo) Pier Francesco Fabbri, Roberta Schettino, Stefano Vassallo 613 Le metope arcaiche di

Abbondandolo, Alberto

94

GUIDA alla iscrizione ai test di ammissione  

E-print Network

password) che permetteranno di accedere ai servizi online e alla rete wifi. La procedura è predisposta per accesso (username e password) e l'invio di un piccolo resoconto via posta elettronica. A questo punto puoi

Malerba, Donato

95

UNIVERSIT DEGLI STUDI DI PADOVA Ufficio Stampa  

E-print Network

suggestiva ipotesi ha provato a rispondere Antonio Marazzi, docente di Antropologia Culturale dell, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA), in via Cesarotti 10/12 a Padova. Nella visione di Marazzi i robot

Schenato, Luca

96

Universit`a degli studi di Perugia dispense del corso di  

E-print Network

Universit`a degli studi di Perugia dispense del corso di: Teoria delle funzioni Prof. Calogero`a a ricordo della Sua Opera feconda nella crescita dell'Ateneo Perugia, 19 Settembre 1998 Queste dispense queste dispense erano state "tramandate" in forma di fotocopia; ho deciso quindi di dare loro una veste

Sambucini, Anna Rita

97

Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Universit degli Studi di Roma "La Sapienza"  

E-print Network

Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Università degli Studi di Roma "La; Responsabile scientifico prof. Paolo Costantino; presso il Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". #12;Pag 2 Art. 2 (Durata, rinnovo e importo

Di Pillo, Gianni

98

Universit degli studi di Roma "la Sapienza" Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin"  

E-print Network

Università degli studi di Roma "la Sapienza" Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Sede di via A. Borelli, 50 I ­ 00161 ROMA - T (+39) 06 49918030 - F (+39) 06 4457516 P (Macrosettore 05/B1 - Zoologia e Antropologia), presso il Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "C. Darwin

Di Pillo, Gianni

99

Ai Presidi di Facolt Al Direttore della Scuola Superiore di Studi Avanzati Sapienz  

E-print Network

Ai Presidi di Facoltà Al Direttore della Scuola Superiore di Studi Avanzati Sapienz Ai Direttori di interuniversitari di Ricerca Al Presidente del Sistema Bibliotecario Sapienza Al Direttore del Sistema Bibliotecario Sapienza Al Presidente del Polo Museale Al Direttore del Polo Museale Al Presidente del Centro Info

Di Pillo, Gianni

100

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n. 29 in concorso del seguente assegno Cat. B ,Tip. II Responsabile: Prof. Francesco Sciortino SSD: FIS/03 Titolo convocazioni se è previsto il colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L

Guidoni, Leonardo

101

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n. 95 in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. II Responsabile: Prof. Paolo de Bernardis SSD: FIS/05 Titolo colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

102

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n. 94 in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. II Responsabile: Prof. Fabio Sciarrino SSD: FIS/03 Titolo della colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

103

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n.20 in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. II Responsabile: Prof. Remo Ruffini SSD: FIS/ 02 Titolo della colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

104

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n. 50 seguente assegno Cat. B Tip. II Responsabile: Prof. Giovanni Ciccotti SSD: FIS/ 03 Titolo della Ricerca colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

105

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n. 125 in concorso del seguente assegno Cat. B , Tip. II Responsabile: Prof. Tullio Scopigno SSD: FIS/03 Titolo della colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

106

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n. 52 seguente assegno Cat. B Tip. II Responsabile: Prof. Roberto Contino SSD: FIS/ 02 Titolo della Ricerca colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

107

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. I, D.D.n. 112 in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. I Responsabile: Prof.ssa Simonetta Gentile SSD: FIS/ 01 Titolo colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

108

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. I, D.D.n.93/12 del in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. I Responsabile: Prof. Giancarlo Ruocco SSD: FIS/03 Titolo della colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

109

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. I, D.D.n. 144 di ricerca con fondi messi a disposizione dal Dipartimento, VISTO il Bando Cat. B, Tip. I, D.D.n. 91' pubblicato la messa in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. I Responsabile: Prof. Paolo Mataloni SSD

Guidoni, Leonardo

110

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n18 in concorso del seguente assegno Cat. B ,Tip. II Responsabile: Prof. Fulvio Ricci SSD: FIS/01 Titolo della colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

111

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n.46 di ricerca con fondi messi a disposizione dal Dipartimento. VISTO il Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n.20' pubblicato la messa in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. II Responsabile: Prof. Remo Ruffini SSD: FIS

Guidoni, Leonardo

112

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. I, D.D.n .15 in concorso del seguente assegno Cat. B ,Tip. I Responsabile: Prof.ssa Valeria Ferrari SSD: FIS/02 Titolo colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

113

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n. 2 in concorso del seguente assegno Cat. B ,Tip. II Responsabile: Prof. Enzo Marinari SSD: FIS/02 Titolo della colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

114

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n. 33 in concorso del seguente assegno Cat. B ,Tip. II Responsabile: Prof. Mauro Papinutto SSD: FIS/02 Titolo della colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

115

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n 17 in concorso del seguente assegno Cat. B ,Tip. II Responsabile: Prof. Francesco Sciortino SSD: FIS/03 Titolo colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

116

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. I, D.D.n. 53 seguente assegno Cat. B Tip. I Responsabile: Prof. Franco Meddi SSD: FIS/ 05 Titolo della Ricerca: Sviluppo colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

117

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. I, D.D.n. 40 dal Dipartimento. DECRETA Art. 1 E' pubblicato la messa in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. I colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

118

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. I, D.D.n. 111 in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. I Responsabile: Prof. Leonardo Guidoni SSD: FIS/ 03 Titolo della colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

119

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. I, D.D.n. 31 in concorso del seguente assegno Cat. B ,Tip. I Responsabile: Prof. ssa Anna Tramontano SSD: BIO/10 Titolo colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

120

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n.79 in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. II Responsabile: Prof. Remo Ruffini SSD: FIS/ 02 Titolo della colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

121

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. I, D.D.n. 92 in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. I Responsabile: Prof. Paolo Mataloni SSD: FIS/03 Titolo della colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

122

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. I, D.D.n.19 in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. I Responsabile: Prof. Remo Ruffini SSD: FIS/ 02 Titolo della convocazioni se è previsto il colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L

Guidoni, Leonardo

123

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n. 16 in concorso del seguente assegno Cat. B ,Tip. II Responsabile: Prof. Giorgio Parisi SSD: FIS/02 Titolo della colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

124

BANDO DI CONCORSO FONDAZIONE ANNA MARIA CATALANO  

E-print Network

BANDO DI CONCORSO FONDAZIONE ANNA MARIA CATALANO Concorso Regionale per l'assegnazione di n. 3. 1 Premi E' indetto un concorso per l'assegnazione di n. 3 premi a laureati che presentino tesi della Regione Lazio, a condizione che: - abbiano discusso la tesi tra febbraio 2005 e febbraio 2007; - l

Tronci, Enrico

125

Reti di Calcolatori AA 2010/2011  

E-print Network

schermato n Cavo coassiale n Ottici n Fibra ottica n Raggi Laser n Radio n Ponti radio n Satelliti n Reti flessibile filo di vetro costituito da due parti (core e cladding) con indici di rifrazione diversi n Per la legge di Snell, il raggio luminoso (generato da un LED o da un laser) introdotto nella fibra entro un

Lo Cigno, Renato Antonio

126

Reti di Calcolatori AA 2010/2011  

E-print Network

Raggi Laser Radio Ponti radio Satelliti Reti Cellulari #12;locigno@disi.unitn.it 4 Caratteristiche mezzi@disi.unitn.it 14 La Fibra Ottica Minuscolo e flessibile filo di vetro costituito da due parti (core e cladding) con indici di rifrazione diversi Per la legge di Snell, il raggio luminoso (generato da un LED o da un laser

Lo Cigno, Renato Antonio

127

Reti di Calcolatori AA 2010/2011  

E-print Network

non schermato n Cavo coassiale n Ottici n Fibra ottica n Raggi Laser n Radio n Ponti radio n Satelliti Ottica n Minuscolo e flessibile filo di vetro costituito da due parti (core e cladding) con indici di rifrazione diversi n Per la legge di Snell, il raggio luminoso (generato da un LED o da un laser) introdotto

Lo Cigno, Renato Antonio

128

Reti di Calcolatori AA 2009/2010  

E-print Network

sistemi trasmissivi Elettrici Doppino non schermato Cavo coassiale Ottici Fibra ottica Raggi Laser Radio costituito da due parti (core e cladding) con indici di rifrazione diversi Per la legge di Snell, il raggio luminoso (generato da un LED o da un laser) introdotto nella fibra entro un "angolo di accettazione" rimane

Lo Cigno, Renato Antonio

129

ONTOLOGIA DEI SEPOLCRI di Enzo Neppi  

E-print Network

ONTOLOGIA DEI SEPOLCRI di Enzo Neppi 1. Nell'impetuosa fiumana settecentesca di inni alla morte e distinguere due filoni, cioè due diversi modi di pensare la morte e le tombe, che vorrei qui bre- vemente pertinenza quale sistema ontologico, quale concezione della vita, della morte, della natura e dell'uomo ci

Boyer, Edmond

130

Politecnico di Milano Area Approvvigionamenti e Logistica  

E-print Network

Politecnico di Milano Area Approvvigionamenti e Logistica Piazza Leonardo da Vinci, 32 20133 Milano'asilo nido - Campus Leonardo e micro-nido Campus Bovisa del Politecnico di Milano Premesso che tutte le ai sensi del bando di gara in oggetto: Lattanti Campus Leonardo 1 Rotolito Nicolò 2 Pushkin Eleonora

131

Sapienza Universit`a di Roma Dipartimento di Fisica  

E-print Network

was designed by Giuseppe Pagano (1896-1945) between 1932 and 1935. After the death of Guglielmo Marconi, in 1937, it was given the name Istituto Guglielmo Marconi. Originally Paganos building extended over 3400 Medici: Picture of Marconi Building Department of Physics Main Campus of Sapienza Universit`a di Roma

Roma "La Sapienza", Università di

132

Laboratorio didattico di matematica computazionale  

E-print Network

frattale fern (felce) Il frattale fern si ottiene disegnando una successione di punti generati casual frattale Fern `e costruito nel modo seguente. Definiamo il vettore p = [0.85 0.92 0.99 1]T che rappresenta + bi. Esercizio 3. Si scriva una function fern(m) che disegna sul piano i punti rapp- resentati dai

Meini, Beatrice

133

Laura Ricci Dipartimento di Informatica  

E-print Network

Studi di Pisa ADVERTISEMENT PUSH l'edge peer EP pubblica un advertisement lo memorizza nella cacheRemoteAdvertisements(peerId,Type,attribute,value,threshold) l'edge peer invia la query al proprio rendezvous peer solo i rendez-vous peer sono coinvolti nella

Ricci, Laura

134

CATENE DI MARKOV Wolfgang WOESS  

E-print Network

'ampia esposizione dei fondamenti della teoria probabilistica, con vari esempi inclusi nel testo, e si conclude col in luce i legami tra la teoria probabilistica dei processi di Markov e la teoria analitica del poten- ziale, studiando il caso particolare della teoria del potenziale nel discreto. Dove possibile, si #18;e

Woess, Wolfgang

135

Laboratorio didattico di matematica computazionale  

E-print Network

frattale fern (felce) Il frattale fern si ottiene generando e disegnando una successione (potenzial- mente;Esercizio 1. Si scriva una function fern(m) che disegna sul piano i punti rap- presentati dai vettori xk troppo grande). Il comando octave :1> fern (5000); dopo un po' di attesa, dovrebbe produrre la figura

Meini, Beatrice

136

Laboratorio didattico di matematica computazionale  

E-print Network

frattale fern (felce) Il frattale fern si ottiene generando e disegnando una successione (potenzial- mente;Esercizio 1. Si scriva una function fern(m) che disegna sul piano i punti rapp- resentati dai vettori xk troppo grande). Il comando octave :1> fern (5000); dopo un po' di attesa, dovrebbe produrre la figura

Meini, Beatrice

137

il finanziamento di progetti ambientali  

E-print Network

PREFAZIONE IV RINGRAZIAMENTI v AVVERTENZA v CONTATTI v LINK UTILI v INTRODUZIONE 1 INFORMAZIONI SULL ENV-2004-00287-02-00-IT-TRA-00.DOC iii #12;PREFAZIONE Sono passati più di tre anni dalla pubblicazione nuovi approcci all'ambiente. Da anni la politica ambientale è sviluppata consultando i soggetti

De Cindio, Fiorella

138

*Associazione Euratom-ENEA-CNR, Istituto di Fisica del Plasma, Milano, Italy **INFM and Dipartimento di Fisica, II Universit di Roma 'Tor Vergata', Rome, Italy  

E-print Network

________________________ *Associazione Euratom-ENEA-CNR, Istituto di Fisica del Plasma, Milano, Italy **INFM and Dipartimento di Fisica, II Università di Roma 'Tor Vergata', Rome, Italy ***ENEA fellow

Vlad, Gregorio

139

Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento Medicina Sperimentale  

E-print Network

Sindrome di Klinefelter" a favore del Dipartimento di Medicina Sperimentale dell'Università degli Studi di and related disorders in the klinefelter syndrome" finanziata dal Ministero della Salute, di cui è concernenti i vari aspetti endocrino-metabolici e sessuali dei pazienti con Sindrome di Klinefelter". #12;Art

Guidoni, Leonardo

140

1/2/2001 Lezione N. 3 Uso di Internet  

E-print Network

dedicata una finestra sul PC client. Utilizziamo il telnet per creare da Pesaro un file di testo (xxx.txt) sul computer di Ferrara. Trasferimento di file ­ FTP. Il File Transfer Protocol (FTP) consente di al server specificandone l'indirizzo. Es: collegamento Telnet da un PC di Pesaro (client) a tre

Bogliolo, Alessandro

141

Norme Attuative della Scuola di Dottorato in Fisica  

E-print Network

1 Norme Attuative della Scuola di Dottorato in Fisica Approvate dal Consiglio di Dipartimento di Fisica il 19 aprile 2004 e modificato nelle sedute del 9 maggio 2006, del 13 febbraio 2007 e del 29 maggio 2008 #12;Norme Attuative della Scuola di Dottorato di Ricerca in Fisica 1 INDICE Art. 1 - Norme

142

Il ruolo di Guglielmo Marconi  

Microsoft Academic Search

\\u000a Marconi, come risulta dai verbali, non era molto assiduo alle riunioni del Direttorio del CNR. In quel periodo, nonostante\\u000a il manifestarsi dei primi sintomi dellamalattia cardiaca che lavrebbe condotto alla morte nel 1937, continuava a dividersi\\u000a fra numerosi impegni: la Reale Accademia dItalia di cui era stato nominato da poco presidente, la costruzione della prima\\u000a stazione radio del Vaticano, gli

Franco Foresta Martin; Geppi Calcara

143

Introduzione al Laboratorio di Fisica  

NASA Astrophysics Data System (ADS)

La Fisica (dal greco ?? ??????: le cose naturali) si pone l'obiettivo di descrivere e prevedere il comportamento dei fenomeni naturali, nonch degli apparati e degli strumenti, che hanno reso e rendono la nostra vita pi comoda ed efficiente. Tale obiettivo viene perseguito mediante un'attenta osservazione dei fenomeni, con una conseguente schematizzazione dell'osservazione, per fornire una conoscenza della realt oggettiva, affidabile, verificabile e condivisibile.

Ciullo, Giuseppe

144

Centro di Documentazione Europea di Verona ApprofondimentiApprofondimentiApprofondimentiApprofondimenti  

E-print Network

costituzionale italiano e europeocostituzionale italiano e europeocostituzionale italiano e europeocostituzionale italiano e europeo Università degli Studi di VeronaUniversità degli Studi di VeronaUniversità degli Studi

Romeo, Alessandro

145

Area Servizi Bibliotecari di Ateneo Modulo di versamento per il Servizio ILL  

E-print Network

: Politecnico di Milano Intestato a: Politecnico di Milano Piazza Leonardo da Vinci, 32 ­20133 Milano Eseguito : Prestito ILL nr. Timbro avvenuto pagamento Banca Piazza Leonardo da Vinci, 32 ­20133 Milano Eseguito da da Residente in Euro ................. (.....................................) Causale versamento

146

Insiemi: nascita di unidea matematica  

Microsoft Academic Search

\\u000a Quella di insieme una buona idea da esaminare, come esempio di nascita di unidea matematica, perch non si perde nelloscurit\\u000a della preistoria come molte altre a proposito delle quali possiamo fare solo congetture e precari esperimenti mentali. La\\u000a possiamo osservare come in laboratorio: vicina a noi e documentata (anche se non perfettamente, perch troppo spesso ci\\u000a si sofferma

G. Lolli

147

Pagina 1 Curriculum Vitae di SEGURINI Maria  

E-print Network

Pagina 1 ­ Curriculum Vitae di SEGURINI Maria C U R R I C U L U M F O R M A T I V O E P R O F E S S I O N A L E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARIA SEGURINI Indirizzo Politecnico di Milano Piazza L. Da Vinci, 32 Telefono 02 2399 2429 335 40 3569 E-mail maria.segurini@polimi.it Nazionalità italiana Data di

148

Universit degli Studi di Palermo Facolt di Scienze MM. FF. NN.  

E-print Network

every other particle of hydrogen, &c. ... John Dalton, A New System of Chemical Philosophy (Manchester Corsi di Studio in Chimica Dall'atomismo di Dalton a Cannizzaro 16 marzo 2006 - ore 9,00 Dipartimenti da figure di primissimo piano della Chimica e nella Fisica dell'Ottocento (Dalton, Gay

Spagnolo, Filippo

149

Universit degli studi di Roma "la Sapienza" Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin"  

E-print Network

Accademico del 25.09.2012 con la quale al Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" sono di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" appartenente alla macro-area A deve cofinanziare gli "Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza", con la presentazione diretta da parte

Di Pillo, Gianni

150

Universit degli studi di Roma "la Sapienza" Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin"  

E-print Network

"Charles Darwin", cui il Corso di Laurea in Biotecnologie Agro- Industriali afferisce, ai Direttori deiUniversità degli studi di Roma "la Sapienza" Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Segreteria amministrativa p.le Aldo Moro, 5 ­ 00185 ROMA - T (+39) 06 4991 2758 / 2303 - F (+39

Di Pillo, Gianni

151

Linguaggio universale, riduzioni, e teorema di Rice Linguaggio universale, riduzioni, e teorema di Rice  

E-print Network

Linguaggio universale, riduzioni, e teorema di Rice Linguaggio universale, riduzioni, e teorema di Rice #12;Il linguaggio universale Il linguaggio universale Lu e' l'insieme delle stringhe binarie che, riduzioni, e teorema di Rice #12;Il problema dell'arresto Data una TM M, definiamo H(M) l'insieme delle

Rossi, Francesca

152

Dipartimento di Informatica e Scienze dell'Informazione  

E-print Network

Dipartimento di Matematica, Universit`a di Modena e Reggio Emilia, Modena, Italy and INFN, Sezione di Genova are consistent kernel methods which can be easily implemented. The intuition behind our approach is that

Rosasco, Lorenzo

153

nj J1,...,Jn p1,...,pn i Ji di Ji Ci di ?i(Ci ? di) Ci < di Ji ?i(di ? Ci) ?ni ...  

E-print Network

n joWs haDe distinct due dates with earliness and tardiness costs. Fast ... has a due date di ...... s. , results are very similar, as indicated in the first line of Table 1. ..... time, 3rd Multidisciplinary International Scheduling Conference: Theory.

Francis Sourd,,,

154

ELEZIONI GIUNTA DEL DIPARTIMENTO DI MATEMATICA ELETTORATO ATTIVO PROVVISORIO DEI DOCENTI  

E-print Network

I Fascia 2 BADESCU LUCIAN SILVESTRU Professore di I Fascia 3 BELTRAMETTI MAURO CLAUDIO Professore di Fascia 25 DI BENEDETTO FABIO Professore di II Fascia 26 GUALA ELDA Professore di II Fascia 27 MORA FULVIO Professore di I Fascia 2 BELTRAMETTI MAURO CLAUDIO Professore di I Fascia 3 BOTTARO GIANFRANCO Professore di

Robbiano, Lorenzo

155

ELEZIONI GIUNTA DEL DIPARTIMENTO DI MATEMATICA ELETTORATO ATTIVO DEFINITIVO DEI DOCENTI  

E-print Network

I Fascia 2 BADESCU LUCIAN SILVESTRU Professore di I Fascia 3 BELTRAMETTI MAURO CLAUDIO Professore di Fascia 25 DI BENEDETTO FABIO Professore di II Fascia 26 GUALA ELDA Professore di II Fascia 27 MORA FULVIO Professore di I Fascia 2 BELTRAMETTI MAURO CLAUDIO Professore di I Fascia 3 BOTTARO GIANFRANCO Professore di

Robbiano, Lorenzo

156

Pagina 1 Curriculum Vitae di C U R R I C U L U M  

E-print Network

di lavoro POLITECNICO DI MILANO P.zza Leonardo da Vinci, 32 Milano · Tipo di impiego Dirigente dell indirizzo del datore di lavoro POLITECNICO DI MILANO P.zza Leonardo da Vinci, 32 Milano · Tipo di impiego/12/2012 · Nome e indirizzo del datore di lavoro POLITECNICO DI MILANO P.zza Leonardo da Vinci, 32 Milano · Tipo

157

Esercitazione del 28 febbraio 2003 Progetto del sistema di controllo di vibrazione per la sospensione di un'automobile  

E-print Network

sospensione di un'automobile (sospensione attiva) Il sistema raffigurato rappresenta lo schema semplificato pneumatico-ammortizzatore-telaio di un'automobile. Il sistema è caratterizzato dalla massa equivalente M dell'automobile esercitare sulla ruota e sul telaio dell'automobile e come azione disturbante d il profilo dell'asperità del

Monaco, Salvatore

158

Esercitazione del 14 febbraio 2003 Progetto del sistema di controllo di vibrazione per la sospensione di un'automobile  

E-print Network

sospensione di un'automobile (sospensione attiva) Il sistema raffigurato rappresenta lo schema semplificato pneumatico-ammortizzatore-telaio di un'automobile. Il sistema è caratterizzato dalla massa equivalente M dell'automobile esercitare sulla ruota e sul telaio dell'automobile e come azione disturbante d il profilo dell'asperità del

Monaco, Salvatore

159

Esercitazione del 21 marzo 2003 Progetto del sistema di controllo di vibrazione per la sospensione di un'automobile  

E-print Network

di un'automobile (sospensione attiva) Il sistema raffigurato rappresenta lo schema semplificato pneumatico-ammortizzatore-telaio di un'automobile. Il sistema è caratterizzato dalla massa equivalente M dell'automobile esercitare sulla ruota e sul telaio dell'automobile e come azione disturbante d il profilo dell'asperità del

Monaco, Salvatore

160

Esercitazione del 7 marzo 2003 Progetto del sistema di controllo di vibrazione per la sospensione di un'automobile  

E-print Network

di un'automobile (sospensione attiva) Il sistema raffigurato rappresenta lo schema semplificato pneumatico-ammortizzatore-telaio di un'automobile. Il sistema è caratterizzato dalla massa equivalente M dell'automobile esercitare sulla ruota e sul telaio dell'automobile e come azione disturbante d il profilo dell'asperità del

Monaco, Salvatore

161

Anno accademico 2013/2014 Modulo di adesione al piano di completamento di studio del percorso formativo  

E-print Network

formativo Laurea Magistrale in Fisica (15277) ­ Teorico generale (ordinamento 270/04) Indirizzo 2: FISICA a scelta di informatica, matematica o chimica * 6 MAT/INF/CHIM Fisica nucleare e subnucleare II 6 FIS/04 critici Meccanica statistica dei sistemi disordinati Fisica dei sistemi a molti corpi Transizione di fase

Roma "La Sapienza", Università di

162

Anno accademico 2013/2014 Modulo di adesione al piano di completamento di studio del percorso formativo  

E-print Network

formativo Laurea Magistrale in Fisica (15277)- Curriculum Storico, Epistemologico e didattico (ordinamento chimica * 6 MAT/INF/CHIM Storia della fisica I 9 FIS/08 Fisica nucleare e subnucleare II 6 FIS/04 Meccanica razionale 6 MAT/07 Fondamenti della Fisica 9 FIS/08 Laboratorio di fisica 12 FIS/01 Tirocinio di

Roma "La Sapienza", Università di

163

COMUNICATO STAMPA Accordo di collaborazione tra l'Universit degli Studi di Salerno, la Conferenza dei Sindaci  

E-print Network

Vuilleumier (Sindaco di Ravello), Andrea Reale (Sindaco di Minori nonché delegato della Conferenza dei Sindaci Viggiani (Direttore generale dell'AOU "S. Giovanni di Dio-Ruggi d'Aragona"), Aurelio Tommasetti (Rettore

Costagliola, Gennaro

164

LE CLAUSOLE DI ESONERO DELLA RESPONSABILITA' NEL LEASING FINANZIARIO.  

E-print Network

??L'elaborato analizza le clausole di esonero della responsabilit che ricorrono nei formulari del contratto di leasing finanziario, poste a favore della societ concedente. Particolare attenzione (more)

MONTAGNANI, ELISA

2013-01-01

165

UNIVERSIT DEGLI STUDI DI PADOVA Ufficio Stampa  

E-print Network

Fabio" ha donato la quota di 12.000 euro a favore delle ricerche che vengono svolte dal gruppo guidato dal dott. Mauro Marchetti e coordinato dal prof. Konstantinos Priftis, dell'Ateneo di Padova. Alla cerimonia, attorniato dai suoi amici, era presente anche Fabio, ragazzo affetto da Sclerosi Laterale

Cesare, Bernardo

166

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n. 32 in concorso del seguente assegno Cat. B ,Tip. II Responsabile: Prof. Mauro Papinutto SSD: FIS/02 Titolo della, ivi comprese le convocazioni se è previsto il colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo

Guidoni, Leonardo

167

Pagina 1 -Curriculum vitae di Serena Accettura  

E-print Network

amministrativo gestionale cat. D3 presso l'Area Affari Legali (ex Ripartizione del Personale) ­ Ufficio Contenzioso -Settore Contenzioso del Lavoro Funzionario cat. D2 ­ D3 presso la Direzione Generale (ex Università La Sapienza di Roma ­ cat. D2 #12;Pagina 2 - Curriculum vitae di Serena Accettura Corso del

Guidoni, Leonardo

168

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n. 142 in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. II Responsabile: Prof. Paolo de Bernardis SSD: FIS/05 Titolo comunicazione, ivi comprese le convocazioni se è previsto il colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro

Guidoni, Leonardo

169

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. I, D.D.n. 19 in concorso del seguente assegno Cat. B ,Tip. I Responsabile: Prof. Fabio Bellini SSD: FIS/01 Titolo della inviare ogni comunicazione, ivi comprese le convocazioni se è previsto il colloquio orale, senza che vi

Guidoni, Leonardo

170

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. I, D.D.n 14 in concorso del seguente assegno Cat. B ,Tip. I Responsabile: Prof.ssa Maria Grazia Betti SSD: FIS/03 Titolo inviare ogni comunicazione, ivi comprese le convocazioni se è previsto il colloquio orale, senza che vi

Guidoni, Leonardo

171

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n. 27 in concorso del seguente assegno Cat. B ,Tip. II Responsabile: Prof. Leonardo Guidoni SSD: FIS/07 Titolo della inviare ogni comunicazione, ivi comprese le convocazioni se è previsto il colloquio orale, senza che vi

Guidoni, Leonardo

172

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. I, D.D.n. 91 in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. I Responsabile: Prof. Paolo Mataloni SSD: FIS/03 Titolo della comunicazione, ivi comprese le convocazioni se è previsto il colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro

Guidoni, Leonardo

173

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n. 145 in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. II Responsabile: Prof.ssa Anna Tramontano SSD: BIO/10 Titolo comunicazione, ivi comprese le convocazioni se è previsto il colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro

Guidoni, Leonardo

174

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. I, D.D.n. 109 in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. I Responsabile: Prof. Francesco Sciortino SSD: FIS/03 Titolo, ivi comprese le #12;2 convocazioni se è previsto il colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro

Guidoni, Leonardo

175

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n. 90 in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. II Responsabile: Prof. Francesco Sciortino SSD: FIS/03 Titolo comunicazione, ivi comprese le convocazioni se è previsto il colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro

Guidoni, Leonardo

176

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n. 110 in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. II Responsabile: Prof.ssa Anna Tramontano SSD: BIO/10 Titolo comunicazione, ivi comprese le convocazioni se è previsto il colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro

Guidoni, Leonardo

177

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n. 143 del seguente assegno Cat. B , Tip. II Responsabile: Prof. Leonardo Guidoni SSD: FIS/07 Titolo della comunicazione, ivi comprese le convocazioni se è previsto il colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro

Guidoni, Leonardo

178

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n. 28 in concorso del seguente assegno Cat. B ,Tip. II Responsabile: Prof. Paolo de Bernardis SSD: FIS/05 Titolo, ivi comprese le convocazioni se è previsto il colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo

Guidoni, Leonardo

179

DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA" Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attivit di ricerca  

E-print Network

conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip. II, D.D.n.18 in concorso del seguente assegno Cat. B Tip. II Responsabile: Prof. Paolo de Bernardis SSD: FIS/ 05 Titolo, ivi comprese le convocazioni se è previsto il colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo

Guidoni, Leonardo

180

Curriculum Vit Christian DiCanio  

E-print Network

. (submitted) Sociophonetic analysis of young Peninsular Spanish women's voice quality. 1 #12;DiCanio, CCurriculum Vitæ Christian DiCanio dicanio at haskins dot yale dot edu http Postdoctoral Research Associate, Haskins Laboratories NSF Grant: From Endangered Language Documentation

181

Brian DiDonna Curriculum Vitae  

E-print Network

, California, March 2001. Contributed Conference Presentations B.A. DiDonna, A.J. Levine "Filamin cross Meeting, Los Angeles, California, March 2005. B.A. DiDonna, A.J. Levine, "Criticality in actin-filamin University of Chicago, Chicago, IL 1994 B.S. Physics cum laude, Stanford University, Palo Alto, CA

Levine, Alex J.

182

universit`a facolt`a di  

E-print Network

­ Trento #12; ii #12; iii Ringraziamenti Al termine di questo dottorato, e anche di questi tre anni Tutte le altre persone con cui ho ``interagito scientificamen­ te'' in questi anni: Marco Cadoli, Enrico MRG@DIST: Adolfo, Alessandro A., Ales­ sandro C., Alessandro M., Claudio, Enrico, Lele, Luca V., Marco

Sebastiani, Roberto

183

Edge Di raction of Complex Rays S. J. Chapman  

E-print Network

Edge Di#11;raction of Complex Rays S. J. Chapman J. M. H. Lawry J. R. Ockendon V. H. Saward of the Geometrical Theory of Di#11;raction to complex rays is considered. The key di#11;erence with real rays arises Introduction The application of traditional ray theory to di#11;raction problems has been well un- derstood

Chapman, Jon

184

STUDIO SULLA PROPAGAZIONE DI CRICCHE IN PANNELLI SANDWICH (AL NOMEX)  

Microsoft Academic Search

Sommario In questo lavoro viene analizzato il comportamento Damage Tolerant di un pannello a costruzione sandwich in Alluminio-Nomex utilizzato per fusoliere di elicotteri e soggetto a carico di taglio. Il provino stato testato in una cornice dedicata per trasmettere un carico pulsante di puro taglio. Una cricca artificiale stata realizzata al centro del pannello su una delle pelli

M. Giglio; A. Manes

185

Nome e Cognome:......................................................... Matricola:................ II Esonero di Teoria dei Sistemi  

E-print Network

:................ II Esonero di Teoria dei Sistemi Gruppo A-L 12 Dicembre 2003 1) E' data la seguente funzione di:......................................................... Matricola:................ II Esonero di Teoria dei Sistemi Gruppo A-L 18 Dicembre 2003 1) E' data la Teoria dei Sistemi Gruppo A-L 18 Dicembre 2003 1) E' data la seguente funzione di trasferimento: F(s) = k

Monaco, Salvatore

186

Complementi agli Appunti di Teoria dei Gruppi. Roberto Catenacci  

E-print Network

INDICE 1 Complementi agli Appunti di Teoria dei Gruppi. Roberto Catenacci Versione del 14 Ottobre 2009 Argomenti selezionati di Teoria dei Gruppi svolti a lezione e nei seminari, non contenuti negli Appunti per il corso di Teoria dei Gruppi. Testi di riferimento consigliati: I.N. Herstein, Algebra

Catenacci, Roberto

187

2001/02 Lezione N. 20 Uso di Internet  

E-print Network

dedicata una finestra sul PC client. Utilizziamo il telnet per creare da Urbino un file di testo (info.txt) sul computer di Stanford. Trasferimento di file ­ FTP. Il File Transfer Protocol (FTP) consente di al server specificandone l'indirizzo. Es: collegamento Telnet da un PC della Sogesta (client) a tre

Bogliolo, Alessandro

188

Sapienza Universit di Roma Area per l'Internazionalizzazione  

E-print Network

/internazionale Modulo accettazione Borsa LLP-Leonardo da Vinci (Progetto YOUR-JOB-IN-EUROPE 2) La mancata consegna del: · accettare la Borsa di tirocinio Leonardo da Vinci di 24 settimane consecutive con una data di inizio motivo di esclusione da eventuali successivi progetti Leonardo da Vinci. AUTORIZZAZIONE AL TRATTAMENTO

Guidoni, Leonardo

189

Pagina 1 Curriculum Vitae di Longoni, Dora M.  

E-print Network

indirizzo del datore di lavoro Politecnico di Milano, P.zza Leonardo da Vinci, 32, 20133 MILANO · Tipo di gestione di 9 progetti finanziati nell'ambito del programma Leonardo da Vinci (fino al 2007) · Dal al Nov S S I O N A L E INFORMAZIONI PERSONALI Nome LONGONI, DORA MARIA CORNELIA Indirizzo P.zza Leonardo da

190

40 CFR 721.10325 - Cyclosilazanes, di-Me, Me hydrogen, polymers with di-Me, Me hydrogen silazanes, reaction products...  

Code of Federal Regulations, 2013 CFR

...2013-07-01 false Cyclosilazanes, di-Me, Me hydrogen, polymers with di-Me, Me hydrogen silazanes, reaction products with 3-(triethoxysilyl...721.10325 Cyclosilazanes, di-Me, Me hydrogen, polymers with di-Me, Me hydrogen...

2013-07-01

191

40 CFR 721.10325 - Cyclosilazanes, di-Me, Me hydrogen, polymers with di-Me, Me hydrogen silazanes, reaction products...  

Code of Federal Regulations, 2012 CFR

...2012-07-01 false Cyclosilazanes, di-Me, Me hydrogen, polymers with di-Me, Me hydrogen silazanes, reaction products with 3-(triethoxysilyl...721.10325 Cyclosilazanes, di-Me, Me hydrogen, polymers with di-Me, Me hydrogen...

2012-07-01

192

40 CFR 721.10325 - Cyclosilazanes, di-Me, Me hydrogen, polymers with di-Me, Me hydrogen silazanes, reaction products...  

...2014-07-01 false Cyclosilazanes, di-Me, Me hydrogen, polymers with di-Me, Me hydrogen silazanes, reaction products with 3-(triethoxysilyl...721.10325 Cyclosilazanes, di-Me, Me hydrogen, polymers with di-Me, Me hydrogen...

2014-07-01

193

CORSI DI STUDIO AD ACCESSO CON VERIFICA DEI SAPERI MINIMI A.A. 2013-2014 AREA "LINGUE E LETTERATURE STRANIERE" -PROVA DI LINGUA INGLESE  

E-print Network

comprensione (reading comprehension), 1 esercizio di ascolto comprensione (listening comprehension). test lettura e comprensione (reading comprehension), 1 esercizio di ascolto comprensione (listening cloze test, 1 esercizi di lettura e comprensione (reading comprehension), 1 esercizio di ascolto

Romeo, Alessandro

194

Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia Sede Legale: Via Morego, 30 16163 Genova Uffici di Roma: Via Guidubaldo del Monte, 54 00197 Roma  

E-print Network

Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia Sede Legale: Via Morego, 30 16163 Genova Uffici di Roma.I. 09198791007 Procurement Direction La Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia sta attualmente selezionando settimanali. Facilitazioni previste: servizio navetta aziendale. #12;Fondazione Istituto Italiano di

Robbiano, Lorenzo

195

BANDO 2/2011 Procedura comparativa per l'affidamento di un incarico di lavoro autonomo con contratto di  

E-print Network

/IT/489 ­ finanziato nell'ambito del Programma settoriale Leonardo da Vinci; vista la delibera del programma settoriale Leonardo da Vinci e a progetti incentrati su tematiche strettamente connesse al tema di

Guidoni, Leonardo

196

3 Il "piccolo" Teorema di Fermat Pierre de Fermat, francese, giudice presso il tribunale di Tolosa, `e con-  

E-print Network

3 Il "piccolo" Teorema di Fermat Pierre de Fermat, francese, giudice presso il tribunale di Tolosa. Bachet de M´eziriac. Una delle caratteristiche dell'attivit`a matematica di Fermat fu quella di non contemporanei (tra i quali principalmente il religioso M. Mersenne). Nel 1640, ad esempio, Fermat comunic`o a B

Fontana, Marco

197

Studio delle caratteristiche fisico-meccaniche di miscele SMA Binder con alto contenuto di fresato.  

E-print Network

??Notoriamente i conglomerati bituminosi Stone Mastic Asphalt (SMA) esibiscono elevate prestazioni in termini di resistenza alle deformazioni permanenti e durabilit nei confronti dei carichi indotti (more)

CAMPANILE, FILIPPO EMANUELE

2012-01-01

198

Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata 1 International Workshop on Astroparticle Physics and Instrumentation, August 9-11, 2003, Seoul, Korea  

E-print Network

Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 1 International Workshop and PAMELA experiments Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata #12;Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 2 What is the Universe made of ? Bright

Morselli, Aldo

199

Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Search for Dark Matter with GLAST  

E-print Network

Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Search for Dark Matter with GLAST Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata #12;Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2

Morselli, Aldo

200

BANDO DI PARTECIPAZIONE al PREMIO TESI "ADRIANA CAVA" Adriana Cava Jazz Ballet in collaborazione con il DAMS di Torino, in occasione del  

E-print Network

BANDO DI PARTECIPAZIONE al PREMIO TESI "ADRIANA CAVA" Adriana Cava Jazz Ballet in collaborazione territorio nazionale, per celebrare l'attività della scuola e della compagnia di danza jazz di Adriana Cava danzatori jazz e per la divulgazione di un genere di danza e di spettacolo fra i più conosciuti e diffusi

Di Pillo, Gianni

201

Universita degli Studi di Siena Description  

E-print Network

't possible to talk about Siena without food. The boar (in particular the "cinta senese") and the hare a glass of wine as well: Chianti, Brunello di Montalcino, Montepulciano... And for dessert: cantucci

Bristol, University of

202

Intorno ad un teorema di Hodge sulla teoria della base per le curve di una superficie algebrica  

Microsoft Academic Search

SuntoSi dimostra, con procedimento algebrico-geometrico assai semplice, un teorema diHodge sulla teoria della base per le curve tracciate sopra una superficie algebrica; da questo si traggono poi varie conseguenze,\\u000a concernenti i gradi virtuali delle curve di una superficie algebrica o delle corrispondenze fra due curve algebriche, il principio\\u000a di degenerazione diEnriques, e la teoria diSeveri delle corrispondenze fra due superficie

Beniamino Segre

1937-01-01

203

Detection of cyclic di-AMP using a competitive ELISA with a unique pneumococcal cyclic di-AMP binding protein.  

PubMed

Cyclic di-AMP (c-di-AMP) is a recently recognized bacterial signaling molecule. In this study, a competitive enzyme-linked immunosorbent assay (ELISA) for the quantification of c-di-AMP was developed using a novel pneumococcal c-di-AMP binding protein (CabP). With this method, c-di-AMP concentrations in biological samples can be quickly and accurately quantified. PMID:25239824

Underwood, Adam J; Zhang, Yang; Metzger, Dennis W; Bai, Guangchun

2014-12-01

204

Tentativo di una Teoria Dei Raggi ?  

Microsoft Academic Search

SuntoSi propone una teoria quantitativa dellemissione dei raggi \\\\ in cui si ammette lesistenza del neutrino e si tratta lemissione\\u000a degli elettroni e dei neutrini da un nucleo allalto della disintegrazione ? con un procedimento simile a quello seguito nella\\u000a teoria dell irradiazione per descrivere lemissione di un quanto di luce da un atomo eccitato. Vengono dedotte delle

Enrico Fermi

1934-01-01

205

Lelaboratore di von Neumann  

Microsoft Academic Search

\\u000a \\u000a John von Neumann nacque ebreo ed ungherese a Budapest il 28 dicembre 1903 come Janos Neumann, e mor cattolico e statunitense a Washington l8 febbraio 1957 con il nome con cui tutti lo conoscono. Teorizz il funzionamento\\u000a di un calcolatore tramite programmi immessi nella memoria centrale, insieme a dati da elaborare. Il grande merito di John von Neumann fu dimostrare

Giovanni Carlo Ettorre

206

DEBRIS FLOW AND DAM-BREAK SURGES: EXPERIMENTAL ANALYSIS AND TWO-PHASE MODELLING Colate detritiche ed onde di sommersione conseguenti al crollo di opere di ritenuta: modellizzazione numerica e confronto con dati sperimentali  

Microsoft Academic Search

Lo studio del comportamento fluidodinamico e reologico di colate detriti- che e di onde di sommersione, conseguenti al crollo istantaneo di un'opera di ritenuta (Dam-Break), nei casi in cui sia accettata una schematizzazione monodimensionale del fenomeno, si basa sulle equazioni di De Saint Venant (SV). Nella presente memoria viene sviluppato un algoritmo alle differenze finite per l'integrazione delle equazioni di

S. Mambretti; E. Larcan; D. De

207

Condensed Matter Seminar Titl U d di A i DiTitle: Understanding Aggregation Diseases  

E-print Network

inhibitors and found that some can prevent aggregation by shifting intramolecular diffusion outCondensed Matter Seminar Titl U d di A i DiTitle: Understanding Aggregation Diseases from Physical ensembles may be the ultimate speed limit of folding and play a crucial role in aggregation, misfolding

Baskaran, Mark

208

Exclusive e+e-, di-photon and di-jet production at the Tevatron  

SciTech Connect

Results from studies on exclusive production of electron-position pair, di-photon, and dijet production at CDF in proton-antiproton collisions at the Fermilab Tevatron are presented. THe first observation and cross section measurements of exclusive e{sup +}e{sup -} and di-jet production in hadron-hadron collisions are emphasized.

Terashi, Koji; /Rockefeller U.

2007-05-01

209

Area Servizi Bibliotecari di Ateneo Modulo di versamento per il Servizio ILL  

E-print Network

IBAN : IT34 T056 9601 6200 00001600X69 Intestato a: Politecnico di Milano Piazza Leonardo da Vinci, 32 di Milano Piazza Leonardo da Vinci, 32 ­20133 Milano Milano, Eseguito da Residente in *Euro ­20133 Milano Milano, Eseguito da Residente in *Euro

210

Area Servizi Bibliotecari di Ateneo Modulo di versamento peril Servizio DD  

E-print Network

IBAN : IT34 T056 9601 6200 00001600X69 Intestato a: Politecnico di Milano Piazza Leonardo da Vinci, 32 di Milano Piazza Leonardo da Vinci, 32 ­20133 Milano Milano, Eseguito da Residente in *Euro ­20133 Milano Milano, Eseguito da Residente in *Euro

211

FACOLT DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE a.a. 2012-2013 SAPERI MINIMI  

E-print Network

in: 2 cloze test, 2 esercizi di lettura e comprensione (reading comprehension), 1 esercizio di comprensione (reading comprehension), 1 esercizio di ascolto comprensione (listening comprehension). test lettura e comprensione (reading comprehension), 1 esercizio di ascolto comprensione (listening

Romeo, Alessandro

212

Verde Sport S.p.A. con il patrocinio di Assicurazioni Generali e il sostegno di Telecom Italia, bandisce un concorso per il conferimento di 6 premi del valore di 1.000 euro ciascuno a favore di laureati in  

E-print Network

e sport (www.mastersbs.it); Impiantistica sportiva (www.mastersbs.it); Doping sportivo, sia comeBIBLIOTECA STEFANO BENETTON Verde Sport S.p.A. con il patrocinio di Assicurazioni Generali e il ciascuno a favore di laureati in Università italiane con tesi su temi riguardanti lo sport o la

Guidoni, Leonardo

213

Universit degli Studi di Genova Inaugurazione anno accademico 2008-2009  

E-print Network

erano senza dubbio vittima di uno stato di morte apparente. Allo scopo di evitare questo macabro evento sul presunto cadavere affinché la diagnosi di morte fosse certa. Fra questi, ad esempio, porre davanti il termine "morte cerebrale" in occasione del trapianto di rene eseguito prelevando gli organi di un

Genova, Università degli Studi di

214

Programma per la Ricerca Sanitaria 2008: attivit di ricerca finalizzata  

E-print Network

caratteri) · Durata (mesi) · Diagramma di Gantt del Progetto (da allegare) Sintetica descrizione del) · Durata (mesi) · Diagramma di Gantt del Progetto (da allegare) Sintetica descrizione del Progetto

De Cindio, Fiorella

215

Nome e Cognome:......................................................... Matricola:................ Compito di Teoria dei Sistemi  

E-print Network

:................ Compito di Teoria dei Sistemi Gruppo A-L 25 Ottobre 2003 1) Si consideri il sistema a tempo continuo _x:......................................................... Matricola:................ Compito di Teoria dei Sistemi Gruppo A-L 25 Ottobre 2003 1) Si consideri il

Monaco, Salvatore

216

Nome e Cognome:......................................................... Matricola:................ Esonero di Teoria dei Sistemi  

E-print Network

:................ Esonero di Teoria dei Sistemi Gruppo A-L 29 Novembre 2003 1) La risposta forzata µe data dalla:......................................................... Matricola:................ Esonero di Teoria dei Sistemi Gruppo A-L 29 Novembre 2003 1) La risposta forzata

Monaco, Salvatore

217

Gianpaolo Cugola -Sistemi Informativi in Rete 1 Polit ecnico di  

E-print Network

client · html, linguaggi di scripting (javascript, vbscript), applet, tecnologie basate su plugin (flash javascript vbscript applet flash vrml .... Gianpaolo Cugola - Sistemi Informativi in Rete 3 Polit ecnico di

Cugola, Gianpaolo

218

Syllabus di Fisica per l'ammissione al quarto anno  

E-print Network

Syllabus di Fisica per l'ammissione al quarto anno della Scuola Normale Superiore Meccanica consigliati: Fermi, Termodinamica Huang, Statistical Mechanics Fisica statistica 1) teoria cinetica: l e di Bose. testi consigliati: Huang, Statistical Mechanics Landau e Lifshitz, Fisica statistica

Abbondandolo, Alberto

219

14 Ottobre 2013 Universit degli Studi di Milano  

E-print Network

Rossi - Università degli Studi di Pavia 11.15 Coffee Break 11.45 Integrazione alimentare con omega-3 Sollievo della Sofferenza" San Giovanni Rotondo, Foggia 12.15 Acidi grassi omega-3: dalla ricerca di base

De Cindio, Fiorella

220

Corsi di laurea magistrale in italiano (cittadini UE)  

E-print Network

Corsi di laurea magistrale in italiano (cittadini UE) ATTENZIONE: se sei interessato ai Corsi con timbro Apostille laddove previsto), tradotto ufficialmente in italiano e munito di dichiarazione tradotto ufficialmente in italiano se non disponibile in inglese nella versione originale; per

221

UNIVERSIT DECL! STUDI DI CATANIA Protocollo Generale -Albo Ufficiale  

E-print Network

"Sviluppo di Micro e Nano-tecnologie e Sistemi Avanzati per la Salute dell'uomo - HIPPOCRATES", codice progetto "Sviluppo di Micro e Nano-tecnologie e Sistemi Avanzati per la Salute dell'uomo - HIPPOCRATES

Bella, Giampaolo

222

CONOSCENZAL'UNIVERSIT IN MOVIMENTO UNIVERSIT DEGLI STUDI DI TORINO  

E-print Network

morte... DAL RACCONTO DISTOPIA (DIS-TO-PIA) DI ALESSANDRO PERISSINOTTO CHE APRE QUESTO VOLUME La nLa n l'università di Torino, cadde nel sonno profondo e tormentato che precede la morte... DAL RACCONTO

Sproston, Jeremy

223

Di-leptons at the Bevalac  

SciTech Connect

Recent results on the production of di-leptons measured by the Di-Lepton-Spectrometer (DLS) collaboration are discussed. Results are reported from observations made on p /plus/ Be collisions with proton beams from 1.0 to 4.9 GeV and on Ca collisions with calcium beams of 1.0 to 2.0 GeV/A. The shape of the distributions are similar to that at higher energies. The low mass cross section appears to be explained by ..pi..-..pi.. annihilation, but detailed calculations are needed to substantiate that hypothesis. (LEN)

Matis, H.S.

1988-03-01

224

UNIVERSIT`A DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Facolt`a di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali  

E-print Network

UNIVERSIT`A DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Facolt`a di Scienze Matematiche, Fisiche e approach . . . . . . . . . . 51 2.4 Excited states in DFT . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 64 3 in practice . . . . . . . . . . . . . . 75 3.2 Quasiparticles and Green Functions approach

Botti, Silvana

225

in un disegno di David Levine (copyright New York Revue)  

E-print Network

, Mahler, Loos, von Hofmannstahl, Klimt, Schönberg, Schiele, Schlick, Hahn, Kokoschka, Schnitzler, Broch, Rudolf Carnap, Otto Neurath, Olga Neurath (sorella di Otto, matematica di talento, cieca e grande fumatrice di sigari), Hans Hahn -, mantenendo tuttavia fin da allora una distanza critica dalle idee del

Bartocci, Claudio

226

Course: ASTRONOMY in agreement with Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)  

E-print Network

ASTRONOMIA "GALILEO GALILEI" Duration 3 years Number of positions Scholarships funded by the University n._4 29 July 2014, 9.30 a.m. - Room Rosino, Dipartimento di Fisica e Astronomia "Galileo Galilei.m. - Room Riunioni, Dipartimento di Fisica e Astronomia "Galileo Galilei", Universita' di Padova - Vicolo

Schenato, Luca

227

Relativit`a --Teoria di Dirac Nicola Cabibbo  

E-print Network

Relativit`a -- Teoria di Dirac Nicola Cabibbo 28 gennaio 2003 1 #12;2 Sommario Questi appunti partono dalla definizione del gruppo di Lorentz e della teoria dei vettori e tensori. Nel secondo capitolo presentiamo la teoria degli spinori e in generale delle rappresen- tazioni del gruppo di Lorentz. Nel terzo

Roma "La Sapienza", Università di

228

IL CONTRIBUTO DI ROBERTO CONTI ALLA TEORIA MATEMATICA DEI CONTROLLI  

E-print Network

IL CONTRIBUTO DI ROBERTO CONTI ALLA TEORIA MATEMATICA DEI CONTROLLI Roberto Conti ha dato, in particolare, su quella parte dell'attivit`a scientifica di Roberto Conti che rientra nell'ambito della teoria, per dare un'idea di quello che Roberto Conti ha rappresentato per lo sviluppo della teoria matematica

Bacciotti, Andrea

229

CORSO DI "TEORIA DEGLI INSIEMI" DOCENTE: Alessandro Berarducci  

E-print Network

CORSO DI "TEORIA DEGLI INSIEMI" DOCENTE: Alessandro Berarducci Anno di corso: 2009-2010 Laurea dei modelli della teoria assiomatica degli insiemi. Nella prima parte presenteremo il modello di G applicazione otterremo in particolare l'indipendenza dell'ipotesi del continuo dagli altri assiomi della teoria

Berarducci, Alessandro

230

URINARY BIOMARKERS OF DI-ISONONYL PHTHALATE IN RATS  

EPA Science Inventory

Commercial di-isononyl phthalate (DiNP) is a mixture of various branched-chain dialkyl phthalates mainly containing ninecarbon alkyl isomers. At high doses in rodents, DiNP is a carcinogen, and a developmental toxicant. After exposure, the diester isomers are de-esterified to for...

231

Petrogenesis of garnet lherzolite, Cima di Gagnone, Lepontine Alps  

Microsoft Academic Search

Garnet lherzolite at Cima di Gagnone has chemical and mineralogical properties similar to those of other garnet lherzolites in the lower Pennine Adula\\/Cima Lunga Nappe (Alpe Arami, Monte Duria). The Cima di Gagnone occurrence encloses mafic boudins that belong to an eclogite-metarodingite suite common in the numerous neighboring ultramafic lenses. The ultramafic rocks at Cima di Gagnone, including the garnet

Bernard W. Evans; Volkmar Trommsdorff

1978-01-01

232

Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Search for Dark Matter in Space  

E-print Network

Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Search for Dark Matter in Space Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 2 Neutralino WIMPs Assume present in the galactic

Morselli, Aldo

233

Consiglio di Area Didattica in Scienze e Tecnologie Fisiche, Scienze Fisiche e Scienze dell'Universo A.A. 2013/14 -CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FISICA  

E-print Network

'Universo A.A. 2013/14 - CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FISICA Classe di laurea: 20/S ­ Codice corso di generale Materia condensata Elettronica dei dispositivi a stato solido Fisica nucleare e subnucleare II Fisica nucleare e subnucleare II Laboratorio di elettronica Laboratorio di elettronica Un esame a scelta

Roma "La Sapienza", Università di

234

Anno accademico 2013/2014 Modulo di adesione al piano di completamento di studio del percorso formativo  

E-print Network

formativo Laurea Magistrale in Fisica (15277) - Curriculum Fisica della materia (ordinamento 270/04) Il FIS/02 Fisica dei solidi I 6 FIS/03 Meccanica razionale 6 MAT/07 Laboratorio di Fisica 12 FIS/01 Un corso a scelta tra (del 2° anno): Fisica dei sistemi a molti corpi Fisica dei sistemi dinamici Meccanica

Roma "La Sapienza", Università di

235

Anno accademico 2013/2014 Modulo di adesione al piano di completamento di studio del percorso formativo  

E-print Network

formativo Laurea Magistrale in Fisica (15277) - Curriculum Biosistemi (ordinamento 270/04) Il sottoscritto molecolare 9 FIS/07 Un corso a scelta tra (del 1° anno): Fisica biologica Fisica medica 9 FIS/03 Meccanica razionale 6 MAT/07 Laboratorio di fisica 12 FIS/01 Un corso a scelta tra (del 2° anno): Biofisica

Roma "La Sapienza", Università di

236

Anno accademico 2013/2014 Modulo di adesione al piano di completamento di studio del percorso formativo  

E-print Network

formativo Laurea Magistrale in Fisica (15277) - Curriculum Fisica nucleare e sub- nucleare (ordinamento 270, matematica o chimica gli affini e integrativi indicati nel Regolamento* 6 MAT/INF/CHIM/ Fisica nucleare e subnucleare II 9 FIS/04 Meccanica razionale 6 MAT/07 Laboratorio di Fisica 12 FIS/01 Fisica nucleare e

Roma "La Sapienza", Università di

237

Anno accademico 2013/2014 Modulo di adesione al piano di completamento di studio del percorso formativo  

E-print Network

formativo Laurea Magistrale in Fisica - Curriculum Storico, Epistemologico e didattico (ordinamento 270 formative CFU SSD Fisica teorica: meccanica quantistica relativistica 6 FIS/02 Materia condensata 6 FIS/03 Corso a scelta di informatica, matematica o chimica 6 MAT/INF/CHIM Storia della fisica I 9 FIS/08 Fisica

Roma "La Sapienza", Università di

238

Copyright by the Italian Society of Silviculture and Forest Ecology. Proposta di una metodologia di analisi della variazione di superficie  

E-print Network

protocol: a study case in Northern Italy. According to art. 3.3 of the Kyoto Protocol, Italy, like other to attain the goals appointed from the Kyoto Proto- col. Keywords: Kyoto protocol, afforestation protocollo di Kyoto: il caso della Comunità Montana del Grappa (TV) Salvadori I, Pilli R, Anfodillo

Anfodillo, Tommaso

239

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per il conferimento di due posti di cat. EP, posizione economica EP1, dell'area tecnica, tecnico scientifica ed elaborazione dati,con rapporto di  

E-print Network

1 Concorso pubblico, per titoli ed esami, per il conferimento di due posti di cat. EP, posizione ammessi dovranno presentarsi per sostenere la prova orale del concorso in epigrafe, muniti di un valido

Guidoni, Leonardo

240

Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Direzione Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale  

E-print Network

il Bando del 28 gennaio 2013; - Preso atto del verbale del 19 febbraio 2013 redatto dalla Commissione ASSEGNAZIONE ICA R/17 SPS/ 08 BRAND DESIGN ­ LABORATORIO DI PROGETTAZIONE DELL'IDENTITA' VISIVA Organizzazione

Guidoni, Leonardo

241

Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Medicina Molecolare  

E-print Network

COLLABORAZIONE AD ATTIVITA' DI RICERCA Cat. B tipo I - SSD MED/50 Codice Bando: PRIN1011/LEMBO La prova orale ricerca cat. B tipo I - ssd MED/50 - codice bando: PRIN1011/LEMBO, è stata rinviata al giorno 23 ottobre

Guidoni, Leonardo

242

Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Centro Interdipartimentale di Ricerca e Servizio  

E-print Network

digitali relativi alle immagini delle iscrizioni dell'antica Capua per la banca dati EDR, destinati al alle immagini delle iscrizioni dell'antica Capua per la banca dati EDR, destinati al programma di

Guidoni, Leonardo

243

Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Centro Interdipartimentale di Ricerca e Servizio  

E-print Network

digitali relativi alle immagini delle iscrizioni dell'antica Capua per la banca dati EDR, destinati al relativi alle immagini delle iscrizioni dell'antica Capua per la banca dati EDR, destinati al programma di

Guidoni, Leonardo

244

Appunti di Fisica Matematica III-II semestre Lezioni di Sandro Graffi  

E-print Network

perpendicolarmente all'asse x. 1 Jean le Rond d'Alembert (Parigi 1717-Parigi 1783). L'equazione fu da lui scritta nel equazione delle delle onde o equazione di D'Alembert1 . Essa descrive tutti i fenomeni ondulatori lineari. L. Dimostraimo che z(x, t) altro non `e che la soluzione dell'equazione di d'Alembert: 2 z x2 = 1 v2 2 z t2 (4

Bologna, Università di

245

RSEF ERASMUS Responsabili Scientifici Erasmus di Facolt  

E-print Network

Per i corsi afferenti al Dipartimento di Scienze dell'Antichità: Department of Ancient World Studies greco-latini, italiani, scenico- musicali: Department of Latin and Greek, Italian, scenic: Department of Art history and performing arts (Visual, Digital Arts, theatre, cinema, dance, cultural

Guidoni, Leonardo

246

Biopreservation of Fior di Latte cheese.  

PubMed

In this study a new biopreservation system consisting of an active sodium alginate coating containing Lactobacillus reuteri applied to Fior di Latte cheese was studied. The final aim was to extend cheese shelf life by the in situ production of reuterin. Experimental trials were carried out with and without glycerol. How the fermentation time could improve the production of reuterin, enabling Fior di Latte shelf life, was also assessed. To this aim, the experimental analyses were conducted in 2 different trials, using 2 different production batches of samples. In the first one, Fior di Latte samples were dipped into the active sodium alginate solution prepared on the same day of their production, whereas in the second trial, samples were dipped into the active solution prepared 48h before their production to allow a proper fermentation of the inoculated microorganism. Microbiological and sensory quality indices were monitored to prove the effectiveness of biopreservation on product quality during storage. In the first trial, the combination of the probiotic microorganism with glycerol improved the microbial quality by 1 d compared with the same active solution without glycerol, whereas the 48-h-fermented active alginate solution (second trial) showed a further improved microbial quality. The application of an active coating enriched with L. reuteri and glycerol to Fior di Latte cheese is an optimal and innovative way to preserve the product and at the same time, with a combination of an optimal fermentation time, to prolong its microbial quality and thus its shelf life. PMID:24952776

Angiolillo, L; Conte, A; Zambrini, A V; Del Nobile, M A

2014-09-01

247

Candidato/a. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Corso di Laurea . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  

E-print Network

, altrove. Si ha dunque che: P(X = 3) = ( 5 3 ) (0, 25)3 (0, 75)5-3 = 5! 3! · 2! · (0, 0156) · (0, 5625) = 10 · (0, 0156) · (0, 5625) = 0, 0879. Svolgimento punto c) La probabilit di estrarre almeno tre carte

Corrado, Tanasi

248

Wiki Content Templating Angelo Di Iorio  

E-print Network

Wiki Content Templating Angelo Di Iorio Computer Science Department University of Bologna Mura@cs.unibo.it ABSTRACT Wiki content templating enables reuse of content structures among wiki pages. In this paper we constrained (LC) templating and show its implemen- tation in the Moin wiki engine. We also show how LC tem

Zacchiroli, Stefano - Laboratoire Preuves, Programmes et Systèmes, Université Paris 7

249

Constrained Wiki: an Oxymoron? Angelo Di Iorio  

E-print Network

Constrained Wiki: an Oxymoron? Angelo Di Iorio Department of Computer Science University of Bologna@cs.unibo.it ABSTRACT In this paper we propose a new wiki concept -- light con- straints -- designed to encode community of constraining user editing of wiki con- tent seems to inherently contradict "The Wiki Way", it is well

Zacchiroli, Stefano - Laboratoire Preuves, Programmes et Systèmes, Université Paris 7

250

Teoria delle Categorie Scuola Estiva di Logica  

E-print Network

Teoria delle Categorie Scuola Estiva di Logica Gargnano del Garda 27/08 - 01/09/2007 Eugenio Moggi moggi@disi.unige.it DISI, Univ. of Genova Teoria delle Categorie ­ p. #12;Introduzione e Motivazioni, Meloni Teoria delle Categorie ­ p. #12;Introduzione e Motivazioni Nowadays there several books, e

Moggi, Eugenio

251

UNIVERSIT DEGLI STUDI DI PADOVA Ufficio Stampa  

E-print Network

in Albania Dal 2001 esiste il Servizio Civile Nazionale, l'opportunità proposta ai giovani tra i diciotto e i stato l'intervento in Albania chiamato "Caschi bianchi oltre le vendette", svolto dal 22 giugno al 1 in Albania e approfondire il dibattito sul ruolo dei corpi civili di pace, associazioni numerose in Italia

Cesare, Bernardo

252

Di-codon Usage for Gene Classification  

NASA Astrophysics Data System (ADS)

Classification of genes into biologically related groups facilitates inference of their functions. Codon usage bias has been described previously as a potential feature for gene classification. In this paper, we demonstrate that di-codon usage can further improve classification of genes. By using both codon and di-codon features, we achieve near perfect accuracies for the classification of HLA molecules into major classes and sub-classes. The method is illustrated on 1,841 HLA sequences which are classified into two major classes, HLA-I and HLA-II. Major classes are further classified into sub-groups. A binary SVM using di-codon usage patterns achieved 99.95% accuracy in the classification of HLA genes into major HLA classes; and multi-class SVM achieved accuracy rates of 99.82% and 99.03% for sub-class classification of HLA-I and HLA-II genes, respectively. Furthermore, by combining codon and di-codon usages, the prediction accuracies reached 100%, 99.82%, and 99.84% for HLA major class classification, and for sub-class classification of HLA-I and HLA-II genes, respectively.

Nguyen, Minh N.; Ma, Jianmin; Fogel, Gary B.; Rajapakse, Jagath C.

253

GEOTHERMAL HEAT PUMPS Jack DiEnna  

E-print Network

by DOE, "a Geothermal heat pump is a highly efficient RENEWABLE energy technology". #12;ArgumentGEOTHERMAL HEAT PUMPS THE "PLAYBOOK" Jack DiEnna Executive Director The Geothermal National What do we call it... Geothermal, Ground Source, GeoExchange. The feds call it geothermal heat pumps

254

CON TITOLO DI STUDIO CONSEGUITO IN ITALIA  

E-print Network

ITALIANO O STUDENTE U.E. - titolo accademico: il conseguimento del titolo accademico in Italia può essere Consolato Italiano) su carta intestata completa di relativo timbro in originale; - traduzione ufficiale del Rappresentanza Italiana all'estero competente per territorio (Ambasciata Italiana o Consolato Italiano); - titolo

255

Dipartimento di Matematica G. CONSONNI, G. PISTONE  

E-print Network

Duca degli Abruzzi, 24-10129 Torino-Italia #12;1 Algebraic Bayesian analysis of contingency tables and Politecnico di Torino, Italy Abstract: In this paper we consider a Bayesian analysis of contingency tables al to consider mixture models for contingency tables, where the components of the mixture, which we call model

Ceragioli, Francesca

256

Dipartimento di Ingegneria Astronautica, Elettrica ed Energetica  

E-print Network

assegno di ricerca per il settore scientifico disciplinare ING-IND/19 dal titolo "Development of RELAP5-3D of RELAP5-3D /PHISICS coupled codes model for the study of the Oskarshamn-2 1999 instability event

Guidoni, Leonardo

257

CYCLIC DI-NUCLEOTIDE SIGNALLING ENTERS THE EUKARYOTE DOMAIN  

PubMed Central

SUMMARY Cyclic di-GMP (c-di-GMP) is the prevalent intracellular signalling intermediate in bacteria. It triggers a spectrum of responses that cause bacteria to shift from a swarming motile phase to sessile biofilm formation. However, additional functions for c-di-GMP and roles for related molecules, such as c-di-AMP and c-AMP-GMP continue to be uncovered. The first usage of cyclic-di-nucleotide (c-di-NMP) signalling in the eukaryote domain emerged only recently. In Dictyostelid social amoebas, c-di-GMP is a secreted signal that induces motile amoebas to differentiate into sessile stalk cells. In humans, c-di-NMPs, which are either produced endogenously in response to foreign DNA or by invading bacterial pathogens, trigger the innate immune system by activating the expression of interferon genes. STING, the human c-di-NMP receptor, is conserved throughout metazoa and their closest unicellular relatives, suggesting protist origins for human c-di-NMP signalling. Compared to the limited number of conserved protein domains that detect the second messengers cAMP and cGMP, the domains that detect the c-di-NMPs are surprisingly varied. PMID:24136904

Schaap, Pauline

2014-01-01

258

Corporate governance, risk management e responsabilit sociale fra presente e futuro dellattivit di internal auditing  

Microsoft Academic Search

Negli studi pi recenti condotti sullinternal auditing si evidenzia come, in un numero via via maggiore di aziende, il raggio di azione di tale funzione tenda ad estendersi dalle tradizionali attivit di compliance e di revisione gestionale alla verifica dei sistemi di corporate governance e di gestione dei rischi. Alcuni studiosi ritengono, inoltre, che nei prossimi anni, gli internal auditor

Marco Allegrini; Giuseppe DOnza

2011-01-01

259

Asteroidi  

NASA Astrophysics Data System (ADS)

Contents: Parte I: Asteroidi. 1. Introduzione. 2. Dinamica degli asteroidi. 3. Distribuzione degli asteroidi. 4. Propriet fisiche degli asteroidi. 5. Interrelazioni nel Sistema Solare. Parte II: Le Osservazioni. 6. La pianificazione. 7. Astrometria. 8. Fotometria. Appendici: A. Tempo delle Effemeridi e Tempo Universale. B. Calcolo Effemeridi. C. Guida all'utilizzo del Minor Planet Software rel. 8. D. Determinazione della Coordinate Geografiche di una postazione di osservazione dalle Coordinate Metriche U.T.M. nella principale cartografia italiana.

Foglia, Sergio; Morbidelli, Alessandro; Masi, Gianluca; Carusi, Andrea

2006-10-01

260

Biomaterial based sulphur di oxide gas sensor  

NASA Astrophysics Data System (ADS)

Biomaterials are getting importance in the present research field of sensors. In this present paper performance of biomaterial based gas sensor made of gum Arabica and garlic extract had been studied. Extract of garlic clove with multiple medicinal and chemical utility can be proved to be useful in sensing Sulphur di Oxide gas. On exposure to Sulphur di Oxide gas the material under observation suffers some temporary structural change, which can be observed in form of amplified potentiometric change through simple electronic circuitry. Exploiting this very property a potentiometric gas sensor of faster response and recovery time can be designed. In this work sensing property of the said material has been studied through DC conductance, FTIR spectrum etc.

Ghosh, P. K.; Sarkar, A.

2013-06-01

261

NUOVO DISEGNO DI UNA PROTESI TRANS-TIBIALE IN MATERIALE COMPOSITO  

Microsoft Academic Search

Sommario In questo lavoro descritta la procedura speriment ale utilizzata per verificare la tenuta strutturale di protesi di arti inferiori in materiale composito a fibra di carbonio secondo la norma ISO 10328. Due tipi di protesi sono state sperimentalmente verific ate attraverso attrezzature appositamente progettat e per prove sperimentali statiche e di fatica: una pe r camminare costituita da

C. Colombo; B. Mangiante; F. Ricotti

262

Analisi e misurazioni a tariffario del Dipartimento di Medicina clinica e prevenzione  

E-print Network

nucleici specie-specifici, tossine, fattori di virulenza mediante reazione PCR/Real-Time PCR 36,00 5 Ricerca di Campylobacter jejuni mediante Real-Time PCR 36,00 6 Ricerca di Chlamydophila pneumoniae mediante Real-Time PCR 36,00 7 Ricerca di Chlamydia trachomatis mediante Real-Time PCR 36,00 8 Ricerca di

Milano-Bicocca, Università

263

Decreto n. 11/10 Il Direttore del Dipartimento di Fisica  

E-print Network

Decreto n. 11/10 Il Direttore del Dipartimento di Fisica Visto il Regolamento relativo al in data 26/11/2007; Vista la delibera del Consiglio del Dipartimento di Fisica del 16/09/2009; Vista la Dipartimento di Fisica per il programma di ricerca dal titolo"Studio di Cosmologia e Fisica Fondamentale dello

Guidoni, Leonardo

264

Decreto n. 10/10 Il Direttore del Dipartimento di Fisica  

E-print Network

Decreto n. 10/10 Il Direttore del Dipartimento di Fisica Visto il Regolamento relativo al in data 26/11/2007; Vista la delibera del Consiglio del Dipartimento di Fisica del 16/09/2009; Vista la Dipartimento di Fisica per il programma di ricerca dal titolo"Studio di Cosmologia e Fisica Fondamentale dello

Guidoni, Leonardo

265

The Migration of Di use Photon Density Waves through Highly Scattering Media  

E-print Network

that the perturbation of the di use photon density wavefronts is captured by standard refraction, di ractionChapter 2 The Migration of Di use Photon Density Waves through Highly Scattering Media When light- fraction at planar interfaces between media with di erent optical properties and their refraction and di

266

Nella magica cornice del Teatro di Documenti va in scena in anteprima nazionale La fata matematica.  

E-print Network

. Si tratta di uno spettacolo dedicato alla straordinaria figura di Ada Byron Lovelace, scritto e FOGACCI, lo spettacolo si isipira all'appassionante storia di Ada Augusta Byron. Ada nacque il 10 dicembre'acutezza di Ada, dalla rigorosa sua preparazione e sorpreso dalla sua capacità di intuire e comprendere il suo

Leonardi, Stefano

267

Cyclic Di-AMP Impairs Potassium Uptake Mediated by a Cyclic Di-AMP Binding Protein in Streptococcus pneumoniae  

PubMed Central

Cyclic di-AMP (c-di-AMP) has been shown to play important roles as a second messenger in bacterial physiology and infections. However, understanding of how the signal is transduced is still limited. Previously, we have characterized a diadenylate cyclase and two c-di-AMP phosphodiesterases in Streptococcus pneumoniae, a Gram-positive pathogen. In this study, we identified a c-di-AMP binding protein (CabP) in S. pneumoniae using c-di-AMP affinity chromatography. We demonstrated that CabP specifically bound c-di-AMP and that this interaction could not be interrupted by competition with other nucleotides, including ATP, cAMP, AMP, phosphoadenylyl adenosine (pApA), and cyclic di-GMP (c-di-GMP). By using a bacterial two-hybrid system and genetic mutagenesis, we showed that CabP directly interacted with a potassium transporter (SPD_0076) and that both proteins were required for pneumococcal growth in media with low concentrations of potassium. Interestingly, the interaction between CabP and SPD_0076 and the efficiency of potassium uptake were impaired by elevated c-di-AMP in pneumococci. These results establish a direct c-di-AMP-mediated signaling pathway that regulates pneumococcal potassium uptake. PMID:24272783

Bai, Yinlan; Yang, Jun; Zarrella, Tiffany M.; Zhang, Yang; Metzger, Dennis W.

2014-01-01

268

Il materiale contenuto in questo documento utilizzabile unicamente per la preparazione dell'esame di Informatica del Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere dell'Universit degli Studi di Torino. Qualsiasi altro utilizzo totale o parziale espressa  

E-print Network

/ricevere dati sulla rete (scheda di rete, modem, ...) ­protocolli per disciplinare le comunicazioni (TCP radio) Mezzo di Trasmissione · diversi dispositivi di I/O: ­modem ­scheda di rete ­scheda wireless 8 modem Computer Modem linea telefonica MOdulazione DEModulazione Computer Modem Accesso residenziale

Anselma, Luca

269

Pagina 1 di 2 Una versione elettronica aggiornata di questo documento disponibile sul portale di Ateneo nella sezione dedicata a tutti i servizi on line (www.unito.it, link  

E-print Network

servizio Wi-fi di UNITO progettato per garantire il massimo livello di protezione, in termini di MYUNITO Le credenziali (username e password) per accedere al Portale ed ai servizi on line sono quelle che, fase propedeutica per l'immatricolazione Password: quella scelta in fase di registrazione al Portale (a

Sproston, Jeremy

270

Thermal and optical studies of some di-methyl-di-alkyl ammonium bromides  

NASA Astrophysics Data System (ADS)

Phase situation of homologous series of di-alkyl-di-methyl ammonium bromides represented by the general formula: 2CnN+2C1Br-, with n equals 10, 12, 14, 16, 18, was investigated by means of differential scanning calorimetry and optical microscopy methods in the temperature range 20-180 degrees C. A more complex polymorphism as already reported was detected. All the compounds studied show at least tow anomalies on the DSC curves. The high-temperature phase which appears below the isotropic phase has lancet-like dendritic texture which can be attributed to SmB phase. The enthalpy changes at the transitions were calculated.

Witko, Waclaw; Godlewska, Malgorzata; Dynarowicz, Patrycja

1998-01-01

271

COMUNICATO STAMPA Protocollo di intesa a sostegno della mobilit studentesca  

E-print Network

Salerno e i comuni di Salerno, Avellino, Baronissi, Battipaglia, Bellizzi, Cava de' Tirreni, Eboli (Avellino), Gianfranco Valiante (Baronissi), Domenico Volpe (Bellizzi), Marco Galdi (Cava de' Tirreni

Costagliola, Gennaro

272

UNIVERSIT DEGLI STUDI DI GENOVA ELETTORATO ATTIVO E PASSIVO STUDENTI CPS  

E-print Network

corsi di studio triennali di Economia 62. PUCCI Alessandro Informazione ed editoria 63. PUGLIESE Matteo di Economia 55. PICONE Matteo Giurista dell'impresa e dell'amministrazione 56. PILI Gabriele Giurista

Robbiano, Lorenzo

273

Prestigiosa Azienda Farmaceutica multinazionale, per il potenziamento della propria rete commerciale, ci ha incaricati di ricercare  

E-print Network

marketing intelligence di territorio circa i competitors e l'efficacia delle iniziative aziendali intraprese pianificate sulla base delle politiche commerciali e di marketing (copertura, frequenza..), al fine di

Robbiano, Lorenzo

274

Corsi di laurea magistrale in italiano (non EU soggiornanti in Italia)  

E-print Network

Corsi di laurea magistrale in italiano (non EU soggiornanti in Italia) ATTENZIONE: se sei in italiano, legalizzato e munito di dichiarazione di valore rilasciata dalla Rappresentanza diplomatica. Il certificato deve essere legalizzato e tradotto ufficialmente in italiano se non disponibile

275

CURRICULUM VITAE DI ROBERTO PONTELLINI Roberto Pontellini nato ad Urbino il 29 aprile del 1960.  

E-print Network

novembre 1989 è risultato vincitore di un concorso per operatore tecnico (V qualifica funzionale) all'Università degli Studi di Urbino presso la Facoltà di SS MM FF NN. Il dr. Pontellini, nel corso degli anni, ha

Lattanzi, Emanuele

276

La grande passione di Pierre de Fermat -nato nel 1601 in una cittadina della Linguadoca non lontano da Tolosa, di professione magistrato, stimato  

E-print Network

La grande passione di Pierre de Fermat - nato nel 1601 in una cittadina della Linguadoca non'Arithmetica del grande matematico di Alessandria ­ Fermat asserì che non è possibile «scomporre un cubo in due problema di teoria dei numeri ­ noto come ultimo teorema di Fermat - che il «tolosano» ha lasciato

Bartocci, Claudio

277

Cellular Automata and Riccati Equation Models for Diffusion of Innovations Automi Cellulari e l'Equazione di Riccati nei Modelli di Diffusione delle Innovazioni  

Microsoft Academic Search

Riassunto: La diffusione di innovazioni in un sistema socialee stata studiata in settori scientifici differenti, avendo spesso come riferimento il lavoro pionieristico di Bass (1969) fondato su un approccio aggregato differenziale. Tuttavia, il fatto che i canali di comunicazione fra persone possano avere un raggio d'azione limitato ha stimolato la modellazione di Automi Cellulari (CA). Qui si propone un'estensione del

Renato Guseo; Mariangela Guidolin

278

L'Universit di Salerno ottiene il Diploma Supplement Label L'Universit di Salerno ha ottenuto dalla Commissione europea il Diploma Supplement Label, un  

E-print Network

L'Università di Salerno ottiene il Diploma Supplement Label L'Università di Salerno ha ottenuto dalla Commissione europea il Diploma Supplement Label, un riconoscimento di prestigio che valorizza i titoli accademici dei nostri laureati. Il Diploma Supplement è un documento integrativo del titolo di

Costagliola, Gennaro

279

Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Medicina Molecolare  

E-print Network

COLLABORAZIONE AD ATTIVITA' DI RICERCA Cat. B tipo I - SSD MED/50 Codice Bando: RicSc2013/LEMBO La prova orale ricerca cat. B tipo I - ssd MED/50 - codice bando: RicSc2013/LEMBO, è stata rinviata al giorno 23 ottobre

Guidoni, Leonardo

280

On the integro-di erential equation associated with di usive crack growth theory  

E-print Network

and Technology Gaithersburg, MD 20899, U.S.A. chuang@nist.gov 3 Max Planck Institute for Metals Research a grain-boundary via a coupled process of surface and grain-boundary di#11;usion within an elastic bi-crystal

Bath, University of

281

Universit degli Studi di Palermo, Facolt di Scienze della Formazione Dottorato in Psicologia  

E-print Network

l'allievo impara molto più di quello che il maestro gli offre" Leonardo da Vinci (1452-1519) #12;- 3 apprendimento. La letteratura che sinora si è interessata all'argomento, ha ormai da tempo messo in luce la

Spagnolo, Filippo

282

Il sistema di crittograa RSA Il teorema di Fermat dice che, se p primo e a mod p 6= 0, allora  

E-print Network

Il sistema di crittogra?a RSA Il teorema di Fermat dice che, se p è primo e a mod p 6= 0, allora ap. Dal teorema di Fermat otteniamo un importante risultato: Se n = p ? r con p e r due numeri primi, poniamo (n) = (p - 1)(r - 1) (questa è detta la funzione di Eulero). Dal teorema di Fermat si ottiene che

Catenacci, Roberto

283

PROTOCOLLO D'INTESA TRA L'UNIVERSIT DEGLI STUDI DI TORINO, IL COMITATO OLIMPICO NAZIONALE ITALIANO, LA SUISM CENTRO DI  

E-print Network

ITALIANO, LA SUISM CENTRO DI SERVIZI DI INTERESSE PER L'ATENEO E LA SCUOLA DELLO SPORT ­ C.O.N.I. PIEMONTE a Torino il 21 ottobre 1955; E C.O.N.I. - Comitato Olimpico Nazionale Italiano ­ P.I. 00993181007 (di Olimpico Nazionale Italiano (C.O.N.I.), la SUISM - Centro di Servizi di interesse per l'Ateneo e la Scuola

Sproston, Jeremy

284

Machine Learning for Robots: A Comparison of Di erent Paradigms  

E-print Network

Machine Learning for Robots: A Comparison of Di erent Paradigms Sridhar Mahadevan Department of the general problem of machine learning. Machine learning is a sub eld of arti cial intelligence (AI), whose programming the robot to operate the machine. Machine learning research has studied many di erent types

Duckett, Tom

285

RSEF ERASMUS Responsabili Scientifici Erasmus di Facolt Erasmus  

E-print Network

=============================================================== FACOLT? FILOSOFIA, LETTERE, SCIENZE UMANISTICHE E STUDI ORIENTALI FACULTY OF PHILOSOPHY, ARTS Dipartimento di Scienze dell'Antichità: For the Department of Ancient World Studies: Prof. Alessandro Maria Dipartimento di Studi greco-latini, italiani, scenico- musicali: For the Department of Latin and Greek, Italian

Di Pillo, Gianni

286

RSEF ERASMUS Responsabili Scientifici Erasmus di Facolt Erasmus  

E-print Network

Dipartimento di Scienze dell'Antichità: For the Department of Ancient World Studies: Prof. Alessandro Maria Dipartimento di Studi greco-latini, italiani, scenico- musicali: For the Department of Latin and Greek, Italian and performing arts (Visual, Digital Arts, theatre, cinema, dance, cultural heritage): Prof. Claudio Zambianchi

Guidoni, Leonardo

287

Verbale della Commissione per il conferimento di n.1 incarico di collaborazione per l'attivit di "Traduzione dall'italiano all'inglese delle schede di insegnamento, del curriculum scientifico dei  

E-print Network

.ra Fara Volpe Le funzioni di Presidente saranno esercitate dal Prof. .Luca Giuliano e di segretario verbalizzante dalla Sig.ra Fara Volpe. Domande pervenute n. 1. La Commissione procede aprendo la busta Sig.ra Fara Volpe Roma, 29. 07. 2010 #12;

Guidoni, Leonardo

288

Notes on viscosity solution for partial di#erential equations  

E-print Network

Notes on viscosity solution for partial di#erential equations Ariela Briani # Dublin City to prove existence and unique­ ness results for viscosity solution of elliptic partial di of viscosity solution, thus the description is sometimes lacking in details and precision. The first part

289

Edge di raction of creeping rays S. J. Chapman  

E-print Network

Edge di#11;raction of creeping rays S. J. Chapman J. R. Ockendon V. H. Saward #3; OCIAM by the scalar two-dimensional Helmholtz equation for the #12;eld that is di#11;racted when surface creeping rays Introduction Creeping rays are real rays that exist in the shadow region of a #12;nite scatterer that is illu

Chapman, Jon

290

Risposte alla crisi Esperienze, proposte e politiche di welfare  

E-print Network

corso di stampa) · Enrico Pugliese, La terza età. Anziani e società in Italia, Il Mulino, 2011 12 Paci, Enrico Pugliese (a cura di), Welfare e promozione delle capacità, 12 Il Mulino, 2011 · Fabio Berton, Matteo Richiardi, Stefano Sacchi, The Political Economy 13 of Work Security and Flexibility

Di Pillo, Gianni

291

Interdisciplinary investigations in support of project DI-MOD  

NASA Technical Reports Server (NTRS)

Interdisciplinary investigations in support of project DI-MOD are discussed. The following subject areas were covered: (1) potential extensions of Project DI-MOD to additional sites in Central America; (2) human migration patterns and their impact on malaria transmission; and (3) an investigation into possible computer-based approaches to the analysis of remotely sensed multispectral data.

Starks, Scott A.

1991-01-01

292

Sapienza Universit di Roma www.uniroma1.it  

E-print Network

Sapienza Università di Roma www.uniroma1.it Sapienza Università di Roma The Enrico Fermi chair The Enrico Fermi chair was established in 2011 by Minister of Education, University and Research (MIUR of the chair will hold a series of Enrico Fermi Lectures in Physics. Lectures are open to the general public

Roma "La Sapienza", Università di

293

Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento Medicina Sperimentale  

E-print Network

the phenotypic variability in Klinefelter syndrome and correlation with associated diseases", PRIN 2009 del quale competenza negli aspetti clinico-laboratoristici della Sindrome di Klinefelter. Profilo 2): a) Laurea Klinefelter. Profilo 3): a) Laurea in tecniche di laboratorio Biomedico; b) Specifica competenza nel dosaggio

Guidoni, Leonardo

294

Documento di concorso Lucky Strike Talented Designer Award 2012  

E-print Network

1 Documento di concorso Lucky Strike Talented Designer Award 2012 8° edizione italiana Il Lucky Strike Talented Designer Award è un concorso bandito dalla Raymond Loewy Foundation Italy. La RLF è nata del design a 360°. Il Lucky Strike Talented Designer Award ha lo scopo di supportare e stimolare le

Segatti, Antonio

295

Gli statement Ogni istruzione di uno script viene chiamata  

E-print Network

' indicata dal simbolo ;. Anche se in ActionScript il ; è opzionale, si consiglia di metterlo ugualmente per ActionScript. Tutte le volte che in un comando viene indicato un nome di una variabile, esso viene per incrementare un punteggio. I tipi In ActionScript le variabili non sono tipate, al contrario dei

Gribaudo, Marco

296

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA PURA ED APPLICATA "G. VITALI"  

E-print Network

ZANNI January 2004. Revised July 2004. Dipartimento di Matematica, Universit`a di Modena e Reggio Emilia for the large quadratic program arising in training Support Vector Machines. These approaches split the problem be generally solved by traditional approaches based on explicit storage of G. The main strategy proposed

Zanni, Luca

297

Reti di calcolatori Modulo I vers. 5.1  

E-print Network

'esperienza e di portare in luce ciò che di occulto c'era ancora nel fenomeno. » (Luigi Galvani) da Wikipedia Primi esperimenti con l'elettricità (Galvani 1783) « Disseccai una rana, la preparai e la collocai sopra #12;8 WAN Circuit switching Primi esperimenti con l'elettricità (Galvani 1783) #12;9 WAN Circuit

Lo Cigno, Renato Antonio

298

ict institute THE ICT INSTITUTE OF POLITECNICO DI MILANO  

E-print Network

ict institute THE ICT INSTITUTE OF POLITECNICO DI MILANO In response to the unprecedented pervasiveness of ICT in the last decades, which has deeply changed the way to do research and innovation, the Politecnico di Milano has promoted the birth of the ICT Institute (http://ictinstitute.polimi.it/). This novel

299

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA  

E-print Network

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Via Leonardo da Vinci Torino, sita in Grugliasco (TO), Via Leonardo da Vinci 44/48. Il suddetto è' stato pubblicato sul sito VETERINARIA Via Leonardo da Vinci, 44/48 - 10095 Grugliasco (Torino) __________________ Sulla base di quanto

Sproston, Jeremy

300

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA  

E-print Network

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Via Leonardo da Vinci Torino, sita in Grugliasco (TO), Via Leonardo da Vinci 44/48. Il suddetto è' stato pubblicato sul sito;UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Via Leonardo da Vinci, 44

Sproston, Jeremy

301

Pagina 1 Curriculum Vitae di Francesca Teresa Saracino  

E-print Network

LEONARDO DA VINCI, 32, MILANO Telefono 02 2399 2527 Fax 02 2399 2133 E-mail francesca con le Imprese Piazza Leonardo da Vinci, 32 - Milano · Tipo di impiego Capo servizio per l Politecnico di Milano, Career Service ­ Area Comunicazione e Relazioni Esterne Piazza Leonardo da Vinci, 32

302

Late Pleistocene climatic variations as recorded in two Italian maar lakes (Lago di Mezzano, Lago Grande di Monticchio)  

Microsoft Academic Search

Sediment profiles from two maar lakes, Lago di Mezzano (central Italy) and Lago Grande di Monticchio (southern Italy), were investigated with respect to their minerogenic and biogenic sediment accumulation rates for a time window spanning the final 20,000yr of the last glaciation. The chronological framework is provided by calibrated radiocarbon ages, varve counting, calculation of sedimentation rates and tephrochronology. In

Antje Ramrath; Bernd Zolitschka; Sabine Wulf; Jrg F. W. Negendank

1999-01-01

303

Nuove segnalazioni di Zootoca vivipara Jaquin e di Vipera berus Linnaeus, in Piemonte, Italia nord-occidentale  

E-print Network

Nuove segnalazioni di Zootoca vivipara Jaquin e di Vipera berus Linnaeus, in Piemonte, Italia nord about Zootoca vivipara and Vipera berus in Piedmont (NW Italy). The former species has been reported for (Zootoca vivipara) e il marasso (Vipera berus). Zootoca vivipara è una specie ad ampia distribuzione

Andreone, Franco

304

Corso di Laurea Triennale in Informatica -a.a. 2012/13 programma sintetico del corso di  

E-print Network

, Numerazione CARDINALIT?, NUMERI CARDINALI Equipotenza tra insiemi: riflessività, simmetria, transitività. Cardinalità di un insieme, numeri cardinali. Insiemi finiti, o numerabili o infiniti non numerabili. Ordinamento tra cardinali; Teorema di Schroeder-Bernstein (senza dimostrazione). Caratterizzazione degli

Gavarini, Fabio

305

RETENCION DE CROMO Y MERCURIO CON ZEOLITAS NATURALES Y SINTETICAS  

Microsoft Academic Search

La presencia de cationes de metales pesados en el agua crea problemas serios por sus efectos txicos sobre animales, plantas y sobre la salud humana. Como existe una gran variedad de procesos industriales que generan este tipo de contaminacin, el control de la presencia de metales pesados en agua es difcil. Se ha usado, para algunos de ellos, tcnicas de

Renn Arriagada; Rafael Garca; Ruby Cid

306

COMPORTAMENTO A FATICA DI COMPONENTI MECCANICI SOGGETTI A SOLLECITAZIONI RANDOM: ANALISI CRITICA DEI METODI IN FREQUENZA  

Microsoft Academic Search

SOMMARIO Nell'ambito della progettazione meccanica, grazie alle enormi potenzialit degli odierni strumenti di calcolo per la modellazione FEM e multibody, ormai realisticamente utilizzabile una procedura di analisi a fatica di componenti meccanici sollecitati in maniera random i cui diversi passi vengono risolti tutti completamente nel dominio della frequenza. La fase pi debole di questa metodologia rimane la valutazione diretta

G. Lori; D. Pioli

307

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN TEORIA E TECNOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE  

E-print Network

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN TEORIA E TECNOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE Regolamento F9201P-11 1073 - FACOLTA' DI PSICOLOGIA F9201P - TEORIA E TECNOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE 2011 Facoltà' DI PSICOLOGIA) il Corso di Laurea Magistrale in TEORIA E TECNOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE, della Classe

Milano-Bicocca, Università

308

1Sara Padovani Fisica Moderna 2009/2010 Universit degli Studi di Udine  

E-print Network

1Sara Padovani Fisica Moderna 2009/2010 Università degli Studi di Udine Corso di laurea in Fisica Computazionale Corso di Fisica Moderna Sara Padovani #12;2Sara Padovani Fisica Moderna 2009/2010 Corso di Fisica solidi (cenni) 7. Fisica dei semiconduttori #12;3Sara Padovani Fisica Moderna 2009/2010 In Meccanica

Giannozzi, Paolo

309

Giacomo Mauro D'Ariano QUIT Group, Dipartimento di Fisica A. Volta, Pavia  

E-print Network

Giacomo Mauro D'Ariano QUIT Group, Dipartimento di Fisica A. Volta, Pavia Casualità di natura, nell'ambito della Scuola di Storia del- la Fisica Aspetti di Storia della Fisica dagli anni trenta al secondo dopoguerra, organizzata dall'AIF (Associazione per l'insegnamento della Fisica), da pubblicarsi su

D'Ariano, Giacomo Mauro

310

UFFICIO STAMPA Per maggiori informazioni: Ufficio Stampa dell'Universit degli Studi di Trento  

E-print Network

universitaria, Museo di Scienze, Collegio di merito e Facoltà di Sociologia Trento, 8 aprile 2011 ­ (e.b.) Se per Rat-Man, il personaggio dei fumetti creato da Leo Ortolani, la cosa più difficile è fermare un giornate, dalle 14 alle 18, nell'aula studio del collegio di merito Bernardo Clesio (via S. Margherita, 15

311

Corsi di Laurea/Laurea a ciclo unico (non EU residenti all'estero)  

E-print Network

italiano è obbligatorio all'inzio di settembre eccetto che per: Corsi di laurea magistrale in lingua dalla competente autorità del ncora nte le tue competenze di italiano. Verranno presi in italiano, o certificato di frequenza all'ultimo anno se non avete a conseguito il titolo; d) certificato

312

DIP. "ISTITUTO ITALIANO DI STUDI ORIENTALI ISO" APPROVAZIONE DEGLI ATTI RELATIVI ALLA SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO  

E-print Network

DIP. "ISTITUTO ITALIANO DI STUDI ORIENTALI ­ ISO" APPROVAZIONE DEGLI ATTI RELATIVI ALLA SELEZIONE DIPARTIMENTO "ISTITUTO ITALIANO DI STUDI ORIENTALI ­ ISO" IL DIRETTORE -visto il Bando di selezione n. 1" (Responsabile scientifico prof.ssa Laura Guazzone), a favore del Dipartimento "Istituto Italiano di Studi

Guidoni, Leonardo

313

AUTORIZZAZIONE SPEDIZIONE DIPLOMA ORIGINALE DI ABILITAZIONE Il/la sottoscritto/a...............................  

E-print Network

AUTORIZZAZIONE SPEDIZIONE DIPLOMA ORIGINALE DI ABILITAZIONE Il/la sottoscritto Post-Lauream alla spedizione del proprio diploma originale di abilitazione all'esercizio della: Università degli Studi di Padova ­servizio cassa (causale: contributo spese postali per spedizione diploma di

Cesare, Bernardo

314

Pagina 1 Curriculum Vitae di Rossella C U R R I C U L U M  

E-print Network

S S I O N A L E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MAGNI ROSSELLA Indirizzo P.zza Leonardo da Vinci, 32 ­ 20133 di lavoro Politecnico di Milano p.zza Leonardo da Vinci, 32 ­ 20133 Milano · Tipo di impiego Capo Milano p.zza Leonardo da Vinci, 32 ­ 20133 Milano · Tipo di impiego Capo Servizio ­ Servizi Generali agli

315

Modelling Service Requirements Variability: The DiVA Way  

NASA Astrophysics Data System (ADS)

This chapter tackles the challenges of variability identification, modelling and implementation for service-based systems. The DiVA methodology is applied to the Mobile Phone Service Portability case-study to demonstrate its solutions to these challenges. The DiVA methodology utilises concepts of Aspect-Oriented Software Development to encapsulate service variants in distinct modules and uses Model-Driven Development techniques to analyse and transform conceptual designs into executable services. The DiVA approach provides a tool-supported methodology for managing dynamic variability in adaptive systems and taming system complexity.

Greenwood, Phil; Chitchyan, Ruzanna; Ayed, Dhouha; Girard-Reydet, Vincent; Fleurey, Franck; Dehlen, Vegard; Solberg, Arnor

316

Corso di Tecnologie Web Prof.ssa Anna Goy  

E-print Network

Corso di Tecnologie Web Prof.ssa Anna Goy - WEB 2.0 e AJAX ESTRATTO DA: Giulia Biamino, Tecnologie Web 2.0 - Ajax: una nuova possibilità di sviluppo, Tesi di Laurea in Scienze della Comunicazione, a.a. 2005/06 [su Web 2.0: par. 1.2, 1.3 (par. 1.3.1 opz.), 1.4; su AJAX: par. 2.1, 2.2, 2.3] #12;1 1.2 Com

Goy, Anna

317

Dipartimento di Fisica, Universit di Pavia -http://fisica.unipv.it/ -a.a. 2013/2014, II semestre Ultima modifica: 24/09/2013 Corso di Laurea in Fisica (triennale)  

E-print Network

Dipartimento di Fisica, Università di Pavia - http://fisica.unipv.it/ - a.a. 2013/2014, II semestre ­ Ultima modifica: 24/09/2013 Corso di Laurea in Fisica (triennale) Orario Lezioni I anno/II semestre Ora mat. 1 Mecc. e termodinamica Met. Informatici della fisica 10-11 Compl. analisi mat. 1 Compl. analisi

318

Dipartimento di Fisica, Universit di Pavia -http://fisica.unipv.it/ -a.a. 2013/2014, II semestre Ultima modifica: 11/02/2014 Corso di Laurea in Fisica (triennale)  

E-print Network

Dipartimento di Fisica, Università di Pavia - http://fisica.unipv.it/ - a.a. 2013/2014, II semestre ­ Ultima modifica: 11/02/2014 Corso di Laurea in Fisica (triennale) Orario Lezioni I anno/II semestre Ora mat. 1 Mecc. e termodinamica Met. Informatici della fisica 10-11 Compl. analisi mat. 1 Compl. analisi

319

Updated 10-12 F. Scott DiLisio  

E-print Network

to Navy C5I programs and requirements. Mr. DiLisio also served as Executive Director, Submarine Forces where he was the principal advisor to the Submarine Force Commander on all matters relating to Undersea

320

La cascata delle citochine in presenza di Xenon.  

E-print Network

??Nell'era moderna numerosi sono gli interventi chirurgici necessari. In risposta allo stress operatorio conseguono molteplici alterazioni negli equilibri dell'organismo, in grado di modificare la prognosi (more)

MARTINI, MATTEO

2011-01-01

321

SOUTH CHINA UNIVERSITY OF TECHNOLOGY POLITECNICO DI TORINO  

E-print Network

SOUTH CHINA UNIVERSITY OF TECHNOLOGY POLITECNICO DI TORINO SINO-EU DOCTORAL SCHOOL #12;URBAN REGENERATION/GUANGZHOU Feng Jiang - South China University of Technology Xu Haohao - South China University of Technology Alessandro Armando

Stein, Oliver

322

Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento Medicina Sperimentale  

E-print Network

affetti dalla S. di Klinefelter ed elaborare un protocollo scientifico da utilizzare per dimostrare l strategies to prevent cardio-metabolic risk and related disorders in the Klinefelter Syndrome" responsabile

Guidoni, Leonardo

323

Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento Medicina Sperimentale  

E-print Network

disorders in the klinefelter syndrome" finanziata dal Ministero della Salute, responsabile scientifico prof-metabolici e sessuali dei pazienti con Sindrome di Klinefelter". COMPETENZE DEL PRESTATORE: 1. Laurea Triennale

Guidoni, Leonardo

324

DOTTORATO DI RICERCA IN Physics and Nano Sciences  

E-print Network

Studi di MODENA e REGGIO EMILIA E Physique Polytechnique Graduate School de l'´ECOLE POLYTECHNIQUE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15 2.2 The Density Functional Theory Approach . . . . . . . . . . . . . 17 2.2.1 Hohenberg

Paris-Sud XI, Université de

325

ParaDiS-FEM dislocation dynamics simulation code primer  

SciTech Connect

The ParaDiS code is developed to study bulk systems with periodic boundary conditions. When we try to perform discrete dislocation dynamics simulations for finite systems such as thin films or cylinders, the ParaDiS code must be extended. First, dislocations need to be contained inside the finite simulation box; Second, dislocations inside the finite box experience image stresses due to the free surfaces. We have developed in-house FEM subroutines to couple with the ParaDiS code to deal with free surface related issues in the dislocation dynamics simulations. This primer explains how the coupled code was developed, the main changes from the ParaDiS code, and the functions of the new FEM subroutines.

Tang, M; Hommes, G; Aubry, S; Arsenlis, A

2011-09-27

326

Politecnico di Milano Area Risorse Umane e Organizzazione  

E-print Network

Politecnico di Milano Area Risorse Umane e Organizzazione Piazza Leonardo da Vinci, 32 20133 Milano .................................................................................................. Age ............... 4. Will you work in Leonardo or Bovisa Campus? 5. Which kind of apartment would

327

The Pomici di Base plinian eruption of Somma-Vesuvius  

Microsoft Academic Search

The Pomici di Base eruption represents the first of a series of plinian eruptions which occurred at Somma-Vesuvius in the period 20,000 yr B.P.79 A.D. These eruptions led to substantial demolition of the Mt. Somma stratovolcano and the formation of the 4.93.4 km EW-elongated summit caldera. New 14C datings and previous radiometric data constrain the age of the Pomici di

Antonella Bertagnini; Patrizia Landi; Mauro Rosi; Annalisa Vigliargio

1998-01-01

328

Universit`a degli Studi di Firenze Luogo delle Radici  

E-print Network

) + k m i=1 (s - zi) dove k `e il parametro libero. Definizione: il "Luogo delle Radici" `e il luogo Condizioni di appartenenza a L s L k R : n i=1 (s - pi) = -k m i=1 (s - zi) s C appartiene ad L se sono;Fondamenti di Automatica 1 Luogo delle radici (Evans 1948) · Il luogo delle radici `e uno strumento grafico

Chisci, Luigi

329

Universit`a di Udine --Facolt`a di Scienze MM.FF.NN. Laurea in TWM --A.A. 2013/14  

E-print Network

Gantt con l'ordine di arrivo P1, P2, P3 P1 P2 P3 3027240 · Tempi di attesa: P1 = 0; P2 = 24; P3 = 27 arrivino invece nell'ordine P2, P3, P1. Diagramma di Gantt: P1P2 P3 0 3 6 30 · Tempi di attesa: P1 = 6; P2

Lenisa, Marina

330

Universit`a di Udine --Facolt`a di Scienze MM.FF.NN. Laurea in Informatica --A.A. 2013/14  

E-print Network

Gantt con l'ordine di arrivo P1, P2, P3 P1 P2 P3 3027240 · Tempi di attesa: P1 = 0; P2 = 24; P3 = 27 arrivino invece nell'ordine P2, P3, P1. Diagramma di Gantt: P1P2 P3 0 3 6 30 · Tempi di attesa: P1 = 6; P2

Lenisa, Marina

331

Elezione del Direttore del Dipartimento di Matematica Elenco definitivo degli aventi diritto a seguito della scadenza del termine di opposizione II  

E-print Network

Professori di I Fascia BADESCU LUCIAN SILVESTRU " BELTRAMETTI MAURO CLAUDIO " BOTTARO GIANFRANCO " BURLANDO BENEDETTO FABIO " GUALA ELDA " MORA FULVIO " PIANA MICHELE " RICCOMAGNO EVA " ROGANTIN MARIA PIERA " SIDERI nei consigli di corso di studio"): BORELLI PAMELA " PERAZZO CECILIA " OLIVERI PAOLO " VERBOSIO FABIO

Robbiano, Lorenzo

332

Marcello Fontanesi, rettore Marcello Fontanesi, ordinario di Fisica Generale, si laureato in Fisica presso l'Universit degli Studi di Roma  

E-print Network

Marcello Fontanesi, rettore Marcello Fontanesi, ordinario di Fisica Generale, si è laureato in Fisica presso l'Università degli Studi di Roma nel 1964 con una tesi, svolta presso il Comitato Nazionale consegue il diploma presso la Scuola di Perfezionamento in Fisica Atomica e Nucleare dell'Università degli

Milano-Bicocca, Università

333

Consiglio di Area Didattica in Scienze e Tecnologie Fisiche, Scienze Fisiche e Scienze dell'Universo A.A. 2013/14 -CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FISICA  

E-print Network

'Universo A.A. 2013/14 - CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FISICA Classe di laurea: 20/S ­ Codice corso di razionale Meccanica razionale Materia condensata Materia condensata Fisica teorica I: meccanica quantistica relativistica Fisica teorica I: meccanica quantistica relativistica Fisica nucleare e subnucleare II Fisica

Roma "La Sapienza", Università di

334

Pagina 1 Curriculum Vitae di Gianluca Noto C U R R I C U L U M  

E-print Network

S S I O N A L E INFORMAZIONI PERSONALI Nome GIANLUCA NOTO Indirizzo PIAZZA LEONARDO DA VINCI, 32 ­ 20133 datore di lavoro Politecnico di Milano Piazza Leonardo da Vinci, 32 ­ 20133 Milano · Tipo di impiego ottobre 2006 · Nome e indirizzo del datore di lavoro Politecnico di Milano Piazza Leonardo da Vinci, 32

335

La Convenzione di Lanzarote e il suo impatto sul sistema italiano di tutela penale dei diritti della persona.  

E-print Network

??La presente tesi intende analizzare limpatto della Convenzione di Lanzarote sullordinamento italiano, in particolare sul sistema penale dedicato alla tutela dei minori contro lo sfruttamento (more)

FERRARO, SEBASTIANO

2013-01-01

336

Synthesis, physicochemical, and tribological characterization of S-Di-n-octoxyboron-O,O'-di-n-octyldithiophosphate.  

PubMed

Dialkyldithiophosphates (DTPs) of zinc(II), copper(II), and other metals have been extensively used as multifunctional additives in lubricants to control friction and reduce wear in mechanical systems. Among these DTP compounds, zinc dialkyldithiophosphates (ZnDTPs) are the most common additives extensively used for more than 60 years. These additives form a protective film on steel surfaces and, thus, control friction and reduce wear. However, ZnDTPs contain zinc and large amounts of phosphorus and sulfur, which impair the environment, both directly and indirectly, by adversely affecting the performance of catalytic converters of various automobiles. For this reason, environmental legislation imposes limitations on concentrations of phosphorus, sulfur, and zinc in the lubricants. In this work, we report on zinc-free S-di-n-octoxyboron-O,O'-di-n-octyldithiophosphate (DOB-DTP) lubricant additive with amount of phosphorus and sulfur reduced by half in a molecule as compared with ZnDTPs. DOB-DTP was synthesized by a reaction in two steps under inert nitrogen atmosphere. The final product, a viscous liquid, was characterized by the elemental analysis, FT-IR, multinuclear (1)H, (13)C, (31)P, and (11)B NMR spectroscopy and thermal analyses. Tribological performance of a mineral oil with this new additive was evaluated in comparison with O,O'-di-n-butyl-dithiophosphato-zinc(II) (ZnDTP) using a four-ball tribometer. The surface morphology and the elemental composition of the tribofilms were characterized using scanning electron microscopy with energy dispersive X-ray spectroscopy (SEM/EDS). The results show that DOB-DTP has a considerably better antiwear performance and higher stability of the coefficient of friction with time as compared with ZnDTP. Both phosphorus and sulfur were detected by the EDS on the worn steel surfaces at all concentrations of additives in the base oil. PMID:20356164

Shah, Faiz Ullah; Glavatskih, Sergei; Antzutkin, Oleg N

2009-12-01

337

Subchronic oral toxicity of di- n-octyl phthalate and di(2-ethylhexyl) phthalate in the rat  

Microsoft Academic Search

The subchronic oral toxicity of di(2-ethylhexyl) phthalate (DEHP) and di-n-octyl phthalate (DNOP) was studied. Groups of 10 male and 10 female Sprague-Dawley rats were administered DEHP in the diet at 0, 5, 50, 500 or 5000 ppm for 13 wk. In a separate study, groups of 10 male and 10 female Sprague-Dawley rats were given DNOP (5, 50, 500 and

R. Poon; P. Lecavalier; R. Mueller; V. E. Valli; B. G. Procter; I. Chu

1997-01-01

338

AJAX: Proposta di esercizio... Create esAjax3.html/php: inserite una serie di link  

E-print Network

1 AJAX: Proposta di esercizio... Create esAjax3.html/php: inserite una serie di link cliccando i [potete partire da esAjax1.html e modificarlo] P gg p p j crema idratante giorno ­ 19.90 acquista crema crema idratante giorno, 19.90 Soluzione: prima versione I I VERSIONE, semplificata (senza DB) esAjax3_v1

Goy, Anna

339

Flavone-di- C-glycosides in citrus juices from Southern Italy  

Microsoft Academic Search

6,8-Di-C-glucopyranosylapigenin and 6,8-di-C-glucopyranosyldiosmetin were detected by HPLCDADESIMSMS in a variety of Southern Italian Citrus juices (orange, lemon, bergamot, citron, mandarin, clementine). In some juices, the amounts of C-glycosides detected were significant. 6,8-Di-C-glucopyranosylapigenin is characteristic of orange juice, while 6,8-di-C-glucopyranosyldiosmetin is the most important C-glycoside in lemon and citron juice. In bergamot juice the concentrations of 6,8-di-C-glucopyranosylapigenin and 6,8-di-C-glucopyranosyldiosmetin are similar.

Corrado Caristi; Ersilia Bellocco; Claudia Gargiulli; Giovanni Toscano; Ugo Leuzzi

2006-01-01

340

Cyclic Di-AMP Homeostasis in Bacillus subtilis  

PubMed Central

The genome of the Gram-positive soil bacterium Bacillus subtilis encodes three potential diadenylate cyclases that may synthesize the signaling nucleotide cyclic di-AMP (c-di-AMP). These enzymes are expressed under different conditions in different cell compartments, and they localize to distinct positions in the cell. Here we demonstrate the diadenylate cyclase activity of the so far uncharacterized enzymes CdaA (previously known as YbbP) and CdaS (YojJ). Our work confirms that c-di-AMP is essential for the growth of B. subtilis and shows that an excess of the molecule is also harmful for the bacteria. Several lines of evidence suggest that the diadenylate cyclase CdaA is part of the conserved essential cda-glm module involved in cell wall metabolism. In contrast, the CdaS enzyme seems to provide c-di-AMP for spores. Accumulation of large amounts of c-di-AMP impairs the growth of B. subtilis and results in the formation of aberrant curly cells. This phenotype can be partially suppressed by elevated concentrations of magnesium. These observations suggest that c-di-AMP interferes with the peptidoglycan synthesis machinery. The activity of the diadenylate cyclases is controlled by distinct molecular mechanisms. CdaA is stimulated by a regulatory interaction with the CdaR (YbbR) protein. In contrast, the activity of CdaS seems to be intrinsically restricted, and a single amino acid substitution is sufficient to drastically increase the activity of the enzyme. Taken together, our results support the idea of an important role for c-di-AMP in B. subtilis and suggest that the levels of the nucleotide have to be tightly controlled. PMID:23192352

Mehne, Felix M. P.; Gunka, Katrin; Eilers, Hinnerk; Herzberg, Christina; Kaever, Volkhard; Stlke, Jrg

2013-01-01

341

Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Via A. Gramsci, 53, 00197 Roma (sede provvisoria) -P.IVA 02133771002  

E-print Network

graduatoria di merito della selezione di cui all'art. 1: 1) Arch. Cristina Aureli Art. 3 - Per effetto di: Arch. Cristina Aureli. Il presente provvedimento sarà reso pubblico mediante affissione all'Albo del

Guidoni, Leonardo

342

Sapienza Universit di Roma Tutor Medici di Medicina Generale -Provincia di Roma n. elenco titolo cognome nome indirizzo cap citt pr  

E-print Network

Giuseppe Via della Rai 3 00040 Rocca Priora RM 16 Dott. Bille Carlo Giorgio Via del Parco 2/A 00040 Ardea Dott. De Felice Alessandro Via Romana 10/E 00061 Anguillara Sabazia RM 46 Dott.ssa De Juliis Alba Via Virgilio 4 00040 Ardea RM 47 Dott. De Luca Giuseppe Via Stati Uniti d'America 12 00045 Genzano di Roma RM

Di Pillo, Gianni

343

ACCELERATED COMMUNICATION Di(2-ethylhexyl) phthalate Is a Highly Potent Agonist for the  

E-print Network

ACCELERATED COMMUNICATION Di(2-ethylhexyl) phthalate Is a Highly Potent Agonist for the Human the common plasticizer, di(2- ethylhexyl) phthalate (DEHP), as a highly potent and uniquely selective agonist

Omiecinski, Curtis

344

Progetto, realizzazione e risultati sperimentali di un'antenna telemetrica in banda P.  

E-print Network

??Il presente elaborato riporta unattivit di studio, ricerca, simulazione, e misure sperimentali, orientata alla possibilit di progettare unantenna telemetrica, soggetta a severi stress strutturali e (more)

Matteucci, Anna

2005-01-01

345

Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dip. Biotecnologie Cellulari ed Ematologia  

E-print Network

seguente graduatoria di merito: · Sara Gabrielli punteggio complessivo: 97/100 ART. 3 E' autorizzata la stipula del contratto di collaborazione coordinata e continuativa, con la Dott.ssa Sara Gabrielli. L

Guidoni, Leonardo

346

Un nuovo ruolo per funzioni di controllo interno in azienda: il modello della Compliance integrata  

Microsoft Academic Search

Negli ultimi anni, levoluzione della normativa e la crescente complessit dei prodotti di risparmio gestito hanno richiesto agli intermediari finanziari un maggiore sforzo nel presidio del rischio regolamentare e di conformit, spingendoli ad istituire una funzione \\

Andrea Laurenti; Luca Orlandi; Mauro Panebianco

2010-01-01

347

DOTTORATO DI RICERCA Storia e Didattica della Matematica, Storia e Didattica della Fisica,  

E-print Network

DOTTORATO DI RICERCA In Storia e Didattica della Matematica, Storia e Didattica della Fisica.4 Il processo di modellizzazione in fisica e nella didattica della fisica ......... 23 CAPITOLO 3........................................................................................................ 41 La fisica del progetto: Il Caos Deterministico

Spagnolo, Filippo

348

Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" P.IVA 02133771002 C.F. 80209930587  

E-print Network

; - Prototipi Diagnostici Psicodinamici, da valutare su una scala likert a 5 punti; - Psychological Well-being Scales (Ryff,1989): · Elaborazione dei dati con tecniche correlazionali, di regressione e di Q

Guidoni, Leonardo

349

DiANNA 1.1: an extension of the DiANNA web server for ternary cysteine classification.  

PubMed

DiANNA is a recent state-of-the-art artificial neural network and web server, which determines the cysteine oxidation state and disulfide connectivity of a protein, given only its amino acid sequence. Version 1.0 of DiANNA uses a feed-forward neural network to determine which cysteines are involved in a disulfide bond, and employs a novel architecture neural network to predict which half-cystines are covalently bound to which other half-cystines. In version 1.1 of DiANNA, described here, we extend functionality by applying a support vector machine with spectrum kernel for the cysteine classification problem-to determine whether a cysteine is reduced (free in sulfhydryl state), half-cystine (involved in a disulfide bond) or bound to a metallic ligand. In the latter case, DiANNA predicts the ligand among iron, zinc, cadmium and carbon. Available at: http://bioinformatics.bc.edu/clotelab/DiANNA/. PMID:16844987

Ferr, F; Clote, P

2006-07-01

350

Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1Aldo Morselli, INFN & University of Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata  

E-print Network

Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1Aldo Morselli, INFN & University of Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 #12;Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 2Aldo

Morselli, Aldo

351

Metodo del Flusso Inverso Nella Teoria di Seconda Approssimazione in Aerodinamica Supersonica  

Microsoft Academic Search

\\u000a SuntoIn questa Nota viene ricavata una relazione generale tra il flusso inverso e il flusso diretto, nel quadro della teoria di\\u000a seconda approssimazione (nel parametro geometrico tipico di una superficie-ostacolo) per il flusso supersonico. Per mezzo\\u000a di essa, si dimostra che la variazione in seconda approssimazione della resistenza di un corpo quasi cilindrico arbitrario\\u000a pu essere espressa con integrali estesi

Joseph H. Clarke

1964-01-01

352

Tetrakis(2,6-dimethylpyridinium) dihydrogen decavanadate dihydrate  

PubMed Central

The structure of the title compound, (C7H10N)4[H2V10O28]2H2O, was solved from a non-merohedrally twinned crystal (ratio of twin components ?0.6:0.4). The asymmetric unit consists of one-half decavanadate anion (the other half completed by inversion symmetry), two 2,6-dimethylpyridinium cations and one water molecule of crystallization. In the crystal, the components are connected by strong NH?O and OH?O hydrogen bonds, forming a supramolecular chain along the b-axis direction. There are weak CH?O interactions between the chains. PMID:24940209

Rakovsk, Erik; Krivosudsk, Luk

2014-01-01

353

Tetrakis(2,6-di-methyl-pyridinium) di-hydrogen deca-vanadate dihydrate.  

PubMed

The structure of the title compound, (C7H10N)4[H2V10O28]2H2O, was solved from a non-merohedrally twinned crystal (ratio of twin components ?0.6:0.4). The asymmetric unit consists of one-half deca-vanadate anion (the other half completed by inversion symmetry), two 2,6-di-methyl-pyridinium cations and one water mol-ecule of crystallization. In the crystal, the components are connected by strong N-H?O and O-H?O hydrogen bonds, forming a supra-molecular chain along the b-axis direction. There are weak C-H?O inter-actions between the chains. PMID:24940209

Rakovsk, Erik; Krivosudsk, Luk

2014-06-01

354

Bis(2,3-dichlorophenyl) disulfide  

PubMed Central

The title compound, C12H6Cl4S2, features an SS bond [2.0252?(8)?] that bridges two 2,3-dichlorophenyl rings with a CSSC torsion angle of 88.35?(11). The benzene rings are normal one to the other with a dihedral angle of 89.83?(11). The crystal structure features intermolecular Cl?Cl [3.4763?(11)?] and ?? stacking interactions [centroidcentroid distances = 3.696?(1) and 3.641?(2)?]. Intramolecular CH?S interactions are also observed. PMID:24860342

Osorio-Yez, Rebeca Nayely; Crisstomo-Lucas, Carmela; Santacruz-Jurez, Ericka; Reyes-Martnez, Reyna; Morales-Morales, David

2014-01-01

355

Target Search and Selection for the DI/EPOXI Spacecraft  

NASA Technical Reports Server (NTRS)

Upon completion of the Hartley 2 flyby in November 2010, the Deep Impact (DI) spacecraft resided in a solar orbit without possibility for gravity assist with any large body. Conservative estimates of remaining fuel were enough to provide only an 18 m/s impulse on the spacecraft. We present our method and results of our systematic scan of potential small body encounters for DI, and our criteria to narrow the selection to the asteroid 2002 GT as the target flyby body. The mission profile has two deterministic maneuvers to achieve the encounter, the first of which executed on November 25, 2011.

Grebow, Daniel J.; Bhaskaran, Shyam; Chesley, Steven R.

2012-01-01

356

Bertinoro 2001 Giancarlo Ferrari Trecate Scuola CIRA -CONTROLLO PREDITTIVO Universit di Pavia / ETH  

E-print Network

/07/01 _____________________________________________________________________________________________ Bertinoro 2001 Giancarlo Ferrari Trecate Scuola CIRA - CONTROLLO PREDITTIVO Università di Pavia / ETH 1 Moving Horizon Estimation per Sistemi Ibridi Giancarlo Ferrari Trecate Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università di Pavia Via Ferrata 1, 27100 Pavia ferrari@conpro.unipv.it http

Ferrari-Trecate, Giancarlo

357

Optimal HMM ltering and Decision Feedback Equalisation for Di erential Encoded Transmission Systems.  

E-print Network

matrix representation for di erential encoded signals and the optimal HMM lter for demodulation. The lter keying DPSK. However, the techniques devel- oped can be extended to other forms of di eren- tial is unknown as long as the channel variation between successive symbols is small. Demodulation of di erential

Moore, John Barratt

358

Ricerche morfologiche ed istochimiche sulla glia del nevrasse di vertebrati. II? uccelli  

Microsoft Academic Search

Con metodi istochimici per la dimostrazione del mucopolisaccaridi e con metodi morfologici (colorazioni e impregnazioni dei gliociti) gli autori hanno studiato la glia del nevrasse di diverse specie di uccelli (Gallus G., Meleagris gallopavo, Anas domestica, Anas penelope, Columba livia, Coturnix coturnix, Passer Italiae) in proseguimento di ricerche similari condotte sugli anfibi.

A. Bairati; E. Bartoli

1955-01-01

359

Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" P.IVA 02133771002 C.F. 80209930587  

E-print Network

PRESTAZIONE: · Realizzazione di una Piattaforma Web e Content Management System accessibile secondo linee Content Management systems per PA. DURATA E LUOGO: La prestazione da svolgersi presso il Dipartimento di Informatica e Automatica; · Web Programmer e Application Developer ; · Conoscenza di: PHP, HTML5, JSP

Di Pillo, Gianni

360

Universit degli Studi di BARI Cdl in Scienze Attivit Motorie e Sportive  

E-print Network

Comitato Olimpico Cinese dichiara aperta la guerra al doping con ogni mezzo, un team di ricercatori americani annuncia alla stampa di aver raggiunto l'ultima frontiera della chimica applicata allo sport: il doping mirato. Ronald Evans, dell'Howard Hughes Medical Institute di La Jolla (California), ha infatti

Malerba, Donato

361

Compito di Teoria dei sistemi 1) Si consideri il sistema a tempo discreto  

E-print Network

Compito di Teoria dei sistemi 1) Si consideri il sistema a tempo discreto x(t + 1) = -2 3 0 -0.5 x permanente 1 #12;Compito di Teoria dei sistemi 1. Studiare al variare del parametro k la stabilit`a del della struttura della risposta. 2 #12;Compito di Teoria dei Sistemi 1. E' dato il sistema lineare

Monaco, Salvatore

362

Gradual Di#usive Capture: Slow Death by Many Mosquito Bites  

E-print Network

Gradual Di#usive Capture: Slow Death by Many Mosquito Bites S. Redner Santa Fe Institute, 1399 Hyde by another di#using particle (a ``mosquito'') with fixed di#usivity Dm . Each time the mosquito meets#usivity of the mosquito is unchanged. The mosquito is also displaced by a small distance ±a with respect to the man after

Redner, Sidney

363

Liberi di respirare Sensori innovativi per misurare la concentrazione del gas Radon  

E-print Network

Liberi di respirare Sensori innovativi per misurare la concentrazione del gas Radon ® #12;RSens si occupa della progettazione, produzione e vendita di sensori innovativi per la misura del gas Radon: un sia per prestazioni che per flessibilità di utilizzo. La societàLa società #12;Che cos'è Il Radon è un

364

Dottorato di Ricerca in "Storia e Didattica delle Matematiche, Storia e Didattica della Fisica, Storia e  

E-print Network

Dottorato di Ricerca in "Storia e Didattica delle Matematiche, Storia e Didattica della Fisica della Fisica Prof. Rosa Maria Sperandeo Mineo 16.04.2012 Ore 11-12 Discussione 16.04.2012 Ore 12 della Fisica Prof. Claudio Fazio Dott. Benedetto Di Paola #12;Dottorato di Ricerca in "Storia e

Spagnolo, Filippo

365

La realta' fisica del ciclo climatico di 5,6 anni  

Microsoft Academic Search

Riassunto Date le condizioni perch un ciclo climatico possa considerarsi una realt fisica ed esaminate le analisi periodali di lunghe serie di elementi climatici si mette in evidenza l'esistenza, la notevole ampiezza e la realt fisica del ciclo di 5,6 anni. Esso si presenta sempre, in tutti i fattori geofisici e in tutte le regioni della terra. E' molto ampio,

Silvio Polli

1946-01-01

366

Dipartimento di Fisica -Ufficio Assegni Edificio Marconi -Piazz.le Aldo Moro n. 2, 00185 Roma  

E-print Network

Dipartimento di Fisica - Ufficio Assegni Edificio Marconi - Piazz.le Aldo Moro n. 2, 00185 Roma T (+39) 06 49914379 F (+39) 06 49914230 http://www.phys.uniroma1.it/fisica/ daria.varone@uniroma1.it RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO TIPOLOGIA A Il Direttore del Dipartimento di Fisica Visto il D

Roma "La Sapienza", Università di

367

mercoled 19 dicembre 2012, ore 14.30 Dipartimento di Fisica, Aula Conversi  

E-print Network

mercoledì 19 dicembre 2012, ore 14.30 Dipartimento di Fisica, Aula Conversi (Città Universitaria 16.00 Adesione al Cecam Giovanni Ciccotti, Dipartimento di Fisica 16.15 Nodo romano del Cecam Carlo Barone, Dipartimento di Fisica 17.00 Chiusura lavori PARTECIPERANNO ALL'EVENTO: Marco Lanzarini

Di Pillo, Gianni

368

Dottorato di Ricerca in "Storia e Didattica delle Matematiche, Storia e Didattica della Fisica, Storia e  

E-print Network

Dottorato di Ricerca in "Storia e Didattica delle Matematiche, Storia e Didattica della Fisica Sperandeo Mineo 18.011.2013 Ore 10-13 Una ricerca in Didattica della Fisica: quale il processo di scrittura della Fisica: riflessioni e esempi Prof. Claudio Fazio Dott. Rosario Battaglia Dott. Benedetto Di Paola

Spagnolo, Filippo

369

Large time behavior for the fast di#usion equation with critical absorption  

E-print Network

Large time behavior for the fast di#usion equation with critical absorption Said Benachour # Razvan of nonnegative solutions to the Cauchy problem for a fast di#usion equation with critical zero order absorption: large time behavior, fast di#usion, critical absorption, gradient estimates, lower bound. # Universit

Boyer, Edmond

370

Le condizioni di espressione dell'islamofobia Oriana Fallaci e il giornalismo italiano1  

E-print Network

Le condizioni di espressione dell'islamofobia Oriana Fallaci e il giornalismo italiano1 Bruno momento di riflessività del giornalismo italiano consente di ricostruire, frammento per frammento, il analizzare il funzionamento del campo giornalistico e del mondo intellettuale italiano, dell

Paris-Sud XI, Université de

371

Saluti Istituzionali Maria Cristina Messa,Rettore dell'Universit degli Studi di Milano-Bicocca  

E-print Network

ORE 9.00 Saluti Istituzionali Maria Cristina Messa,Rettore dell'Università degli Studi di Milano Chirurgia,Università degli Studi Milano-Bicocca Maria Teresa Besana, Referente Educazione Alimentare della Direzione Generale Agricoltura di Regione Lombardia "L'agricoltura:una risorsa per lo sviluppo di una

Schettini, Raimondo

372

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO -BICOCCA Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 20126 Milano  

E-print Network

relative al Consiglio di Amministrazione del 20 luglio 2004 2 realizzati a rustico all'interno della zona PERSONALE 5/1 Relazione della riunione della Commissione personale. Seduta del giorno 6 luglio 2004. 5/1.1 Istituzione di un assegno per la collaborazione alla ricerca, di cui all'art. 51 della legge 27 dicembre 1997

Milano-Bicocca, Università

373

La costante di Eulero-Mascheroni La ridotta n-esima della serie armonica  

E-print Network

La costante di Eulero-Mascheroni La ridotta n-esima della serie armonica (1) n=1 1 n `e dell certo numero reale , detto costante di Eulero-Mascheroni. A tale scopo riscriviamo ln n nella forma ln confronto per serie a termini positivi. #12;La costante di Eulero-Mascheroni 2 Osservazione. La

Gilardi, Gianni

374

Almost Frechet di#erentiability of Lipschitz mappings between infinite dimensional Banach  

E-print Network

Almost Fr??echet di#erentiability of Lipschitz mappings between infinite dimensional Banach spaces mapping from a domain in X to Y has, for every # > 0, a point of #­Fr??echet di#erentiability. Most has, for every # > 0, a point of #­Fr??echet di#erentiability, and that every Lipschitz mapping from

Johnson, William B.

375

Chiu Chang Suan Shu (I Nove Capitoli di Arte Matematica), contatti Est-Ovest  

E-print Network

Chiu Chang Suan Shu (I Nove Capitoli di Arte Matematica), contatti Est-Ovest La matematica cinese Chiu Chang Suan Shu I Nove Capitoli di Arte Matem ticaa Benedetto Di Paola Seminario Storia delle periodo che viene compilato il più autorevole tra tutti i testi matematici cinesi: il Chiu Chang Suan Shu

Spagnolo, Filippo

376

Extraction of Np(IV) by Di-n-butylphosphoric and di-iso-amylphosphoric acids from aqueous HNO  

Microsoft Academic Search

The interaction of Np(IV) with di-n-butylphosphoric (DBP) and di-iso-amylphosphoric (DIAP) acids is studied at room temperature in the biphasic extraction systems HO-HNO-TBP(TIAP)-n-decane (CCL) (TBP = tributylphosphate, TIAP = tri-iso-amylphosphate) for DBP (DIAP) concentrations from 0.91·10⁻³ to 4.16·10⁻² M, HNO 12 M, and TBP (TIAP) 1.1 M. If n-decane is used as the solvent, Np concentrates mainly in the

A. S. Solovkin; A. V. Lobanov

1994-01-01

377

RATE CONSTANTS FOR THE REACTIONS OF OH RADICALS AND CL ATOMS WITH DI-N-PROPYL ETHER AND DI-N-BUTYL ETHER AND THEIR DEUTERATED ANALOGS. (R825252)  

EPA Science Inventory

Using relative rate methods, rate constants for the gas-phase reactions of OH radicals and Cl atoms with di- n -propyl ether, di- n -propyl ether-d14, di- n -butyl ether and di- n -butyl ether-d18 have been measured at 296 ? 2 K and atmos...

378

The DiTME Project: interdisciplinary research in music technology  

Microsoft Academic Search

This paper profiles the emergence of a significant body of research in audio engineering within the Faculties of Engineering and Applied Arts at Dublin Institute of Technology. Over a period of five years the group has had significant success in completing a Strand 3 research project entitled Digital Tools for Music Education (DiTME).

Eugene Coyle; Dan Barry; Mikel Gainza; David Dorran; Charles Pritchard; John Feeley; Derry Fitzgerald

2007-01-01

379

URINARY METABOLITES OF DI-N-OCTYL PHTHALATE IN RATS  

EPA Science Inventory

Di-n-octyl phthalate (DnOP) is a plasticizer used in polyvinyl chloride plastics, cellulose esters, and polystyrene resins. The metabolism of DnOP results in the hydrolysis of one ester linkage to produce mono-n-octyl phthalate (MnOP), which subsequently metabolizes to form oxida...

380

RSEF ERASMUS Responsabili Scientifici Erasmus di Facolt Erasmus  

E-print Network

afferenti al Dipartimento di Scienze dell'Antichità: For the Department of Ancient World Studies: Prof-latini, italiani, scenico- musicali: For the Department of Latin and Greek, Italian, scenic-musical studies: Prof: For the Department of Art history and performing arts (Visual, Digital Arts, theatre, cinema, dance, cultural

Guidoni, Leonardo

381

RSEF ERASMUS Responsabili Scientifici Erasmus di Facolt Erasmus  

E-print Network

dell'Antichità: For the Department of Ancient World Studies: Prof. Alessandro Maria Jaia Facoltà di- musicali: For the Department of Latin and Greek, Italian, scenic-musical studies: Prof. Franca Sinopoli of Art history and performing arts (Visual, Digital Arts, theatre, cinema, dance, cultural heritage

Guidoni, Leonardo

382

''Progress in Nonlinear Di#. Eq. and Their Applic.''  

E-print Network

OF OPERATORS VIA HYPERSINGULAR INTEGRALS Introduction The well known Balakrishnan formula represents on application of hy­ persingular integrals to the realization of fractional powers of these and other di of this fractional power directly in terms of multidimensional hypersingular integrals. a) The idea

Samko, Stefan

383

Integrazione di Agenti Logici in Anno Accademico 2003/2004  

E-print Network

; · Giulio perch´e, anche se discutiamo spesso, cerca sempre di sostenermi; · Cri perch´e ´e la Chichi e mi sentire a casa; · Claudio per il sostegno in chat; · Luca ed Alessio e tutta la compagnia dei "comici

Mascardi, Viviana

384

Dr. Leo DiCarlo l.dicarlo@tudelft.nl  

E-print Network

algorithm (DiVincenzo criteria) #12;Outline of Lecture #2 Quantum computing hardware based Sebastian, Aug. 28-30, 2014 Introduction to quantum computing (with superconducting circuits) Lecture 2 A Schoelkopf group breakthrough: H. Paik et al., PRL (2011) 200 nm #12;A quantum computing roadmap Review

385

GUV formation protocol: -Ethanol, DI water and Kimwipes for cleaning  

E-print Network

M), Sucrose okay to 0.5 M. - O-ring - Vacuum Grease - Copper strips - Tape Preparation: - Clean the chamberGUV formation protocol: Materials: - Ethanol, DI water and Kimwipes for cleaning - 5-10 µl glass the copper conductor strips so that one is in contact at the top and bottom of each slide. - Using a glass

Movileanu, Liviu

386

Enhanced di-Higgs production through light colored scalars  

NASA Astrophysics Data System (ADS)

We demonstrate enhanced di-Higgs production at the LHC in the presence of modifications of the effective couplings of Higgs to gluons from new, light, colored scalars. While our results apply to an arbitrary set of colored scalars, we illustrate the effects with a real color octet scalara simple, experimentally viable model involving a light (?125-300GeV) colored scalar. Given the recent LHC results, we consider two distinct scenarios: First, if the Higgs is indeed near 125 GeV, we show that the di-Higgs cross section could be up to nearly 103 times the Standard Model rate for particular octet couplings and masses. This is potentially observable in single Higgs production modes, such as pp?hh???bb as well as pp?hh??+?-bb where a small fraction of the ?? or ?+?- events near the putative Higgs invariant mass peak contain also a bb resonance consistent with the Higgs mass. Second, if the Higgs is not at 125 GeV (and what the LHC has observed is an impostor), we show that the same parameter region where singly-produced Higgs production can be suppressed below current LHC limits, for a heavier Higgs mass, also simultaneously predicts substantially enhanced di-Higgs production. We point out several characteristic signals of di-Higgs production with a heavier Higgs boson, such as pp?hh?W+W-W+W-, which could use same-sign dileptons or trileptons plus missing energy to uncover evidence.

Kribs, Graham D.; Martin, Adam

2012-11-01

387

Microbial degradation of di-n-butyl phthalate  

Microsoft Academic Search

Microorganisms capable of degrading di-n-butyl phthalate (DBP) were isolated. The characteristics of DBP biodegradation by immobilized and free cells were investigated. The experimental results showed that the rate of DBP degradation of immobilized cells was higher than that of free cells.

Wang Jianlong; Liu Ping; Qian Yi

1995-01-01

388

DI-n-BUTYL PHTHALATE 15 3. HEALTH EFFECTS  

E-print Network

The primary purpose of this chapter is to provide public health officials, physicians, toxicologists, and other interested individuals and groups with an overall perspective on the toxicology of di-n-butyl phthalate. It contains descriptions and evaluations of toxicological studies and epidemiological investigations and provides conclusions, where possible, on the relevance of toxicity and toxicokinetic

unknown authors

389

Thermal Conductivity of Composites Under Di erent Heating Scenarios  

E-print Network

Thermal Conductivity of Composites Under Di#11;erent Heating Scenarios H.T. Banks #3; , J.H. Hogan: Two dimensional heat transfer model #26;(z), and c p (z) represent the thermal conductivity, density y , R.E. Tirpak y , S. Wynne #3; October 5, 2003 Abstract We study the overall thermal conductivity

390

Sapienza Universit di Roma www.uniroma1.it  

E-print Network

Fermi" La Cattedra "Enrico Fermi" è stata istituita nel 2011 dal Ministro dell Cattedra tiene un ciclo di Lezioni Enrico Fermi. Le Lezioni sono aperte al Accademici 2013-14 e 2014-15, le Lezioni Enrico Fermi saranno tenute dal

Roma "La Sapienza", Università di

391

Decreto n. 32 PROVVEDIMENTO DI APPROVAZIONE ATTI CONCORSUALI  

E-print Network

parte del Consiglio del Dipartimento del 05.03.2014 della richiesta di bando cat. B tip. II presentato candidato in cui rinuncia al preavviso per sostenere la prova orale, presa in carico con prot. 340 dell'22 alla valutazione comparativa dei titoli, delle pubblicazioni e della prova orale, la graduatoria con la

Di Pillo, Gianni

392

Decreto n. 28 PROVVEDIMENTO DI APPROVAZIONE ATTI CONCORSUALI  

E-print Network

parte del Consiglio del Dipartimento del 05.03.2014 della richiesta di bando cat. B tip. II presentato candidato in cui rinuncia al preavviso per sostenere la prova orale, presa in carico con prot. 310 dell'13 alla valutazione comparativa dei titoli, delle pubblicazioni e della prova orale, la graduatoria con la

Guidoni, Leonardo

393

Decreto n. 28 PROVVEDIMENTO DI APPROVAZIONE ATTI CONCORSUALI  

E-print Network

parte del Consiglio del Dipartimento del 26.02.2013 della richiesta di bando cat. A tip. II presentato candidato in cui rinuncia al preavviso per sostenere la prova orale, presa in carico con prot. 229 dell'18 alla valutazione comparativa dei titoli, delle pubblicazioni e della prova orale, la graduatoria con la

Guidoni, Leonardo

394

Decreto n. 29 PROVVEDIMENTO DI APPROVAZIONE ATTI CONCORSUALI  

E-print Network

parte del Consiglio del Dipartimento del 05.03.2014 della richiesta di bando cat. B tip. I presentato candidato in cui rinuncia al preavviso per sostenere la prova orale, presa in carico con prot. 312 dell'14 alla valutazione comparativa dei titoli, delle pubblicazioni e della prova orale, la graduatoria con la

Guidoni, Leonardo

395

Decreto n. 31 PROVVEDIMENTO DI APPROVAZIONE ATTI CONCORSUALI  

E-print Network

parte del Consiglio del Dipartimento del 05.03.2014 della richiesta di bando cat. B tip. II presentato candidato in cui rinuncia al preavviso per sostenere la prova orale, presa in carico con prot. 350 dell'26 alla valutazione comparativa dei titoli, delle pubblicazioni e della prova orale, la graduatoria con la

Di Pillo, Gianni

396

Decreto n. 30 PROVVEDIMENTO DI APPROVAZIONE ATTI CONCORSUALI  

E-print Network

parte del Consiglio del Dipartimento del 05.03.2014 della richiesta di bando cat. B tip. II presentato candidato in cui rinuncia al preavviso per sostenere la prova orale, presa in carico con prot. 310 dell'13 alla valutazione comparativa dei titoli, delle pubblicazioni e della prova orale, la graduatoria con la

Guidoni, Leonardo

397

Privacy for the Stock Market Giovanni Di Crescenzo  

E-print Network

Privacy for the Stock Market Giovanni Di Crescenzo Telcordia Technologies Inc. 445 South Street Stock Market op- erations, such as buying or selling shares of a certain stock, in a private way, which, addressing several privacy and security concerns on usual on-line stock market operations. According to our

Chen, Yiling

398

Stability properties of di#erentialalgebraic equations and spinstabilized discretizations #  

E-print Network

Stability properties of di#erential­algebraic equations and spin­stabilized discretizations # Peter Kunkel + Volker Mehrmann # September 12, 2006 Abstract Classical stability properties of solutions with respect to the stability of the numerical approximations. Morevover, a stabilization technique

Kunkel, Peter

399

AAllmmaa MMaatteerr SSttuuddiioorruumm UUnniivveerrssiitt ddii BBoollooggnnaa DOTTORATO DI RICERCA IN  

E-print Network

BEE EXPOSURE TO NEONICOTINOIDS AND FIPRONIL CONTAMINATED DUSTS Preface disciplinare: AGR/11 Effects of pesticides on honey bees (Apis mellifera L.): study of a specific route VAUCLUSE En co-tutelle avec ALMA MATER STUDIORUM-UNIVERSITÁ DI BOLOGNA Effects of pesticides on honey bees

400

Valeria Cardellini Universit di Roma "Tor Vergata," Italy  

E-print Network

Valeria Cardellini Universitá di Roma "Tor Vergata," Italy Emiliano Casalicchio Universitá of Roma;Performance and dependability in service computing: concepts, techniques and research directions / Valeria science) 2. Web services. 3. Management information systems. I. Cardellini, Valeria, 1973- TK5105.5828.P47

Melbourne, University of

401

The granular connection (Xenakis, Vaggione, Di Scipio...) Makis Solomos  

E-print Network

. In this paper, I will start from Xenakis, suggesting that, in his aesthetic, this approach is a "theory aesthetics, in particular with Horacio Vaggione's and Agostino Di Scipio's music. 1. XENAKIS AND THE GRANULAR 2) and his English translation (Formalized Music, 1971, 1992)3. Here is this "lemma", quoted

Paris-Sud XI, Université de

402

Tahap Literasi Komputer Pelajar Sekolah Menengah di Kedah  

Microsoft Academic Search

ABSTRAK Celik komputer telah menjadi agenda penting dalam kehidupan seharian zaman sekarang. Ia menjadi salah satu unsur pemangkin kepada kemajuan negara. Objektif utama kajian ini ialah untuk mengukur tahap literasi komputer pelajar - pelajar sekolah menengah atas Negeri Kedah. Ia juga bertujuan untuk mengenal pasti sama ada terdapat hubungan di antara tahap pendidikan dan tingkat pendapatan ibu bapa dengan tahap

NORMALA ISMAIL; ZALIHA HJ; MOHAMAD KAMIL; ARIFF KHALID

403

Distinguishing Di-jet Resonances at the LHC  

E-print Network

Anticipating that a di-jet resonance could be discovered at the 14 TeV LHC, we present two different strategies to reveal the nature of such a particle; in particular to discern whether it is a quark-antiquark (qqbar), quark-gluon (qg), or gluon-gluon (gg) resonance. The first method relies on the color discriminant variable, which can be calculated at the LHC from the measurements of the di-jet signal cross section, the resonance mass and the resonance width. Including estimated statistical uncertainties and experimental resolution, we show that a qg excited quark resonance can be efficiently distinguished from either a qqbar coloron or a gg color-octet scalar using the color discriminant variable at LHC-14. The second strategy is based on the study of the energy profiles of the two leading jets in the di-jet channel. Including statistical uncertainties in the signal and the QCD backgrounds, we show that one can distinguish, in a model-independent way, between gg, qg, and qqbar resonances; an evaluation of systematic uncertainties in the measurement of the jet energy profile will require a detailed detector study once sufficient 14 TeV di-jet data is in hand.

R. Sekhar Chivukula; Elizabeth H. Simmons; Natascia Vignaroli

2015-02-01

404

"DI Days:" Differentiating Instruction through Student Choice. Classroom Tips  

ERIC Educational Resources Information Center

To better meet the needs of the author's high school students, who have a variety of abilities, interests and engagement levels, he often differentiates instruction through the use of "DI Days." On these days, students use a choice board to select from a wide range of activities offered in learning centers. Each center offers content-focused

Hammond, Donald J.

2011-01-01

405

ESAME DI PROBABILIT`A E STATISTICA PROVA SCRITTA  

E-print Network

che confidenza possiamo affermare che la probabilit`a che esca testa sia almeno del 51%? (b) Quante 95% che la probabilit`a che esca testa sia almeno del 51%? Soluzione. (a) La distribuzione delle dove p `e la probabilit`a di successo (nel nos- tro caso che esca testa). Nel nostro caso approssimiamo

Caselli, Fabrizio

406

Mobile Ad Hoc Voting Joan Morris DiMicco  

E-print Network

, it is not clear why it is interesting to build a mobile ad hoc voting system. While we do not think the mobile of people to spontaneously voice opinions on issues, and immediately see the impact of their vote1 Mobile Ad Hoc Voting Joan Morris DiMicco MIT Media Laboratory 20 Ames Street, E15-448 Cambridge

407

Capacity Planning of Survivable MPLS Networks Supporting DiServ  

Microsoft Academic Search

It is essential for ISPs to oer both performance and survivability guarantees at the IP\\/MPLS layer. Capacity planning is needed to ensure there will be sucient resource availability and quality of service under normal circumstances, and during network failures. In this paper we study the issue of capacity planning for survivable MPLS networks providing DiServ EF and BE trac classes.

Kehang Wu; Douglas S. Reeves

408

October 8-10, 2007 Palazzo dei Congressi Di Capri,  

E-print Network

October 8-10, 2007 Palazzo dei Congressi Di Capri, Capri, Italy a conference Image: Perou et al, Nature, (2000), 406, 747-752 Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), Nature and Cell Death tumor cell proliferation, obstructs cell death, hampers cellular differentiation, or facilitates

Cai, Long

409

Curriculum dell'attivit scientifica e didattica di Massimiliano Goldwurm  

E-print Network

negli ultimi 10 anni possono essere raggruppati in 4 filoni: le statistiche di pattern, la complessità utilizzati nella letteratura degli anni '80 e '90. Sono state determinate proprietà asintotiche e principali relative a questa attività sono le seguenti: [A1] A. Bertoni, C. Choffrut, M. Goldwurm, V. Lonati

De Cindio, Fiorella

410

Politecnico di Milano Area Risorse Umane e Organizzazione  

E-print Network

Politecnico di Milano Area Risorse Umane e Organizzazione Piazza Leonardo da Vinci, 32 20133 Milano Milano Area Risorse Umane e Organizzazione Piazza Leonardo da Vinci, 32 20133 Milano Tel. 02 2399 2135 da Vinci Viale Romagna 62 Camere singole/doppie con bagno ad uso esclusivo o condivisione SI - camere

411

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA  

E-print Network

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Via Leonardo da Vinci Torino, sita in Grugliasco (TO), Via Leonardo da Vinci 44/48. Il suddetto è' stato pubblicato sul sito TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Via Leonardo da Vinci, 44/48 - 10095 Grugliasco (Torino

Sproston, Jeremy

412

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA  

E-print Network

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Via Leonardo da Vinci Torino, sita in Grugliasco (TO), Via Leonardo da Vinci 44/48. Il suddetto è' stato pubblicato sul sito VETERINARIA Via Leonardo da Vinci, 44/48 - 10095 Grugliasco (Torino) __________________ Detto elenco è stato

Sproston, Jeremy

413

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA  

E-print Network

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Via Leonardo da Vinci Torino, sita in Grugliasco (TO), Via Leonardo da Vinci 44/48. Il suddetto è' stato pubblicato sul sito STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Via Leonardo da Vinci, 44/48 - 10095 Grugliasco (Torino

Sproston, Jeremy

414

Rilevamento e misurazione di fessure per fatica con la tecnica Eddy-Current su giunzioni rivettate aeronautiche con automatizzazione del processo di acquisizione dei dati.  

E-print Network

??Attraverso la tecnica non distruttiva Eddy-Current sono stati ispezionati 11 pannelli Airbus e diverse giunzioni rivettate aeronautiche, sottoposti a carichi affaticanti, alla ricerca di cricche (more)

Picchi, Fabio

2006-01-01

415

Deutsche Bank Deutsche Bank S.p.A. la consociata italiana di Deutsche Bank AG che, con oltre  

E-print Network

Deutsche Bank Deutsche Bank S.p.A. è la consociata italiana di Deutsche Bank AG che, con oltre 100.000 collaboratori in più di 72 Paesi nel mondo, vanta più di 24 milioni di clienti. Deutsche Bank ricerca brillanti laureati con ottime capacità relazionali, realizzative e cognitive. Posizione Addetto Personal Banking

Robbiano, Lorenzo

416

Aldo Morselli, INFN & Universit di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Aldo Morselli  

E-print Network

Aldo Morselli, INFN & Università di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata Astroparticle Physics with gamma of the Algarve, Faro, Portugal, 6-8 September 2007 #12;Aldo Morselli, INFN & Università di Roma Tor Vergata, aldo

Morselli, Aldo

417

Aldo Morselli, INFN & Universit di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Aldo Morselli  

E-print Network

Aldo Morselli, INFN & Università di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata Indirect Dark Matter Search in Space, 2007 Fermi National Accelerator Laboratory #12;Aldo Morselli, INFN & Università di Roma Tor Vergata

Morselli, Aldo

418

Teoria dei Gruppi 4 Febbraio 2004 1. Scomporre le seguenti permutazioni in prodotto di cicli disgiunti e in prodotto di  

E-print Network

Teoria dei Gruppi ­ 4 Febbraio 2004 1. Scomporre le seguenti permutazioni in prodotto di cicli permutazioni: = µ 1 2 3 2 1 3 ¶ e = µ 1 2 3 1 3 2 ¶ 1 #12;Soluzioni teoria dei Gruppi - 4 febbraio 2004 1

Catenacci, Roberto

419

IL MONASTERO DI REASK E L'ORIENTAZIONE DEI LUOGHI DI CULTO CRISTIANI NELL'IRLANDA MEDIOEVALE  

Microsoft Academic Search

1. Introduzione Durante il primo millennio dopo Cristo il Cristianesimo ebbe grande impatto sulla societ celtica irlandese e su quella romano-celtica britannica. Uno degli effetti pi evidenti nel caso dell'Irlanda fu l'introduzione dell'abitudine alla scrittura su vasta scala. Questa fu un'innovazione di notevole importanza in quanto sappiamo, come ci testimonia anche Giulio Cesare nei \\

ADRIANO GASPANI

420

Ministero dell'Istruzione, dell'Universit e della Ricerca PROVA DI AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA IN MEDICINA VETERINARIA  

E-print Network

'autore del libro "L'anello di Re Salomone" è: A) Konrad Lorenz B) Sigmund Freud C) Carl Gustav Jung D) Ivan Petrovic Pavlov E) Karl von Frisch 2. Per quanto riguarda l'allevamento dei suini in Italia, l'ISTAT ha

Malerba, Donato

421

EclipseIT 2008: 3rd Italian Workshop on Eclipse Technologies Dipartimento di Informatica, Universit degli Studi di Bari  

E-print Network

EclipseIT 2008: 3rd Italian Workshop on Eclipse Technologies Dipartimento di Informatica Talk: Eclipse at IBM, Past, Present, and Future John Kellerman, IBM and Eclipse Foundation 16 Maresca Adopting the Eclipse Communication Framework: The Case of eConference Fabio Calefato, Mario

Malerba, Donato

422

Verbale della Commissione per il conferimento di n.1 incarico di collaborazione per l'attivit di "Inserimento dei dati richiesto nella sezione GOMP del sistema informativo SIAD relativamente ai  

E-print Network

. Luca Giuliano - Prof. Luca Tardella - Sig.ra Fara Volpe Le funzioni di Presidente saranno esercitate dal Prof.Luca Giuliano e di segretario verbalizzante dalla Sig.ra Fara Volpe. Domande pervenute n. 1. Luca Giuliano Prof. Luca Tardella Sig.ra Fara Volpe Roma, 29. 07. 2010 #12;

Guidoni, Leonardo

423

Late Pleistocene climatic variations as recorded in two Italian maar lakes (Lago di Mezzano, Lago Grande di Monticchio)  

NASA Astrophysics Data System (ADS)

Sediment profiles from two maar lakes, Lago di Mezzano (central Italy) and Lago Grande di Monticchio (southern Italy), were investigated with respect to their minerogenic and biogenic sediment accumulation rates for a time window spanning the final 20,000 yr of the last glaciation. The chronological framework is provided by calibrated radiocarbon ages, varve counting, calculation of sedimentation rates and tephrochronology. In the time slice between 34,000 and 14,000 cal BP periods of increased minerogenic input are observed in both lacustrine records, interrupted by periods of low minerogenic input. These cyclic variations have an average recurrence time of 1785 yr for Lago di Mezzano and 2875 yr for Lago Grande di Monticchio, comparing well with marine and ice core data. Explanations for these pulses of increased minerogenic sedimentation include enhanced erosion and runoff. The higher precipitation/evaporation ratio required for this interpretation was possibly restricted to winter months as earlier published pollen analyses on sediments from Lago Grande di Monticchio show a contemporary development of steppe vegetation, an indicator for cool/dry climatic conditions. This may be connected with a southward shift of the westerlies and a reinforced jet stream. Agreement of lacustrine data from Italy with late Pleistocene glacial events in central Italy, with events recorded in marine archives from the North Atlantic (Heinrich events) and with oxygen isotope data from Greenland ice cores is interpreted as evidence for the Late Pleistocene climate in Europe being influenced by North Atlantic climatic forcing which may be related to Dansgaard-Oeschger cycles.

Ramrath, Antje; Zolitschka, Bernd; Wulf, Sabine; Negendank, Jrg F. W.

1999-06-01

424

Bile Acids and Bicarbonate Inversely Regulate Intracellular Cyclic di-GMP in Vibrio cholerae  

PubMed Central

Vibrio cholerae is a Gram-negative bacterium that persists in aquatic reservoirs and causes the diarrheal disease cholera upon entry into a human host. V. cholerae employs the second messenger molecule 3?,5?-cyclic diguanylic acid (c-di-GMP) to transition between these two distinct lifestyles. c-di-GMP is synthesized by diguanylate cyclase (DGC) enzymes and hydrolyzed by phosphodiesterase (PDE) enzymes. Bacteria typically encode many different DGCs and PDEs within their genomes. Presumably, each enzyme senses and responds to cognate environmental cues by alteration of enzymatic activity. c-di-GMP represses the expression of virulence factors in V. cholerae, and it is predicted that the intracellular concentration of c-di-GMP is low during infection. Contrary to this model, we found that bile acids, a prevalent constituent of the human proximal small intestine, increase intracellular c-di-GMP in V. cholerae. We identified four c-di-GMP turnover enzymes that contribute to increased intracellular c-di-GMP in the presence of bile acids, and deletion of these enzymes eliminates the bile induction of c-di-GMP and biofilm formation. Furthermore, this bile-mediated increase in c-di-GMP is quenched by bicarbonate, the intestinal pH buffer secreted by intestinal epithelial cells. Our results lead us to propose that V. cholerae senses distinct microenvironments within the small intestine using bile and bicarbonate as chemical cues and responds by modulating the intracellular concentration of c-di-GMP. PMID:24799624

Koestler, Benjamin J.

2014-01-01

425

Di-n-butyl Phthalate (DNBP) and Diisobutyl Phthalate (DiBP) Metabolism in a Human Volunteer after Single Oral Doses [Journal Article  

EPA Science Inventory

An individual (male, 36 years, 87 kg) ingested two separate doses of di-n-butyl phthalate (DnBP) and diisobutyl phthalate (DiBP) at a rate of ~60 g/kg. Key monoester and oxidized metabolites were identified and quantified in urine continuously collected until 48 hours post dos...

426

Sindrome di Tourette, stimolazione cerebrale per 'accordare' il cervello La deep brain stimulation (DBS), ovvero la stimolazione cerebrale profonda, in grado di  

E-print Network

Sindrome di Tourette, stimolazione cerebrale per 'accordare' il cervello La deep brain stimulation Tourette, una grave patologia neurologica che porta a diversi movimenti involontari del viso e del corpo'attività del cervello dei pazienti affetti da Sindrome di Tourette, compiendo importanti passi avanti nell

De Cindio, Fiorella

427

URINARY AND AMNIOTIC FLUID LEVELS OF PHTHALATE MONOESTERS IN RATS AFTER THE ORAL ADMINISTRATION OF DI(2-ETHYLHEXYL) PHTHALATE AND DI-N-BUTYL PHTHALATE  

EPA Science Inventory

Two studies were designed to examine amniotic fluid and maternal urine concentrations of the di(2-ethylhexyl) phthalate (DEHP) metabolite mono(2-ethylhexyl) phthalate (MEHP) and the di-n-butyl phthalate (DBP) metabolite monobutyl phthalate (MBP) after administration of DEHP and D...

428

Molecular dynamics simulations of DiI-C18(3) in a DPPC lipid bilayer  

PubMed Central

We performed a 40 ns simulation of 1,1?-dioctadecyl-3,3,3?,3?-tetramethylindocarbocyanine perchlorate (DiI-C18(3)) in a 1,2-dipalmitoyl-sn-glycero-3-phosphatidyl choline (DPPC) bilayer in order to facilitate interpretation of lipid dynamics and membrane structure from fluorescence lifetime, anisotropy, and fluorescence correlations spectroscopy (FCS). Incorporation of DiI of 1.6 to 3.2 mol% induced negligible changes in area per lipid but detectable increases in bilayer thickness, each of which are indicators of membrane structural perturbation. The DiI chromophore angle was 77 17 with respect to the bilayer normal, consistent with rotational diffusion inferred from polarization studies. The DiI headgroup was located 0.63 nm below the lipid head groupwater interface, a novel result in contrast to some popular cartoon representations of DiI but consistent with DiIs increase in quantum yield when incorporated into lipid bilayers. Importantly, the fast component of rotational anisotropy matched published experimental results demonstrating that sufficient free volume exists at the sub-interfacial region to support fast rotations. Simulations with non-charged DiI head groups exhibited DiI flip-flop, demonstrating that the positively-charged chromophore stabilizes the orientation and location of DiI in a single monolayer. DiI induced detectable changes in interfacial properties of water ordering, electrostatic potential, and changes in PN vector orientation of DPPC lipids. The diffusion coefficient of DiI (9.7 0.02 10?8 cm2 s?1) was similar to the diffusion of DPPC molecules (10.7 0.04 10?8 cm2 s?1), supporting the conclusion that DiI dynamics reflect lipid dynamics. These results provide the first atomistic level insight into DiI dynamics, results essential in elucidating lipid dynamics through single molecule fluorescence studies. PMID:18548161

Gullapalli, Ramachandra R.

2011-01-01

429

Meson and di-electron production with HADES  

E-print Network

The HADES experiment, installed at GSI, Darmstadt, measures di-electron production in A+A, p/pi+N and p/pi+A collisions. Here, the pi0 and eta Dalitz decays have been reconstructed in the exclusive p+p reaction at 2.2 GeV to form a reference cocktail for long-lived di-electron sources. In the C+C reaction at 1 and 2 GeV/u, these long-lived sources have been subtracted from the measured inclusive e+e- yield to exhibit the signal from the early phase of the collision. The results suggest that resonances play an important role in dense nuclear matter.

I. Froehlich

2008-09-16

430

DI-BSCCO wires by Controlled over pressure sintering  

NASA Astrophysics Data System (ADS)

Sumitomo Electric successfully developed drastically innovative Bi-2223 (DIBSCCO), namely, commercially produced Bi2223 long length wires using the controlled over pressure sintering (CT-OP) with unique properties quite different from conventional silver sheathed BSCCO wires. CT-OP prevented pores occurring in BSCCO cores, so it reformed conventional Bi2223 wires to DI-BSCCO with excellent properties of higher critical currents, stronger mechanical strength and better durability against temperature rise in cryogen such as pressurized liquid nitrogen. It enhanced the critical current by 50 percent conventional wires sintered in normal atmospheres. Critical tensile stress was also improved by more than 150 percent. Any ballooning defects and degradation of critical current, one of the critical problems for the conventional BSCCO wires, were not found in full length of several km long DI-BSCCO tapes after 24 hours immersion into 1MPa liquid nitrogen.

Ayai, N.; Kato, T.; Fujikami, J.; Fujino, K.; Kobayashi, S.; Ueno, E.; Yamazaki, K.; Kikuchi, M.; Ohkura, K.; Hayashi, K.; Sato, K.; Hata, R.

2006-06-01

431

Confindustria Genova offre 2 borse di studio per il Master in Management eImprenditorialit Confindustriaoffre2 borsedistudiodelvaloredi6.000 euro ciascuna,pariall'80% dellaquotadiiscrizione,  

E-print Network

Confindustria Genova offre 2 borse di studio per il Master in Management e lapartecipazione alMaster universitario di Ilivello in Management e Imprenditorialit,promosso daà Facolt di, attivit dià à mentoring,stage in azienda e lapartecipazione in qualit di docentidi numerosimanager ed

Robbiano, Lorenzo

432

Dalla corporate governance alla categoria politica di governance  

Microsoft Academic Search

da almeno un ventennio che assistiamo all'uso crescente del termine governance nei pi diversi ambiti istituzionali, politici e di ricerca e con significati e implicazioni differenti nei diversi contesti d'utilizzo. In particolare, nella comunit scientifica essa attraversa le contemporanee dottrine dell'amministrazione e dello stato (New Public Management, dottrine o teorie della regolazione), le teorie dell'organizzazione delle corporazioni economiche (corporate

Alessandro Arienzo

433

Doppler images of DI Piscium during 2004-2006  

NASA Astrophysics Data System (ADS)

Aims: DI Psc (HD 217352) is a Li-rich, rapidly rotating single K giant. We set out to study the spot configuration and activity level by calculating surface temperature maps of the star. Methods: We apply the Doppler imaging method on high-resolution optical spectroscopy obtained during 2004-2006. Results: In July-August 2004, no clear spot structures were visible, but the spot coverage increased in July 2005, and cool spots emerged, especially at intermediate latitudes. Later on in September 2006, the spot coverage increased and cool spots were visible on both sides of the equator. However, the map of 2006 suffers from bad phase coverage, meaning it is not possible to draw definite conclusions on the spot locations during that season. Conclusions: Compared with earlier Doppler maps of DI Psc and temperature maps obtained for other late-type stars with similar rotation rates, DI Psc seems to be in a low activity state especially during the observing season of July-August 2004. During the 2005 and 2006 observing seasons, the spot activity seen in the spectral line profiles and inferred from Doppler images increases, and the temperature contrast in our last map is more comparable to what was reported in an earlier study. Therefore, it can be concluded that the spot activity level of the star is variable over time. However, the present and previous Doppler images form too short a time series to draw conclusions about a possible activity cycle in DI Psc. Based on observations made with the Nordic Optical Telescope, operated on the island of La Palma jointly by Denmark, Finland, Iceland, Norway, and Sweden in the Spanish Observatorio del Roque de los Muchachos of the Instituto de Astrofsica de Canarias.

Lindborg, M.; Hackman, T.; Mantere, M. J.; Korhonen, H.; Ilyin, I.; Kochukhov, O.; Piskunov, N.

2014-02-01

434

Efficient synthesis of cis-2,6-di-(2- quinolylpiperidine)  

PubMed Central

An efficient synthesis of cis-2,6-di-(2-quinolylpiperidine) has been developed. The key steps involve Wittig reaction of N-Cbz-protected cis-piperidine-2,6-dicarboxaldehyde (3) with 2-(triphenylphosphinyl- methyl)quinoline bromide (4) and sequential removal of the N-Cbz group and double bond reduction. This synthetic procedure provides an efficient preparation for this useful norlobelane analogue. PMID:24511163

Ding, Derong; Dwoskin, Linda P.; Crooks, Peter A.

2013-01-01

435

Reti di calcolatori Modulo II vers. 4.0  

E-print Network

in luce ciò che di occulto c'era ancora nel fenomeno. » (Luigi Galvani) da Wikipedia #12;8 WAN Circuit'elettricità (Galvani 1783) « Disseccai una rana, la preparai e la collocai sopra una tavola sulla quale c'era una switching Primi esperimenti con l'elettricità (Galvani 1783) #12;9 WAN Circuit switching Primi esperimenti

Lo Cigno, Renato Antonio

436

Bis(benzylammonium) dihydrogen diphosphate  

PubMed Central

The asymmetric unit of the title salt, 2C6H5CH2NH3 +H2P2O7 2?, contains two independent benzylammonium cations and a dihydrogen diphosphate dianion. In the crystal, OH?O and NH?O hydrogen bonds link the cations and anions, forming a two-dimensional network parallel to (010). Within this network, weak CH?O hydrogen bonds are observed. PMID:24526977

Saad, Ahlem Ben; Elboulali, Adel; Ratel-Ramond, Nicolas; Mohamed, Rzaigui; Toumi, Samah Akriche

2014-01-01

437

Synthesis, characterisation and properties of magnesium di( ?-caprolactamate)  

Microsoft Academic Search

The various synthetic routes to the magnesium di(?-caprolactamate), CL2Mg, were investigated, primarily to establish reproducibility of the route and purity of the products. The reactions of ?-caprolactam, CL, with diethylmagnesium, Et2Mg, in diethyl ether have proved to be the most favourable preparative method. The products, primarily CL2Mg and CLnMg, the later representing CL2Mg solvated with (n?2) CL, were characterised by

Zbyn?k ?ern; Otomar K???; Ji??? Fusek; Bohuslav ?sensk; Petr Bernat; Ji??? Broek; Jan Roda

1998-01-01

438

Di(hydroxyphenyl)- 1,2,4-triazole monomers  

NASA Technical Reports Server (NTRS)

The di(hydroxyphenyl)- 1,2,4-triazole monomers were first synthesized by reacting bis (4-hydroxyphenyl) hydrazide with aniline hydrochloride at 250 C in the melt and also by reacting 1,3 or 1,4-bis- (4-hydroxyphenyl)- phenylene- dihydrazide with 2 moles of aniline hydrochloride in the melt. Purification of the di(hydroxyphenyl)- 1,2,4-triazole monomers was accomplished by recrystallization. Poly (1,2,4-triazoles) (PT) were prepared by the aromatic nucleophilic displacement reaction of di(hydroxyphenyl)- 1,2,4-triazole monomers with activated aromatic dihalides or activated aromatic dinitro compounds. The reactions were carried out in polar aprotic solvents such as sulfolane or diphenylsulfone using alkali metal bases such as potassium carbonate at elevated temperatures under nitrogen. This synthetic route has provided high molecular weight PT of new chemical structure, is economically and synthetically more favorable than other routes, and allows for facile chemical structure variation due to the availability of a large variety of activated aromatic dihalides.

Connell, John W. (inventor); Hergenrother, Paul M. (inventor); Wolf, Peter (inventor)

1993-01-01

439

Cost-effective isobaric tagging for quantitative phosphoproteomics using DiART reagents.  

PubMed

We describe the use of an isobaric tagging reagent, Deuterium isobaric Amine Reactive Tag (DiART), for quantitative phosphoproteomic experiments. Using DiART tagged custom mixtures of two phosphorylated peptides from alpha casein and their non-phosphorylated counterparts, we demonstrate the compatibility of DiART with TiO2 affinity purification of phosphorylated peptides. Comparison of theoretical vs. experimental reporter ion ratios reveals accurate quantification of phosphorylated peptides over a dynamic range of more than 15-fold. Using DiART labelling and TiO2 enrichment (DiART-TiO2) with large quantities of proteins (8 mg) from the cell lysate of model fungus Aspergillus nidulans, we quantified 744 unique phosphopeptides. Overlap of median values of TiO2 enriched phosphopeptides with theoretical values indicates accurate trends. Altogether these findings confirm the feasibility of performing quantitative phosphoproteomic experiments in a cost-effective manner using isobaric tagging reagents, DiART. PMID:24129742

Ramsubramaniam, Nikhil; Tao, Feng; Li, Shuwei; Marten, Mark R

2013-12-01

440

(Di-methyl-phosphor-yl)methanaminium iodide-(di-methyl-phosphor-yl)methan-amine (1/1).  

PubMed

The asymmetric unit of the title structure, C3H11NOP(+)I(-)C3H10NOP, consists of one (di-methyl-phosphor-yl)methanamine (dpma) mol-ecule, one (di-methyl-phosphor-yl)methanaminium (dpmaH) ion and one iodide counter-anion. In the crystal, medium-strong to weak N-H?O and N-H?N hydrogen bonds connect dpmaH cations and dpma mol-ecules into strands along [001]. The iodide counter-anions form only very weak hydrogen bonds. The crystal used for the diffraction study was found to be an inversion twin with a ratio of 0.83?(2):0.17?(2). The title structure is isotypic to that of dpmaH[ClO4]dpma [Buhl et al. (2013 ?). Crystals 3, 350-362]. PMID:24109340

Reiss, Guido J

2013-01-01

441

(Dimethylphosphoryl)methanaminium iodide(dimethylphosphoryl)methanamine (1/1)  

PubMed Central

The asymmetric unit of the title structure, C3H11NOP+I?C3H10NOP, consists of one (dimethylphosphoryl)methanamine (dpma) molecule, one (dimethylphosphoryl)methanaminium (dpmaH) ion and one iodide counter-anion. In the crystal, mediumstrong to weak NH?O and NH?N hydrogen bonds connect dpmaH cations and dpma molecules into strands along [001]. The iodide counter-anions form only very weak hydrogen bonds. The crystal used for the diffraction study was found to be an inversion twin with a ratio of 0.83?(2):0.17?(2). The title structure is isotypic to that of dpmaH[ClO4]dpma [Buhl et al. (2013 ?). Crystals 3, 350362]. PMID:24109340

Reiss, Guido J.

2013-01-01

442

Molecular Structure and Reactive Sites of Substituted Di(4- hydroxycoumarin)s Derived from DFT Calculations  

Microsoft Academic Search

Motivation. Substituted di-(4-hydroxycoumarin)s possess distinct biological properties. The activity of this class of compound is closely related to their stereochemistry. To reveal the specific character of the structure-activity relationship of di-(4-hydroxycoumarin) derivatives, their molecular and electronic structures have to be known in details. Therefore, we present accurate DFT calculations of benzyl- and pyridyl substituted di-(4-hydroxycoumarin)s. Electron density distribution, molecular electrostatic

Natasha Trendafilova; Tzvetan Mihaylov

2005-01-01

443

Dipartimento di Fisica -Edificio Marconi -Piazz.le Aldo Moro n. 2, 00185 Roma  

E-print Network

Dipartimento di Fisica - Edificio Marconi - Piazz.le Aldo Moro n. 2, 00185 Roma T (+39) 06 49914379 Direttore del Dipartimento di Fisica Visto il D.L. luogotenenziale 31 agosto 1945, n. 660; Visti i DD.MM. 4 del Dipartimento di Fisica del 23/01/2013 D e c r e t a Art. 1 ­ Oggetto del bando. E' indetta una

Roma "La Sapienza", Università di

444

Lintelligenza teorica e la visione poetica di John von Neumann  

Microsoft Academic Search

Jnos Ljos Neumann nasce a Budapest il 28 dicembre 1903, primogenito di Miksa e Margit, importanti membri della comunit\\u000a ebraica della citt. La madre viene da una famiglia agiata; il padre, avvocato, il direttore di una delle pi importanti\\u000a banche della capitale. La posizione della famiglia simile a quella di molte altre ricche famiglie ebraiche della citt,\\u000a e

Roberto Lucchetti

445

Somma di serie numeriche mediante la trasformazione quadratica T 2,2  

Microsoft Academic Search

SommarioIn un precedente articolo sono state studiate le transformazioni razionali di una successione {Sn} definite come operazioni che associano alla {Sn} nn'altra successione i cui termini sono funzioni razionali dei termini di {Sn} L'argomento ora ripreso per la particolare transformazione razionale di ordine 2,T2,2, che si gi dimostrato essere l'unica transformazione razionale a convergenza rapida. LaT2,2 applicata

R. Pennacchi

1968-01-01

446

Cyclic Di-GMP Riboswitch-Regulated Type IV Pili Contribute to Aggregation of Clostridium difficile.  

PubMed

Clostridium difficile is an anaerobic Gram-positive bacterium that causes intestinal infections with symptoms ranging from mild diarrhea to fulminant colitis. Cyclic diguanosine monophosphate (c-di-GMP) is a bacterial second messenger that typically regulates the switch from motile, free-living to sessile and multicellular behaviors in Gram-negative bacteria. Increased intracellular c-di-GMP concentration in C. difficile was recently shown to reduce flagellar motility and to increase cell aggregation. In this work, we investigated the role of the primary type IV pilus (T4P) locus in c-di-GMP-dependent cell aggregation. Inactivation of two T4P genes, pilA1 (CD3513) and pilB1 (CD3512), abolished pilus formation and significantly reduced cell aggregation under high c-di-GMP conditions. pilA1 is preceded by a putative c-di-GMP riboswitch, predicted to be transcriptionally active upon c-di-GMP binding. Consistent with our prediction, high intracellular c-di-GMP concentration increased transcript levels of T4P genes. In addition, single-round in vitro transcription assays confirmed that transcription downstream of the predicted transcription terminator was dose dependent and specific to c-di-GMP binding to the riboswitch aptamer. These results support a model in which T4P gene transcription is upregulated by c-di-GMP as a result of its binding to an upstream transcriptionally activating riboswitch, promoting cell aggregation in C. difficile. PMID:25512308

Bordeleau, Eric; Purcell, Erin B; Lafontaine, Daniel A; Fortier, Louis-Charles; Tamayo, Rita; Burrus, Vincent

2015-03-01

447

Isolation and Structural Characterization of Geminal Di(iodozincio)methane Complexes Stabilized with Nitrogen Ligands.  

PubMed

Treatment of gem-di(iodozincio)methane with pyridine or diamine derivatives resulted in the isolation of a storable gem-di(iodozincio)methane species. Use of the sterically bulky bipyridine ligand gave a gem-di(iodozincio)methane complex, which allowed the first X-ray structural analysis of such species. This work represents a rare example of the isolation of an organometallic reactive species in Schlenk equilibrium and thus provides new insight into the design of efficient and storable organometallic reagents. The isolated gem-di(iodozincio)methane complexes serve as effective methylene dianion synthons for olefination of carbonyl compounds. PMID:25539182

Nishida, Yusuke; Hosokawa, Naoki; Murai, Masahito; Takai, Kazuhiko

2015-01-14

448

Structural Basis of Ligand Binding by a C-di-GMP Riboswitch  

SciTech Connect

The second messenger signaling molecule bis-(3{prime}-5{prime})-cyclic dimeric guanosine monophosphate (c-di-GMP) regulates many processes in bacteria, including motility, pathogenesis and biofilm formation. c-di-GMP-binding riboswitches are important downstream targets in this signaling pathway. Here we report the crystal structure, at 2.7 {angstrom} resolution, of a c-di-GMP riboswitch aptamer from Vibrio cholerae bound to c-di-GMP, showing that the ligand binds within a three-helix junction that involves base-pairing and extensive base-stacking. The symmetric c-di-GMP is recognized asymmetrically with respect to both the bases and the backbone. A mutant aptamer was engineered that preferentially binds the candidate signaling molecule c-di-AMP over c-di-GMP. Kinetic and structural data suggest that genetic regulation by the c-di-GMP riboswitch is kinetically controlled and that gene expression is modulated through the stabilization of a previously unidentified P1 helix, illustrating a direct mechanism for c-di-GMP signaling.

Smith, K.; Lipchock, S; Ames, T; Wang, J; Breaker, R; Strobel, S

2009-01-01

449

Di(alkoxy)- and di(alkylthio)-substituted perylene-3,4;9,10-tetracarboxy diimides with tunable electrochemical and photophysical properties.  

PubMed

Nucleophilic substitution of N,N'-dicyclohexyl-1,7-dibromoperylene-3,4:9,10-tetracarboxydiimide (PTCDI) with an excess of corresponding alkanol in the presence of sodium hydride or anhydrous potassium carbonate at 85-100 degrees C provided both di(alkoxy)- and mono(alkoxy)-substituted PTCDI compounds, namely, N,N'-dicyclohexyl-1,7-di(alkoxy)perylene-3,4:9,10-tetracarboxydiimide (3) and N,N'-dicyclohexyl-1-bromo-7-alkoxyperylene-3,4:9,10-tetracarboxydiimide (2). Starting from mono(alkoxy)-substituted PTCDI, nucleophilic substitution with thiol, thiophenol, or alkylamine led to the formation of unsymmetrical 1,7-di(substituted) PTCDI compounds (7-10). For the purpose of comparative studies, symmetrical di(substituted) N,N'-dicyclohexyl-1,7-di(alkylthio)perylene-3,4:9,10-tetracarboxydiimide (4), N,N'-dicyclohexyl-1,7-di(thiophenyl)perylene-3,4:9,10-tetracarboxydiimide (5), and N,N'-dicyclohexyl-1,7-di(alkylamine)perylene-3,4:9,10-tetracarboxydiimide (6) have also been prepared by a similar nucleophilic substitution. These newly prepared PTCDI compounds have been characterized by a wide range of spectroscopic methods in addition to elemental analysis. Electronic absorption and fluorescence studies revealed that the absorption and emission bands as well as the fluorescence quantum yield can be tuned continuously over a large range by incorporating substituents with different electron-donating abilities. PMID:17341115

Zhao, Chuntao; Zhang, Yuexing; Li, Renjie; Li, Xiyou; Jiang, Jianzhuang

2007-03-30

450

Occurrence of Cyclic di-GMP-Modulating Output Domains in Cyanobacteria: an Illuminating Perspective  

PubMed Central

ABSTRACT Microorganisms use a variety of metabolites to respond to external stimuli, including second messengers that amplify primary signals and elicit biochemical changes in a cell. Levels of the second messenger cyclic dimeric GMP (c-di-GMP) are regulated by a variety of environmental stimuli and play a critical role in regulating cellular processes such as biofilm formation and cellular motility. Cyclic di-GMP signaling systems have been largely characterized in pathogenic bacteria; however, proteins that can impact the synthesis or degradation of c-di-GMP are prominent in cyanobacterial species and yet remain largely underexplored. In cyanobacteria, many putative c-di-GMP synthesis or degradation domains are found in genes that also harbor light-responsive signal input domains, suggesting that light is an important signal for altering c-di-GMP homeostasis. Indeed, c-di-GMP-associated domains are often the second most common output domain in photoreceptorsoutnumbered only by a histidine kinase output domain. Cyanobacteria differ from other bacteria regarding the number and types of photoreceptor domains associated with c-di-GMP domains. Due to the widespread distribution of c-di-GMP domains in cyanobacteria, we investigated the evolutionary origin of a subset of genes. Phylogenetic analyses showed that c-di-GMP signaling systems were present early in cyanobacteria and c-di-GMP genes were both vertically and horizontally inherited during their evolution. Finally, we compared intracellular levels of c-di-GMP in two cyanobacterial species under different light qualities, confirming that light is an important factor for regulating this second messenger in vivo. PMID:23943760

Agostoni, Marco; Koestler, Benjamin J.; Waters, Christopher M.; Williams, Barry L.; Montgomery, Beronda L.

2013-01-01

451

C-E1 fusion protein synthesized by rubella virus DI RNAs maintained during serial passage  

SciTech Connect

Rubella virus (RUB) replicons are derivatives of the RUB infectious cDNA clone that retain the nonstructural open reading frame (NS-ORF) that encodes the replicase proteins but not the structural protein ORF (SP-ORF) that encodes the virion proteins. RUB defective interfering (DI) RNAs contain deletions within the SP-ORF and thus resemble replicons. DI RNAs often retain the 5' end of the capsid protein (C) gene that has been shown to modulate virus-specific RNA synthesis. However, when replicons either with or without the C gene were passaged serially in the presence of wt RUB as a source of the virion proteins, it was found that neither replicon was maintained and DI RNAs were generated. The majority DI RNA species contained in-frame deletions in the SP-ORF leading to a fusion between the 5' end of the C gene and the 3' end of the E1 glycoprotein gene. DI infectious cDNA clones were constructed and transcripts from these DI infectious cDNA clones were maintained during serial passage with wt RUB. The C-E1 fusion protein encoded by the DI RNAs was synthesized and was required for maintenance of the DI RNA during serial passage. This is the first report of a functional novel gene product resulting from deletion during DI RNA generation. Thus far, the role of the C-E1 fusion protein in maintenance of DI RNAs during serial passage remained elusive as it was found that the fusion protein diminished rather than enhanced DI RNA synthesis and was not incorporated into virus particles.

Tzeng, W.-P. [Department of Biology, Georgia State University, University Plaza, Atlanta, GA 30303 (United States); Frey, Teryl K. [Department of Biology, Georgia State University, University Plaza, Atlanta, GA 30303 (United States)]. E-mail: tfrey@gsu.edu

2006-12-20

452

Sintesi, caratterizzazione e propriet ottiche di derivati bisimmidici simmetrici ed asimmetrici del perilene per applicazione nel campo delle celle fotovoltaiche organiche.  

E-print Network

??I derivati perilenici tetracarbossi-bisimmidici sono di particolare interesse nel campo delle celle fotovoltaiche organiche in quanto costituiscono materiali semiconduttori organici di tipo n con elevata (more)

RAMANITRA, HASINA HARIMINO

2012-01-01

453

Policlinico Umberto I -Dipartimento di Scienze Radiologiche, Oncologiche e Anatomo Patologiche Viale Regina Elena, 324 00161 Roma T (+39) 06 4455602 06 4468587 F (+39) 06 490243  

E-print Network

Policlinico Umberto I° - Dipartimento di Scienze Radiologiche, Oncologiche e Anatomo Patologiche Umberto I° - Dipartimento di Scienze Radiologiche, Oncologiche e Anatomo Patologiche Viale Regina Elena

Guidoni, Leonardo

454

The Dusty View of DI from ESO Chile  

NASA Astrophysics Data System (ADS)

Around the time of the impact of NASA's Deep Impact (DI) mission at comet 9P/Tempel 1, in total 6 telescopes with altogether 7 different instruments, located at the La Silla (LSO) and Paranal (VLT) Observatories of the European Southern Observatory (ESO) in Chile, were used to characterize the dust properties before and after the event. The ejecta cloud expanded at an average speed of about 200 ms-1during the first hours after the event. It reached stagnation distance of 25000 km about 3 days after impact. The pre-impact dust jet and fan activity (`porcupine' pattern) remained undisturbed after impact. In our measurements the jet activity can be traced to a few 100 km nucleus distance. In total 9 comastructures are identified which may originate from at least 4 regions of enhanced dust emission on the nucleus - one of this region may in fact be multiple. No obvious signatures of a new active region created by DI are found. The overall dust production during the impact compares to about 5-10 h of normal activity. The global expansion geometry of the DI cloud is compatible with a majority of dust grains in the micron size range. Indications exist for asymmetric brightness and colour distributions of the dust in the ejecta cloud. The dust temperature rose from about 280-290 K before to 330 K one day after the event and fell to pre-impact level the day thereafter. The dust reflected sunlight was found to be linearly polarized at about 7.5% in the visible and near-IR, at constant level within about 4000 km from the nucleus. No circular polarization of the dust is detected.

Boehnhardt, H.; Ageorges, N.; Bagnulo, S.; Barrera, L.; Bonev, T.; Hainaut, O.; Jehin, E.; Kufl, H. U.; Kerber, F.; Locurto, G.; Manfroid, J.; Marco, O.; Pantin, E.; Pompei, E.; Rauer, H.; Saviane, I.; Selman, F.; Sterken, C.; Tozzi, G. P.; Weiler, M.

455

Synthesis and study of conjugated polymers containing Di- or Triphenylamine  

SciTech Connect

This thesis consists of two separate parts. The first part addresses the synthesis and study of conjugated polymers containing di- or triphenylamine. Two types of polymers: linear polymers and dendrimers, were synthesized. The polymers were characterized by NMR, IR, UV, GPC, TGA and DSC. Electronic and optical properties of the polymers were studied through the conductivity measurements and excitation- emission spectra. the second part of this thesis deals with a reaction of electron-rich acetylenes with TCNE. The discovery of the reaction from charge transfer complex studies and the investigation of this reaction on various electron-rich acetylenes are presented.

Sukwattanasinitt, M.

1996-06-21

456

Balsacones D-I, dihydrocinnamoyl flavans from Populus balsamifera buds.  

PubMed

A phytochemical investigation of an ethanolic extract from Populus balsamifera L. buds resulted in the isolation and characterization of twelve new flavan derivatives consisting of six pairs of enantiomers. Structures of (+) and (-)-balsacones D-I were elucidated based on spectroscopic data (1D and 2D NMR, MS) and their absolute configurations were established using X-ray single crystal diffraction analysis and ECD computational calculations. Antibacterial activity and cytotoxicity of all purified enantiomers were evaluated in vitro against Staphylococcus aureus and human skin fibroblast cells, respectively. PMID:24485585

Simard, Franois; Legault, Jean; Lavoie, Serge; Pichette, Andr

2014-04-01

457

(Di-2-pyridyl sulfide-?2 N,N?)diiodidozinc(II)  

PubMed Central

The title compound, [ZnI2(C10H8N2S)], contains a six-membered chelate ring adopting a boat conformation in which the Zn atom is coordinated by two iodide ions and by the two pyridyl N atoms of a single di-2-pyridyl sulfide ligand within a slightly distorted tetrahedron. The Zn, S and I atoms are located on a crystallographic mirror plane. As usual for this type of complex, the sulfide group does not participate in zinc coordination. The dihedral angle between the two pyridine rings is 60.1?(1). PMID:21200469

Wriedt, Mario; Jess, Inke; Nther, Christian

2008-01-01

458

PUBLIC HEALTH STATEMENT DI-N-BUTYL PHTHALATE  

E-print Network

This Public Health Statement is the summary chapter from the Toxicological Profile for Di-nbutyl phthalate. It is one in a series of Public Health Statements about hazardous substances and their health effects. A shorter version, the ToxFAQs TM is also available. This information is important because this substance may harm you. The effects of exposure to any hazardous substance depend on the dose, the duration, how you are exposed, personal traits and habits, and whether other chemicals are present. For more information, call

unknown authors

2001-01-01

459

Aqua(di-2-pyridylamine)oxalatocopper(II) monohydrate.  

PubMed

In the structure of the title complex, [Cu(C2O4)(C10H9N3)(H2O)].H2O, the Cu(II) atom displays a square-pyramidal geometry, being coordinated by two N atoms from the di-2-pyridylamine ligand, two O atoms from the oxalate group and one O atom of a water molecule. The complex molecules are linked to form a three-dimensional supramolecular array by hydrogen-bonding interactions between coordinated/uncoordinated water molecules and the uncoordinated oxalate O atoms of neighboring molecules. PMID:16763310

Youngme, Sujittra; Phatchimkun, Jaturong; Chaichit, Narongsak

2006-06-01

460

Line plotting program using DI-3000/Grafmaker routines  

NASA Technical Reports Server (NTRS)

A line plotting program has been developed using the DI-3000 graphics libraries and incorporates Grafmaker subroutines. The program allows multiple lines on a frame and multiple frames per run. Options such as automatic scaling, linear or single-cycle log graphs, and plot text such as titles, legends and axis labels are incorporated in the program. Greek and other fonts can be used in the plot text as well as upper and lower case text. Plot inputs are specified through a control file. The program also allows display of multiple independent data sets on a single graph.

Poppen, William A., Jr.; Smith-Taylor, Rudeen

1986-01-01

461

32 CFR 644.336 - Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing...  

Code of Federal Regulations, 2013 CFR

...Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing and Urban Development...Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing and Urban...

2013-07-01

462

32 CFR 644.336 - Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing...  

...Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing and Urban Development...Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing and Urban...

2014-07-01

463

32 CFR 644.336 - Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing...  

Code of Federal Regulations, 2010 CFR

...Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing and Urban Development...Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing and Urban...

2010-07-01

464

32 CFR 644.336 - Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing...  

Code of Federal Regulations, 2012 CFR

...Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing and Urban Development...Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing and Urban...

2012-07-01

465

32 CFR 644.336 - Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing...  

Code of Federal Regulations, 2011 CFR

...Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing and Urban Development...Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing and Urban...

2011-07-01

466

PERIPUBERTAL DI (2-ETHYLHEXYL) PHTHALATE EXPOSURE INHIBITS ANDROGEN SENSITIVE TISSUE DEVELOPMENT AND DELAYS PUBERTY IN MALE SPRAGUE-DAWLEY RATS  

EPA Science Inventory

PERIPUBERTAL DI (2-ETHYLHEXYL) PHTHALATE EXPOSURE INHIBITS ANDROGEN SENSITIVE TISSUE DEVELOPMENT AND DELAYS PUBERTY IN MALE SPRAGUE-DAWLEY RATS Nigel Noriega, Jonathan Furr, Christy Lambright, Vickie Wilson, L. Earl Gray Jr. The plasticizer Di (2-ethylhexyl) phtha...

467

ACCERTAMENTO SAPERI MINIMI CORSO DI LAUREA IN LINGUE E CULTURE PER IL TURISMO E IL COMMERCIO INTERNAZIONALE  

E-print Network

ACCERTAMENTO SAPERI MINIMI CORSO DI LAUREA IN LINGUE E CULTURE PER IL TURISMO E IL COMMERCIO;ACCERTAMENTO SAPERI MINIMI CORSO DI LAUREA IN LINGUE E CULTURE PER IL TURISMO E IL COMMERCIO INTERNAZIONALE a

Romeo, Alessandro

468

ANALISI MATEMATICA con ELEMENTI di ALGEBRA XX ottobre 2013 1. A = {a, b, . . ., v, z} `e l'insieme delle 21 lettere dell'alfabeto italiano. Quante sono le parole di  

E-print Network

'insieme delle 21 lettere dell'alfabeto italiano. Quante sono le parole di 6 lettere, formate con lettere di A. A = {a, b, . . ., v, z} `e l'insieme delle 21 lettere dell'alfabeto italiano. Quante sono le parole di 6

Serapioni, Raul

469

Italiani di Frontiera in TAG: si aprono le porte del Silicon Valley Study Tour 2014 Il 23 Gennaio, Italiani di Frontiera per la prima volta esce dalle Universit per portare studenti ed innovatori  

E-print Network

TITOLO: Italiani di Frontiera in TAG: si aprono le porte del Silicon Valley Study Tour 2014 Il 23 di talento in Silicon Valley. Due ore di talk multimediale a più voci, in cui si racconteranno storie del Silicon Valley Study Tour che dal 2005 lega l'Italia delle start up e dei geek alla Silicon Valley

Robbiano, Lorenzo

470

Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per collaborazione ad attivit di ricerca Bando n. 04/2011 del 1 giugno 2011 -Approvazione atti  

E-print Network

'art. 2, la dott.ssa Sonia Piccinin, nata a Pordenone il 10.11.1972, è dichiarata vincitrice della dott.ssa Sonia Piccinin punti complessivi 83 su 100 #12;Art. 3 ­ Per effetto di quanto disposto dall

Guidoni, Leonardo

471

Selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno per collaborazione ad attivit di ricerca Bando n. 04/2013 del 12 marzo 2013 -Approvazione atti  

E-print Network

dal titolo "The role of context in the vulnerability to relapse into heroin and cocaine addiction - Progetto di ricerca: "The role of context in the vulnerability to relapse into heroin and cocaine addiction

Guidoni, Leonardo

472

Curriculum dell'attivit scientica e didattica di Giancarlo Ferrari Trecate  

E-print Network

Curriculum dell'attività scientica e didattica di Giancarlo Ferrari Trecate GENERALIT? Nome: Giancarlo Ferrari Trecate Data e luogo di nascita: 22/10/70, Casorate Primo (PV) Residenza: via del Giudice 20, 27100, Pavia Email: giancarlo.ferrari@unipv.it Webpage: http://sisdin.unipv.it/lab/personale/pers_hp/ferrari

Ferrari-Trecate, Giancarlo

473

Cyclic di-GMP as an Intracellular Signal Regulating Bacterial Biofilm Formation  

Microsoft Academic Search

Cyclic di-GMP is a novel second messenger in bacteria that was first described as an alloste- ric activator of cellulose synthase in Gluconacetobacter xylinus. It is now established that this nucleotide regulates a range of functions including developmental transitions, aggregative behavior, adhesion, biofilm formation and virulence in diverse bacteria. The level of cyclic di-GMP in bacterial cells is influenced by

John M. Dow; Yvonne Fouhy

474

An electrospray technique for hyperquenched glass calorimetry studies: Propylene glycol and di-n-butyl phthalate  

E-print Network

-n-butyl phthalate Li-Min Wang a , Steve Borick b , C. Austen Angell a,* a Department of Chemistry and Biochemistry-bonded liquid, propylene glycol, PG and a Van der Waals liquid, di-n-butyl phthalate DBP. Using a fictive of relaxation in glassforming liquids. In the case of di-n-butyl phthalate we investigate the additional

Angell, C. Austen

475

Salt-Dependent Compaction of Di-and Trinucleosomes Studied by Small-Angle Neutron Scattering  

E-print Network

Salt-Dependent Compaction of Di- and Trinucleosomes Studied by Small-Angle Neutron Scattering, Germany, and Institut Laue-Langevin Grenoble, F-38042 Grenoble, France ABSTRACT Using small-angle neutron scattering (SANS), we have measured the salt-dependent static structure factor of di- and trinucleosomes from

Langowski, Jörg

476

Automated di/dt Stressmark Generation for Microprocessor Power Distribution Networks  

E-print Network

Automated di/dt Stressmark Generation for Microprocessor Power Distribution Networks Youngtaek Kim for automated di/dt stressmark generation to test maximum voltage droop in a microprocessor power distribution and typical benchmarks in experiments covering three micro-processor architectures and five power distribution

John, Lizy Kurian

477

Author's personal copy A reactive force-field for Zirconium and Hafnium Di-Boride  

E-print Network

Author's personal copy A reactive force-field for Zirconium and Hafnium Di-Boride Afif Gouissem reactions High temperature materials a b s t r a c t Zirconium and Hafnium Di-Boride are the two major. Introduction The aim of this study is to develop transferable reactive force fields for Zirconium and Hafnium

Sharma, Pradeep

478

II candidato/a esponga una teoria di riferimento sul tema della comunicazione illustrando  

E-print Network

TRACCIA 1 II candidato/a esponga una teoria di riferimento sul tema della comunicazione illustrando: - i lineamenti generali della teoria e gli autori più significativi - i principali costrutti e le 2 II candidato/a esponga una teoria di riferimento sul tema della motivazione illustrando: - il

Di Pillo, Gianni

479

Basi di Dati e Sistemi Informativi I, Prove scritte Adriano Peron  

E-print Network

relazionale per la descrizione bibliografica di articoli pubblicati su riviste scientifiche: RIV ISTA(COD - R, TITOLO - R, EDITORE) ARTICOLO(COD - AR, COD-R, TITOLO, NUMERO, ANNO, PAG-I, PAG- F) AUTORI(COD - AU, Nome, Cognome) SCRIV E(COD - AR, COD - AU) CITAZIONI(COD - CITATO, COD - RIF). Una istanza di ARTICOLO ha come

Peron, Adriano

480

Conservation laws for integrable di#erence Olexandr G Rasin + and Peter E Hydon #  

E-print Network

Conservation laws for integrable di#erence equations. Olexandr G Rasin + and Peter E Hydon. This paper deals with conservation laws for all integrable di#erence equations that belong to the famous Adler­Bobenko­Suris classification. All inequivalent three­point conservation laws are found

Hydon, Peter

481

Dipartimento di Fisica -Edificio Marconi -Piazz.le Aldo Moro n. 2, 00185 Roma  

E-print Network

collaborazione ad attività di ricerca Bando Cat. B, Tip II D.D.n. 74/2013 del 16/04/2013 IL DIRETTORE VISTO lo dal Dipartimento. DECRETA Art. 1 E' pubblicato la messa in concorso del seguente assegno Cat. B ,Tip colloquio orale, senza che vi sia pertanto altro obbligo di avviso. L'amministrazione non assume alcuna

Guidoni, Leonardo

482

Accuracy of nite di erences in smooth media Lud ek Klime s  

E-print Network

Accuracy of #12;nite di#11;erences in smooth media Lud#20;ek Klime#20;s Department of Geophysics@earn.cvut.cz Summary Accuracy of #12;nite{di#11;erence schemes of the 2 nd and 4 th order in 2-D and 3-D regular rectangular grids is studied. The method of designing the schemes and estimating their accuracy is proposed

Cerveny, Vlastislav

483

Accuracy of elastic nite di erences in smooth media Lud ek Klime s  

E-print Network

Accuracy of elastic #12;nite di#11;erences in smooth media Lud#20;ek Klime#20;s Department;.cuni.cz Abstract The accuracy of #12;nite{di#11;erence schemes of the 2 nd and 4 th order in 2-D and 3 their accuracy is proposed. The paper is devoted to the point schemes, expressed in terms of the discretized

Cerveny, Vlastislav

484

DOTTORATO DI RICERCA Storia e Didattica della Matematica, Storia e Didattica della Fisica,  

E-print Network

DOTTORATO DI RICERCA In Storia e Didattica della Matematica, Storia e Didattica della Fisica della Matematica, Storia e Didattica della Fisica, Storia e Didattica della Chimica Abstract una ricerca nell'area dell'insegnamento della fisica nella scuola di base, in cui viene progettata

Spagnolo, Filippo

485

Dottorato di Ricerca in "Storia e Didattica delle Matematiche, Storia e Didattica della Fisica, Storia e  

E-print Network

Dottorato di Ricerca in "Storia e Didattica delle Matematiche, Storia e Didattica della Fisica Matematica e della Fisica: aspetti teorici e metodologici Prof. Maria Dedò Dott. Benedetto Di Paola Dott ******** ****************************************************** ************** 06.06.2013 Ore 9-12 Il ruolo del laboratorio nella pratica didattica della Fisica La Storia della

Spagnolo, Filippo

486

22 novembre 2009 Il regolare respiro di Cygnus X-3 secondo AGILE  

E-print Network

22 novembre 2009 Il regolare respiro di Cygnus X-3 secondo AGILE Un'importante scoperta del satellite italiano per raggi gamma AGILE: mentre studia un misterioso acceleratore nella nostra Galassia lo italiano AGILE, frutto della collaborazione tra ASI, INAF e INFN, un team di astrofisici italiani

487

A Tensor Arti cial Viscosity using a Mimetic Finite Di erence Algorithm  

E-print Network

A Tensor Arti#12;cial Viscosity using a Mimetic Finite Di#11;erence Algorithm J.C. Campbell y and M developed a multi-dimensional tensor arti#12;cial viscosity for #12;- nite di#11;erence shock wave computations. The discrete viscosity tensor is formed by multiplying the gradient of velocity tensor

Shashkov, Mikhail

488

Photodissociation of HI and DI: Polarization of atomic photofragments Alex Browna  

E-print Network

Photodissociation of HI and DI: Polarization of atomic photofragments Alex Browna Department resulting from the photodissociation of HI have been computed as a function of photolysis energy species DI are reported and contrasted to the analogous HI results. The resulting polarization

Brown, Alex

489

1 potential, 2 potentials, 3 potentials4: Untangling the UV photodissociation spectra of HI and DI  

E-print Network

1 potential, 2 potentials, 3 potentials­4: Untangling the UV photodissociation spectra of HI and DI coefficient and branching-ratio data for the UV photodissociation spectra of HI and DI has been used.1063/1.1513303 I. INTRODUCTION The UV photochemical decomposition of HI has been studied for more than a century,1

Le Roy, Robert J.

490

Photodissociation of HI and DI: Testing models for electronic structure via polarization of atomic photofragments  

E-print Network

Photodissociation of HI and DI: Testing models for electronic structure via polarization of atomic The photodissociation dynamics of HI and DI are examined using time-dependent wave-packet techniques. The orientation would be able to distinguish between the available models for the HI potential-energy curves

Brown, Alex

491

c-di-GMP induction of Dictyostelium cell death requires the polyketide DIF-1.  

PubMed

Cell death in the model organism Dictyostelium, as studied in monolayers in vitro, can be induced by the polyketide DIF-1 or by the cyclical dinucleotide c-di-GMP. c-di-GMP, a universal bacterial second messenger, can trigger innate immunity in bacterially infected animal cells and is involved in developmental cell death in Dictyostelium. We show here that c-di-GMP was not sufficient to induce cell death in Dictyostelium cell monolayers. Unexpectedly, it also required the DIF-1 polyketide. The latter could be exogenous, as revealed by a telling synergy between c-di-GMP and DIF-1. The required DIF-1 polyketide could also be endogenous, as shown by the inability of c-di-GMP to induce cell death in Dictyostelium HMX44A cells and DH1 cells upon pharmacological or genetic inhibition of DIF-1 biosynthesis. In these cases, c-di-GMP-induced cell death was rescued by complementation with exogenous DIF-1. Taken together, these results demonstrated that c-di-GMP could trigger cell death in Dictyostelium only in the presence of the DIF-1 polyketide or its metabolites. This identified another element of control to this cell death and perhaps also to c-di-GMP effects in other situations and organisms. PMID:25518941

Song, Yu; Luciani, Marie-Franoise; Giusti, Corinne; Golstein, Pierre

2015-02-15

492

New compatible solutes related to Di-myo-inositol-phosphate in members of the order Thermotogales.  

PubMed Central

The accumulation of intracellular organic solutes was examined in six species of the order Thermotogales by nuclear magnetic resonance spectroscopy. The newly discovered compounds di-2-O-beta-mannosyl-di-myo-inositol-1,1'(3,3')-phosphate and di-myo-inositol-1,3'-phosphate were identified in Thermotoga maritima and Thermotoga neapolitana. In the latter species, at the optimum temperature and salinity the organic solute pool was composed of di-myo-inositol-1,1'(3,3')-phosphate, beta-glutamate, and alpha-glutamate in addition to di-myo-inositol-1,3'-phosphate and di-2-O-beta-mannosyl-di-myo-inositol-1,1'(3,3')-phosphate. The concentrations of the last two solutes increased dramatically at supraoptimal growth temperatures, whereas beta-glutamate increased mainly in response to a salinity stress. Nevertheless, di-myo-inositol-1,1'(3,3')-phosphate was the major compatible solute at salinities above the optimum for growth. The amino acids alpha-glutamate and proline were identified under optimum growth conditions in Thermosipho africanus, and beta-mannosylglycerate, trehalose, and glycine betaine were detected in Petrotoga miotherma. Organic solutes were not detected, under optimum growth conditions, in Thermotoga thermarum and Fervidobacterium islandicum, which have a low salt requirement or none. PMID:8824608

Martins, L O; Carreto, L S; Da Costa, M S; Santos, H

1996-01-01

493

Multigrid Inversion Algorithms with Applications to Optical Di#usion Tomography #  

E-print Network

, such as optical di#usion tomography (ODT) and electrical impedance tomography, have received great attentionMultigrid Inversion Algorithms with Applications to Optical Di#usion Tomography # Seungseok Oh, Adam B. Milstein, Charles A. Bouman, and Kevin J Webb School of Electrical and Computer Engineering

494

10.1098/rspa.2002.1023 Di usivities and velocity spectra of small  

E-print Network

and body force, characterized by the relaxation time (½ p ) and the terminal velocity of the particle (VT10.1098/rspa.2002.1023 Di® usivities and velocity spectra of small inertial particles in turbulent-like velocity elds. The results show how the di¬usivity Dp of a small, dense particle depends on the structure

Hunt, Julian

495

The process of soot formation in a DI Diesel engine is very challenging to understand and  

E-print Network

Background The process of soot formation in a DI Diesel engine is very challenging to understand and describe. But with respect to the demand for much lower particulate emissions (Tab.1) of Diesel engines emissi- ons of a medium duty DI Diesel engine which is certified for the TIER 3 norm should be evaluated

Sandoghdar, Vahid

496

The voltage-sensitive dye di-4-ANEPPS slows conduction velocity in isolated guinea pig hearts  

PubMed Central

BACKGROUND Voltage-sensitive dyes are important tools for mapping electrical activity in the heart. However, little is known about the effects of voltage-sensitive dyes on cardiac electrophysiology. OBJECTIVE To test the hypothesis that the voltage-sensitive dye di-4-ANEPPS modulates cardiac impulse propagation. METHODS Electrical and optical mapping experiments were performed in isolated Langendorff perfused guinea pig hearts. The effect of di-4-ANEPPS on conduction velocity and anisotropy of propagation was quantified. HeLa cells expressing connexin 43 were used to evaluate the effect of di-4-ANEPPS on gap junctional conductance. RESULTS In electrical mapping experiments, di-4-ANEPPS (7.5 ?M) was found to decrease both longitudinal and transverse conduction velocities significantly compared with control. No change in the anisotropy of propagation was observed. Similar results were obtained in optical mapping experiments. In these experiments, the effect of di-4-ANEPPS was dose dependent. di-4-ANEPPS had no detectable effect on connexin 43mediated gap junctional conductance in transfected HeLa cells. CONCLUSION Our results demonstrate that the voltage-sensitive dye di-4-ANEPPS directly and dose-dependently modulates cardiac impulse propagation. The effect is not likely mediated by connexin 43 inhibition. Our results highlight an important caveat that should be taken into account when interpreting data obtained using di-4-ANEPPS in cardiac preparations. PMID:22537886

Larsen, Anders Peter; Sciuto, Katie J.; Moreno, Alonso P.; Poelzing, Steven

2014-01-01

497

Adaptive sparse grid multilevel methods for elliptic PDEs based on nite di erences  

E-print Network

, the adaptive treatment of partial di er- ential equations, the discretization (involving nite di erences of the method, discuss the discretization, the solution and the re nement procedures and report on the results and provide a reasonable error indicator. Based on this nite dimensionalrepresentation of a discrete function

Bebendorf, Mario

498

The cyclic-di-GMP signaling pathway in the Lyme disease spirochete, Borrelia burgdorferi  

PubMed Central

In nature, the Lyme disease spirochete Borrelia burgdorferi cycles between the unrelated environments of the Ixodes tick vector and mammalian host. In order to survive transmission between hosts, B. burgdorferi must be able to not only detect changes in its environment, but also rapidly and appropriately respond to these changes. One manner in which this obligate parasite regulates and adapts to its changing environment is through cyclic-di-GMP (c-di-GMP) signaling. c-di-GMP has been shown to be instrumental in orchestrating the adaptation of B. burgdorferi to the tick environment. B. burgdorferi possesses only one set of c-di-GMP-metabolizing genes (one diguanylate cyclase and two distinct phosphodiesterases) and one c-di-GMP-binding PilZ-domain protein designated as PlzA. While studies in the realm of c-di-GMP signaling in B. burgdorferi have exploded in the last few years, there are still many more questions than answers. Elucidation of the importance of c-di-GMP signaling to B. burgdorferi may lead to the identification of mechanisms that are critical for the survival of B. burgdorferi in the tick phase of the enzootic cycle as well as potentially delineate a role (if any) c-di-GMP may play in the transmission and virulence of B. burgdorferi during the enzootic cycle, thereby enabling the development of effective drugs for the prevention and/or treatment of Lyme disease. PMID:24822172

Novak, Elizabeth A.; Sultan, Syed Z.; Motaleb, Md. A.

2014-01-01

499

The Combination of Di erent Pieces of Evidence Using Incidence Calculus Weiru Liu Alan Bundy  

E-print Network

The Combination of Di erent Pieces of Evidence Using Incidence Calculus Weiru Liu Alan Bundy Dept ofinformationisa majorand di culttask inthe management of uncertainty. Dempster's combination rule is one the nature of combination and achieved the following main results. 1). The condition of combination

Liu, Weiru

500

Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" CF 80209930587 PI 02133771002  

E-print Network

Dell'Olmo - Prof.ssa Nicoletta Ricciardi - Prof. Umberto Ferraro Petrillo Le funzioni di presidente saranno esercitate dal Prof. Paolo Dell'Olmo e di segretario verbalizzante dal Prof. Umberto Ferraro - Prof. Umberto Ferraro Petrillo Roma,18 settembre 2014 #12;

Guidoni, Leonardo