Science.gov

Sample records for osservazioni di mercurio

  1. Osservazioni di Urano e Nettuno nel 2001

    NASA Astrophysics Data System (ADS)

    Carbognani, Albino

    2002-09-01

    The observations of Uranus and Neptune collected by the UAI Planet Section during the year 2001 are analysed. The Uranus disk in some occasion had presented a bright eccentric zone. The different colours of the border probably is an effect of atmospheric refraction. The Neptune disk was featureless. The methan band in the spectra of both planets was registered at different time but no changes were observed. Some indications for the next opposition of remote planets are given.

  2. Le rane delle risaie Osservazioni sugli Iperolidi del

    E-print Network

    conduce alla riserva di Kirindy. pelis, i maschi di Heterixalus si con- traddistinguono per un disco disco golare a tutt'oggi non sono stati condotti studi fondati. Abitudini di vita Benché siano di casa

  3. Studio delle popolazioni di blazar ad alte energie

    NASA Astrophysics Data System (ADS)

    Gasparrini, D.; Giommi, P.

    2008-10-01

    Utilizzando la grande quantita' di dati sui blazar disponibile ad oggi, e' possibile costruire una distribuzione spettrale di energia (SED) media per ciascuna classe di oggetti. Basandosi su un modello SSC, e' inoltre possibile stimare il comportamento di questi oggetti nella banda di energia dei raggi gamma partendo dalle informazioni ottenute da osservazioni in altre bande di energia quali il radio e l'X. Utilizzando le simulazioni sara` possibile prevedere un eventuale cambio di popolazione dominante ad alte energie(oltre 1GeV) rispetto a quanto avviene in banda radio dove domina la popolazione dei FSRQ rispetto ai BL Lac e cercare un'eventuale conferma dagli esperimenti AGILE e GLAST.

  4. Desentrañar los secretos de Mercurio - Duration: 31 seconds.

    NASA Video Gallery

    De todos los planetas rocosos, Mercurio es el más pequeño y denso, el que posee la superficie más antigua y el que tiene las variaciones diarias de temperatura más amplias. También es el menos expl...

  5. Ambienti Circumstellari ed Interstellari di Supernovae di vario Tipo ed Applicazioni Astrofisiche

    NASA Astrophysics Data System (ADS)

    Boffi, Francesca R.

    Nella presente tesi vengono studiati gli ambienti circumstellari ed interstellari di supernovae (anche SNe; singolare SN) di vario tipo. In particolare si descrivono alcune applicazioni astrofisiche, relative a questi ambienti, che permettono di desumere informazioni sui sistemi stellari progenitori delle supernovae o di determinare le distanze a tali oggetti. L' emissione radio da supernovae, prodotta nell' ambiente circumstellare ad opera dell'interazione idrodinamica del gas di SN con l' ambiente circostante, puo' essere impiegata come mezzo di indagine del sistema di pre-supernova. In particolare si e' introdotta l'idea che tale emissione possa essere impiegata nel caso delle SNe di tipo Ia come test dei sistemi progenitori di tipo simbiotico. Il test e' stato effettuato sulla SN 1986G, per la quale avevamo ottenuto limiti superiori a lunghezze d'onda radio. Nel caso che un sistema simbiotico sia responsabile di una SN Ia, l'interazione tra l' ejecta e una shell circumstellare origina, in un'epoca molto prossima al massimo di luce, un'emissione radio rivelabile con strumenti tipo Very Large Array. Inoltre l'emissione radio fornisce informazioni circa gli stadi di pre-supernova nel caso di altri tipi di supernova. In questo lavoro di tesi vengono presentati i risultati ottenuti nel caso delle SNe di tipo II 1984E e 1986E. Queste due SNe non mostrano emissione radio: la prima, in prossimita del massimo ottico, stava interagendo con una shell circumstellare prodotta da un episodio di perdita di massa di breve durata in fase di pre-supernova; la seconda, invece e' la prima SN ``vecchia'' ad essere rivelata nell' ottico ma non nel radio (l' oggetto non ha ancora iniziato la fase di supernova remnant ed emette radiazione ottica prodotta ancora per interazione circumstellare). In ambiente circum-interstellare, gli echi di luce, prodotti dallo scattering della luce della supernova ad opera della polvere presente, possono essere utilizzati per determinare le distanze extra-galattiche per via puramente geometrica (Sparks 1994; 1996). Osservazioni da terra, in imaging e polarimetria, sono state utilizzate per selezionare un numero promettente di candidati, che mostrano emissione visibile alla posizione della supernova. Tali candidati sono promettenti non solo per l' applicazione del metodo descritto ma anche per dedurre informazioni circa le supernovae medesime e le relative popolazioni stellari.

  6. SAPIENZA UNIVERSIT DI ROMA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INFORMATICA, AUTOMATICA E

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    svolgimento dell'attività di "Estensione del framework PWN per la registrazione di nuvole di punti all'uso di attività: Estensione del framework PWN per la registrazione di nuvole di punti all'uso di sensori

  7. UNIVERSIT DI BRESCIA FACOLT DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Cassinis, Riccardo

    Consegnato il: #12;Omnidirectional Lego Robot di Bocchi & Brognoli è distribuito con Licenza Creative Commons la realizzazione di un robot olonomo, utilizzando come unità centrale di controllo il Lego Mindstorm'Informazione Laboratorio di Robotica Avanzata Advanced Robotics Laboratory Corso di Robotica (Prof. Riccardo Cassinis

  8. Progettazione di basi di dati Giorgio Ghelli

    E-print Network

    Ghelli, Giorgio

    Auto e Persone · Classe: insieme di entità come Mario e CD147FR · Associazione: insieme di fatti binari (istanze di associazione) come "Mario possiede l'auto CD147FR" · Esistono anche fatti ternari (la lezione X

  9. DIPARTIMENTo DI MEDICINA MOLECOLARE

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Visto il Regolomento di Ateneo per il reclutomento di Ricercotori con controlto o tempo Determinoto Rettorole n.2513 del 20 luglio 2012; Visto il Bondo per il Reclutomento di un Ricercolore o Tempo Determinoto tipologio A con regime di impegno o tempo pieno dello duroto di 3 onni per il progrommo di ricerco

  10. Assessment of polychlorinated biphenyls and mercury levels in soil and biological samples from San Felipe, Nuevo Mercurio, Zacatecas, Mexico.

    PubMed

    Costilla-Salazar, Rogelio; Trejo-Acevedo, Antonio; Rocha-Amador, Diana; Gaspar-Ramírez, Octavio; Díaz-Barriga, Fernando; Pérez-Maldonado, Iván Nelinho

    2011-02-01

    The aim of this work was to evaluate contamination by polychlorinated biphenyls and mercury in soil, and to assess exposure level to both contaminants in children living in San Felipe, Nuevo Mercurio, Zacatecas, Mexico. We found soil levels of total polychlorinated biphenyls ranging from non detectable (nd) to 190 ?g/kg. Mercury soil levels ranged from 8.9 to 10215.0 mg/kg. Exposure levels of total polychlorinated biphenyls assessed in blood and urinary mercury in children living in the studied community were 1,600 ± 8,800 ng/g lipid and 4.2 ± 7.1 ?g/g creatinine, respectively. PMID:21152889

  11. UNIVERSIT DI BRESCIA FACOLT DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Cassinis, Riccardo

    Cassinis) Guida all'installazione di Aria versione 2.7.0 su Acer Aspire One e collaudo su robot Tobor realizzazione di una vera e propria guida all'installazione di Aria nella versione 2.7.0 su mini calcolatore'installazione di successo della suite Aria nella sua più recente versione (2.7.0) su calcolatore Acer Aspire One

  12. UNIVERSIT DI BRESCIA FACOLT DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Cassinis, Riccardo

    ) Adattamento della libreria Aria al protocollo SCIP 2.0 per il laser Hokuyo UHG-08LX Elaborato di esame di'adattamento della libreria Aria per supportare tale protocollo, la realizzazione di due programmi dimostrativi: uno centrale del lavoro descritto nella presente relazione riguarda la modifica della libreria Aria al fine di

  13. UNIVERSIT DI BRESCIA FACOLT DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Cassinis, Riccardo

    Cassinis) Navigazione di Tobor con mappe derivate da URG Elaborato di esame di: Alessandro Acerbis, Marco progetto. #12;Alessandro Acerbis, Marco Ambrosini, Paolo Cacciaguida 2 1.3. Approccio al problema L'idea di base è stata la seguente: una volta creata la mappa dell'ambiente in cui il robot dovrà navigare (in un

  14. UNIVERSIT DI BRESCIA FACOLT DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Cassinis, Riccardo

    : #12;1 Sommario L'obbiettivo del presente elaborato è l'installazione sul robot MARMOT di una webcam funzionamento della webcam, dotata di interfaccia USB, sono stati installati sul PC104 di MARMOT i driver'installazione di una webcam su MARMOT richiede necessariamente che essa venga collegata al PC104, vale a dire al

  15. Mechanisms of growth inhibition in keratinocytes by mercurio-substituted 4',5'-dihydropsoralens.

    PubMed

    Martey, Christine A; Vetrano, Anna M; Whittemore, Marilyn S; Mariano, Thomas M; Gentile, Shannon L; Heck, Diane E; Laskin, Debra L; Heindel, Ned D; Laskin, Jeffrey D

    2002-06-01

    Psoralens, together with ultraviolet light A (PUVA), are used in the treatment of epidermal proliferative disorders. Although these compounds can enter cells and photo cross-link DNA, lipids and proteins, including a specific membrane receptor, are also potential targets for the psoralens. To better elucidate the site of action of the psoralens, we have synthesized a family of 5'-mercurio-substituted derivatives of 4',5'-dihydropsoralen. These compounds are identified by their heavy metal content and can be used as a model to deliver thiol reactive psoralen derivatives into keratinocytes. The 5'-mercuriopsoralen derivatives were found to be effective inhibitors of keratinocyte growth without photoactivation. The most active compound, 4,8-dimethyl-5'-iodomercuriomethyl-4',5'-dihydropsoralen (IC50=10 microM), was also a potent photosensitizer (IC50=0.3 microM). Depletion of keratinocyte GSH with buthionine sulfoximine markedly increased their sensitivity to this analog, both with and without UVA light. In contrast, N-acetyl-L-cysteine partially protected the cells from growth inhibition, indicating that a sulfhydryl-sensitive site is growth limiting and that this target can be photoactivated. Iodomercurio-4',5'-dihydropsoralen was found to form adducts with GSH and cysteine, which were not active without UVA light. Thus, these adducts may also contribute to the photosensitization reactions of the parent compound. Using plasmid DNA unwinding assays, iodomercurio-4',5'-dihydropsoralen was also found to modify DNA, an activity that increased following UVA light treatment. This suggests that DNA damage may contribute to the actions of these psoralens. Taken together, our data demonstrate that there are multiple sites of action for mercuriopsoralens. These compounds may prove useful for understanding the mechanisms of psoralen-induced growth inhibition in the skin. PMID:12093477

  16. Corso di Laurea di II Livello

    E-print Network

    Goy, Anna

    digitali? se ti incuriosisce il mondo della pubblicità, oltre agli spot Tv puoi realizzare campagne di web marketing? le nuove professioni del digitale vieni a scoprire Università di Torino www.unito.it mercoledì 29

  17. UNIVERSIT DI BRESCIA FACOLT DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Cassinis, Riccardo

    distribuzione o dai cd di installazione. Nel caso della Mandrake 10.1[2], installata nei calcolatori del Mandrake occorre acquisire i permessi di root e digitare dal prompt dei comandi # cd "percorso in cui si

  18. UNIVERSIT DI BRESCIA FACOLT DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Cassinis, Riccardo

    scopo il testing e l'implementazione della libreria ARIA, in grado di supportare il protocollo SCIP 2 software ARIA e ARNL al fine di ottenere una corretta gestione delle misure effettuate dal sensore. Lo funzionamento del sensore laser e della sua gestione tramite la libreria ARIA; · testare alcuni programmi di

  19. UNIVERSIT DI BRESCIA FACOLT DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Cassinis, Riccardo

    ) Dimostratore funzionamento sonar con Arduino Elaborato di esame di: Elisa Lazzari, Massimo Pellini. 25 Gennaio 2013Consegnato il: #12;#12;Dimostratore funzionamento sonar con Arduino 1 Sommario Il lavoro svolto consiste nel pilotaggio di un sonar tramite computer, utilizzando il dispo- sitivo Arduino Uno. Nello

  20. Carlo Presilla Elementi di

    E-print Network

    Presilla, Carlo

    -Verlag Italia 2014 Quest'opera è protetta dalla legge sul diritto d'autore e la sua riproduzione è ammessa solo violazione delle norme comporta le sanzioni previste dalla legge. L'utilizzo in questa pubblicazione di Bibliografia allegata. L'esigenza di una nuova pubblica- zione nasce dall'idea di effettuare una selezione di

  1. UNIVERSIT DI BRESCIA FACOLT DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Cassinis, Riccardo

    Cassinis) Estensione della libreria Aria per l'utilizzo del dispositivo Kinect come sensore di distanza lavoro svolto consiste nell'adattare la libreria Aria al fine di utilizzare il sensore Kinect in ambiente questo obiettivo, sarà necessario estendere la libreria Aria in modo tale che possa interagire con il

  2. UNIVERSIT DI BRESCIA FACOLT DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Cassinis, Riccardo

    'interfaccia grafica che, sfruttando il framework Aria, permette sia di comandare manualmente il robot che di inviare comandi più complessi. Per conseguire questo obiettivo è stato necessario ricompilare la libreria ARIA per Android, ed il framework Aria, il quale è scritto in C++. Dal momento che non era disponibile, in data del

  3. UNIVERSIT DI BRESCIA FACOLT DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Cassinis, Riccardo

    marker sono: · Beacon attivi: sono apparati che emettono energia e permettono al robot di individuare la dire- zione la fonte di tale energia; · Beacon passivi: dispositivi che riflettono l'energia emessa dal robot; · Trasponder: apparecchiature che, eccitate da una forma d'energia, rispondono con un'altra for

  4. Algoritmo di Euclide, numeri di Fibonacci e frazioni continue

    E-print Network

    Zaccagnini, Alessandro

    Algoritmo di Euclide, numeri di Fibonacci e frazioni continue Alessandro Zaccagnini Sommario positivi, si descrive l'Algoritmo di Euclide e se ne fa un'analisi di complessit`a parziale, scoprendo che continue periodiche hanno valore irrazionale quadratico. 1 L'Algoritmo di Euclide Problema 1 Determinare il

  5. Facolt di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Dipartimento di Fisica

    E-print Network

    Roma "La Sapienza", Università di

    . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6 2 Rivelazione di fotoni di alta energia 10 2.1 Energia persa da elettroni e positroni . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10 2.2 Energia persa dai fotoni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12 2.2.1 Effetto in due fotoni 42 5 Ricostruzione di fotoni all'interno di ECAL 45 5.1 Depositi di energia nell

  6. UNIVERSIT DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA" DIPARTIMENTO DI PEDIATRIA

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    1 UNIVERSIT� DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA" DIPARTIMENTO DI PEDIATRIA AVVISO PUBBLICO DI DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA" IL DIPARTIMENTO DI PEDIATRIA VISTO il Regolamento professionale avente ad oggetto la seguente attività: "Lo Studio dell'intervallo QT mediante ECG Holter in età

  7. di CRISTIANA RAFFA ilioni di persone hanno apprezzato The

    E-print Network

    MacCormick, John

    na- scita di Facebook. Ha vinto tre Oscar e affascinato il pubblico di tutto il mon- do, rivolgendo fonderà Facebook) dedica una not- te intera a realizzare un sito web, di dubbio gusto, che permetterà di dati al sicu- ro da hacker indiscreti. Gli algoritmi di crittografia a chiave pubblica sono stati

  8. UNIVERSIT DI BRESCIA FACOLT DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Cassinis, Riccardo

    interfacciato con una videocamera Philips SPC1005NC con risoluzione di 1.3 MP reali e 5 MP virtuali ottenuti affrontato Segue un'analisi teorica del problema della localizzazione con vincoli reali, quali i limiti

  9. Universit degli studi di Firenze Facolt di Ingegneria

    E-print Network

    dall'ossidazione dell'ammonio. Il principio da seguire è quello di erogare solo l'aria strettamente concentrazione di DO misurata nel reattore e in funzione di tale valore comanda la portata d'aria da insufflare

  10. DiMaggio Residence 

    E-print Network

    Raiford Stripling Associates, Inc.; Stripling, Raiford L.

    2011-08-29

    Virgiliana di Scienze Lettere e Arti, Miscellanea, 12. Florence: Leo S. Olschki, 2004. VIII + 209 pp. The papers collected in this volume derive from a conference held under the auspices of the Accademia Nazionale Virgiliana and dedicated to humanistic... in the motif of Renaissance consciousness. Vincenzo Fera in turn notes, correctly, that imitation ?? uno dei motori di tutta la cultura umanistica, la chiave di tutte le NEO-LATIN NEWS 225 metodologie? (23) associated with language study. His title, ?L...

  11. Verifica Formale Generazione Automatica di Test

    E-print Network

    Robbiano, Lorenzo

    Verifica Formale Testing Generazione Automatica di Test Analisi Sperimentale Conclusioni Generazione Automatica di Test per Analisi di Copertura di Software Safety Critical utilizzando Bounded Model maggio 2011 M.Narizzano #12;Verifica Formale Testing Generazione Automatica di Test Analisi Sperimentale

  12. DIPARTIMENTO DI MEDICINA INTERNA E SPECIALIT MEDICHE

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    campana gluten-free". Vista la disponibilità sui fondi di cui assume la titolarità il prof. A. Picarelli "Realizzazione di semola di grano duro di filiera campana gluten-free", presso il Dipartimento di Medicina

  13. Politecnico di Milano Facolt`a di Ingegneria dell'Informazione

    E-print Network

    Di Caro, Gianni

    Politecnico di Milano Facolt`a di Ingegneria dell'Informazione POLO REGIONALE DI COMO Corso di di percorsi per il movimento di oggetti a terra Relatore: Prof. Marco Colombetti Correlatori: Prof;#12;Politecnico di Milano Facolt`a di Ingegneria dell'Informazione POLO REGIONALE DI COMO Master of Science

  14. ciclo di conferenze organizzato da Politecnico di Milano,

    E-print Network

    'Informazione, Corso di laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni, Liceo Scientifico Statale Leonardo da Vinci al di'Informazione Politecnico di Milano 02.2399.9714 quintafacolta@polimi.it Liceo Scientifico Statale Leonardo da Vinci Centro dello spazio, al di là del tempo Liceo Scientifico Statale Leonardo da Vinci Centro Congressi

  15. UNIVERSIT DI BRESCIA FACOLT DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Cassinis, Riccardo

    'architettura del pacchetto ARIA in generale. 1.1. Il robot "Speedy" Il robot denominato "Speedy" è il modello Ricchetti 2 1.2. Il pacchetto ARIA Il pacchetto ARIA costituisce un'interfaccia, orientata agli oggetti, per ActivMedia Robotics, infatti, la sigla ARIA è l'acronimo di ActivMedia Robotics Interface

  16. UNIVERSIT DI BRESCIA FACOLT DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Cassinis, Riccardo

    Aria per il controllo dei robot Pioneer. Il lavoro descritto in questo documento nasce nell'intento di robot solo lo stretto necessario. In particolare, la libreria Aria risiederà su un calcolatore remoto e eseguire i programmi che utilizzano la libreria Aria per il controllo del robot direttamente dal

  17. UNIVERSIT DI BRESCIA FACOLT DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Cassinis, Riccardo

    : dispositivi che emettono energia permettendo al robot di individuare la direzione da cui proviene l'energia stessa; · Beacon passivi: dispositivi che riflettono l'energia emessa dal robot; · Transponder: dispositivi che, stimolati da una forma d'energia, rispondono con un'altra forma d'energia. Nel nostro caso ci

  18. UNIVERSIT DI BRESCIA FACOLT DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Cassinis, Riccardo

    Cassinis) Riorganizzazione database Sauron (Trasferire tutti i file di stato del sistema su un database MySQL stato scelto il DBMS MySQL per la realizzazione del database. Lo schema ER1 prevede tre tabelle chiamate: ntp mysql_admin mysql_server Risponde solamente alle richieste che provengono da localhost, per

  19. Politecnico di Milano Facolt di Ingegneria Industriale

    E-print Network

    Amigoni, Francesco

    ArchivioDischi che rappresenti un insieme di dischi dei freni per motociclette. Ogni disco è caratterizzato disco in cm */ float spessore; /* spessore del disco in cm */ char nomeprogettista[MAX_STR]; char casacostruttrice[MAX_STR]; unsigned long numeroseriale; } Disco; typedef Disco ArchivioDischi[MAX_DISCHI]; Archivio

  20. Programma di Metodi e Modelli dei Mercati Finanziari Corso di Laurea Specialistica in Matematica Applicata

    E-print Network

    Caramellino, Lucia

    esplicita richiesta di utilizzo di un linguaggio di programmazione (ad es. C, C++, Pascal etc., ma non stocastico Integrale di Ito, processi di Ito, formula di Ito; teorema di rappresentazione delle martin- gale Browniane; equazioni differenziali stocastiche, teorema (locale) di esistenza ed unicit`a, markovianit

  1. ELABORAZIONE dei SEGNALI nei SISTEMI di CONTROLLO Lezione 24: Complementi sul Filtro di Kalman

    E-print Network

    Chisci, Luigi

    ELABORAZIONE dei SEGNALI nei SISTEMI di CONTROLLO Lezione 24: Complementi sul Filtro di Kalman · Filtro di Kalman tempo-continuo · Filtro di Kalman Esteso · Uso del filtro di Kalman 23-1 #12;Filtro di Kalman tempo continuo (1/2) Il filtro di Kalman pu`o essere progettato anche per stimare lo stato di un

  2. UNIVERSIT DEGLI STUDI DI TORINO Facolt di Lettere e Filosofia

    E-print Network

    Goy, Anna

    in Produzione e Organizzazione della Comunicazione e della Conoscenza Tesi di laurea in Programmazione Web Marketing e comunicazione digitale: analisi dei Content Management System Open Source e presentazione di un

  3. STRATEGIE DI PERSONALIZZAZIONE PER SISTEMI DI COMMERCIO ELETTRONICO SUL WEB

    E-print Network

    Goy, Anna

    : · La barra in alto contiene i link alle principali categorie di prodotti in vendita nel negozio visitata, per ogni contesto di dialogo. Il contesto attivo è evidenziato. · La barra in basso contiene

  4. BANDO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI ASSEGNI PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVIT DI RICERCA DI CATEGORIA B)

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    chemokines fractalkine/CX3CL1 and CXCL16 in cerebral ischemia" DISPONE Art. 1 (Progetto di ricerca) E of the transmembrane chemokines fractalkine/CX3CL1 and CXCL16 in cerebral ischemia" per il settore scientifico

  5. Tematiche di ricerca Controllo di sistemi HVAC&R

    E-print Network

    Schenato, Luca

    riscaldamento (Heating), ventilazione (Ventilating) e condizionamento dell'aria (Air Conditioning). Tali sistemi hanno lo scopo di regolare le condizioni dell'aria all'interno di strutture, solitamente di grandi in raffrescamento che in riscaldamento, con particolare attenzione al trattamento dell'aria attraverso il controllo

  6. di Marted 29 settembre 2015 Universita' di SalernoRubrica

    E-print Network

    Costagliola, Gennaro

    /09/2015 GENIUS CARD, IL CREDITO AL CAMPUS 7 4 Il Sannio 29/09/2015 RACCOLTA CARTA, PROMOSSO IL SANNIO 8 10/11 La ALLUNIVERSIT? DI SALERNO 22 Controcampus.it 28/09/2015 UNICREDIT E UNIVERSIT? DI SALERNO: NASCE GENIUS CARD FISCIANO. 27 Gazzettadisalerno.it 28/09/2015 UNICREDIT E UNIVERSIT? DI SALERNO: NASCE GENIUS CARD

  7. di Marted 29 settembre 2015 Universita' di SalernoRubrica

    E-print Network

    Costagliola, Gennaro

    29/09/2015 "CLIMA PESANTE, LAVORIAMO SOTTO TENSIONE" 6 39 Il Mattino - Ed. Salerno 29/09/2015 GENIUS ALLUNIVERSIT? DI SALERNO 22 Controcampus.it 28/09/2015 UNICREDIT E UNIVERSIT? DI SALERNO: NASCE GENIUS CARD FISCIANO. 27 Gazzettadisalerno.it 28/09/2015 UNICREDIT E UNIVERSIT? DI SALERNO: NASCE GENIUS CARD

  8. Michele Lattarulo (Genova) Spazi di moduli di curve algebriche reali

    E-print Network

    Robbiano, Lorenzo

    Ore 14:30 Michele Lattarulo (Genova) Spazi di moduli di curve algebriche reali Sia X una curva. Per curve reali cio' e' falso, in generale. Ad esempio, sia p \\in R[x] un polinomio monico ridotto, privo di radici reali: le curve reali X ed Y definite dalle equazioni affini y^2=p(x) e y^2=-p(x) hanno

  9. UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PALERMO FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE

    E-print Network

    Spagnolo, Filippo

    .............................................................pag. 4 Capitolo 1:"La teoria sulla rappresentazione mentale del numero nei bambini" 1.1 La teoria di Jean Piaget sullo sviluppo mentale del bambino costruttivista sul concetto di numero ...................pag. 38 2.7 I limiti della teoria di Piaget secondo

  10. UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PADOVA Edifico cod.

    E-print Network

    Schenato, Luca

    UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PADOVA Edifico ­ cod. Il Piano di Emergenza del gg/mm/aaaa Edizione 02' DEGLI STUDI DI PADOVA Edifico ­ cod. Il Piano di Emergenza del gg/mm/aaaa Edizione 02 ­ Revisione 00 pag;UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PADOVA Edifico ­ cod. Il Piano di Emergenza del gg/mm/aaaa Edizione 02 ­ Revisione

  11. Programmazione Web Approfondimenti di PHP

    E-print Network

    De Antonellis, Valeria

    Programmazione Web Approfondimenti di PHP #12;Gestione dello stato #12;3 Cookie I cookie possono/rimuovere i cookie memorizzati dal browser Programmazione Web - PHP: approfondimenti #12;4 Struttura di un) con scadenza stabilita Programmazione Web - PHP: approfondimenti #12;5 Uso di un cookie ·Uso della

  12. Servizi bibliotecari di Ateneo Presentazione

    E-print Network

    periodici presenti nel catalogo di Ateneo, anche articoli, e-book, periodici online, tesi a stampa o, e-book, norme tecniche e altro. Lo strumento SFX consente di verificare immediatamente se la'utilizzo delle risorse disponibili · video tutorial online su diversi argomenti come la ricerca e l'utilizzo di e-book

  13. Contributi di Galileo Gianluigi Bellin

    E-print Network

    Bellin, Gianluigi

    Contributi di Galileo Gianluigi Bellin February 11, 2012 In queste note ci basiamo sul libro di Stillman Drake, Galileo Studies,The University of Michigan Press, Ann Arbour, 1970 oltre che sul libro di edizione 20011 . 1 Galileo fisico, matematico e astronomo Galileo deve essere considerato il fondatore

  14. Programma di Metodi e Modelli dei Mercati Finanziari Corso di Laurea Specialistica in Matematica Applicata

    E-print Network

    Caramellino, Lucia

    esplicita richiesta di utilizzo di un linguaggio di programmazione (ad es. C, C++, Pascal etc., ma non, processi di Ito, formula di Ito; teorema di rappresentazione delle martingale Browniane; equazioni differenziali stocastiche, teorema (locale) di esistenza ed unicit`a, markovianit`a della soluzione. [cfr. Baldi

  15. Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata 1 Aldo Morselli

    E-print Network

    Morselli, Aldo

    Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 1 Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata L'Aquila, September 7 - 2001 International School INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 2Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2

  16. BANDO PER IL RECLUTAMENTO DI UN RICERCATORE CON RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO TIPOLOGIA A

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BANDO PER IL RECLUTAMENTO DI UN RICERCATORE CON RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO TIPOLOGIA di Ateneo per il reclutamento di Ricercatori con contratto a tempo determinato in vigore, emanato con Fisiologia e Farmacologia "Vittorio Erspamer" di n. 1 posto di ricercatore con rapporto di lavoro a tempo

  17. Universit`a degli Studi di Padova Facolt`a di Scienze MM.FF.NN.

    E-print Network

    Universit`a degli Studi di Padova Facolt`a di Scienze MM.FF.NN. Corso di Laurea in Astronomia TESI: Prof. Dr. Piero Rafanelli Dipartimento di Astronomia di Padova, Vicolo dell'Osservatorio, 2 I-35122@aip.de Dipartimento di Astronomia di Padova, Vicolo dell'Osservatorio, 2 I-35122, Padova. Astrophysikalisches Institut

  18. DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Schenato, Luca

    DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE STATISTICAL METHODS FOR SEMICONDUCTOR MANUFACTURING Ph.P. BOX #12;#12;iv #12;Summary In this thesis techniques for non-parametric modeling, machine learning, filtering and prediction and run-to-run control for semiconductor manufacturing are described. In particular

  19. DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Schenato, Luca

    in the last years. HVAC systems have become important in the design of medium-large buildings in order satisfaction. In this thesis, in order to design efficient control strategies for storage sys- tems, a HVACDIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE Energy Efficient Control and Fault Detection for HVAC

  20. Carlo Presilla Elementi di

    E-print Network

    Presilla, Carlo

    dalla legge sul diritto d'autore e la sua riproduzione è ammessa solo ed esclusivamente nei limiti previste dalla legge. L'utilizzo in questa pubblicazione di denominazioni generiche, nomi commerciali, Segrate (Mi) Stampato in Italia Springer-Verlag Italia S.r.l.,Via Decembrio 28, I-20137 Milano Springer

  1. VERIFICA PRELIMINARE N. 22 /2011 AVVISO DI CONFERIMENTO DI COLLABORAZIONE PRESSO LA FACOLTA' DI

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Darwin" 2) quattro mesi (10 ore) ­ Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" 3) quattro mesi (8 ore) ­ Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" PUBBLICAZIONE il presente Scienze MFN DURATA E LUOGO: 1) quattro mesi (10 ore) ­ Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles

  2. Principi di prova e principi di costruzione Riflettendo sul libro "Le ragioni della Logica", di Carlo Cellucci, Laterza, 1998

    E-print Network

    Longo, Giuseppe

    1 Principi di prova e principi di costruzione Riflettendo sul libro "Le ragioni della Logica", di Mathématiques et Informatique Ecole Normale Supérieure, Paris Il libro di Carlo Cellucci e' di notevole interesse, anzi direi che e' un libro importante, perche' costringe a riaprire un dibattito, che tanti

  3. Principi di prova e principi di costruzione Riflettendo sul libro "Le ragioni della Logica", di Carlo Cellucci, Laterza, 1998

    E-print Network

    Longo, Giuseppe

    1 Principi di prova e principi di costruzione Riflettendo sul libro "Le ragioni della Logica", diZmatiques et Informatique Ecole Normale SupZrieure, Paris Il libro di Carlo Cellucci e' di notevole interesse, anzi direi che e' un libro importante, perche' costringe a riaprire un dibattito, che tanti considerano

  4. UNIVERSIT DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA" DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL LIBRO E DEL DOCUMENTO

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    UNIVERSIT� DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA" DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL LIBRO E DEL DOCUMENTO Prot del Dipartimento di Scienze del libro e del documento, Università degli Studi di Roma "La Sapienza

  5. IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI NEUROLOGIA E OTORINOLARINGOIATRIA Visto il Regolamento relativo al reclutamento di Ricercatori con contratto di lavoro a tempo

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    reclutamento di Ricercatori con contratto di lavoro a tempo determinato, ai sensi dell'art. 1, comma 14 della reclutamento di n. 1 Ricercatore a tempo determinato per la durata di 1 anno presso il Dipartimento di

  6. UNIVERSIT DEGLI STUDI DI PADOVA Ufficio Stampa

    E-print Network

    Schenato, Luca

    universitaria del Museo. Sempre domani, mercoledì 18 novembre alle ore 16.30, questa volta al Museo di Scienze Archeologiche e d'Arte di Palazzo Liviano di Piazza Capitaniato, 7 a Padova sarà la volta del mondo "fatto di alle ore 16.30 sempre in Aula C di Palazzo Cavalli con entrata da via Matteotti, 30 a Padova Alessandro

  7. Nome e Cognome: Appello di Informatica

    E-print Network

    Dal Palù, Alessandro

    ha un tempo di accesso pi`u basso del tempo di accesso ad un registro. a. vero b. falso 5. Perch tempo di esecuzione di un singolo processo diminuisce a. Vero b. Falso 1 #12;11. Alternare pi`u processi nella CPU pu`o far diminuire il tempo di esecuzione totale a. Vero b. Falso 12. Il sistema operativo

  8. Nome e Cognome: Appello di Informatica

    E-print Network

    Dal Palù, Alessandro

    ha un tempo di accesso pi`u alto del tempo di accesso alla memoria principale. a. vero b. falso 5 quanto di tempo b. effettua una chiamata di I/O c. l'operazione di I/O richiesta `e terminata d. la CPU

  9. ALMA MATER STUDIORUM -UNIVERSIT DI BOLOGNA FACOLTA' DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Simunic, Tajana

    SOLARE IN SISTEMI EMBEDDED DI ATTUAZIONE - MANAGEMENT OF SOLAR HARVESTED ENERGY IN ACTUATION strategies .................................................23 1.3.1 Solar energy. Solar Energy Predictor: Weather Conditioned Moving Average

  10. Programma di Metodi e Modelli dei Mercati Finanziari Corso di Laurea Specialistica in Matematica Applicata

    E-print Network

    Caramellino, Lucia

    Richiami di calcolo stocastico: integrale di Ito, processi di Ito, formula di Ito; teorema di rappresentazione delle martingale Browniane; equazioni differenziali stocastiche, teorema (locale) di esistenza ed++, Pascal etc., ma non Scilab o analoghi software), a scelta dello studente. 2 #12;

  11. Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata 1 Particle Physics with

    E-print Network

    Morselli, Aldo

    Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 1 Particle Physics with Space Detectors Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata Pisa, November 22 - 2001 #12;Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 2 Cosa si vuole

  12. Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata 1 Particle Physics with

    E-print Network

    Morselli, Aldo

    Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 1 Particle Physics with Space Detectors Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata #12;Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 2 To study gamma ray and cosmic ray in the Me

  13. Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata 1 Gamma Ray Astronomy

    E-print Network

    Morselli, Aldo

    Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 1 Gamma Ray Astronomy Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata Institute of Theoretical and Experimental Tor Vergata 2 #12;Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 3 #12;Aldo

  14. Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata 1 Particle Physics with

    E-print Network

    Morselli, Aldo

    Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 1 Particle Physics with Space Detectors Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata Roma, 26 Gen Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 2 Cosa si vuole studiare? · Cielo nei

  15. Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata 1 Search for supersymmetric

    E-print Network

    Morselli, Aldo

    Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 1 Search for supersymmetric- August 7, 2003 Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata #12;Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 2 What is the Universe made of ? Bright stars

  16. Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata 1 Gamma ray astroparticle

    E-print Network

    Morselli, Aldo

    Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 1 Gamma ray astroparticle physics with GLAST Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata L in Space #12;Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 2 #12;Aldo Morselli

  17. Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata 1 Particle Physics with

    E-print Network

    Morselli, Aldo

    Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 1 Particle Physics with Space Detectors Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata Roma, 28 Gen Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 2 Cosa si vuole studiare? · Cielo nei

  18. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Medicina Molecolare-Segreteria Amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    di Ricercatori con contratto a tempo Determinato ; Vista la Delibera del Consiglio del Dipartimento di un Ricercatore a Tempo Determinato tipologia A con regime di impegno a tempo pieno della durata di ricercatore con rapporto di lavoro a tempo determinato tipologia A con regime di impegno a tempo pieno della

  19. ANALISI MATEMATICA 1 LETTURE DI ARGOMENTO MATEMATICO

    E-print Network

    Serapioni, Raul

    ) Donald O'Shea: La congettura di Poincar´e, Rizzoli, Milano 2007 (12) Simon Singh: L'ultimo Teorema di. Storia della Matematica - UTET, Torino 2006 (2) Keith Devlin: La lettera di Pascal. Storia dell

  20. Universit degli Studi di Verona Dipartimento di Biotecnologie

    E-print Network

    Romeo, Alessandro

    blocco? e) Qual'è l'energia totale del sistema? Esercizio 2. Due'è l'energia potenziale elettrica del sistema di cariche se q1=+q, q2=-4q e q. Un protone con energia cinetica di 5.3 MeV entra nella camera, muovendosi

  1. di Mercoled 5 agosto 2015 Universita' di SalernoRubrica

    E-print Network

    Costagliola, Gennaro

    /08/2015 VELIATEATRO2015. «APOLOGIA DI SOCRATE»: LATTUALITA' DEL MESSAGGIO DA UN TRIBUNALE DELLANTICA ATENE 13 Cilento. «Apologia di Socrate»: l'attualità del messaggio da un tribunale dell'antica Atene Postato da antamen in eventi il 4 agosto 2015 Cosa succederebbe se Socrate venisse accusato oggi? Parte da questa domanda l

  2. Fondamenti di Informatica I -Prova Scritta Savona, 11 giugno 2003

    E-print Network

    Tacchella, Armando

    alfanumerico univoco di identificazione del velivolo · Modello (ad es. Boeing 747, Airbus A300) · Anno di messa) · Ricerca e conteggio di tutti i voli di una data tipologia (2 metodi distinti) · Calcolo del numero totale l'ultima revisione strutturale è posteriore di più di un dato numero di anni alla data di messa

  3. DIPARTIMENTo DI ARCHITETTURA E PROGETTO

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    dell'urban sprawl ed uso delle infrastrutture verdi" in relazione con le specifiche dei metadati e dei towards Urban Resilience and Sustainability) contratto numero 282834 con la Commissione Europea: attività di supporto alla ricerca per collaborazione alla ricerca sui "Fenomeni di sub-urbanizzazione e dell'urban

  4. S T E L L E N O V A E Le Stelle n. 9220

    E-print Network

    energia alla nebulosa attraverso un vento di particelle relativistiche. Osservazioni X e ot- tiche di alta dal pulsar ver- so la nebulosa (http://imgsrc.hub- blesite.org/hu/db/videos/hs-2002- 24-a'intera nebulosa. Grande è stato quindi lo stupo- re quando il programma di rivela- zione automatica di variabilità

  5. AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI CONSULENZA PROFESSIONALE DA ATTIVARE PER LE ESIGENZE DELL'UNIVERSITA'

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    sono: Esperienza minimo quindicennale in materia di energia, sistemi energetici, fonti rinnovabili di energia e mobilità sostenibile; esperienza pluriennale come coordinatore di progetti in materia di energia e mobilità, e di progetti di cooperazione internazionale in materia di energia e sviluppo

  6. COMPARAZIONE DI MODELLI DI INTERAZIONE UOMO MACCHINA BASATA SULLA TASK ANALYSIS PER SITI WEB DI

    E-print Network

    Schreiber, Fabio A.

    aspetti più critici dello shopping online per beni di largo consumo è rappresentato dall'usabilità dei siti: l'esperienza di shopping online comporta, infatti, un cambiamento radicale delle abitudini e/informatico, uno degli aspetti più critici dello shopping online è rappresentato dall'usabilità dei siti che può

  7. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin"

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    di 6 mesi finanziata dal Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" su fondi messi "Charles Darwin" in n. 6 rate. ART. 5 Le domande di partecipazione alla selezione, redatte in carta liberaUniversità degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles

  8. Appunti su alcune classi importanti di matrici e gruppi di matrici. Roberto Catenacci

    E-print Network

    Catenacci, Roberto

    Esponenziale, Logaritmo e Algebre di Lie 18 5.1 Algebre di Lie reali di dimensione due matrici n × n reali o complesse (se non importa indicare esplicitamente il campo di numeri considerato, useremo semplicemente il simbolo Mn). E' noto che Mn(R) e Mn(C) sono spazi vettoriali reali (di dimensione

  9. COMPITINO DI LOGICA 20 Dicembre 2010

    E-print Network

    Salibra, Antonino

    di costante e predicato: · F : Federer · N : Nadal · W(x, y) : x gioca con la racchetta y · B(x, y'enunciato "Federer gioca con una racchetta di qualit`a migliore di qualunque racchetta di Nadal": (a) x(W(F, x) B

  10. Nome e Cognome: Appello di Sistemi Operativi

    E-print Network

    Dal Palù, Alessandro

    . [Punti 3] 7. Descrivere (max una facciata) i tre tipi di allocazione dei file su disco: contigua, linked la lettura di cilindri del disco fisso: 60, 29, 56, 7, 75, 1, 10, 6. Ci sono 100 cilindri e l numero di inversioni utilizzando gli algoritmi SSTF, C-SCAN e LOOK. [Punti 4] 2 #12;10. Un disco di 1GB

  11. Dipartimento di Pediatria e Neuropsichiatria Infantile Sapienza Universit di Roma

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    PRESTAZIONE: Elaborazione di dati raccolti presso il Centro Residenziale "Macondo" su un'utenza formata da Infantile ­ SAPIENZA e presso il Centro Residenziale "Macondo" PUBBLICAZIONE: Il presente avviso sarà

  12. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Management

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    IPPC [Integrated Pollution Prevention Control ­ 2008/1/EC] e IED [Industrial Emission Directive ­ 2010 ricerca, istituzioni di ricerca applicata, pubbliche o private, estere o, limitatamente alle posizioni non

  13. POLITECNICO DI MILANO Corso di Laurea in Ingegneria Informatica

    E-print Network

    Gatti, Nicola

    - plicazioni reali. Lo scopo della presente tesi `e quello di formulare in primis dei modelli e dei metodi situazioni reali, in secundis implementare una soluzione software completa che permetta, oltre che la

  14. UNIVERSIT`A CA' FOSCARI DI VENEZIA Dipartimento di Informatica

    E-print Network

    Dalla Libera, Francesco

    'altra azienda (Business-to-Business, B2B) o il consumatore finale (Business-to-Consumer, B2C). Le differenze tra le due tipologie di eCommerce (B2C, B2B) si traducono sia in strategie di vendita profondamente'offerta sia un'altra azienda (Business-to-Business, B2B) o il consumatore finale (Business-to-Consumer, B2C

  15. Astrofisica e particelle elementari Densit di energia

    E-print Network

    Roma "La Sapienza", Università di

    Astrofisica e particelle elementari aa 2009-10 Lezione 2 Densità di energia Costante cosmologica dell'energia: [(dR/dt)/R]2 = H(t)2 = - kc2/R2 + 8/3 G (t) parametro di decelerazione q(t) = -[(d2R/dt2 densità di materia ad oggi #12;3 Densità di energia Soluzione delle equazioni di Einstein assumendo un

  16. Astrofisica e particelle elementari Densit di energia

    E-print Network

    Roma "La Sapienza", Università di

    Astrofisica e particelle elementari aa 2008-9 Lezione 2 Densità di energia Costante cosmologica dell'energia: [(dR/dt)/R]2 = H(t)2 = - kc2/R2 + 8/3 G (t) parametro di decelerazione q(t) = -[(d2R/dt2 densità di materia ad oggi #12;3 Densità di energia Soluzione delle equazioni di Einstein assumendo un

  17. Statistica Economia Finanza e Assicurazioni Sapienza, Universit`a di Roma

    E-print Network

    Mascia, Corrado

    di una curva. Integrale curvilineo. 2. Funzioni di pi`u variabili reali. 8 ore Grafici di funzioni. Insiemi di livello. Limiti di funzioni reali di pi`u variabili reali. Continuit`a. Problemi di massimo

  18. Quaderni di Ricerca in Didattica

    E-print Network

    Spagnolo, Filippo

    : Benedetto DI PAOLA (University of Palermo) Editorial board: Angelo BONURA (ITT Marco Polo, Palermo and AIF of Palermo, Italy) Marco GILIBERTI (University of Milan, Italy) Neil HUTTON (University of Sunderland, UK

  19. Quaderni di Ricerca in Didattica

    E-print Network

    Spagnolo, Filippo

    : Benedetto DI PAOLA (University of Palermo) Editorial board: Angelo BONURA (ITT Marco Polo, Palermo and AIF Palermo) Matteo CAMMARATA (University of Palermo) Antonio FLORIANO (University of Palermo) Marco GILIBERTI

  20. Universit`a degli Studi di Padova Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione

    E-print Network

    Schenato, Luca

    di dottorato / Ph.D. Thesis Model Reduction for Multibody Systems Ph.D. Advisor: Prof. Alessandro ridotto di corpi, un altro van- taggio di questo modello `e che una volta che le equazioni del moto sono

  1. Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata 1 Search for Dark Matter

    E-print Network

    Morselli, Aldo

    Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 1 Search for Dark Matter with GLAST Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata #12;Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 2 #12;Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2

  2. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Studi greco-latini, italiani, scenico-musicali

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    .ssa Conti Flaminia. #12;Pag 2 di autorizzare l'impegno di spesa di . 1.500,00 lordi sul conto di bilancio, con compenso di . 1.500,00 comprensivo di tutti gli oneri a carico del collaboratore. di pubblicare il

  3. Di(hydroxyphenyl)- benzimidazole monomers

    NASA Technical Reports Server (NTRS)

    Connell, John W. (inventor); Hergenrother, Paul M. (inventor); Smith, Joseph G. (inventor)

    1993-01-01

    Di(hydroxyphenyl)benzimidazole monomers were prepared from phenyl-hydroxybenzoate and aromatic bis(o-diamine)s. These monomers were used in the synthesis of soluble polybenzimidazoles. The reaction involved the aromatic nucleophilic displacement of various di(hydroxyphenyl)benzimidazole monomers with activated aromatic dihalides or activated aromatic dinitro compounds in the presence of an alkali metal base. These polymers exhibited lower glass transition temperatures, improved solubility, and better compression moldability over their commercial counterparts.

  4. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento Medicina Sperimentale

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    cellulare; Saggi di clonogenicità: Colony formation assay; Saggi di transattivazione del reporter gene della Luciferasi; Saggio MTT; Preparazione di estratti proteici nucleari e citoplasmatici mediante omogeneizzazione

  5. Trasforiiazioni Termoelastiche Finite di Solidi Incomprimibili

    NASA Astrophysics Data System (ADS)

    Signorini, A.

    Queste lezlioni hanno come direttiva una sintesi di quanto si trova sistematicamente sviluppato in una mia Memoria sulle trasformazioni termoelastiche finite di solidi incomprimibili, in corso di stampa negli Annali di Matematica pura e applicata t. XXXIX ( 1955) pp. 147-201 , Verranno anche esposti, come necessaria premessa, alcuni d ei risultati di due precedenti Memorie degli stessi Annali. Invece, per motivo di brevità, non potrò dare neppure un cenno delle ulteriori ricerche svilup pate dal prof. T. Manacorda in tre recentissimi suoi lavori:

  6. PIANO DI RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE E PAESAGGISTICA DEL TERMOVALORIZZATORE DI DESIO TERMOVALORIZZATORE DI DESIO (MI) BRIANZA ENERGIA E AMBIENTE SPA

    E-print Network

    Columbia University

    TERMOVALORIZZATORE DI DESIO (MI) ­ BRIANZA ENERGIA E AMBIENTE SPA Impianto di costruito negli anni '70 per lo. · Energia elettrica prodotta: 13.000.000 KWh/anno. LAND S.r.l. Landscape Architecture Nature Development

  7. Corso di Laurea Triennale in Informatica -a.a. 2012/13 programma sintetico del corso di

    E-print Network

    Gavarini, Fabio

    delle potenze di un binomio e per lo sviluppo delle potenze di un multinomio. Il triangolo di Pascal. Ordinamento tra cardinali; Teorema di Schroeder-Bernstein (senza dimostrazione). Caratterizzazione degli

  8. Baso di Dati: Uso di SQL da programmi 8.1 USO DI SQL DA PROGRAMMI: PROBLEMI

    E-print Network

    Ghelli, Giorgio

    , AnnoNascita FROM Studenti WHERE Provincia = Prov; Stud_Rec c%ROWTYPE; BEGIN -- ricerca di insieme di ennuple : stampa Nome e -- AnnoNascita degli studenti di Pisa OPEN c LOOP FETCH c INTO Stud_Rec; EXIT WHEN c%NOTFOUND; PRINT ... Stud_Rec.Nome ... Stud_Rec.Provincia END LOOP; CLOSE c -- rilascio del cursore

  9. DIPARTIMENTO DI MEDICINA INTERNA E SPECIALIT MEDICHE

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    and atherosclerosis". VISTA la delibera del Consiglio di Dipartimento di Medicina Interna e Specialità dysfunction and atherosclerosis", il cui responsabile scientifico è il Prof. Francesco Violi. Art. 2

  10. ELEMENTI DI LOGICA MATEMATICA LEZIONE VIII

    E-print Network

    Di Nasso, Mauro

    direttamente |X| = n. Dunque prenderemo i numeri naturali come i cardinali finiti, cio`e come i rap- presentanti canonici delle classi di equipotenza di insiemi finiti. Per poter definire i cardinali infiniti

  11. UNIVERSIT DEGLI STUDI DI PADOVA Ufficio Stampa

    E-print Network

    Pettenella, Davide

    impulsività e iperattività, il bambino può quindi essere a rischio di sviluppare ADHD - Attention Deficit Hyperactivity Disorder); un tratto caratteriale che descrive una tendenza verso livelli elevati di estroversione precocemente le capacità attentive." #12;

  12. STATISTICA ED ELEMENTI DI PROBABILITA' Richiami di calcolo combinatorio. Assiomi per la probabilita' nell'impostazione

    E-print Network

    Berti, Patrizia

    - abilita' positiva. Indipendenza tra eventi. Prove di Bernoulli. Teorema delle prob- abilita' totali, teorema di Bayes. Variabili aleatorie (v.a.). Distribuzione di una v.a.. Funzioni di ripartizione per v multino- miale, ipergeometrica, geometrica, binomiale negativa, Pascal, Poisson, uniforme, esponenziale

  13. Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata 1 Particle Physics with

    E-print Network

    Morselli, Aldo

    Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 1 Particle Physics with Space Detectors Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata Roma, 18 Marzo Roma Tor Vergata 2 Cosa si vuole studiare? · Cielo nei raggi gamma · Antimateria nell

  14. Universit`a degli Studi di Padova facolt`a di scienze matematiche, fisiche e naturali

    E-print Network

    Relatore: Prof. Massimo Cerdonio Chiaromonte Correlatore: Dott. Jean-Pierre Zendri Laureando: Alessandro dal gruppo Auriga volta alla progettazione di un nuovo tipo di rivelatore massivo di onde gravita massa informa lo spazio, il quale a sua volta detta alla prima le regole del moto, secondo una catena di

  15. Serie e trasformate di Fourier (1) Verificare i seguenti sviluppi in serie di Fourier

    E-print Network

    Presilla, Carlo

    F12 Serie e trasformate di Fourier (1) Verificare i seguenti sviluppi in serie di Fourier (a) sgn . (2) Sviluppare in serie trigonometrica di Fourier nell'intervallo [-, ] la funzione f(x) = ex . Dimostrare che n=1 1 1 + n2 = 1 2 coth - 1 (3) Sviluppare in serie trigonometrica di Fourier nell

  16. Sottosoluzioni relativi all'energia di Dirichlet. Stime di densit`a e applicazioni

    E-print Network

    Segatti, Antonio

    Sottosoluzioni relativi all'energia di Dirichlet. Stime di densit`a e applicazioni Bozhidar Velichkov (Scuola Normale Superiore di Pisa) in collaborazione con Dorin Bucur (Universit´e de Savoie) L'energia.1) Diciamo che un insieme Rd `e una sottosoluzione per l'energia di Dirichlet, se per ogni ~ si ha E

  17. UNIVERSIT DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA" Facolt di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

    E-print Network

    Roma "La Sapienza", Università di

    Corso di Laurea in Fisica Studio del canale di decadimento nel calorimetro elettromagnetico di CMS Zanello Throwing light on dark energy Relatore: Prof. Alessandro Melchiorri #12;#12;"Omnis homines qui studio di eventi jet 67 4.1 Programmi e impostazioni utlilizzati . . . . . . . . . . . . . . . . 67 4

  18. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Presidenza Facolt di Farmacia e Medicina

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    MEDICINA MASTER DI II LIVELLO IN SCIENZE FORENSI IL PRESIDE DELLA FACOLTA' DI FARMACIA E MEDICINA - Visto Forensi" dell'Università degli Studi di Roma "Sapienza" per la nona edizione del Master A.A. 2010 Didattico Scientifico del Master in "Scienze Forensi" dell'Università degli Studi di Roma "Sapienza" per la

  19. On the integro-di erential equation associated with di usive crack growth theory

    E-print Network

    Bath, University of

    On the integro-di#11;erential equation associated with di#11;usive crack growth theory Y.A. Antipov, Seestrasse 92, Stuttgart 70174, Germany newline hjgao@mf.mpg.de Key words: di#11;usive crack, integro-di#11 that nucleation, propagation and linkage of interfacial cracks normal to the principal stress directions

  20. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOTECNOLOGIE "CHARLES DARWIN" BANDO N. 21/2011 VISTO - Visto il Regolamento per l'affidamento di incarichi di "Charles Darwin""; E' INDETTA una procedura di valutazione comparativa per il conferimento di un incarico Dipartimento di biologia e biotecnologie "Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza

  1. UNrvsRstte pt Rolvre Dipartimento di Medicina Sperimentale

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    reclutamento di un ricercatore con rapporto determinato del 4 dicembre 2009 di lavoro a tempo 13 ottobre 2009 con ricercatore a tempo di lavoro a tempo NOMINA La commissione Giudicatrice per il reclutamento di un Ricercatore a tempo determinato della durata di due anni presso il Dipartimento di Medicina Sperimentale per

  2. di Gioved 22 gennaio 2015 Universita' di SalernoRubrica

    E-print Network

    Costagliola, Gennaro

    INTEGRAZIONE UE 25 Controcampus.it 19/01/2015 MARCO BONITTA, CT DELLA NAZIONALE A BARONISSI PER ALLENARE LE/01/2015 FOTOGRAFATA L A"MORTE" DI UN CAMPO MAGNETICO 36 V La Gazzetta del Mezzogiorno 22/01/2015 UN POLO DELLA RICERCA

  3. Metodi di esplorazione tematica di linked open data Breve descrizione

    E-print Network

    De Antonellis, Valeria

    in ambito di sicurezza alimentare Tesi 2: Using conceptual models in big data for healthcare Breve and propose innovative uses of conceptual models and ontologies specifically targeted to healthcare big data descrizione: Big data is mainly made of massive unstructured data. One of the hopes of this approach

  4. Esercizio 3.1 Il proprietario di 500 ettari di prateria vuole sapere se sar in grado di produrre, allevandocapi di

    E-print Network

    Casagrandi, Renato

    .5 · 106 kcal m­2 di energia e che l'efficienza di produzione primaria lorda ­ grandezza che tiene conto dell'energia solare persa perché non utilizzata dalle erbe e dell'energia consumata nella respirazione di carne viva. Esercizio 3.2 Odum (1957) studiò la circolazione dell'energia nell

  5. Dispense di Meccanica Razionale Giulio Avanzini

    E-print Network

    Paparella, Francesco

    . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24 2.2.4 Momento di una forza rispetto a un polo fisso O . . . 24 3 Lavoro ed energia. Forze conservative 27 3.1 Lavoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 27 3.2 Energia angolare relativo . . . . . . . . . . . . . . 37 4.5 Energia cinetica di sistemi di N elementi materiali

  6. erch mai tanta gente sogna di

    E-print Network

    Finkelstein, Noah

    prima della riunione di re- dazione), studi di yoga e ristoranti (uno per tutti: Sherpa, dove si scopre «L'apertura mentale è quello che più attrae di Boulder» YOGA, LIBRI E CAFFÈ Tunde Borrego ha 31 anni e da 10 insegna al Core Power Yoga Studio (a sinistra: con un'allieva; sopra, al Chautauqua National

  7. PROGRAMMA PREVENTIVO Istituzioni Di Matematiche 1

    E-print Network

    Beorchia, Valentina

    iniettive e suriettive. Funzioni invertibili. Funzioni reali di variabile reale. Introduzione assiomatica dei numeri reali. Estremo superiore ed inferiore di un insieme. Primi esempi di funzioni reali a variabile reale: le funzioni affini, le funzioni f(x) = xn e f(x) = 1/xn . L'algebra delle funzioni reali

  8. PUNTI DI SERVIZIO Tamburo Via Ferrata, 1

    E-print Network

    Gilardi, Gianni

    Ogni punto di servizio è dotato di sale studio con rete wirless, ma potrai usufruire anche di Card potrai accedere a tutte le sale studio secondo i seguenti orari: Tamburo (170 posti) Lun.- Ven. 8 a banche dati, riviste online e e-book. Inoltre: consulenza e informazione bibliografica, anche online o su

  9. NOTE DI TRIGONOMETRIA 18 settembre 2007

    E-print Network

    Caliari, Marco

    2k, k Z. Osservazione 1. Empiricamente la funzione si pu`o realizzare prendendo un disco (il cui- no ortogonale monometrico di origine il centro del disco e unit`a di misura il raggio del disco): (1, 0), (0, 1 rispetto all'unit`a di misura (cio`e il raggio del disco): (0, 1, -1, 2 , . . .). Quindi si porta

  10. UNIVERSIT A DEGLI STUDI DI PADOVA

    E-print Network

    rivelatori a barra risonante a temperatura ambiente posti in coincidenza. I risultati ottenuti da Weber lo alla costituzione dell' attuale rete internazionale di rivelatori a barra risonante. Si tratta di 5 principio di funzionamento dei rivelatori a barra risonante e ci si so#11;erma in particolare sulla

  11. Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata 1 Search for Dark Matter

    E-print Network

    Morselli, Aldo

    Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 1 Search for Dark Matter with GLAST Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata WHERE COSMOLOGY di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 2 To study gamma ray and cosmic ray in the MeV- GeV range

  12. Di(2-ethylhexyl)adipate

    Integrated Risk Information System (IRIS)

    Di ( 2 - ethylhexyl ) adipate ; CASRN 103 - 23 - 1 Human health assessment information on a chemical substance is included in the IRIS database only after a comprehensive review of toxicity data , as outlined in the IRIS assessment development process . Sections I ( Health Hazard Assessments for Non

  13. Realizzazione ADT Pila Laboratorio di

    E-print Network

    Ceci, Michelangelo

    ????? - effetto distruttivo della pila - visualizzazione inversa - ricorsione tail #12;Template di classe Pila.h> const int MAXLUNGH=100; class Pila{ friend void stampapila(Pila & L); public: Pila(); ~Pila(); void crea LEGGIPILA : (PILA) TIPOELEM FUORIPILA : (PILA) PILA INPILA : (TIPOELEM, PILA) PILA #12;La classe nodo

  14. BANDO PER IL RECLUTAMENTO DI UN RICERCATORE CON RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO COFINANZIATO DALLA REGIONE LAZIO -SAPIENZA UNIVERSIT DI ROMA -

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    "CHARLES DARWIN" Il Direttore del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Visto il D Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" della Sapienza Università di Roma; il ricercatore

  15. Esame di Statistica del 2 luglio 2007 (Corso di Laurea Triennale in Biotecnologie, Universit`a degli Studi di Cognome Nome Matricola

    E-print Network

    Vargiolu, Tiziano

    abitudini alimentari di 12 donne, registrando quale percentuale di calorie provenisse dai grassi, nei mesi media di calorie ricavate dai grassi sia la stessa in entrambi i mesi; riportare limitazioni al valore P

  16. Serie di Fourier M. Bertero DISI Universit di Genova

    E-print Network

    Bertero, Mario

    (t) in ognuno dei punti t j di suddivisione. Si considerino le funzioni a valori reali, periodiche con periodo T T - = - Un polinomio è a valori reali se e solo se valgono le relazioni: * .cc -kk = - Un polinomio a valori reali può anche essere scritto nella forma seguente: ,) T t k(b) T t k(aa(t)T N k kkN = ++= 1 0 2

  17. 1-(Bromo­mercurio)ferrocene

    PubMed Central

    Breunig, Jens M.; Lerner, Hans-Wolfram; Bats, Jan W.

    2014-01-01

    The asymmetric unit of the title compound, [Fe(C5H5)(C5H4BrHg)], contains two independent mol­ecules, A and B, in which the Hg—C bond lengths are 2.045?(6) and 2.046?(6)?Å, the Hg—Br bond lengths are 2.4511?(9) and 2.4562?(7)?Å, and the C—Hg—Br angles are 176.42?(17) and 177.32?(17)°. The two cyclo­penta­dienyl rings of mol­ecule A are eclipsed, while those of mol­ecule B are almost staggered. The HgBr groups are connected by inter­molecular Hg?Br contacts of 3.3142?(9)–3.4895?(11)?Å, forming layers parallel to (001). These layers contain both four-membered (HgBr)2 and eight-membered (HgBr)4 rings. Ferrocene–ferrocene C—H?? contacts connect the mol­ecular layers along the c-axis direction. PMID:24526943

  18. 1-(Bromo-mercurio)ferrocene.

    PubMed

    Breunig, Jens M; Lerner, Hans-Wolfram; Bats, Jan W

    2014-01-01

    The asymmetric unit of the title compound, [Fe(C5H5)(C5H4BrHg)], contains two independent mol-ecules, A and B, in which the Hg-C bond lengths are 2.045?(6) and 2.046?(6)?Å, the Hg-Br bond lengths are 2.4511?(9) and 2.4562?(7)?Å, and the C-Hg-Br angles are 176.42?(17) and 177.32?(17)°. The two cyclo-penta-dienyl rings of mol-ecule A are eclipsed, while those of mol-ecule B are almost staggered. The HgBr groups are connected by inter-molecular Hg?Br contacts of 3.3142?(9)-3.4895?(11)?Å, forming layers parallel to (001). These layers contain both four-membered (HgBr)2 and eight-membered (HgBr)4 rings. Ferrocene-ferrocene C-H?? contacts connect the mol-ecular layers along the c-axis direction. PMID:24526943

  19. The "Bestie di Satana" murders.

    PubMed

    Birkhoff, Jutta; Candelli, Chiara; Zeroli, Stefania; La Tegola, Donatella; Carabellese, Felice

    2013-11-01

    In recent years, satanic groups have been responsible for various types and degrees of crimes. We report the case of a number of murders committed in Italy by a group of young people calling themselves the "Bestie di Satana". Forensic psychiatric assessment of the members of a satanic sect charged with the crime revealed that all the young people had a fragile, immature personality, a very low level of education and were socially disadvantaged. The trial of the members of the "Bestie di Satana" sect was concluded with the verdict of deliberate murder, and all the members were given long jail sentences. This report should lead us to explore social and cultural responses to juvenile satanism, statistically shown to be a relatively rare phenomenon but with a high criminal potential. PMID:24117906

  20. Introduzione al Laboratorio di Fisica

    NASA Astrophysics Data System (ADS)

    Ciullo, Giuseppe

    La Fisica (dal greco ?? ??????: le cose naturali) si pone l'obiettivo di descrivere e prevedere il comportamento dei fenomeni naturali, nonché degli apparati e degli strumenti, che hanno reso e rendono la nostra vita più comoda ed efficiente. Tale obiettivo viene perseguito mediante un'attenta osservazione dei fenomeni, con una conseguente schematizzazione dell'osservazione, per fornire una conoscenza della realtà oggettiva, affidabile, verificabile e condivisibile.

  1. Esercizi di Algebra Anna Bigatti

    E-print Network

    Robbiano, Lorenzo

    : NO - controesempio: Non esiste inverso per 1: infatti per ogni u Z10 1 = u · 1) = 2u, perch´e 2u - 1 `e dispari e che 3927 `e divisibile per 11 se e solo se 3927 = classe(0). 3·10 3 +9·10 2 +2·10+classe(7) = 3·-1 3 +9·-1 2 +2·-1+classe(7) = -3 + 9 - 2 + 7 = 11 = 0 Esercizio 1.10 Descrivere i criteri di divisibilit

  2. Universit degli Studi di Roma La Sapienza Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    rappresentate dal Dipartimento di biologia e biotecnologie "Charles Darwin" Visto l'avviso pubblico di selezione e conservato presso il Dipartimento di biologia e biotecnologie "Charles Darwin" DISPONE Art. 1 Sono Grosseto , presso il Dipartimento di biologia e biotecnologie "Charles Darwin" di questa Università. Sono

  3. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    dal "Dipartimento di biologia e biotecnologie "Charles Darwin" Visto l'avviso pubblico di selezione n conservato presso il Dipartimento di biologia e biotecnologie "Charles Darwin" DISPONE Art. 1 Sono approvati", presso il Dipartimento di biologia e biotecnologie "Charles Darwin" di questa Università. Sono pervenute

  4. Processi e Thread Meccanismi di comunicazione fra processi (IPC)

    E-print Network

    Masulli, Francesco

    tempo ­ Turnaround Time (tempo medio di completamento)- minimizzare il tempo di permanenza di un job nel sistema · Sistemi interattivi ­ Response time - minimizzare il tempo di riposta agli eventi ­ Proportionality - assicurare che il tempo di risposta sia proporzionale alla complessità dell'azione richiesta #12

  5. Area Servizi Bibliotecari di Ateneo Modulo di versamento per il Servizio ILL

    E-print Network

    : Politecnico di Milano Intestato a: Politecnico di Milano Piazza Leonardo da Vinci, 32 ­20133 Milano Eseguito : Prestito ILL nr. Timbro avvenuto pagamento Banca Piazza Leonardo da Vinci, 32 ­20133 Milano Eseguito da

  6. Facolt`a di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Dipartimento di Fisica

    E-print Network

    Roma "La Sapienza", Università di

    Laurea Magistrale Ricerca di supersimmetria in eventi con grande energia mancante e fotoni energetici ad calorimetro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 37 2.4.3 Risoluzione in energia elettrodeboli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 44 4 Ricostruzione di fotoni, jet e energia mancante

  7. Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali Universit degli Studi di Pavia

    E-print Network

    Gilardi, Gianni

    suo tempo in memoria di Nino Pirrotta, Tavarnuzze-Impruneta (FI), SISMEL - Edizioni del Galluzzo, 1999, Ricordo di Nino Pirrotta, pp. 3-6. NINO PIRROTTA, «Franciscus peregre canens», pp. 7-13. MARIA CARACI VELA

  8. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Presidenza della Facolt di Scienze MFN

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    insegnamento per il CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ASTRONOMIA E ASTROFISICA : CL Corso Insegnamento SSD Insegnamento Semestre Anno Tipologia di copertura CFU LM 58 LM Astronomia e astrofisica Processi e plasmi

  9. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Presidenza della Facolt di Scienze MFN

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    insegnamento per il CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ASTRONOMIA E ASTROFISICA : CL Corso Insegnamento SSD Insegnamento Semestre Anno Tipologia di copertura CFU LS 66/S LS Astronomia e astrofisica Astrofisica e

  10. Elettronica Digitale Alessandro Bogliolo Facolt di Ingegneria Universit di Ferrara A.A. 2000/2001 1

    E-print Network

    Bogliolo, Alessandro

    Elettronica Digitale © Alessandro Bogliolo Facoltà di Ingegneria ­ Università di Ferrara ­ A vengono ignorati. Questo consente di definire una libreria di componenti tra i quali scegliere di volta in volta quelli utili. 2. Linea LC Definiamo uno stadio LC che rappresenta a parametri concentrati un

  11. Curriculum sintetico di Flavio Vetrano Professore Ordinario in Fisica Universit di Urbino (for the English version scroll down the pages)

    E-print Network

    Lattanzi, Emanuele

    'ambito di una collaborazione, con scambio di giovani ricercatori, con il gruppo di I. Prigogine e G. Nicolis the English version scroll down the pages) Nato in Genova (I) l'1 Gennaio 1946 Membro (e/o già Membro) di in Italia con controllo completo di tutti i parametri con prestazioni ad alto livello; la ricerca è stata

  12. Astrofisica e particelle elementari Violazione di CP

    E-print Network

    Roma "La Sapienza", Università di

    Astrofisica e particelle elementari aa 2009-10 Lezione 4 Parità Violazione di CP Raggi cosmici separatamente C, P. Non lo è neanche CP e quindi T. #12;6 Decadimenti del K0 · La violazione di CP è stata come autostato della stranezza, K0 e antiK0. · Nel decadimento il K neutro decade in autostati di CP

  13. Astrofisica e particelle elementari Violazione di CP

    E-print Network

    Roma "La Sapienza", Università di

    Astrofisica e particelle elementari aa 2008-9 Lezione 4 Parità Violazione di CP Raggi cosmici separatamente C, P. Non lo è neanche CP e quindi T. #12;6 Decadimenti del K0 · La violazione di CP è stata come autostato della stranezza, K0 e antiK0. · Nel decadimento il K neutro decade in autostati di CP

  14. SEFA Sapienza, Universit`a di Roma Esercizi di Matematica 3 (C.Mascia) Foglio 2

    E-print Network

    Mascia, Corrado

    da tanh x := sinh x cosh x x R. Dimostrare che si tratta di una funzione invertibile, calcolarne l'inversa - tanh-1 ( 1 + e2x) Esercizio 2.6. Sia : [a, b] R Rn una curva di classe C0. Dimostrare che b a () d n. Dedurne che la lunghezza di una curva di classe C1 `e sempre maggiore o uguale della lunghezza del

  15. Dipartimento di Ingegneria Astronautica, Elettrica ed Energetica

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    particolare riguardo agli oil spills e alle emissioni da processi di combustione" ­ Responsabile scientifico mitigazione degli impatti ambientali con particolare riguardo agli oil spills e alle emissioni da

  16. BANDO PER IL RECLUTAMENTO DI UN RICERCATORE CON RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Visto Il Regolamento relativo al Verona (CNBFVR) e il Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin", Vista la Delibera del Consiglio del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" nella seduta del 27.09.2010; Vista

  17. Linguaggio universale, riduzioni, e teorema di Rice Linguaggio universale, riduzioni, e teorema di Rice

    E-print Network

    Rossi, Francesca

    Linguaggio universale, riduzioni, e teorema di Rice Linguaggio universale, riduzioni, e teorema di Rice #12;Il linguaggio universale Il linguaggio universale Lu e' l'insieme delle stringhe binarie che, riduzioni, e teorema di Rice #12;Il problema dell'arresto Data una TM M, definiamo H(M) l'insieme delle

  18. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin"

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Charles Darwin nel seguente ambito SSD BIO/11 - Biologia molecolare, titolo della ricerca "Modello durata di 6 mesi finanziata dal Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" su fondi messi "Charles Darwin" in n. 6 rate. ART. 5 Le domande di partecipazione alla selezione, redatte in carta libera

  19. Universit degli studi di Roma "la Sapienza" Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin"

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Accademico del 25.09.2012 con la quale al Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" sono di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" appartenente alla macro-area A deve cofinanziare gli "Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza", con la presentazione diretta da parte

  20. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Presidenza della Facolt di Scienze MFN

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" 2) quattro mesi (10 ore) ­ Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" 3) quattro mesi (8 ore) ­ Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" a decorrere dalla sottoscrizione del contratto, con un impegno complessivo di ore accanto

  1. Facolt`a di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Fisica

    E-print Network

    Roma "La Sapienza", Università di

    Magistrale Studio del materiale del tracciatore con il flusso di energia attraverso il calorimetro dell'energia nei cristalli di ECAL . . . . . . . . 25 1.4.6 Risoluzione in energia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31 2 Il metodo del flusso di energia 35 2.1 Selezione degli eventi

  2. Universit degli Studi di Palermo Facolt di Scienze MM. FF. NN.

    E-print Network

    Spagnolo, Filippo

    .... Stanislao Cannizzaro, Sunto di un corso di filosofia chimica (Genova,1858) Professore di Chimica Generale e Palermo 10,00 Alan J. Rocke Case Western University The Role of Stanislao Cannizzaro in the Quiet XVIII secolo a Stanislao Cannizzaro 12,30 Luigi Cerruti Torino Cannizzaro e la sua scuola. La

  3. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Presidenza Facolt di Farmacia e Medicina

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Facoltà di Farmacia e Medicina Master in "Scienze Forensi" Università degli Studi di Roma "Sapienza" per Scientifico del Master in "Scienze Forensi" Università degli Studi di Roma "Sapienza" per la undicesima edizione del Master A.A. 2012-2013 - Collaboratore n. 2:Tutor senior del Master in "Scienze Forensi" per la

  4. Istituto di Analisi Numerica del CNR Dipartimento di Matematica ``Felice Casorati''

    E-print Network

    Segatti, Antonio

    ) data un'applicazione f di un insieme X nei reali, si trovi x in X tale che f(x) #20; 0; (1) (P2) dato un insieme F di applicazioni di X nei reali, si trovi f in F tale che, per ogni x in X, f(x) #20; 0

  5. TEST DI VERIFICA DI ALGEBRA 2 13 Novembre 2007 --generalit`a su gruppi e anelli

    E-print Network

    Gavarini, Fabio

    ) Determinare la permutazione inversa -1 . (c) Determinare la classe coniugata di . 11 -- Indicando con Sn il ogni x G indichiamo con [x] la classe coniugata dell'elemento x . Sia poi H := h G [h] N il sottoinsieme di tutti gli elementi di G la cui classe coniugata sia finita. Dimostrare che H `e sottogruppo

  6. Analisi di consistenza esterna tra due editor di testo: Microsoft Word e openoffice Writer

    E-print Network

    Bari, Università degli Studi di

    o modifica di un documento e barra della formattazione del testo (font, stile, allineamento..) Toolbar in basso: barra di stato Come è possibile notare la main window di Openoffice Writer è molto In WORD dal menù File selezionare Apri, oppure, utilizzare l'apposito pulsante sulla barra degli strumenti

  7. Universit degli Studi di Bari Decreto n. 1727 IL RETTORE

    E-print Network

    Ceci, Michelangelo

    della Commissione esaminatrice del programma di ricerca 07.38, settore: VET/01 VET/10 presso il assegno di ricerca al Programma di Ricerca n. 07.38 - settore: VET/01 VET/10 presso il Dipartimento dell

  8. Bando n. 01/2012 del 24 luglio 2012 per il conferimento di incarico di professore straordinario con rapporto di lavoro a tempo determinato

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    rapporto di lavoro a tempo determinato APPROVAZIONE ATTI Il Direttore del Dipartimento di Fisiologia e straordinario a tempo determinato emanato con Decreto Rettorale n. 220 del 4.2.2011; Viste la delibera del a tempo determinato, con regime di impegno a tempo pieno, per il progetto di ricerca dal titolo

  9. Corso di Laurea in Matematica -a.a. 2008/9 programma di ALGEBRA 1 -prof. Fabio Gavarini

    E-print Network

    Gavarini, Fabio

    : cardinalità di un insieme. Insiemi (o cardinalità, o numeri cardinali) finiti e infiniti; ordinamento tra numeri cardinali. Cardinalità del numerabile. Primo Teorema ("diagonale") di Cantor. Secondo Teorema di Cantor (sulla cardinalità dell'insieme delle parti). Cardinali infiniti superiori; l

  10. Universita degli Studi di Napoli "Federico II"

    E-print Network

    D?Abrusco, Raffaele

    Universit´a degli Studi di Napoli "Federico II" Dottorato di Ricerca in Fisica Fondamentale ed having a better advisor and mentor for my PhD, and without his common- sense, knowledge, perceptiveness.3 Photometric measurement of redshift . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17 3.3.1 Empirical training set

  11. Politecnico di Milano Area Approvvigionamenti e Logistica

    E-print Network

    Politecnico di Milano Area Approvvigionamenti e Logistica Piazza Leonardo da Vinci, 32 20133 Milano'asilo nido - Campus Leonardo e micro-nido Campus Bovisa del Politecnico di Milano Premesso che tutte le fascia medio-grandi, anziché n. 2 come previsto dal bando, per il nido campus Leonardo. Non essendo

  12. Roma, 3 Febbraio 2009 Esperimenti di

    E-print Network

    Roma "La Sapienza", Università di

    processing: - Quantum cryptography - Quantum metrology - Quantum computation - Quantum simulation Fisica'Informazione Meccanica Quantistica Spazio di Hilbert H2 di dimensione 2 with basis Quantum bit (qubit): quantum state in H2 Informazione Quantistica 1,10 22 =++ eCcon { }1,0 Quantum Information Classical Information #12

  13. Chiara Ravazzi Politecnico di Torino (DET),

    E-print Network

    Ceragioli, Francesca

    spaziali in sistemi di Turing Jul. 2001 High school degree (100/100), Liceo Scientifico Galileo Ferraris, Dipartimento di Matematica (DIMAT) May 2007 Internship, Istituto Superiore Mario Boella, Torino Education Mar analysis of turbo-like codes. Average spectra and minimum distances Feb. - Jun. 2010 Visiting program

  14. UNIVERSIT DEGLI STUDI DI PADOVA Ufficio Stampa

    E-print Network

    Pettenella, Davide

    giugno 2015 H-ACK Unipd La 24-ore degli hacker al Fiore di Botta Da Sabato 20 a domenica 21 giugno il deriva da hacker+marathon, la maratona degli hacker) organizzato dall'Università di Padova per i suoi

  15. Codice: 000 Universit degli Studi di Torino

    E-print Network

    Anselma, Luca

    'unità a disco B) L'unità a nastro C) La memoria primaria #12;D) Il processore E) I dispositivi di Input/Output 9'occupazione di spazio su disco (o DVD, o nastro) C) A deframmentare i dati su disco D) Nessuna della altre

  16. Alma Mater Studiorum Universit`a di Bologna

    E-print Network

    Fioresi, Rita

    teorema di Pascal, che pu`o essere considerato una generalizzazione del teorema di Pappo. teorema che porta il suo nome, al tempo non coronato dal successo dovuto, verr`a ripreso da De- sargues. Nacquero cos`i le prime intuizioni di geometria proiettiva, alla quale si dedic`o anche Pascal, allievo di

  17. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOTECNOLOGIE "CHARLES DARWIN" BANDO N. 14/2010 - Visto il Regolamento per l'affidamento di incarichi di esigenze rappresentate dal "Dipartimento di biologia e biotecnologie Charles Darwin"; E' INDETTA una biologia e biotecnologie Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Articolo 1 La

  18. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOTECNOLOGIE "CHARLES DARWIN" BANDO N. 6/2013 - Visto il Regolamento per l'affidamento di incarichi di esigenze rappresentate dal "Dipartimento di biologia e biotecnologie Charles Darwin"; E' INDETTA una biologia e biotecnologie Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Articolo 1 La

  19. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOTECNOLOGIE "CHARLES DARWIN" BANDO N. 18/2013 - Visto il Regolamento per l'affidamento di incarichi di esigenze rappresentate dal "Dipartimento di biologia e biotecnologie Charles Darwin"; E' INDETTA una Biologia e Biotecnologie Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Articolo 1 La

  20. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOTECNOLOGIE "CHARLES DARWIN" BANDO N. 02/2011 - Visto il Regolamento per l'affidamento di incarichi di esigenze rappresentate dal "Dipartimento di biologia e biotecnologie Charles Darwin"; E' INDETTA una biologia e biotecnologie Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Articolo 1 La

  1. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOTECNOLOGIE CHARLES DARWIN BANDO N. 30/2011 - Visto il Regolamento per l'affidamento di incarichi di esigenze rappresentate dal "Dipartimento di biologia e biotecnologie Charles Darwin"; E' INDETTA una Biotecnologie Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Articolo 1 La presente

  2. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOTECNOLOGIE CHARLES DARWIN BANDO N. 33/2011 - Visto il Regolamento per l'affidamento di incarichi di esigenze rappresentate dal "Dipartimento di biologia e biotecnologie Charles Darwin"; E' INDETTA una Biotecnologie Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Articolo 1 La presente

  3. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOTECNOLOGIE "CHARLES DARWIN" BANDO N. 05/2010 - Visto il Regolamento per l'affidamento di incarichi di esigenze rappresentate dal "Dipartimento di biologia e biotecnologie Charles Darwin"; E' INDETTA una biologia e biotecnologie Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Articolo 1 La

  4. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOTECNOLOGIE "CHARLES DARWIN" BANDO N. 04/2010 - Visto il Regolamento per l'affidamento di incarichi di esigenze rappresentate dal "Dipartimento di biologia e biotecnologie Charles Darwin"; E' INDETTA una biologia e biotecnologie Charles Darwin"" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Articolo 1 La

  5. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOTECNOLOGIE "CHARLES DARWIN" BANDO N. 13/2011 - Visto il Regolamento per l'affidamento di incarichi di esigenze rappresentate dal "Dipartimento di biologia e biotecnologie Charles Darwin"; E' INDETTA una biologia e biotecnologie Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Articolo 1 La

  6. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Prot._257_/2010 ll Direttore del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Visto il D Biologia e biotecnologie "Charles Darwin" della Sapienza Università di Roma di cui è referente scientifico "Charles Darwin" della Sapienza Università di Roma. Sotto condizione dell'accertamento dei requisiti

  7. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOTECNOLOGIE "CHARLES DARWIN" BANDO N. 13/2014 VISTO - Visto il Regolamento per l'affidamento di incarichi di esigenze rappresentate dal "Dipartimento di Biologia e Biotecnologie Charles Darwin", e pertanto le figure biotecnologie "Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Articolo 1 La presente

  8. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOTECNOLOGIE "CHARLES DARWIN" BANDO N. 39/2011 VISTO - Visto il Regolamento per l'affidamento di incarichi di esigenze rappresentate dal "Dipartimento di biologia e biotecnologie "Charles Darwin""; E' INDETTA una biotecnologie "Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Articolo 1 La presente

  9. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOTECNOLOGIE CHARLES DARWIN BANDO N. 9/2012 BIS - Visto il Regolamento per l'affidamento di incarichi di esigenze rappresentate dal "Dipartimento di biologia e biotecnologie Charles Darwin"; E' INDETTA una Biotecnologie Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Articolo 1 La presente

  10. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOTECNOLOGIE "CHARLES DARWIN" BANDO N. 2/2013 VISTO - Visto il Regolamento per l'affidamento di incarichi di esigenze rappresentate dal "Dipartimento di biologia e biotecnologie "Charles Darwin""; E' INDETTA una biotecnologie "Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Articolo 1 La presente

  11. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    rappresentate dal "Dipartimento di biologia e biotecnologie "Charles Darwin" Visto l'avviso pubblico di giudicatrice e conservato presso il Dipartimento di biologia e biotecnologie "Charles Darwin" DISPONE Art. 1 "Charles Darwin" di questa Università. Sono pervenute due domande presentate dalla dott.ssa Francesca

  12. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOTECNOLOGIE "CHARLES DARWIN" BANDO N. 11/2012 - Visto il Regolamento per l'affidamento di incarichi di esigenze rappresentate dal "Dipartimento di biologia e biotecnologie Charles Darwin"; E' INDETTA una biologia e biotecnologie Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Articolo 1 La

  13. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOTECNOLOGIE "CHARLES DARWIN" BANDO N. 04/2011 VISTO - Visto il Regolamento per l'affidamento di incarichi di esigenze rappresentate dal "Dipartimento di biologia e biotecnologie "Charles Darwin""; E' INDETTA una biotecnologie "Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Articolo 1 La presente

  14. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOTECNOLOGIE "CHARLES DARWIN" BANDO N. 17/2011 - Visto il Regolamento per l'affidamento di incarichi di esigenze rappresentate dal "Dipartimento di biologia e biotecnologie Charles Darwin"; E' INDETTA una biologia e biotecnologie Charles Darwin" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Articolo 1 La

  15. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Prot. 102/2011 ll Direttore del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Visto Il Forestale di Verona (CNBFVR) e il Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin", Vista la Delibera del Consiglio del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" nella seduta del 27

  16. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Prot. 103/2011 ll Direttore del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Visto Il Forestale di Verona (CNBFVR) e il Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin", Vista la Delibera del Consiglio del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" nella seduta del 27

  17. LPR -Corso A Corso di Laurea Triennale in Informatica

    E-print Network

    Ricci, Laura

    caratterizzato da un livello di energia. Ogni cibo `e caratterizzato da un valore intero, che indica l'energia che pu`o fornire al giocatore che lo raccoglie. Il livello di energia di ogni ladro viene incrementato livello IE di energia, all'inizio del gioco, uguale per tutti i ladri. · ogni ladro pu`o incrementare il

  18. Elementi di Logica Matematica Prova scritta del 18 Ottobre 2006

    E-print Network

    Di Nasso, Mauro

    insiemi: 1. X1 = {f : A R | A R finito }, cio`e l'insieme di tutte le funzioni a valori reali aventi come dominio un insieme finito di reali. 2. X2 = {A R | |A| = |R \\ A| = |R|}, cio`e l'insieme di tutti i sottoinsiemi di numeri reali aventi la potenza del continuo e il cui complementare abbia anch

  19. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento DATA

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    di categoria B) ­ Tipologia I, della durata di 1 anno. Progetto di ricerca: "Design for All del Design for All." "Analysis, Research and Development of Web communication systems based on Design for All criteria". Art. 2 (Durata, rinnovo, ed importo dell'assegno) L'assegno avrà la durata di 1 anno e

  20. Sapienza Universit di Roma Area Organizzazione e Sviluppo

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    amministrativo Alle OO.SS. Alle RSU LORO SEDI Oggetto: Servizio di Skill Sharing ­ Banca del Tempo di Sapienza. La Banca del Tempo Nel quadro della definizione dei vari processi di riorganizzazione di Sapienza è, convenzioni per servizi relativi alla cultura e al tempo libero), teso a facilitare non solo la vita personale

  1. Procedura di valutazione comparativa per la copertura per titoli e colloquio per il reclutamento di un ricercatore con rapporto di lavoro a tempo determinato -cofinanziato dalla Regione Lazio -presso il dipartimento di Chimica e

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    un ricercatore con rapporto di lavoro a tempo determinato - cofinanziato dalla Regione Lazio - presso Regolamento relativo al reclutamento di Ricercatori con contratto di lavoro a tempo determinato, ai sensi dell'attivazione delle procedure per il reclutamento di un ricercatore a tempo determinato per il S.S.D. CHIM/09 Visto il

  2. Procedura di valutazione comparativa per la copertura per titoli e colloquio per il reclutamento di un ricercatore con rapporto di lavoro a tempo determinato -cofinanziato dalla Regione Lazio -presso il dipartimento di Chimica e

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    un ricercatore con rapporto di lavoro a tempo determinato - cofinanziato dalla Regione Lazio - presso Regolamento relativo al reclutamento di Ricercatori con contratto di lavoro a tempo determinato, ai sensi dell'attivazione delle procedure per il reclutamento di un ricercatore a tempo determinato per il S.S.D. CHIM/08 Visto il

  3. Edge Di raction of Complex Rays S. J. Chapman

    E-print Network

    Chapman, Jon

    Edge Di#11;raction of Complex Rays S. J. Chapman J. M. H. Lawry J. R. Ockendon V. H. Saward of the Geometrical Theory of Di#11;raction to complex rays is considered. The key di#11;erence with real rays arises Introduction The application of traditional ray theory to di#11;raction problems has been well un- derstood

  4. VERBALE DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    è pienamente legittimata ad operare secondo norma. La Commissione procede alla nomina del Presidente sottraendo, nel caso di candidate, un anno per ogni figlio) -Indici bibliometrici (allegato C del bando) non

  5. VERBALE DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 2 POSTI DI RICERCATORE

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    procede alla nomina del Presidente, eletto nella persona del Prof. Pierluigi ZOCCOLOTTI e del Segretario prima pubblicazione sottraendo, nel caso di candidate, un anno per ogni figlio) -Indici bibliometrici

  6. BANDO 2/2011 Procedura comparativa per l'affidamento di un incarico di lavoro autonomo con contratto di

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    /IT/489 ­ finanziato nell'ambito del Programma settoriale Leonardo da Vinci; vista la delibera del programma settoriale Leonardo da Vinci e a progetti incentrati su tematiche strettamente connesse al tema di

  7. Cognome: Nome: Matricola: Laboratorio di Calcolo Numerico -Corso di Laurea in Matematica

    E-print Network

    Causin, Paola

    dalla function Matlab fzero usata nel seguente modo options=optimset('TolX',1e-10); alpha=fzero(fun,2.5,options); 1. Usare il metodo di bisezione con estremi a = 2.5, b = 6 per l'approssimazione di con toll=1e'errore tra derivata prima della funzione e dell'interpolante spline cubica al variare del numero di nodi

  8. TABELLE DI PROGRAMMAZIONE FABBISOGNO DI PERSONALE RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    TABELLE DI PROGRAMMAZIONE FABBISOGNO DI PERSONALE RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO: a tempo pieno 0 0 0,00% a tempo definito 0 0 0,00% Totale 0 0 0,00% RICERCATORI 15 737.580 0,15% di cui: a tempo pieno 15 737.580 0,15% a tempo definito 0 0 0,15% Totale 15 737.580 0,15% RICERCATORI 122 6

  9. Installazione "Certification Autority" del Dipartimento di Fisica. Installare la "Certification Autority" del Dipartimento di Fisica necessario per

    E-print Network

    Roma "La Sapienza", Università di

    Installazione "Certification Autority" del Dipartimento di Fisica. Installare la "Certification Autority" del Dipartimento di Fisica è necessario per evitare i messaggi di avviso che si ricevono quando si visitano pagine HTML che utilizzano una connessione crittografata (SSL). L'utilizzo di una tale

  10. APPROVAZIONE ATTI RELATIVI ALLA SELEZIONE PER L'ATTRIBUZIONE DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE A TEMPO DETERMINATO

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    APPROVAZIONE ATTI RELATIVI ALLA SELEZIONE PER L'ATTRIBUZIONE DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE A TEMPO DETERMINATO IL DIRETTORE Vista il regolamento per il reclutamento di Ricercatori con contratto a tempo a tempo determinato pubblicato sul sito web dell'ateneo il 04/10/2010; Vista la delibera del Consiglio di

  11. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" CF 80209930587 PI 02133771002

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Microsoft Exchange Server 2013, di strumenti di collaborazione basati su Google Apps, di sistemi documentali Google Apps), configurazione di un sistema per l'invio di newsletter, installazione e configurazione di Sistemi operativi basati su Microsoft Windows Server 2012, dei sistemi di posta elettronica basati

  12. Politecnico di Torino Porto Institutional Repository

    E-print Network

    Mellia, Marco

    . INTRODUCTION Last years witnessed the growth of Cloud infrastructures that provide computing, storagePolitecnico di Torino Porto Institutional Repository [Article] A Distributed Architecture for the Monitoring of Clouds and CDNs: Applications to Amazon AWS Original Citation: Ignacio Bermudez

  13. Al Direttore Generale Sapienza Universit di Roma

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    di lavoro da tempo pieno a tempo parziale. Il sottoscritto a tempo parziale con prestazione lavorativa pari al .....................% a decorrere dal giorno ..................... In particolare opta per* (barrare una sola casella): TEMPO PARZIALE ORIZZONTALE Tabella 1 ­ Tipologia n

  14. Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Search for Dark Matter with GLAST

    E-print Network

    Morselli, Aldo

    Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Search for Dark Matter with GLAST Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata #12;Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2

  15. Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata 1 International Workshop on Astroparticle Physics and Instrumentation, August 9-11, 2003, Seoul, Korea

    E-print Network

    Morselli, Aldo

    Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 1 International Workshop and PAMELA experiments Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata #12;Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata 2 What is the Universe made of ? Bright

  16. il modello di Eigen (prima parte)

    E-print Network

    Morante, Silvia

    BT molecole troppo stabili G energia libera, G, in una reazione )ln(KRTG [A][B] [C][D] lnRTGG DCBA eq 00 +=+= ++ #12;G0 è la variazione di energia libera: -Energia di dissociazione della molecola N2 N2 N + N 9.42 ·106 J/mol x (1mol/6 ·1023) = 1.6 ·10-17J

  17. COMPITO DI LOGICA 9 Giugno 2009

    E-print Network

    Salibra, Antonino

    rispettivamente a. L'insieme {a, b, c, d}. b. L'insieme dei numeri reali. Si scriva poi un enunciato vero nel, 1M = b, x +M y = x M y = a for all x, y M. Modello N di universo N = insieme dei numeri reali: 0N = 0, 1N = 1, mentre +N e N sono rispettivamente la somma ed il prodotto di numeri reali. xy.x + y = x

  18. UNIVERSIT DEGLI STUDI DI PAVIA Allegato n. 1: Elenco dei destinatari per conoscenza

    E-print Network

    Gilardi, Gianni

    Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Lazzaro Spallanzani" Direttore del Dipartimento di Chimica Direttore "Lazzaro Spallanzani" Segretario Amministrativo del Dipartimento di Chimica Segretario Amministrativo del

  19. Corso di Laurea in Tecnologie Chimiche per l'Ambiente e per i Materiali -Rimini Programma del corso di Matematica con Laboratorio di Informatica

    E-print Network

    Achilles, Rüdiger

    decimali e binarie dei numeri reali, standard IEEE 754, successioni convergenti, somme infinite (serie calcolarli. Funzioni: relazioni e funzioni, funzioni numeriche reali e loro grafici (funzioni algebriche gli zeri di una funzione, funzioni numeriche reali di due e di più variabili reali. Calcolo

  20. Exclusive e+e-, di-photon and di-jet production at the Tevatron

    SciTech Connect

    Terashi, Koji; /Rockefeller U.

    2007-05-01

    Results from studies on exclusive production of electron-position pair, di-photon, and dijet production at CDF in proton-antiproton collisions at the Fermilab Tevatron are presented. THe first observation and cross section measurements of exclusive e{sup +}e{sup -} and di-jet production in hadron-hadron collisions are emphasized.

  1. UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTA' DI SCIENZE MM. FF. NN.

    E-print Network

    sviluppatesi nella prima fase di espansione dell'universo con il "big bang" che formano il , già nell'antichità, in epoca ellenistica, sarebbe stata elaborata una teoria gravitazionale. La legge predizioni più interessanti della teoria della Relatività Generale di Albert Einstein, formulata nel 1916 che

  2. Programma di Probabilit`a e Finanza Corso di Laurea in Matematica

    E-print Network

    Caramellino, Lucia

    programmazione (ad es. C, C++, Pascal etc., ma non Scilab o analoghi software), a scelta dello studente. Nota 2`a, decomposizione di Doob, mar- tingale trasformate. Tempi d'arresto. Il teorema d'arresto. [Capitolo 3 di [1 martingale: primo teorema fondamentale dell'asset pricing. Completezza del mercato: secondo teorema

  3. UNIVERSIT `A DEGLI STUDI DI PADOVA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE

    E-print Network

    Schenato, Luca

    occasioni. Un grazie al mio amico e Prof. (on tenure) Alessandro Abate, che ho avuto modo di conoscere durante il mio soggiorno in California. Alessandro mette passione nel lavoro, e la trasmette ai suoi, a al suo modo di affrontare le cose. Ogni volta rimando stupefatto da come #12;Pier Mattia arrivi

  4. Esercizi di Statistica della 5a settimana (Corso di Laurea in Biotecnologie, Uni-

    E-print Network

    Vargiolu, Tiziano

    omicidio viene uccisa con pistole. Se 4 vittime di omicidio vengono scelte a caso, calcola: 1. la probabilit`a che siano tutte state uccise con pistole; 2. la probabilit`a che nessuna sia stata uccisa con pistole; 3. la probabilit`a che almeno due siano state uccise con pistole; 4. il valore atteso di quanti

  5. Esercizi di Statistica della 3a settimana (Corso di Laurea in Biologia, Universit`a

    E-print Network

    Vargiolu, Tiziano

    pistole. Se 4 vittime di omicidio vengono scelte a caso, calcola: 1. la probabilit`a che siano tutte state uccise con pistole; 2. la probabilit`a che nessuna sia stata uccisa con pistole; 3. la probabilit`a che almeno due siano state uccise con pistole; 4. il valore atteso di quanti sono stati uccisi con pistole; 5

  6. Compito di Analisi Matematica I: Calcolo differenziale, Corso di Laurea in Informatica, Mercoledi, 26 aprile 2000

    E-print Network

    Magnanini, Rolando

    ´i, 26 aprile 2000 1) Studiare la funzione f(x) = x - 3 ln 1 + x2 + arctan x completa di eventuali Analisi Matematica I: Calcolo differenziale, Corso di Laurea in Informatica, Mercoled´i, 26 aprile 2000 1 estremi relativi, flessi ed asintoti. Disegnarne il grafico. 2) Studiare il carattere della serie: + n=1 1

  7. Universit di Pavia, Dipartimento di Fisica http://fisica.unipv.it

    E-print Network

    ://fisica.unipv.it/nanophotonics Lucio Claudio Andreani La Luce: Scienza e Tecnologia, Milano, 25-02-2015 Luce ed Energia #12;Luce ed Energia - Lucio C. Andreani - Dipartimento di Fisica, Università di Pavia - http://fisica.unipv.it 2 Indice Introduzione: il problema energetico, energia elettrica La luce: onde elettromagnetiche e fotoni

  8. ######## # -Nello schema di controllo in gura il processo da controllare e descritto dalla funzione di trasferimento

    E-print Network

    Chisci, Luigi

    # sinusoidale del tipo d # (t) = A cos 2t + B, con A e B arbitrarie costanti reali, sia nullo della forma ~ x(t) = e ### v # + te ### v # , con v # e v # vettori reali costanti; # la funzione di di controllo ad anello chiuso sia della forma #11;e ## + #12;e ### per opportune costanti reali #11

  9. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Architettura e Progetto

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    didattica per l'ottava edizione del Master di II livello Ligthing Design afferente all'anno accademico 2010, assistenza all'organizzazione e alla didattica per l'ottava edizione del Master di II livello Ligthing Design afferente all'anno accademico 2010/2011" Direttore il prof. Corrado Terzi. Art. 2 E' approvata la seguente

  10. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Medicina Molecolare-

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    progetto finanziato dal MIUR- dal titolo: "Molecular bases of diseases: Stem cells in development di anni 3, per l'esecuzione del programma di ricerca dal titolo: "Molecular bases of diseases: Stem Magistrale in Biologia, Biotecnologie o Medicina e Chirurgia unitamente ad un curriculum professionale che

  11. DISCo -Dip. di Informatica, Sistematica e Comunicazione Universit di Milano Bicocca

    E-print Network

    Schettini, Raimondo

    DISCo - Dip. di Informatica, Sistematica e Comunicazione Università di Milano Bicocca viale Sarca 336/14, 20124, Milano (Italy) #12;··· ITIS Lab ··· http://www.itis.disco.unimib.it ··· 2 · In 2007D · Matteo Palmonari, PhD · Gianluigi Viscusi, PhD ··· ITIS Lab ··· http://www.itis.disco.unimib.it ··· 3 #12

  12. Universit di Pisa Scuola di dottorato in Ingegneria "Leonardo da Vinci"

    E-print Network

    Meini, Beatrice

    ) dal titolo: Displacement-Based Seismic Design of Structures Sommario. Il corso si propone di-BASED SEISMIC DESIGN OF STRUCTURES, di M.J.N. Priesltey, G.M. Calvi e M.J. Kowalsky, pubblicato nel 2007 da IUSS

  13. 21 CFR 178.3940 - Tetraethylene glycol di-(2-ethylhexoate).

    Code of Federal Regulations, 2014 CFR

    2014-04-01

    ...Production Aids § 178.3940 Tetraethylene glycol di-(2-ethylhexoate). Tetraethylene glycol di-(2-ethylhexoate) containing not...than 22 parts per million ethylene and/or diethylene glycols may be used at a level not to exceed...

  14. 21 CFR 178.3940 - Tetraethylene glycol di-(2-ethylhexoate).

    Code of Federal Regulations, 2013 CFR

    2013-04-01

    ...Production Aids § 178.3940 Tetraethylene glycol di-(2-ethylhexoate). Tetraethylene glycol di-(2-ethylhexoate) containing not...than 22 parts per million ethylene and/or diethylene glycols may be used at a level not to exceed...

  15. 21 CFR 178.3940 - Tetraethylene glycol di-(2-ethylhexoate).

    Code of Federal Regulations, 2012 CFR

    2012-04-01

    ...Production Aids § 178.3940 Tetraethylene glycol di-(2-ethylhexoate). Tetraethylene glycol di-(2-ethylhexoate) containing not...than 22 parts per million ethylene and/or diethylene glycols may be used at a level not to exceed...

  16. Pag 34 di 53 Ufficio Speciale Prevenzione e Protezione

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    , se necessario, strisciare sul pavimento. In caso di terremoto Se durante una scossa ci si trova in un pavimento prima di avanzare. - Non utilizzare apparecchiature elettriche e non usare ascensori e

  17. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Ripartizione II Personale

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    gli operatori del settore con un inutile dispendio di tempo e di energie. Per quanto sopra, si ricorda cessazione dal servizio sia stato emesso e notificato, all'interessato sarà consentito una sola volta, e

  18. 21 CFR 178.3940 - Tetraethylene glycol di-(2-ethylhexoate).

    Code of Federal Regulations, 2010 CFR

    2010-04-01

    ...Aids § 178.3940 Tetraethylene glycol di-(2-ethylhexoate). Tetraethylene glycol di-(2-ethylhexoate) containing not more than 22 parts per million ethylene and/or diethylene glycols may be used at a level not to...

  19. 21 CFR 178.3940 - Tetraethylene glycol di-(2-ethylhexoate).

    Code of Federal Regulations, 2011 CFR

    2011-04-01

    ...Aids § 178.3940 Tetraethylene glycol di-(2-ethylhexoate). Tetraethylene glycol di-(2-ethylhexoate) containing not more than 22 parts per million ethylene and/or diethylene glycols may be used at a level not to...

  20. Capitolato Tecnico Fornitura in opera di attrezzature ed apparati per il

    E-print Network

    Roma "La Sapienza", Università di

    rack con scambiatori di calore aria- acqua; 1.4.2 Fornitura in opera di un chiller; 1.4.3 Fornitura Isola di contenimento e n. 8 armadi rack con scambiatori di calore aria-acqua 2.1.1 Isola di.1.3 Tra gli armadi saranno opportunamente posizionati gli scambiatori di calore aria-acqua con un sistema

  1. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" CF 80209930587 PI 02133771002

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    su Google Apps, di sistemi documentali basati su Microsoft Sharepoint Server 2013; Conoscenza Laboratorio Leopardi (basato sul sistema Drupal), di un sistema di posta elettronica (basato su Google Apps Drupal), di un sistema di posta elettronica (basato su Google Apps), configurazione di un sistema per l

  2. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" CF 80209930587 PI 02133771002

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Obiettivo 3.1. dei Direttori di Area ­ Promuovere l'iscrizione di studenti stranieri pag.51 Obiettivo 3 di supporto alla ricerca pag.16 Obiettivo 1.1. dei Direttori di Area - Portare a regime l Direttori di Area ­ Supporto alla definizione di una piattaforma informativa per l'archiviazione e la

  3. 17 giugno 2014 Il ritorno di fiamma del Buco Nero "Crazy Diamond"

    E-print Network

    ai suoi record di emissione di alta energia registrati nel 2009 e nel 2010. Il buco nero sono riusciti a stimare l'enorme quantità di energia associata al getto di materia espulsa dal buco alla massa di diverse Terre al minuto. Un pantagruelico assorbimento di energia nel buco nero che si

  4. Decreto 24/09 PROVVEDIMENTO DI APPROVAZIONE DEGLI ATTI CONCORSUALI DELLA

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    COMPARATIVA PER TITOLI E COLLOQUIO PER IL RECLUTAMENTO DI UN RICERCATORE CON RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO Regolamento relativo al reclutamento di Ricercatori con contratto di lavoro a tempo determinato, asi sensi un ricercatore con rapporto di lavoro a tempo determinato per il programma di ricerca "Aspetti

  5. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" C.F. 80209930587 P.I. 02133771002

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    A TEMPO DETERMINATO Il Direttore del Dipartimento di Scienze di Sanità Pubblica "G.Sanarelli" Visto il Regolamento relativo al reclutamento di Ricercatori con contratto di lavoro a tempo determinato, reso rapporto di lavoro a tempo determinato per il programma di ricerca "BRMP (Broad Medical Research Program

  6. Severe dystrophy in DiGeorge syndrome

    PubMed Central

    Rózsai, Barnabás; Kiss, Ákos; Csábi, Györgyi; Czakó, Márta; Decsi, Tamás

    2009-01-01

    We present the case history of a 3-year-old girl who was examined because of severe dystrophy. In the background, cow’s milk allergy was found, but her body weight was unchanged after eliminating milk from her diet. Other types of malabsorption were excluded. Based on nasal regurgitation and facial dysmorphisms, the possibility of DiGeorge syndrome was suspected and was confirmed by fluorescence in situ hybridization. The authors suggest a new feature associated with DiGeorge syndrome. PMID:19294771

  7. Corso di Laurea Triennale in Ingegneria -a.a. 2014/15 programma sintetico del corso di

    E-print Network

    Gavarini, Fabio

    , Divisione , Numerazione CARDINALITÀ, NUMERI CARDINALI Equipotenza tra insiemi: riflessività, simmetria, transitività. Cardinalità di un insieme, numeri cardinali. Insiemi finiti, o numerabili o infiniti non numerabili. Ordinamento tra cardinali; Teorema di Schroeder-Bernstein (senza dimostrazione

  8. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Prot.__24_/2011 ll Direttore del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Visto il D Biologia molecolare, presso il Dipartimento di Biologia e biotecnologie "Charles Darwin" della Sapienza "Charles Darwin" della Sapienza Università di Roma. Sotto condizione dell'accertamento dei requisiti

  9. Elementi di Logica Matematica Prova scritta del 20 Gennaio 2015

    E-print Network

    Di Nasso, Mauro

    1. Calcolarne le cardinalit`a. 2. Calcolare i cardinali che si ottengono considerando le esponenziazioni di sopra come esponenzia- zioni tra cardinali (cio`e ponendo 0 al posto di , 1 al posto di 1, 2 al- frontabilit`a. 4. Assumendo l'ipotesi generalizzata del continuo, specificare quali dei cardinali trovati nel

  10. Universit degli Studi di Bari Decreto n. 1117 IL RETTORE

    E-print Network

    Ceci, Michelangelo

    della Commissione esaminatrice del programma di ricerca 07.12, settore: AGR/17 AGR/18 AGR/19 VET/01 VET/18 AGR/19 VET/01 VET/10 BIO/09 MED/04 presso il Dipartimento di dell'emergenza e dei trapianti di

  11. Universit degli Studi di Bari Decreto n. 1116 IL RETTORE

    E-print Network

    Ceci, Michelangelo

    della Commissione esaminatrice del programma di ricerca 07.13, settore: AGR/17 AGR/18 AGR/19 VET/01 VET/18 AGR/19 VET/01 VET/10 BIO/09 MED/04 presso il Dipartimento di dell'emergenza e dei trapianti di

  12. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOLOGIA E BIOTECNOLOGIE "CHARLES DARWIN" BANDO N. 3/2015 Visto il Regolamento per l di Biologia e Biotecnologie Charles Darwin", e pertanto le figure professionali necessarie per lo'attività di cui all'art.1 del presente avviso a favore del "Dipartimento di Biologia e Biotecnologie Charles

  13. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    esigenze rappresentate dal "Dipartimento di biologia e biotecnologie "Charles Darwin"; Visto l Commissione giudicatrice e conservato presso il Dipartimento di biologia e biotecnologie "Charles Darwin "Charles Darwin" dell'Università di Roma "La Sapienza". Il presente decreto sarà acquisito alla raccolta

  14. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    esigenze rappresentate dal "Dipartimento di Biologia e Biotecnologie Charles Darwin", e pertanto le figure giudicatrice e conservato presso il Dipartimento di biologia e biotecnologie "Charles Darwin" DISPONE Art. 1 per batteri e cellule eucariote " presso il Dipartimento di biologia e biotecnologie "Charles Darwin

  15. CAPITOLATO SPECIALE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE INCARICO DI PROGETTAZIONE ANTINCENDIO

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Odontoiatrica (Polo Didattico), Via Caserta 6 - RM102 - DIAG Dip.to di Ingegneria informatica, automatica e) Via Tor di Quinto, 64 RM081 Progetto S. Marco - Ingegneria Aerospaziale Via Salaria, 851 RM099 Museo di Entomologia P.le Valerio Massimo, 6 RM101 Clinica Odontoiatrica (Polo Didattico) Via Caserta, 6 RM

  16. L'importanza di essere primo Alessandro Zaccagnini

    E-print Network

    Zaccagnini, Alessandro

    L'importanza di essere primo Alessandro Zaccagnini Dedicato alla memoria di Franco Conti 1 Parma. e-mail: alessandro.zaccagnini@unipr.it url: http://www.math.unipr.it/zaccagni/home.html 1 #12;2 Alessandro Zaccagnini 2 Le congruenze e i numeri primi Il Teorema di Wilson. Nel XVIII secolo John Wilson

  17. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    e Biotecnologie "Charles Darwin"; Visto il D.R. n° 3263 del 27.09.2012, concernente l Verona; Vista la delibera del Consiglio di Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" del avviso mediante affissione all'Albo del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin", nonché

  18. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOTECNOLOGIE "CHARLES DARWIN" BANDO N. 10/2015 Visto il Regolamento per l'affidamento di Biotecnologie Charles Darwin", e pertanto le figure professionali necessarie per lo svolgimento dell a favore del "Dipartimento di Biologia e Biotecnologie Charles Darwin" dell'Università degli Studi di

  19. Appunti di Meccanica Analitica Andrea Carati Luigi Galgani

    E-print Network

    Carati, Andrea

    dell'energia generalizzata (o di Jacobi) . . . . . . . 70 1.7 I punti di equilibrio principio dei lavori virtuali . . . . . . . . . . 87 1.10 Complementi: Energia cinetica e metrica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 100 2.2.2 Deduzione delle equazioni di Hamilton . . . . . . . . . 103 2.2.3 Hamiltoniana ed energia

  20. COMUNICATO STAMPA CORSO DI PERFEZIONAMENTO UNIVERSITARIO IN WINE BUSINESS

    E-print Network

    Costagliola, Gennaro

    COMUNICATO STAMPA CORSO DI PERFEZIONAMENTO UNIVERSITARIO IN WINE BUSINESS CORSO DI AGGIORNAMENTO CULTURALE IN WINE BUSINESS Scadenza iscrizioni: 16.01.2015 - Inizio lezioni: 30.01.2015 www Perfezionamento Universitario in "Wine Business" (Dipartimento di Studi e Ricerche Aziendali - Management

  1. Roma, l 3 novembre 2009 UNIVERSITA' DI ROMA

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Titoli AREA TITOLI #12;GENIUS CARD A COSTO DI EMISSIONE AZZERATO! Condizione speciale riservata da Uni, conveniente e sicura c'e la nuova GENIUS CARD. I dipendenti dell'Università La Sapienza possono presentarsi presso qualunque Agenzia UniCredit Banca di Roma e richiedere la nuova Genius Card a costo di emissione

  2. 40 CFR 721.305 - Di-substituted acetophenone (generic).

    Code of Federal Regulations, 2010 CFR

    2010-07-01

    ... 40 Protection of Environment 30 2010-07-01 2010-07-01 false Di-substituted acetophenone (generic... Substances § 721.305 Di-substituted acetophenone (generic). (a) Chemical substance and significant new uses subject to reporting. (1) The chemical substance identified generically as di-substituted...

  3. 40 CFR 721.305 - Di-substituted acetophenone (generic).

    Code of Federal Regulations, 2011 CFR

    2011-07-01

    ... 40 Protection of Environment 31 2011-07-01 2011-07-01 false Di-substituted acetophenone (generic... Substances § 721.305 Di-substituted acetophenone (generic). (a) Chemical substance and significant new uses subject to reporting. (1) The chemical substance identified generically as di-substituted...

  4. URINARY BIOMARKERS OF DI-ISONONYL PHTHALATE IN RATS

    EPA Science Inventory

    Commercial di-isononyl phthalate (DiNP) is a mixture of various branched-chain dialkyl phthalates mainly containing ninecarbon alkyl isomers. At high doses in rodents, DiNP is a carcinogen, and a developmental toxicant. After exposure, the diester isomers are de-esterified to for...

  5. FONDAMENTI DI AUTOMATICA Michele Basso, Luigi Chisci e Paola Falugi

    E-print Network

    Chisci, Luigi

    ;Indice 1 Analisi nel tempo di sistemi LTI 5 1.1 Introduzione;Capitolo 1 Analisi nel tempo di sistemi LTI 1.1 Introduzione Questo capitolo è dedicato all'analisi, nel dominio del tempo, di sistemi linea- ri tempo-invarianti (LTI) a tempo-continuo. Sebbene nessun sistema

  6. Copyright by the Italian Society of Silviculture and Forest Ecology. Proposta di una metodologia di analisi della variazione di superficie

    E-print Network

    Anfodillo, Tommaso

    protocol: a study case in Northern Italy. According to art. 3.3 of the Kyoto Protocol, Italy, like other to attain the goals appointed from the Kyoto Proto- col. Keywords: Kyoto protocol, afforestation protocollo di Kyoto: il caso della Comunità Montana del Grappa (TV) Salvadori I, Pilli R, Anfodillo

  7. Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Search for Dark Matter in Space

    E-print Network

    Morselli, Aldo

    Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Search for Dark Matter in Space Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 2 Neutralino WIMPs Assume present in the galactic

  8. Impostazioni Google Apps con client Mail di Apple Mac per l'account di fantasia pinco.panco@uniroma1.it

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Impostazioni Google Apps con client Mail di Apple Mac per l'account di fantasia pinco è ospitato sui server google.com) #12;Impostazioni Google Apps con client Mail di Apple Mac per l Google Apps con client Mail di Apple Mac per l'account di fantasia pinco.panco@uniroma1.it Pag. 3

  9. UNIVERSIT`A DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLT`A DI INGEGNERIA

    E-print Network

    Schenato, Luca

    . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 39 VII #12;3 WSN e protocollo ZigBee 43 3.1 Il protocollo IEEE 802 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 48 3.1.6 Topologie di rete . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50 3.2 ZigBee PRO

  10. Istituzioni di Matematiche I (CHCIMT) V III o foglio di esercizi

    E-print Network

    Candilera, Maurizio

    2 attorno all'asse orizzontale. ESERCIZIO 8. Si enunci il cosiddetto `criterio dei carabinieri' per carabinieri' per i limiti di successioni e si mostri come si possa utilizzarlo per calcolare il limite della

  11. Heavy quarks produce light on di raction Measurement of di ractive prodiction of D (2010) mesons in deep inelastic

    E-print Network

    2010-01-01

    Heavy quarks produce light on di#11;raction Measurement of di#11;ractive prodiction of D #3 structure of the di#11;ractive interaction can be resolved by studying systems containing massive quarks; in this case, the charm quark. The proton consists of quarks and gluons bound together by the strong force

  12. 6. Matrici normali Sia V uno spazio vettoriale reale o complesso di dimensione finita, munito di prodotto

    E-print Network

    Cornalba, Maurizio

    che U-1 AU sia diagonale, gli autovalori di A sono necessariamente tutti reali. D'altra parte la sono reali a meno che non sia della forma 2k o (2k + 1), dove k `e un intero. Qualcosa si pu soluzione di un sistema omogeneo di equazioni lineari reali. Prendendo le parti reali o immaginarie dei due

  13. 1Corso di Informatica (Scienze del Turismo classe L-15) Facolt di Lingue e Letterature Straniere Microsoft Access

    E-print Network

    Anselma, Luca

    Barra di Avvio veloce 4 Eseguire Access ! Appare una finestra di dialogo Microsoft Access 5 Aprire un database ! Tramite la finestra di dialogo Microsoft Access Oppure: 1. Fare clic su File, nella Barra dei Chiudere un database ! Per chiudere l'intero database: 1. Fare clic su File, nella Barra dei menu 2. Fare

  14. Prot. n. 975/2014 Verbale della Commissione giudicatrice per la "Assegnazione di 1 borsa di studio avente ad oggetto

    E-print Network

    candidata Dott.ssa Anna Barra, identificata con C.I. n° AV1741369, rilasciata dal Comune di Roma (RM). La;Colloquio: 27/30 punti; da cui risulta un punteggio totale attribuito alla candidata Dott.ssa Anna Barra di, giudica la Dott.ssa Anna Barra IDONEA per l'assegnazione della borsa di studio avente come oggetto dell

  15. Cognome: Nome: Matricola: Laboratorio di Calcolo Numerico -Corso di Laurea in Matematica

    E-print Network

    Causin, Paola

    dalla function Matlab fzero usata nel seguente modo options=optimset('TolX',1e-10); alpha=fzero(fun,0.3,options); 1. Usare il metodo di bisezione con estremi a = 0.3, b = 0.6 per l'approssimazione di con toll norma infinito dell'errore tra derivata seconda della funzione, data dall'espressione f (x) = 9x2 - 1 (1

  16. Appunti di Fisica Matematica III-II semestre Lezioni di Sandro Graffi

    E-print Network

    Bologna, Università di

    perpendicolarmente all'asse x. 1 Jean le Rond d'Alembert (Parigi 1717-Parigi 1783). L'equazione fu da lui scritta nel equazione delle delle onde o equazione di D'Alembert1 . Essa descrive tutti i fenomeni ondulatori lineari. L. Dimostraimo che z(x, t) altro non `e che la soluzione dell'equazione di d'Alembert: 2 z x2 = 1 v2 2 z t2 (4

  17. Di-hadron production at Jefferson Lab

    SciTech Connect

    Anefalos Pereira, Sergio; et. al.,

    2014-10-01

    Semi-inclusive deep inelastic scattering (SIDIS) has been used extensively in recent years as an important testing ground for QCD. Studies so far have concentrated on better determination of parton distribution functions, distinguishing between the quark and antiquark contributions, and understanding the fragmentation of quarks into hadrons. Hadron pair (di-hadron) SIDIS provides information on the nucleon structure and hadronization dynamics that complement single hadron SIDIS. Di-hadrons allow the study of low- and high-twist distribution functions and Dihadron Fragmentation Functions (DiFF). Together with the twist-2 PDFs ( f1, g1, h1), the Higher Twist (HT) e and hL functions are very interesting because they offer insights into the physics of the largely unexplored quark-gluon correlations, which provide access into the dynamics inside hadrons. The CLAS spectrometer, installed in Hall-B at Jefferson Lab, has collected data using the CEBAF 6 GeV longitudinally polarized electron beam on longitudinally polarized solid NH3 targets. Preliminary results on di-hadron beam-, target- and double-spin asymmetries will be presented.

  18. Target Volatility Option Pricing Giuseppe Di Graziano

    E-print Network

    Macrina, Andrea

    Target Volatility Option Pricing Giuseppe Di Graziano Deutsche Bank AG, London Lorenzo Torricelli by investing in a portfolio of calls and puts when the underlying exhibits continuous sample paths portfolios of European contracts on the terminal value of the underlying. Fritz and Gatheral [11] study some

  19. N-Nitroso-di-n-butylamine

    Integrated Risk Information System (IRIS)

    N - Nitroso - di - n - butylamine ; CASRN 924 - 16 - 3 Human health assessment information on a chemical substance is included in the IRIS database only after a comprehensive review of toxicity data , as outlined in the IRIS assessment development process . Sections I ( Health Hazard Assessments for

  20. Di (2-ethylhexyl)phthalate (DEHP)

    Integrated Risk Information System (IRIS)

    Di ( 2 - ethylhexyl ) phthalate ( DEHP ) ; CASRN 117 - 81 - 7 Human health assessment information on a chemical substance is included in the IRIS database only after a comprehensive review of toxicity data , as outlined in the IRIS assessment development process . Sections I ( Health Hazard Assessme

  1. BDE-TRANS 1 Gestione di transazioni

    E-print Network

    De Antonellis, Valeria

    BDE-TRANS 1 Gestione di transazioni concorrenti #12;BDE-TRANS 2 Lock · Principio: ­ Tutte le, sulla base della tavola dei conflitti #12;BDE-TRANS 3 Gestione dei lock · Basata sulla tavola dei la situazione #12;BDE-TRANS 4 Locking a due fasi · Usato da quasi tutti i sistemi · Garantisce "a

  2. G. Prencipe prencipe@di.unipi.it

    E-print Network

    Prencipe, Giuseppe

    'ultima volta che l'ho fatto funzionava il sito dal Giappone #12;Eclipse, servlets e Tomcat Dopo aver scritto una servlet, bisogna farne il deployment In altre parole, va installate in modo che possa essere acceduta Per poter utilizzare le servlet è necessario installare Tomcat Gratuitamente dal sito di Apache

  3. Autoreplicazione senza compartimentazione I livello di compartimentazione

    E-print Network

    Morante, Silvia

    interferendo con DNA o RNA polimerasi · Chinoni: inibiscono la sintesi degli enzimi responsabili dell'apertura del DNA · Tetracicline: competono con le molecole di RNA transfer · Aminoglicosidi: provocano una Inadequate models: poor understanding of "micro" to "macro" transition and, at the other extreme

  4. Politecnico di Torino Porto Institutional Repository

    E-print Network

    Mellia, Marco

    a characterization of Ama- zon's Web Services (AWS), the most prominent cloud provider that offers computing, storage (AWS). The most well-know Amazon cloud services are "Elastic Compute Cloud" (EC2), and "Simple StoragePolitecnico di Torino Porto Institutional Repository [Proceeding] Exploring the cloud from passive

  5. UNIVERSIT DEGLI STUDI DI PADOVA Ufficio Stampa

    E-print Network

    Pettenella, Davide

    2010 da alcuni docenti di Storia delle Relazioni internazionali, la SiSi riunisce oggi gli strutturati nostro paese o all'estero. La SiSi ha organizzato quattro convegni nazionali, dei quali l Storia internazionale che non hanno ancora una collocazione stabile nel mondo accademico. La SiSi

  6. Protoisomerization of indigo di- and monoimines.

    PubMed

    Nicholls-Allison, Emma C; Nawn, Graeme; Patrick, Brian O; Hicks, Robin G

    2015-08-11

    Indigo di- and monoimines can be protonated to form stable salts in which the central C=C bond has isomerized from a trans to cis configuration. Deprotonation of these salts regenerates the neutral trans species. The protonation chemistry of indigo is also explored. PMID:26146012

  7. UNIVERSIT DEGLI STUDI DI PADOVA Ufficio Stampa

    E-print Network

    Pettenella, Davide

    studiosi, italiani ed europei. Sul tema "500 Years From Andreas Vesalius", coordinati da Vincenzo Milanesi, University of Leuven, Belgio con "Andreas Vesalius' Education in Leuven", seguirà Andrea Meneghini Rinaldi, Università di Padova con "Vesalius'Fabrica and the Golden Age of Anatomy", Inge Fourneau

  8. y' Istituto Nazionale ^SBSB>^ di Fisica Nucleare

    E-print Network

    Roma "La Sapienza", Università di

    STORAGE DISCO DI ALMENO 8000 TERABYTE NETTI E RELATIVA MANUTENZIONE 1. INTRODUZIONE Si richiede la connessione sui server e sul sistema disco. In alternativa al sistema SAN FC è possibile Fornire un server e sul sistema disco. Sono da intendersi inclusi nella fornitura i seguenti servizi accessori

  9. Nome e Cognome: Appello di Informatica

    E-print Network

    Dal Palù, Alessandro

    l'insieme dei dati dell'utente b. pu`o essere memorizzato sul disco in modo frammentato c. viene scritto in RAM d. nessuna delle precedenti 13. Un disco `e diviso in: a. settori concentrici b. tracce. la videocassetta b. la memoria c. i registri d. il disco fisso 15. Un processo nello stato di attesa

  10. Politecnico di Torino Porto Institutional Repository

    E-print Network

    Mellia, Marco

    that are rolled out at a constant pace. Today, cloud computing and Content Delivery Networks (CDNs) are the keyPolitecnico di Torino Porto Institutional Repository [Article] NetCluster: A clustering internet passive measurements data. In: COMPUTER NETWORKS, vol. 57, pp. 3300-3315. - ISSN 1389

  11. Numerical Solution of Ordinary Di erential Equations

    E-print Network

    Numerical Solution of Ordinary. Di erential Equations. E. S uli. October 16, 2001 ...... is an example of an explicit linear four-step method; the four-step Adams - Moul- ...... of this result see, for example, Walter Rudin: Real and Complex Analysis.

  12. MICROSOFT EXCEL Laboratorio di alfabetizzazione informatica

    E-print Network

    Sproston, Jeremy

    barra multifunzione. ¢ N.B.: quest'operazione elimina una cella e sposta in su le celle sotto di essa Celle nella barra multifunzione. ¢ N.B.: più righe/colonne possono essere eliminate insieme Inserisci nella zona Celle nella barra multifunzione. ¢ N.B.: quest'operazione inserisce una cella e sposta

  13. UNIVERSIT DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA" LAVORI DI ADEGUAMENTO E RISTRUTTURAZIONE DELLA CABINA ELETTRICA A SERVIZIO DELL'EDIFICIO RM049

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    a mano con l'ausilio di martello demolitore, per ripresa in breccia, a piccoli tratti, apertura di vani una testa, eseguito a mano con l'ausilio di martello demolitore, per ripresa in breccia, a piccoli

  14. ESPERIENZA N. 2: INTERFEROMETRO DI MICHELSON In generale vale la relazione: 0 |()| 1 per 0 c, dove c rappresenta il tempo caratteristico

    E-print Network

    Roma "La Sapienza", Università di

    0 c, dove c rappresenta il tempo caratteristico di coerenza della sorgente. Per |()| > 0 è Michelson siamo in grado di stimare il tempo di coerenza di una sorgente. Partiamo dalla definizione di + = + - = L BS D 2 Lo scopo di questa esperienza è quello di misurare il tempo di coerenza di un laser. Il

  15. Di-electron Continuum at PHENIX

    E-print Network

    Yorito Yamaguchi; for the PHENIX collaboration

    2008-05-19

    The PHENIX experiment at RHIC has been carried out to investigate the properties of QGP. Di-electron yields in p+p and Au+Au collisions have been measured. An enhancement of the yield over a hadronic cocktail calculation is clearly seen for $p_{T} electron yield is measured from a shape analysis using the di-electron mass distributions for $1.0 < p_{T} < 5.0 $GeV/$c$ and $m_{ee} < 300 $MeV/$c^{2}$, and the real direct photon spectra are deduced from the fractions obtained for p+p and Au+Au collisions. An excess of the direct photon yield above a binary-scaled p+p result is seen in Au+Au collisions. The excess is fitted with an exponential function with an inverse slope parameter of $221 \\pm 23 \\pm 18 $MeV.

  16. Biomaterial based sulphur di oxide gas sensor

    NASA Astrophysics Data System (ADS)

    Ghosh, P. K.; Sarkar, A.

    2013-06-01

    Biomaterials are getting importance in the present research field of sensors. In this present paper performance of biomaterial based gas sensor made of gum Arabica and garlic extract had been studied. Extract of garlic clove with multiple medicinal and chemical utility can be proved to be useful in sensing Sulphur di Oxide gas. On exposure to Sulphur di Oxide gas the material under observation suffers some temporary structural change, which can be observed in form of amplified potentiometric change through simple electronic circuitry. Exploiting this very property a potentiometric gas sensor of faster response and recovery time can be designed. In this work sensing property of the said material has been studied through DC conductance, FTIR spectrum etc.

  17. Di-interstitial defect in silicon revisited

    SciTech Connect

    Londos, C. A.; Antonaras, G.; Chroneos, A.; Department of Materials, Imperial College London, London SW7 2BP

    2013-11-21

    Infrared spectroscopy was used to study the defect spectrum of Cz-Si samples following fast neutron irradiation. We mainly focus on the band at 533 cm{sup ?1}, which disappears from the spectra at ?170 °C, exhibiting similar thermal stability with the Si-P6 electron paramagnetic resonance (EPR) spectrum previously correlated with the di-interstitial defect. The suggested structural model of this defect comprises of two self-interstitial atoms located symmetrically around a lattice site Si atom. The band anneals out following a first-order kinetics with an activation energy of 0.88 ± 0.3 eV. This value does not deviate considerably from previously quoted experimental and theoretical values for the di-interstitial defect. The present results indicate that the 533 cm{sup ?1} IR band originates from the same structure as that of the Si-P6 EPR spectrum.

  18. [Donatori di Musica: when oncology meets music].

    PubMed

    Graiff, Claudio

    2014-10-01

    Donatori di Musica is a network of musicians - both physicians and volunteers - that was initially founded in 2009 with the aim to set up and coordinate classical music concerts in hospitals. This activity was initially started and led by the Oncology Departments at Carrara and Bolzano Hospitals, where high profile professional musicians make themselves available for concerts in support of Oncological in/out-patients of that specific Hospital. A live classical music performance is a deeply touching experience - particularly for those who live a critical condition like cancer. Main characteristics of Donatori di Musica concerts are: continuity (concerts are part of a regular and non-stopping music season); quality (concerts are held by well-established professional musicians); philanthropic attitude (musicians do not wear a suit and usually chat with patients; they also select an easy-to-listen program; a convivial event is usually organized after the performance with the aim of overcoming distinctions and barriers between physician and patient); no profit: musicians perform for free - travel expenses and/or overnight staying only can be claimed; concerts have free access for patients, their families and hospital staff.Patients and musicians therefore do get in close contact and music is able to merge each other experiences - with patients being treated by the beauty of music and musicians being treated theirselves by patients daily-life feedback. The Donatori di Musica experience is therefore able to help Medicine to retrieve its very first significance - the medical act regain that human and cultural dimension that seems to be abandoned in the last decades in favour of a mere technicism. This is the spirit and the deep significance of Donatori di Musica - «[…] the hope that Music can become a key support to medical treatments in every Oncology department» (by Gian Andrea Lodovici). PMID:25282347

  19. Appunti provvisori del corso di Matematica Alessandro Berarducci e Giovanni Gaiffi 10 Dic. 2008.

    E-print Network

    Di Nasso, Mauro

    binomiali: esempi 76 7. Il triangolo di Pascal-Tartaglia 79 8. Il teorema del binomio di Newton 80 9 teorema cinese del resto 131 7. Esercizi 134 Capitolo 15. Classi di resto e anelli quoziente 141 1. Le piccolo teorema di Fermat 144 4. Esercizi 147 Capitolo 16. Gruppi e ordini 149 1. Il concetto di gruppo e

  20. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Presidenza I Facolt Medicina e Chirurgia

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    DI MEDICINA E CHIRURGIA MASTER DI II LIVELLO IN SCIENZE FORENSI IL PRESIDE DELLA PRIMA FACOLTÀ DI Forensi" dell'Università degli Studi di Roma "Sapienza" per l'ottava edizione del Master A.A. 2009 Master in "Scienze Forensi" dell'Università degli Studi di Roma #12;Pag. 2 "Sapienza" per l

  1. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" CF 80209930587 PI 02133771002

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    sistema di monitoraggio basato su Arduino da svolgere per il Dipartimento di Informatica dell' Università svolgimento delle seguenti attività: Sviluppo di un sistema di monitoraggio basato su Arduino. Articolo 2 comparativa sono: 1) Laurea Magistrale in Informatica 2) Esperienze pregresse di programmazione Arduino Il

  2. UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA" Rip. II Pers. Sett. III Ric. e Ass.

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Professori di ruolo di I^ e II^ fascia S E D E OGGETTO: Tempo pieno e tempo definito: Rinnovo opzione biennio successive modifiche ed integrazioni, l'opzione tra il regime di impegno a tempo pieno e quello a tempo.LL. che l'opzione per il regime di impegno a tempo pieno è incompatibile con lo svolgimento di qualsiasi

  3. Dipartimento di Fisica Edificio Marconi -Piazz.le Aldo Moro n. 2, 00185 Roma http://www.phys.uniroma1.it/fisica/ DIPARTIMENTO DI FISICA DELL' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "SAPIENZA"

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    di segnali da Dark Matter utilizzando il campione di dati raccolto dall'esperimento ATLAS a LHC processori grafici (GPU) commerciali. Il restante 50% del tempo sarà investito nello studio e sviluppo di nuove tecniche di rivelazione per la misura della direzionalità in segnali da Dark Matter in ricerche

  4. Universit degli Studi di Bari Decreto n. 2043 IL RETTORE

    E-print Network

    Ceci, Michelangelo

    della Commissione esaminatrice del programma di ricerca 07.51, settori: AGR/17 AGR/18 AGR/19 AGR/20 VET/03 VET/04 VET/05 VET/06 VET/07 VET/08 VET/09 VET/10 presso il Dipartimento di Scienze del Suolo Programma di Ricerca n. 07.51, settori: AGR/17 AGR/18 AGR/19 AGR/20 VET/03 VET/04 VET/05 VET/06 VET/07 VET

  5. Asteroidi

    NASA Astrophysics Data System (ADS)

    Foglia, Sergio; Morbidelli, Alessandro; Masi, Gianluca; Carusi, Andrea

    2006-10-01

    Contents: Parte I: Asteroidi. 1. Introduzione. 2. Dinamica degli asteroidi. 3. Distribuzione degli asteroidi. 4. Proprietà fisiche degli asteroidi. 5. Interrelazioni nel Sistema Solare. Parte II: Le Osservazioni. 6. La pianificazione. 7. Astrometria. 8. Fotometria. Appendici: A. Tempo delle Effemeridi e Tempo Universale. B. Calcolo Effemeridi. C. Guida all'utilizzo del Minor Planet Software rel. 8. D. Determinazione della Coordinate Geografiche di una postazione di osservazione dalle Coordinate Metriche U.T.M. nella principale cartografia italiana.

  6. Dipartimento di Fisica -Ufficio Assegni di Ricerca e Ricercatori a tempo determinato Edificio Marconi -Piazz.le Aldo Moro n. 2, 00185 Roma

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Dipartimento di Fisica - Ufficio Assegni di Ricerca e Ricercatori a tempo determinato Edificio CONCORSO PER IL RECLUTAMENTO DI UN RICERCATORE CON RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO TIPOLOGIA A IL a tempo Determinato in vigore emanato con D.R. n. 3752 del 30/10/2012; Visto il D.P.R. 28.12.2000 n. 445

  7. Dipartimento di Fisica -Ufficio Assegni di Ricerca e Ricercatori a tempo determinato Edificio Marconi -Piazz.le Aldo Moro n. 2, 00185 Roma

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Dipartimento di Fisica - Ufficio Assegni di Ricerca e Ricercatori a tempo determinato Edificio Fisica 008 COMMISSIONE GIUDICATRICE PER IL RECLUTAMENTO DI UN RICERCATORE CON RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO Ricercatori con contratto a tempo Determinato in vigore emanato con D.R. n. 3752 del 30/10/2012; Vista la

  8. Registro delle lezioni del corso di Analisi Matematica 2 a. a. 2011/2012

    E-print Network

    Veneroni, Marco

    ). Funzioni reali di n variabili reali, grafico, insieme di livello. Marted`i 20 marzo Limiti e continuit`a per funzioni reali di pi`u variabili reali. Mercoled`i 21 marzo Calcolo differenziale. Derivate

  9. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e dell'Automazione Anno Accademico 2011/2012

    E-print Network

    Demeio, Lucio

    norma infinito uti- lizzando i metodi iterativi di Jacobi e Gauss-Seidel, indicando in ciascun caso il infinito uti- lizzando i metodi iterativi di Jacobi e Gauss-Seidel, indicando in ciascun caso il numero di

  10. Algoritmi e Strutture di Dati (3a Real-Time Scheduling

    E-print Network

    Montresor, Alberto

    controllo di un aereo). Una particolare classe di problemi real-time sono quelli di scheduling. Sia dato un richieste (cioè all'inverso del periodo). In altri termini, l'algoritmo RM assegna priorità più alta al

  11. The cyclic di-nucleotide c-di-AMP is an allosteric regulator of metabolic enzyme function

    PubMed Central

    Precit, Mimi; Delince, Matthieu; Pensinger, Daniel; Huynh, TuAnh Ngoc; Jurado, Ashley R.; Goo, Young Ah; Sadilek, Martin; Iavarone, Anthony T.; Sauer, John-Demian; Tong, Liang; Woodward, Joshua J.

    2014-01-01

    SUMMARY Cyclic di-adenosine monophosphate (c-di-AMP) is a broadly conserved second messenger required for bacterial growth and infection. However, the molecular mechanisms of c-di-AMP signaling are still poorly understood. Using a chemical proteomics screen for c-di-AMP interacting proteins in the pathogen Listeria monocytogenes, we identified several broadly conserved protein receptors, including the central metabolic enzyme pyruvate carboxylase (LmPC). Biochemical and crystallographic studies of the LmPC-c-di-AMP interaction revealed a previously unrecognized allosteric regulatory site 25 Å from the active site. Mutations in this site disrupted c-di-AMP binding and affected enzyme catalysis of LmPC as well as PC from pathogenic Enterococcus faecalis. C-di-AMP depletion resulted in altered metabolic activity in L. monocytogenes. Correction of this metabolic imbalance rescued bacterial growth, reduced bacterial lysis, and resulted in enhanced bacterial burdens during infection. These findings greatly expand the c-di-AMP signaling repertoire and reveal a central metabolic regulatory role for a cyclic di-nucleotide. PMID:25215494

  12. UNIVERSIT DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIM ENTO DI INFORM ATICA, BIOINGEGNERIA,

    E-print Network

    Robbiano, Lorenzo

    di studio (CCS): N. Denominazione del CCS 1 Digital Humanities - Comunicazione e Nuovi Media cod. 9913 2 Informatica cod. 8759, 9014, 21, 151,1547,1783 3 Ingegneria Biomedica cod. 8713, 8725,160, 1518, 1639 4 Ingegneria Informatica cod. 8719, 8733, 115, 1524, 1753 5 Robotics Engineering cod. 8774 V i

  13. Dipartimento di Scienze Della Terra Universit Degli Studi Di Roma "La Sapienza"

    E-print Network

    Dipartimento di Scienze della Terra del 19 dicembre 2014, composta da: Prof. Carlo Doglioni (Presidente) Prof/100, incluso il punteggio dei titoli. La Commissione procede all'identificazione delle seguenti candidate Prof. Carlo Doglioni (Presidente) Prof. Umberto Nicosia (Membro) Prof.ssa Francesca Bozzano (Membro

  14. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Architettura e Progetto

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    : Giuseppe Strappa, Lucio Altarelli e Domizia Mandolesi si è riunita per la prima volta il giorno 18 ottobre accertato che alla presente selezione hanno chiesto di partecipare i Sigg.: Alessandro Camiz; Lina Malfona ore 10,40 nei locali del Dipartimento, per esaminare i titoli presentati dai candidati: 1. Alessandro

  15. Appunti per il corso di Corso di Laurea triennale in Biotecnologie

    E-print Network

    Giannozzi, Paolo

    .1 Energia interna e I Legge della Termodinamica . . . . . . . . . . 4 1.1.1 I Legge della Termodinamica: massima entropia e minima energia . . 7 1.2.4 Applicazione: Equilibrio termico e temperatura . . . . . . 8: fluttuazioni di energia . . . . . . . . . 16 2.4.3 Applicazioni degli Insiemi Statistici

  16. per il corso di Fisica Matematica Settore di Ingegneria dell'Informazione

    E-print Network

    Benettin, Giancarlo

    .2.2 Vincoli anolonomi (cenno) 2.2.3 Vincoli ideali 2.3. Energia cinetica, lavoro ed energia potenziale 2.3.1 Energia cinetica 2.3.2 Forze, lavoro, energia potenziale 2.4. Le equazioni di Lagrange 2.4.1 Deduzione

  17. Sapienza, Universit`a di Roma Dipartimento di Matematica "G.Castelnuovo"

    E-print Network

    Mascia, Corrado

    iii #12;CAPITOLO 1 I numeri complessi Fino ad adesso abbiamo studiato funzioni reali di variabile reale. Vari problemi matematici suggeriscono un'estensione dell'insieme dei numeri reali, particolarmente utile anche per molte applicazioni. Questa estensione dei numeri reali porta ad un nuovo concetto

  18. ######## # -Nello schema di controllo in gura il processo da controllare e descritto dalla funzione di trasferimento

    E-print Network

    Chisci, Luigi

    ) abbia poli reali coincidenti e guadagno in continua unitario. ## Ripetere il progetto del regolatore(t) = e #### v # + e #### v # , con v # e v # vettori reali costanti; # la risposta all'impulso del sistema di controllo ad anello chiuso sia della forma #11; e ### cos (2t + ') per opportune costanti reali

  19. Dottorato di Ricerca in Scienze della Terra Ciclo di seminari, 3-24 Febbraio 2014

    E-print Network

    realtà quotidiana. L'attimo fuggente. Notizie scientifiche dai quotidiani e dalle riviste di attualità. Individuazione, analisi e riscrittura. Come attirare l'attenzione scrivendo. La comunicazione scientifica critica. Come attirare l'attenzione parlando. 3) La comunicazione scientifica e la divulgazione attraverso

  20. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Architettura e Progetto

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Design afferente all'anno accademico 2011/2012" pubblicato in data 20.04.2012. Vista la delibera del'attività di "Coordinamento organizzativo e tutorship per l'edizione del Master in Lighting Design afferente all'anno accademico 2011/2012" Direttore del Master il Prof. Stefano Catucci. Art. 2 E' approvata la

  1. 1Corso di Informatica (classe L-15 Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere) Microsoft Access

    E-print Network

    Anselma, Luca

    sul Desktop ! Oppure fare clic sull'eventuale icona nella Barra di Avvio veloce 4 Eseguire Access Microsoft Access n Oppure: 1. Fare clic su File, nella Barra dei menu 2. Fare clic su Apri... 6 Creare un Barra dei menu 2. Fare clic su Chiudi ! Per chiudere contemporaneamente il database e il programma

  2. Interdisciplinary investigations in support of project DI-MOD

    NASA Technical Reports Server (NTRS)

    Starks, Scott A.

    1991-01-01

    Interdisciplinary investigations in support of project DI-MOD are discussed. The following subject areas were covered: (1) potential extensions of Project DI-MOD to additional sites in Central America; (2) human migration patterns and their impact on malaria transmission; and (3) an investigation into possible computer-based approaches to the analysis of remotely sensed multispectral data.

  3. Chaos in Power Electronics: An Overview Mario di Bernardo

    E-print Network

    Tse, Chi K. "Michael"

    16 Chaos in Power Electronics: An Overview Mario di Bernardo and Chi K. Tse 1 Facolt´a di, University of Bristol, U.K.) dibernardo@unisannio.it Department of Electronic and Information Engineering The Hong Kong Polytechnic University Hong Kong, China encktse@polyu.edu.hk Abstract Power electronics

  4. Anno Accademico 2004-2005 Esame di Intelligenza Artificiale: 1

    E-print Network

    Mascardi, Viviana

    ). Esempio: posizione n(3, [a, b(c), 7, [1,2,3], pippo, pluto, paperino], ListaOut) deve unificare ListaOut con [7, pluto]. 2. Definire il predicato sottoliste n(N, ListaIn, ListaOut) che, presa una lista di, pluto, topolino, paperino], ListaOut), assumendo come regola di se- lezione la leftmost. 2. Considerando

  5. BDE-TRANS 1 Gestione di transazioni concorrenti

    E-print Network

    De Antonellis, Valeria

    BDE-TRANS 1 Gestione di transazioni concorrenti #12;BDE-TRANS 2 Controllo di concorrenza · La, z Problema · Anomalie causate dall'esecuzione concorrente, che quindi va governata #12;BDE-TRANS 3 (scrittura w1) #12;BDE-TRANS 4 Lettura sporca t1 t2 bot r1(x) x = x + 1 w1(x) bot r2(x) abort commit

  6. Machine Learning for Robots: A Comparison of Di erent Paradigms

    E-print Network

    Duckett, Tom

    Machine Learning for Robots: A Comparison of Di erent Paradigms Sridhar Mahadevan Department of the general problem of machine learning. Machine learning is a sub eld of arti cial intelligence (AI), whose programming the robot to operate the machine. Machine learning research has studied many di erent types

  7. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    BIOLOGIA E BIOTECNOLOGIE "CHARLES DARWIN" BANDO N. 5/2015 Visto il Regolamento per l Biologia e Biotecnologie Charles Darwin", e pertanto le figure professionali necessarie per lo'attività di cui all'art.1 del presente avviso a favore del "Dipartimento di Biologia e Biotecnologie Charles

  8. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin", Vista la Delibera del Consiglio del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" nella seduta del 27.09.2010; Vista la delibera del Senato Accademico del 14 Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" nell'ambito del programma di ricerca "Pianificazione dei siti

  9. Approfondimenti Allarme Icann: nel 2011 esauriti 4 miliardi di

    E-print Network

    Freire, Juliana

    Approfondimenti Allarme Icann: nel 2011 esauriti 4 miliardi di indirizzi web Sfida al deep web: la Ocean aveva fotografato la città sommersa. L'abisso del web, appunto "deep web", non è una novità. Sono tecnologia per il deep web. Sembra essere sempre più vicina la scoperta di nuova tecnologia che estenderà il

  10. Approfondimenti di PHP: Object-Oriented PHP e

    E-print Network

    Goy, Anna

    1 MODULO 2 PARTE 6 Approfondimenti di PHP: Object-Oriented PHP e Goy - a.a. 2012/2013 Programmazione Web 1 Object Oriented PHP e applicazioni basate su PHP Vi ricordate...? Introducendo la classe), un tipo di dato, ... che definisce Object-Oriented Programming - I ( p ), p , ­ la struttura, cioè le

  11. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Dipartimento Medicina Sperimentale

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Visto il Regolamento per l'affidamento di incarichi di collaborazione coordinata e continuativa, consulenza professionale e prestazione occasionale emanato con D.D. n° 768 del 12.08.2008 e rettificato con D verifica preliminare pubblicata sul sito web della Sapienza e del Dipartimento in data 15.2.2013 non sono

  12. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Direttore del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Visto il D.L. luogotenenziale 31 Forestale dello Stato, e partner il Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin"; Visto il D Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" del 06.05.2013; D e c r e t a Art. 1 ­ Oggetto del bando. E

  13. Notes on viscosity solution for partial di#erential equations

    E-print Network

    Notes on viscosity solution for partial di#erential equations Ariela Briani # Dublin City to prove existence and unique­ ness results for viscosity solution of elliptic partial di of viscosity solution, thus the description is sometimes lacking in details and precision. The first part

  14. Configurazione a minima energia per reti di sensori wireless

    E-print Network

    Schenato, Luca

    Configurazione a minima energia per reti di sensori wireless Enrico Magon magonenr: Controllo della topologia, Power aware routing e Sleep management. I tre approcci, mirando a minimizzare l'energia problema della minimizzazione globale dell'energia utilizzata dai nodi di una rete, dimostrando che questo

  15. United States Patent [19J Di Pietro et al.

    E-print Network

    Yao, Y. Lawrence

    United States Patent [19J Di Pietro et al. [54] SIMULATOR AND OPTIMIZER OF LASER CUTTING PROCESS.S. PATENT DOCUMENTS 9/1983 Klingel ............................... 219/121.67 1!1987 Sakuma et a] Patent Number: [45] Date of Patent: 5,854,751 Dec. 29, 1998 OTHER PUBLICATIONS P. DiPietro andY. L. Yao

  16. Calcolo numerico con Monte Carlo del Prezzo di Opzioni Asiatiche

    E-print Network

    Caramellino, Lucia

    quelle per le quali il detentore ha il diritto di esercitare l'opzione in qualunque istante compreso tra somma investita. 1 #12;2 Opzioni Asiatiche Le opzioni asiatiche (asian o average rate options diversi fattori, tra questi: -Il periodo di tempo utilizzato per il calcolo della media. Se l

  17. Final Internship Report DiOGenes Clinical Data Analysis

    E-print Network

    Villa-vialaneix, Nathalie

    Final Internship Report DiOGenes Clinical Data Analysis Maria Paula Caldas Rivera -- M1 Economics of the Internship 5 3.1. DiOGenes protocol . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5 3.2. Objective of the internship . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6 3.3. Tools and methods

  18. Nonparametric regression for spherical data Marco Di Marzio

    E-print Network

    Taylor, Charles C.

    variables are defined on a sphere of whatever dimension. A local polynomial fitting approach is pursuedNonparametric regression for spherical data Marco Di Marzio DMQTE, Universit`a di Chieti;Abstract We develop nonparametric smoothing for regression when both the predictor and the response

  19. istruzioni di montaggio Montiamo insieme il satellite Agile!

    E-print Network

    manuale istruzioni di montaggio Montiamo insieme il satellite Agile! ( preparazione dei pezzi: 30 minuti - tempo di montaggio: 1 ora circa ) ecco come apparirà il satellite una volta assemblate tutte le satellite. incolla i due sensori stellari laterali del satellite dopo averli piegati con cura #12;manuale

  20. Edge di raction of creeping rays S. J. Chapman

    E-print Network

    Chapman, Jon

    Edge di#11;raction of creeping rays S. J. Chapman J. R. Ockendon V. H. Saward #3; OCIAM by the scalar two-dimensional Helmholtz equation for the #12;eld that is di#11;racted when surface creeping rays Introduction Creeping rays are real rays that exist in the shadow region of a #12;nite scatterer that is illu

  1. Reti di calcolatori Modulo I vers. 5.1

    E-print Network

    Lo Cigno, Renato Antonio

    'esperienza e di portare in luce ciò che di occulto c'era ancora nel fenomeno. » (Luigi Galvani) da Wikipedia Primi esperimenti con l'elettricità (Galvani 1783) « Disseccai una rana, la preparai e la collocai sopra #12;8 WAN Circuit switching Primi esperimenti con l'elettricità (Galvani 1783) #12;9 WAN Circuit

  2. DiStruc Di Strucrected ture at the meso-scale Experiments, theory and simulations on colloidal rods

    E-print Network

    Wallace, Mark

    DiStruc Di Strucrected ture at the meso-scale Experiments, theory and simulations on colloidal rods consists of a highly interdisciplinary consortium with expertise in experiments, theory and computer of around 1 m in size, i.e. about 100x thinner than a human air. They can be found all around us. Famous

  3. La risorsa specificata in un URL pu essere di vario tipo: 1. nome di un file HTML, es

    E-print Network

    Goy, Anna

    tra mark-up e scripting/ programmazione è diventata difficile da fare... Per i i t li i ( HTML5) h tt di a.a. 2014/15 Tecnologie Web 7 esempio, esistono linguaggi (es. HTML5) che permettono di utilizzare

  4. On the Di#culties of Disclosure Prevention in Statistical Databases The Case for Di#erential Privacy

    E-print Network

    Naor, Moni

    On the Di#culties of Disclosure Prevention in Statistical Databases or The Case for Di a desideratum for statistical databases: nothing about an individual should be learnable from the database­preserving statistical database enables the data analyst to learn properties of the popu­ lation as a whole, while

  5. UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO Facolt di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

    E-print Network

    Armanini, David G

    progetti AQEM e STAR 28 1.6.2 Il progetto MICARI 31 1.7 Scopo della ricerca 32 2 Area di studio 33 2.1 Tipi;3 Materiali e metodi 51 3.1 Analisi fisicochimiche 51 3.1.1 Analisi chimiche 51 3.1.2 Parametri fisici 51 3 corsi d'acqua significativi. Nell'area sud-europea sono comuni i corsi d'acqua a spiccato regime

  6. Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1Aldo Morselli, INFN & University of Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata

    E-print Network

    Morselli, Aldo

    Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1Aldo Morselli, INFN & University of Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 #12;Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 2Aldo

  7. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" CF 80209930587 PI 02133771002

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    in particolare l'art. 22; VISTO lo Statuto dell'Università; VISTE la delibera del Senato Accademico del 29/11/2011; VISTO il Regolamento per il conferimento di assegni di ricerca emanato con DR n. 4246 del 5/12/2011 e ss Dipartimento di Medicina Clinica e Molecolare dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". #12;Università

  8. SCRITTO DI FISICA MATEMATICA 1 -14 luglio 2004. Esercizio n.1

    E-print Network

    Catenacci, Roberto

    monodimensionale con Lagrangiana L q 2q 2 (a) Studiare qualitativamente il moto a energia non nulla nello spazio delle fasi. Dopo aver risolto il punto (b) descrivere in dettaglio il caso delle orbite di energia nulla di massa 1, in un campo di forze con energia potenziale: Ux x10 2x5 #12;CENNO DI SOLUZIONI: (a) L'energia

  9. New Impossible Di#erential Cryptanalysis of Ruilin Li, Bing Sun, Peng Zhang and Chao Li

    E-print Network

    International Association for Cryptologic Research (IACR)

    New Impossible Di#erential Cryptanalysis of ARIA Ruilin Li, Bing Sun, Peng Zhang and Chao Li@sina.com Abstract. This paper studies the security of ARIA against impossible di#erential cryptanalysis. Firstly an algorithm is given to find many new 4­round impossible di#erentials of ARIA. Followed by such impossible di

  10. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Presidenza I Facolt Medicina e Chirurgia

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    FARMACIA E MEDICINA MASTER DI II LIVELLO IN SCIENZE FORENSI IL PRESIDE DELLA FACOLTA' DI FARMACIA E consulenza professionale per lo svolgimento dell'incarico di Tutor del Master in "Scienze Forensi" dell in "Scienze Forensi" dell'Università degli Studi di Roma #12;Pag. 2 "Sapienza" per la nona edizione del Master

  11. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Presidenza I Facolt Medicina e Chirurgia

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    CHIRURGIA MASTER DI II LIVELLO IN SCIENZE FORENSI IL PRESIDE DELLA PRIMA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA in "Scienze Forensi" dell'Università degli Studi di Roma "Sapienza" per l'ottava edizione del Master A.A. 2009 Didattico Scientifico del Master in "Scienze Forensi" dell'Università degli Studi di Roma "Sapienza" per l

  12. Passione Yoga Se anche l'Universit Ca' Foscari di Venezia istituisce il primo

    E-print Network

    Cortesi, Tino

    Passione Yoga Se anche l'Università Ca' Foscari di Venezia istituisce il primo master europeo di Yoga Studies significa che questa disciplina va oltre la tendenza. I numeri parlano chiaro: oltre 20'Ashram Joytinat di Corinaldo, nelle Marche, una dimora dell'Ottocento che propone tutto l'anno corsi di yoga

  13. ANALISI MATEMATICA A CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN MATEMATICA 15 CF

    E-print Network

    Serapioni, Raul

    numeri razionali. Struttura di Q e rappresentazione dei numeri razionali. 2: I numeri reali: ordinamento. · Cap. 4 ­ L'operazione di limite ­ Par. 1, 2, 3, 4 1: Funzioni reali di variabile reale: positivit`a e complesso. · Cap. 6 ­ Calcolo differenziale per funzioni reali di variabile reale ­ Par. 1, 2, 3 1: Derivata

  14. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" www.uniroma1.it

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale; il Decreto Legislativo 25 febbraio 2000, n. 61, ed di rapporto di lavoro a tempo parziale del personale tecnico-amministrativo. IL DIRETTORE GENERALE #12;Pag 2 PRESCRIZIONI SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE DEL PERSONALE TECNICO

  15. Di-photon excess illuminates Dark Matter

    E-print Network

    Backovic, Mihailo; Redigolo, Diego

    2015-01-01

    We propose a simplified model of dark matter with a scalar mediator to accommodate the di-photon excess recently observed by the ATLAS and CMS collaborations. A determination of the total width of the scalar resonance leads to sharp predictions on the parameters of the dark sector when combined with the constraints on dark matter relic density. In particular, the decay of the resonance into dark matter can easily account for a relatively large width of the scalar resonance. Under the assumption of a rather large width, one would expect the appearance of a signal consistent with 300 GeV dark matter particle in channels with large missing energy. This prediction is not yet severely bounded by LHC searches but will be accessible with higher luminosity. In addition, we discuss astrophysical constraints, pointing out that future direct detection experiments will be sensitive to this scenario.

  16. 4,6-Di­bromo-N-{3-[(4,6-di­bromo-2,3-di­methyl­phenyl)imino]butan-2-yl­idene}-2,3-di­methyl­aniline

    PubMed Central

    Huang, Lina; Du, Zhengyin; Liu, Wei; Che, Fushou

    2013-01-01

    The title compound, C20H20Br4N2, is a product of the condensation reaction of 4,6-di­bromo-2,3-di­methyl­aniline and butane-2,3-dione. The mol­ecule has a center of symmetry at the mid-point of the central C—C bond. The dihedral angle between the benzene ring and the 1,4-di­aza­butadiene plane is 78.3?(2)°. Niether hydrogen bonding nor aromatic stacking is observed in the crystal structure. PMID:24098193

  17. Guida per la creazione e la gestione di un profilo Google Scholar Citations Questa guida ha lo scopo di spiegare brevemente quali sono le modalit per la creazione e la gestione di un

    E-print Network

    Balsamo, Simonetta

    1 Guida per la creazione e la gestione di un profilo Google Scholar Citations Questa guida ha lo scopo di spiegare brevemente quali sono le modalità per la creazione e la gestione di un profilo Google Scholar Citations. All'indirizzo https://scholar.google.it/intl/it/scholar/citations.html sono pubblicate

  18. ParaDiS-FEM dislocation dynamics simulation code primer

    SciTech Connect

    Tang, M; Hommes, G; Aubry, S; Arsenlis, A

    2011-09-27

    The ParaDiS code is developed to study bulk systems with periodic boundary conditions. When we try to perform discrete dislocation dynamics simulations for finite systems such as thin films or cylinders, the ParaDiS code must be extended. First, dislocations need to be contained inside the finite simulation box; Second, dislocations inside the finite box experience image stresses due to the free surfaces. We have developed in-house FEM subroutines to couple with the ParaDiS code to deal with free surface related issues in the dislocation dynamics simulations. This primer explains how the coupled code was developed, the main changes from the ParaDiS code, and the functions of the new FEM subroutines.

  19. Universit degli Studi di Padova PhD Courses List

    E-print Network

    Schenato, Luca

    Università degli Studi di Padova PhD Courses List PhD Course Page 1. ANIMAL AND FOOD SCIENCE......................................................................................................................................................4 3. BIOMEDICAL SCIENCES .....................................................................................................................................................8 5. BRAIN, MIND AND COMPUTER SCIENCE

  20. PROVA DI CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA del 3 Settembre 2015

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    , Fisiche e Naturali (sede all'interno della città universitaria) AULA "Rasetti" ­ Edificio Guglielmo Marconi (vecchio edificio) del Dipartimento di Fisica ORE 15,30 Argomenti: Il colloquio consisterà in una

  1. DI WEEKEND FREDAG JULI16 STRECKMATCH. I ett ntverksdiagram vill

    E-print Network

    Menczer, Filippo

    tidsperioden. Dagens världsetta RAFAEL NADAL har bara vunnit 21 så- dana matcher och den bäste svensken, STEFAN: Jimmy Connors. #12;DI TENNIS JULI 17 Juan Carlos Ferrero Carlos Moya Jim Courier Rafael Nadal Andy

  2. Politecnico di Milano Area Risorse Umane e Organizzazione

    E-print Network

    Politecnico di Milano Area Risorse Umane e Organizzazione Piazza Leonardo da Vinci, 32 20133 Milano .................................................................................................. Age ............... 4. Will you work in Leonardo or Bovisa Campus? 5. Which kind of apartment would

  3. Politecnico di Milano Area Risorse Umane e Organizzazione

    E-print Network

    Politecnico di Milano Area Risorse Umane e Organizzazione Piazza Leonardo da Vinci, 32 20133 Milano GASTI CARLA carla.gasti@polimi.it Tel.2212 Piazza Leonardo da Vinci, Building 2, First floor. Procedure

  4. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" Segreteria amministrativa

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    crescita in vivo e in vitro del melanoma. Per la definizione di un razionale biologico per l'utilizzo della vitamina D nella prevenzione e nel trattamento del melanoma," per il settore scientifico disciplinare MED

  5. C.U.G. Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunit, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    Assuntina, Romano Simona. Sono assenti giustificati: Picardi Daniela, Fatello Fabiola, Filosa Venerino Sono della seduta precedente Il verbale della precedente seduta, in assenza di Fabiola Fatello, verrà Passacantilli Magrini Daniela Gruppo di lavoro: Pari Opportunità Simona Romano Fabiola Fatello Gianluca

  6. Corso di Laurea Triennale in InInInIngegnegegnegegnegegneriariariaria -a.a. 2013/14 programma sintetico del corso di

    E-print Network

    Gavarini, Fabio

    10 Videolezioni: Naturali , Induzione , Divisione , Numerazione CARDINALITÀ, NUMERI CARDINALI Equipotenza tra insiemi: riflessività, simmetria, transitività. Cardinalità di un insieme, numeri cardinali. Insiemi finiti, o numerabili o infiniti non numerabili. Ordinamento tra cardinali; Teorema di Schroeder

  7. Upper limb malformations in DiGeorge syndrome

    SciTech Connect

    Cormier-Daire, V.; Iserin, L.; Sidi, D.

    1995-03-13

    We report on upper limb anomalies in two children with a complete DiGeorge sequence: conotruncal defects, hypocalcemia, thymic aplasia, and facial anomalies. One child had preaxial polydactyly, and the other had club hands with hypoplastic first metacarpal. In both patients, molecular analysis documented a 22q11 deletion. To our knowledge, limb anomalies have rarely been reported in DiGeorge syndrome, and they illustrate the variable clinical expression of chromosome 22q11 deletions. 13 refs., 2 figs.

  8. VERBALE DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA VACANZA DI N. 1

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    procede alla nomina del Presidente, eletto nella persona del Prof. Giuseppe Di Giacomo e del Segretario (anni trascorsi dalla prima pubblicazione sottraendo, nel caso delle candidate, #12;un anno per ogni

  9. VERBALE DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA VACANZA DI N. 2

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    . Massimo DI MARCO 5) Prof. Giovanni SOLIMINE La Commissione procede alla nomina del Presidente, eletto (anni trascorsi dalla prima pubblicazione sottraendo, nel caso delle candidate, un anno per ogni figlio

  10. Ricerca di nuova fisica in eventi con bosone di Higgs e top quark singolo con l'esperimento CMS

    E-print Network

    Roma "La Sapienza", Università di

    top singolo reali . . . 42 #12;viii Indice 4.2.2 Il sotto-processo relativo allo stato finale con un bosone di Higgs, un quark top singolo ed un altro quark reali . . . . . . 47 4.3 Confronto tra Modello

  11. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" C.U.G. Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunit, la valorizzazione del

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    , Fatello Fabiola Sono assenti: Patera Daria, Volpi Maurizio, Meloni Antonella Svolge le funzioni di composizione del Comitato per gli opportuni contatti e incontri. Il Presidente comunica che Fabiola Fatello ha'assenza per motivi di famiglia di Fabiola Fatello, il verbale della seduta precedente sarà presentato, per l

  12. Verbale della Riunione del Collegio dei Docenti del Corso di Dottorato di Ricerca cicli XXIX e XXX, in data 4 dicembre 2014

    E-print Network

    Pettenella, Davide

    XXIX e XXX, in data 4 dicembre 2014 L'anno 2014 il giorno 4 dicembre, alle ore 13:30, presso il programma di collaborazione del China Scolarship Council; 7) Rappresentanti dei Dottorandi cicli XXIX e XXX XXX ciclo. Si raccomanda di arrivare alla nomina con la scelta di uno dei due nominativi non

  13. Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Universit di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Dark Matter

    E-print Network

    Morselli, Aldo

    .it 1 Search for Dark Matter with space experiments Aldo Morselli INFN & Università di Roma Tor Vergata 22 - June 2006 International Workshop The Dark Side of the Universe Madrid, June 20-24, 2006 #12;Aldo & Moskalenko, available on the Web) #12;Aldo Morselli, INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata

  14. Guida all'installazione di Eclipse CDT su Mac OS X 1. Effettuate il download di "Eclipse IDE for C/C++ Developers" (107 MB) dal

    E-print Network

    Lanubile, Filippo

    Guida all'installazione di Eclipse CDT su Mac OS X 1. Effettuate il download di "Eclipse IDE for C/C++ Developers" (107 MB) dal seguente link: http://www.eclipse.org/downloads/ accertandovi di selezionare il sistema operativo corretto e l'architettura giusta (32 o 64 bit) Nota: Eclipse è un'applicazione Java

  15. CURRICULUM PROF. PAOLO BALLIRANO: 1990 -Laurea con lode in Scienze Geologiche presso Sapienza Universit degli Studi di

    E-print Network

    ' autore o co-autore di ca. 80 pubblicazioni peer-review e di altrettante comunicazioni a congresso, anche Roma: 120.000 per acquisto diffrattometro RX su polveri. § 2003-presente - Svolge l'incarico di Associatura presso l'Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria (IGAG) del CNR. § Fornisce opera di

  16. BANDO PER IL RECLUTAMENTO DI UN RICERCATORE CON RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO CO FINANZIATO DALLA REGIONE LAZIO PER IL SETTORE S/D BIO-11 PRESSO IL

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    "Charles Darwin" Il Direttore del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Visto il D Direttore del Dipartimento di biologia e biotecnologie "Charles Darwin" dell'università "La Sapienza" di

  17. -Subsumption and Resolution: A New S. Ferilli, N. Di Mauro, T.M.A. Basile, and F. Esposito

    E-print Network

    Di Mauro, Nicola

    -Subsumption and Resolution: A New Algorithm S. Ferilli, N. Di Mauro, T.M.A. Basile, and F. Esposito Dipartimento di Informatica Universit`a di Bari via E. Orabona, 4 ­ 70125 Bari ­ Italia {ferilli,nicodimauro,basile

  18. k-Nearest Neighbor Classification on First-Order Logic Descriptions S. Ferilli M. Biba T.M.A. Basile N. Di Mauro

    E-print Network

    Di Mauro, Nicola

    .M.A. Basile N. Di Mauro F. Esposito Dipartimento di Informatica Universit`a di Bari via E. Orabona, 4 - 70125 Bari - Italia {ferilli, biba, basile, ndm, esposito}@di.uniba.it Abstract Classical attribute

  19. Putting a stop to di-Higgs modifications

    NASA Astrophysics Data System (ADS)

    Batell, Brian; McCullough, Matthew; Stolarski, Daniel; Verhaaren, Christopher B.

    2015-09-01

    Pair production of Higgs bosons at hadron colliders is an enticing channel to search for new physics. New colored particles that couple strongly to the Higgs, such as those most often called upon to address the hierarchy problem, provide well motivated examples in which large enhancements of the di-Higgs rate are possible, at least in principle. However, in such scenarios the di-Higgs production rate is tightly correlated with the single Higgs production rate and, since the latter is observed to be SM-like, one generally expects that only modest enhancements in di-Higgs production are allowed by the LHC Run 1 data. We examine the contribution of top squarks (stops) in a simplified supersymmetry model to di-Higgs production and find that this general expectation is indeed borne out. In particular, the allowed deviations are typically small, but there are tuned regions of parameter space where expectations based on EFT arguments break down in which O(100%) enhancements to the di-Higgs production rate are possible and are simultaneously consistent with the observed single Higgs production rates. These effects are potentially observable with the high luminosity run of the LHC or at a future hadron collider.

  20. Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica -Vecchio Ordinamento Anno Accademico 2010/2011

    E-print Network

    Demeio, Lucio

    . Determinare le configurazioni di equilibrio utilizzando le equazioni cardinali della statica. A O x y P, m H k equazioni cardinali della dinamica. #12;3. Nel sistema di riferimento O(x, y) indicato in figura, calcolare

  1. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" P.IVA 02133771002 C.F. 80209930587

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    patterns and personality traits on emotional modulation of the startle reflex: a brain potential analysis acustiche di startle. Articolo 2 Durata e corrispettivo della prestazione La prestazione avrà durata di 1

  2. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" P.IVA 02133771002 C.F. 80209930587

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    modulation of the startle reflex: a brain potential analysis" si rende noto che il Dipartimento di Psicologia acustiche di startle. REQUISITI E COMPETENZE DEL PRESTATORE: · Laurea Magistrale in Psicologia Dinamico

  3. DICHIARAZIONE DI SMARRIMENTO / FURTO / DANNEGGIAMENTO LIBRO Il/la sottoscritto/a..................................................................................................

    E-print Network

    DICHIARAZIONE DI SMARRIMENTO / FURTO / DANNEGGIAMENTO LIBRO Il/la sottoscritto furto/di aver danneggiato (cancellare la voce che non è pertinente) il libro preso in prestito presso settimane versare alla biblioteca il valore del libro, che ammonta a

  4. pag. 1S. Marsili-Libelli: Controllo dei processi di depurazione Regolatori a commutazione

    E-print Network

    Misura di DOPortata d'aria Modifiche: · Limitare l'escursione dell'errore con un saturatore · Tener conto regolazione = errore dal set-point · Numero di commutazioni · Quantità d'aria immessa #12;pag. 4S. Marsili

  5. Per informazioni logistiche rivolgersi alla Segreteria organizzativa del Comune di Cesena

    E-print Network

    Lattanzi, Emanuele

    dell'atomo di Bohr: una ricostruzione e valutazione Martedì 13 9:00 - 10:45 > NINO ZANGHÌ (Università hypotheses non fingo Mercoledì 14 9:00 - 10:45 > NINO ZANGHÌ (Università di Genova) Realismo e pragmaticismo

  6. CURRICULUM VITAE di DOMENICO RIDENTE Impiego attuale (2014) e attivit svolte

    E-print Network

    2014-01-01

    nel 1994, presso l'Università Sapienza di Roma, e il Dottorato di Ricerca quadriennale in Sedimentologia nel 2000, presso l'Università degli Studi RITMARE (Ricerca Italiana per il Mare ­ CNR e MIUR). E' autore

  7. Crystal structure of di­chlorido­bis­(N,N?-di­methyl­thio­urea-?S)mercury(II)

    PubMed Central

    Shaheen, Muhammad Ashraf; Munawar, Aisha; Sadaf, Haseeba; Tahir, Muhammad Nawaz; Isab, Anvarhusein A.; Ahmad, Saeed

    2015-01-01

    The mol­ecular structure of the title compound, [HgCl2(C3H8N2S)2], has point group symmetry 2, with the twofold rotation axis passing through the HgII atom. The latter is coordinated by two Cl atoms and two N,N?-di­methyl­thio­urea (Dmtu) ligands through their S atoms, defining a distorted tetra­hedral coordination sphere with bond angles in the range 102.47?(4)–118.32?(4)°. Intra- and inter­molecular hydrogen bonds of the type N—H?Cl with S(6) and R 2 2(12) ring motifs are present. The inter­molecular contacts make up polymeric chains extending parallel to [101]. PMID:26396848

  8. Cognome e nome . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ALGA 11 luglio 2012 Compito di esame (2.5 ore)

    E-print Network

    Robbiano, Lorenzo

    . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ALGA 11 luglio 2012­ Compito di esame (2.5 ore) Giustificare ogni affermazione Salvare il file Co

  9. Corso di Laurea in Fisica. Geometria. a.a. 2009-10. Prof. P. Piazza

    E-print Network

    Piazza, Paolo

    2 , g3 } fatta nel seguente modo: g1 e g2 sono vettori di , mentre g3 `e un vettore di r. Allora ; P2(g2 ) = g2 ; P2(g3 ) = 0. Ne segue che la matrice che rappresenta la proiezione P2 rispetto alla base {g1 , g2 , g3 } scelta sia come base di partenza che di arrivo `e la matrice MG G (P2) = 1 0 0 0 1

  10. Meson and Di-Electron Production with Hades

    NASA Astrophysics Data System (ADS)

    Fröhlich, I.; Agakishiev, G.; Agodi, C.; Balanda, A.; Bellia, G.; Belver, D.; Belyaev, A.; Blanco, A.; Böhmer, M.; Boyard, J. L.; Braun-Munzinger, P.; Cabanelas, P.; Castro, E.; Chernenko, S.; Christ, T.; Destefanis, M.; Díaz, J.; Dohrmann, F.; Dybczak, A.; Eberl, T.; Fabbietti, L.; Fateev, O.; Finocchiaro, P.; Fonte, P.; Friese, J.; Galatyuk, T.; Garzón, J. A.; Gernhäuser, R.; Gil, A.; Gilardi, C.; Golubeva, M.; González-Díaz, D.; Grosse, E.; Guber, F.; Heilmann, M.; Hennino, T.; Holzmann, R.; Ierusalimov, A.; Iori, I.; Ivashkin, A.; Jurkovic, M.; Kämpfer, B.; Kanaki, K.; Karavicheva, T.; Kirschner, D.; Koenig, I.; Koenig, W.; Kolb, B. W.; Kotte, R.; Kozuch, A.; Krása, A.; Krizek, F.; Krücken, R.; Kühn, W.; Kugler, A.; Kurepin, A.; Lamas-Valverde, J.; Lang, S.; Lange, J. S.; Lapidus, K.; Lopes, L.; Maier, L.; Mangiarotti, A.; Marín, J.; Markert, J.; Metag, V.; Michalska, B.; Michel, J.; Mishra, D.; Morinière, E.; Mousa, J.; Müntz, C.; Naumann, L.; Novotny, R.; Otwinowski, J.; Pachmayer, Y. C.; Palka, M.; Parpottas, Y.; Pechenov, V.; Pechenova, O.; Cavalcanti, T. Pérez; Pietraszko, J.; Przygoda, W.; Ramstein, B.; Reshetin, A.; Roy-Stephan, M.; Rustamov, A.; Sadovsky, A.; Sailer, B.; Salabura, P.; Schmah, A.; Simon, R.; Sobolev, Yu. G.; Spataro, S.; Spruck, B.; Ströbele, H.; Stroth, J.; Sturm, C.; Sudol, M.; Tarantola, A.; Teilab, K.; Tlusty, P.; Traxler, M.; Trebacz, R.; Tsertos, H.; Veretenkin, I.; Wagner, V.; Wen, H.; Wisniowski, M.; Wojcik, T.; Wüstenfeld, J.; Yurevich, S.; Zanevsky, Y.; Zhou, P.; Zumbruch, P.

    The HADES experiment, installed at GSI, Darmstadt, measures di-electron production in A + A, p/? + N and p/? + A collisions. Here, the ?0 and ? Dalitz decays have been reconstruced in the exclusive p + p reaction at 2.2 GeV to form a reference cocktail for long-lived di-electron sources. In the C+C reaction at 1 and 2 GeV/u, these long-lived sources have been subtracted from the measured inclusive e+e- yield to exhibit the signal from the early phase of the collision. The results suggest that resonances play an important role in dense nuclear matter.

  11. 40 CFR 721.2094 - N,N?-di(alkyl heteromonocycle)amino chlorotriazine.

    Code of Federal Regulations, 2010 CFR

    2010-07-01

    ... 40 Protection of Environment 30 2010-07-01 2010-07-01 false N,Nâ²-di(alkyl heteromonocycle)amino... Specific Chemical Substances § 721.2094 N,N?-di(alkyl heteromonocycle)amino chlorotriazine. (a) Chemical... as N,N?-di(alkyl heteromonocycle)amino chlorotriazine (PMN P-93-1369) is subject to reporting...

  12. 10. 6. 2009 Istituzioni di Matematica C. d. L. in Biotecnologie

    E-print Network

    Achilles, Rüdiger

    fase esponenziale della crescita vale per il numero N di cellule in una coltura batterica di Salmonella typhi N = N(t) = N0et , dove t `e il tempo, N0 = N(0) e = 0, 028 min-1 . (a) Si calcoli il tempo di

  13. di Gioved 30 luglio 2015 Salerno. All'Expo' il Progetto 3P anti obesit

    E-print Network

    Costagliola, Gennaro

    riguardanti i seguenti temi: obesità infantile e complicanze, principi di nutrizione (macro e micronutrienti, piramide alimentare), attività motoria, ripercussioni sociologiche e psicologiche dell'obesità infantile da tempo si occupa di Obesità Infantile, sia curando lo specifico ambulatorio di "Obesità e Steatosi

  14. Prefazione In questo libro tratteremo un insieme fondamentale di metodi numerici per l'analisi

    E-print Network

    #12;#12;Prefazione In questo libro tratteremo un insieme fondamentale di metodi numerici per l e non direttamente presenti nei dati di partenza. In questo libro vengono presentati i metodi- mentali stiano alla base di molteplici e disparate applicazioni. Il materiale del libro `e utilizzato

  15. Di#erential Fault Analysis of AES: Towards Reaching its Limits

    E-print Network

    International Association for Cryptologic Research (IACR)

    Di#erential Fault Analysis of AES: Towards Reaching its Limits Sk Subidh Ali 1 , Debdeep@cs.bris.ac.uk Abstract. In this paper we present a theoretical analysis of the limits of the Di#erential Fault Analysis#erential Fault Analysis of AES. Keywords: AES , AES key schedule , Di#erential Fault Analysis , Fault Model 1

  16. 22 novembre 2009 Il regolare respiro di Cygnus X-3 secondo AGILE

    E-print Network

    coglie nell'atto di caricarsi ed espellere un getto di altissima energia Grazie al telescopio spaziale sottostante che regola i fenomeni di altissima energia. Non sappiamo se la stella che produce tale energia sia Cygnus X-3 si ,,preparasse a liberare lenorme energia dei getti, rimanendo per qualche giorno prima

  17. Teorema di Cayley-Hamilton, forma canonica e triangolazioni. Versione del 2 Maggio 2011

    E-print Network

    Catenacci, Roberto

    matrici complesse (e per le matrici reali con tutti gli auto- valori reali) l'esistenza di una base anche se la matrice `e reale e ha tutti gli autovalori reali. 2 Teorema di Cayley-Hamilton. In questa-Hamilton. Generalizziamo prima ai polinomi di matrici il teorema del resto, valido per i polinomi reali o complessi. Il

  18. Corso di Laurea in Fisica. Geometria. a.a. 2009-10. Prof. P. Piazza

    E-print Network

    Piazza, Paolo

    polinomio reale; questo vuol dire che i coefficienti aj sono numeri reali. Se consideriamo P() come). Dato che il polinomio ha i coefficienti reali si ha che che se µ C `e una radice complessa di P() allora anche µ C 2 `e una radice complessa di P(). 3 Quindi le radici di P() sono reali oppure complesse

  19. Matematica Generale 2013-2014 (D-L) Determinanti e caratteristica di una matrice

    E-print Network

    Robbiano, Lorenzo

    orlati (Kronecker). Es. 5. Calcolare la caratteristica delle seguenti matrici reali 1 1 -1 1 1 1 -3 1 z t b = + 1 0 a) Per quali valori reali di il sistema ha tra le sue soluzioni (2, 1, 1, 0) ? b) Per quali valori reali di il sistema ha 1 soluzioni? c) Esistono valori reali di per i quali il

  20. LA-UR-00-2969 Mimetic Finite Di erence Methods for Maxwell's Equations and the

    E-print Network

    Shashkov, Mikhail

    LA-UR-00-2969 Mimetic Finite Di#11;erence Methods for Maxwell's Equations and the Equations of Magnetic Di#11;usion James M. Hyman Los Alamos National Laboratory, T-7, MS-B284, Los Alamos NM 87545 e constructed mimetic #12;nite di#11;erence methods for both the TE and TM modes for 2- D Maxwell's curl

  1. Di usion Noise in Solid-State Semiconductor X-Ray Imagers

    E-print Network

    Fedotov, Mikhail G.

    -Ray Imagers M.G. Fedotov Abstract Analysis is presented of noise e ect of charge di usion on the performance imaging detectors. The analytical expressions for two components of the spatial di usion noise are shown. . . . . , . . - ( , - , . .) , - - . ( ) , - . Di usion Noise in Solid-State Semiconductor X

  2. Comparison of nite-di erence seismograms and ray-theory travel times in the elastic

    E-print Network

    Cerveny, Vlastislav

    Comparison of #12;nite-di#11;erence seismograms and ray-theory travel times in the elastic SEG.cz Summary Finite-di#11;erence seismograms for a selected shot and #12;ve receiver con#12;gurations com. (2004) calculated #12;nite-di#11;erence seismograms in an elastic SEG/EAGE Salt Model. The data set

  3. Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Anno Accademico 2012/2013

    E-print Network

    Demeio, Lucio

    P di massa m ed un disco omogeneo di centro C, raggio R e massa M si muovono nel piano verticale O(x, y). Il punto P scorre senza attrito sulla retta di equazione y = R ed il disco `e inizialmente fermo con il centro sull'asse y. Quando P arriva in corrispondenza dell'asse y, impatta il centro del disco

  4. ACL HLT 2011 Distributional Semantics and Compositionality (DiSCo'2011)

    E-print Network

    ACL HLT 2011 Distributional Semantics and Compositionality (DiSCo'2011) Workshop at ACL HLT 2011 for publication at DiSCo'2011 Workshop on Distributional Semantics and Compositionality, collocated with ACL of word space models have been applied to solve the DiSCo task. Six system description papers have been

  5. Gradual Di#usive Capture: Slow Death by Many Mosquito Bites

    E-print Network

    Redner, Sidney

    Gradual Di#usive Capture: Slow Death by Many Mosquito Bites S. Redner Santa Fe Institute, 1399 Hyde by another di#using particle (a ``mosquito'') with fixed di#usivity Dm . Each time the mosquito meets#usivity of the mosquito is unchanged. The mosquito is also displaced by a small distance ±a with respect to the man after

  6. Sapienza Universit di Roma Area Offerta Formativa e Diritto allo Studio

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    percorso d'eccellenza per il corso di laurea magistrale in Astronomia e Astrofisica (Classe: LM-58) IL magistrale in Astronomia e Astrofisica. 1. Requisiti di accesso Possono partecipare al percorso d'eccellenza per il corso di laurea magistrale in Astronomia e Astrofisica gli studenti iscritti nell'a.a. 2013

  7. Proposte di Antenne generatrici di Fasci Non-diffrattivi per micro-onde (Proposal of apertures generating Nondiffracting Beams of microwaves)

    E-print Network

    Michel Zamboni Rached; Erasmo Recami; Massimo Balma

    2011-08-09

    We propose in detail Antennas for generating Nondiffracting Beams of Microwaves, for instance with frequencies of the order of few GHz, obtaining fair results even when having recourse to realistic apertures, with a quite reasonable diameter. The present proposal refers to sets of suitable annular slits. The possible applications are various, including remote sensing. The paper is in Italian. [Si propongono in dettaglio Antenne per la generazione di fasci non-diffrattivi di microonde, per frequenze ad esempio dell'ordine della decina di GHz, ottenendo discreti risultati pur ricorrendo ad antenne realistiche di diametro ridotto. La proposta e' quella di usare un set di opportuni Annular Slits. Le applicazioni possibili sono varie, includendo il remore sensing.

  8. Esame di Calcolo delle Probabilit`a del 12 dicembre 2005 (Corso di Laurea Triennale in Matematica, Universit`a degli Studi di Padova).

    E-print Network

    Vargiolu, Tiziano

    , Universit`a degli Studi di Padova). Cognome Nome Matricola Es. 1 Es. 2 Es. 3 Es. 4 Somma Voto parziale XXX Prima parte XXX + XXX XXX Seconda parte XXX = XXX VOTO FINALE: Il compito `e in 2 parti: · la prima'n-esimo lancio. 3. Per ogni tempo r 1, il tempo Cr trascorso dall'uscita dell'ultimo 6. Per ogni tempo r 1

  9. Gianpaolo Cugola -Sistemi Informativi in Rete 1 Polit ecnico di

    E-print Network

    Cugola, Gianpaolo

    , vrml, ...) ­ Tecnologie lato server · cgi-bin, linguaggi di scripting (asp, jsp, php), servlet GIF, JPEG Programmi CGI Servlet HTTPHTTP CGI Prot. applicativo URL MIME LAN-WAN WAN WAN DB ... HTML server ... ­ ... una JVM per l'esecuzione delle servlet ... · Esempi: MS Internet Information Server

  10. Dott.ssa Letizia Di Bella Researcher (Paleontology and Paleoecology)

    E-print Network

    Dott.ssa Letizia Di Bella Researcher (Paleontology and Paleoecology) Room 226 ph: +39 is University Researcher in Paleontology and Paleoecology (scientific sectors GEO/01) at "Sapienza" University of Rome. She is gradueted in Geological Science (1990), PhD in Paleontology (1995) Postdoctoral fellowship

  11. Generating driving directions for intelligent vehicles interfaces Barbara Di Eugenio

    E-print Network

    dis- traction. Car driving is a safety-critical and hands-occupied activity in which the driver cannotGenerating driving directions for intelligent vehicles interfaces Barbara Di Eugenio Computer and at what level of detail. In this paper, we discuss a system that provides driving directions (in writ- ten

  12. Politecnico di Milano Area Risorse Umane e Organizzazione

    E-print Network

    Politecnico di Milano Area Risorse Umane e Organizzazione Piazza Leonardo da Vinci, 32 20133 Milano Milano Area Risorse Umane e Organizzazione Piazza Leonardo da Vinci, 32 20133 Milano Tel. 02 2399 2135 Professor Residenza Tipologia alloggi foresteria Connessione internet Check-in check-out Referente Leonardo

  13. Curriculum Vitae of Diego Regruto Dipartimento di Automatica e Informatica

    E-print Network

    Regruto, Diego

    mainly carried out in the areas of system identification, robust control and convex relaxations methods.2 Citizenship: Italian 1.3 Date and place of birth: 20 January 1976 - Ivrea (TO), Italy. 1.4 Marital Status position 3.1 January 1, 2008 - present: Tenured Assistant Professor of Automatic Control at Politecnico di

  14. Photon and di-photon production at ATLAS

    E-print Network

    Marco Delmastro

    2011-11-09

    The latest ATLAS measurements of the cross section for the inclusive production of isolated prompt photons in $pp$ collisions at a centre-of-mass energy $\\sqrt{s}$ = 7 TeV at the LHC are presented, as well as the measurement of the di-photon production cross section.

  15. Tiziana Di Matteo McWilliams Center for Cosmology

    E-print Network

    Tiziana Di Matteo McWilliams Center for Cosmology Simulating the Universe on a Supercomputer #12;Questions in cosmology: · What is the nature of the universe and what is it made of? · What are matter will lose matter to the denser regions, and so become even less dense ( decreases) #12;Cosmological

  16. ForwardSecure Sequential Aggregate Authentication Di Ma, Gene Tsudik

    E-print Network

    International Association for Cryptologic Research (IACR)

    Forward­Secure Sequential Aggregate Authentication Di Ma, Gene Tsudik University of California directly. In a hostile setting, a sensor may be compromised and its post­compromise data can be manipulated be manipulated? Since a typical sensor is limited in storage and communication facilities, another issue is how

  17. Centering theory and the Italian pronominalsystem Barbara Di Eugenio*

    E-print Network

    Centering theory and the Italian pronominalsystem Barbara Di Eugenio* Department of Computer in Italian, in particular the use of the null or the overt pronoun in subject position. After a general introduction to the Italian pronominal system, I will review center- ing, and then show how the original rules

  18. GUV formation protocol: -Ethanol, DI water and Kimwipes for cleaning

    E-print Network

    Movileanu, Liviu

    the copper conductor strips so that one is in contact at the top and bottom of each slide. - Using a glass of the solution from the chamber into glass vial already filled with ~0.5 ml desired buffer. Slowly mixGUV formation protocol: Materials: - Ethanol, DI water and Kimwipes for cleaning - 5-10 µl glass

  19. La procedura GLM Fabio Rapallo -Universit di Genova

    E-print Network

    Rogantin, Maria Piera

    PROC GLM options > ; CLASS variables; MODEL dependents=independents options > ; RUN; QUIT; 1 #12;Esempio 1. Regressione quadratica Si vuole studiare il legame tra un parametro ematico e la quantità di un GLM ; Sintassi: PROC GLM options> ; Avvia la procedura. Opzioni: ALPHA= per il livello degli IdC DATA

  20. Di-boson Production beyond NLO QCD and Anomalous Couplings

    E-print Network

    F. Campanario; M. Rauch; R. Roth; S. Sapeta; D. Zeppenfeld

    2015-11-03

    In these proceedings, we review results for several di-boson production processes beyond NLO QCD at high transverse momenta using the VBFNLO Monte-Carlo program together with the LOOPSIM method. Additionally, we show for the WZ production process how higher order QCD corrections can resemble anomalous coupling effects.

  1. Reti e interconnessione di reti -Internetwork WAN 1 WAN 1

    E-print Network

    Balsamo, Simonetta

    service user I servizi sono disponibili ai SAP (Service Access Point) SAP del livello n (n-SAP) punti di accesso nei quali il livello n+1 può accedere ai servizi del livello n Ogni n-SAP è identificato univocamente da un indirizzo #12;3 5 Servizi Analogia col telefono: · SAP : presa a muro del telefono · SAP

  2. "DI Days:" Differentiating Instruction through Student Choice. Classroom Tips

    ERIC Educational Resources Information Center

    Hammond, Donald J.

    2011-01-01

    To better meet the needs of the author's high school students, who have a variety of abilities, interests and engagement levels, he often differentiates instruction through the use of "DI Days." On these days, students use a choice board to select from a wide range of activities offered in learning centers. Each center offers content-focused…

  3. Enhanced Quantum Procedures that Resolve Di#cult Problems #

    E-print Network

    Enhanced Quantum Procedures that Resolve Di#cult Problems # John R. Klauder + Department of Physics using the enhanced procedures; (4) A model of scalar field theories with nontrivial classical behavior the enhanced procedures; (5) A viable formu­ lation of the kinematics of quantum gravity that respects

  4. TOXICOLOGY OF MONO- AND DI-ALKYLTIN CHLORIDES.

    EPA Science Inventory

    Mono- and di-alkyltin chlorides are reactive compounds used in the production of stabilizers for polyvinyl chloride (PVC) plastics, primarily used for water distribution pipes. Health effects data were compiled or developed by the manufacturers for the EPA's HPV Challenge progra...

  5. TOXICOLOGY OF MONO- AND DI-ALKYLTIN CHLORIDES

    EPA Science Inventory

    Mono- and di-alkyltin chlorides are reactive compounds used in the production of stabilizers for polyvinyl chloride (PVC) plastics, primarily used for water distribution pipes. Health effects data were compiled or developed by the manufacturers for the EPA's HPV Challenge progra...

  6. Temporal DiWerence Learning and TD-Gammon

    E-print Network

    Meeden, Lisa A.

    learning is that they have been limited to learning either lookup tables or linear evaluation functionsTemporal DiWerence Learning and TD-Gammon versincetheday3of Shannon's proposalfor a che59-p for exploring a variety of concepts and approaches in artificial intelligence and machine learning. Such board

  7. Comp Eng 2DI4 -Logic Design Course Outline

    E-print Network

    Haykin, Simon

    1 Comp Eng 2DI4 - Logic Design Course Outline Department of Electrical and Computer Engineering................................................................................................5 12 Appeals 6 13 Academic Integrity Policy 6 14 Discrimination 6 15 Health and Safety 7 16 Notice 7; Boolean algebra; combinational circuit design; electrical properties of logic circuits; sequential circuit

  8. XCCURV: UN SISTEMA PER LA MODELLAZIONE GEOMETRICA DI

    E-print Network

    Casciola, Giulio

    . : : : : : : : : : : : : : : : : : : : : : : 18 4.3 Il bottone: Salva IP/AP. : : : : : : : : : : : : : : : : : : 18 4.4 Il bottone: Salva CP.1.1 I bottoni: Approssimazione di Forma e CP da le 21 5.1.2 I bottoni: Interpolazione ed IP da File. : : : : : : : : : : : : : : : 39 5.5 Il bottone: Ripristina. : : : : : : : : : : : : : : : : : : : 40 5.6 Il bottone: Pulisci Video

  9. Local polynomial regression for circular predictors Marco Di Marzioa

    E-print Network

    Taylor, Charles C.

    Local polynomial regression for circular predictors Marco Di Marzioa , Agnese Panzeraa , Charles C is to extend least squares local polynomial fitting to this situation. We give both theoretical and empirical less studied subject is local regression in the case of circular predictors and real-valued responses

  10. Fingerprinting Lexical Contexts over the Web Vincenzo Di Lecce *

    E-print Network

    . In addition to this, the deep (or hidden) Web (essentially the Web beyond dynamic HTML) is estimated] [Bergholz, 03] that the exploration of deep Web is partially possible only if some kind of semantic approachFingerprinting Lexical Contexts over the Web Vincenzo Di Lecce * (Polytechnic of Bari -- II Faculty

  11. Fingerprinting Lexical Contexts over the Web Vincenzo Di Lecce*

    E-print Network

    , the deep (or hidden) Web (essentially the Web beyond dynamic HTML) is estimated to be as large as many] that the exploration of deep Web is partially possible only if some kind of semantic approach is used. Most popularFingerprinting Lexical Contexts over the Web Vincenzo Di Lecce* (Polytechnic of Bari ­ II Faculty

  12. URINARY METABOLITES OF DI-N-OCTYL PHTHALATE IN RATS

    EPA Science Inventory

    Di-n-octyl phthalate (DnOP) is a plasticizer used in polyvinyl chloride plastics, cellulose esters, and polystyrene resins. The metabolism of DnOP results in the hydrolysis of one ester linkage to produce mono-n-octyl phthalate (MnOP), which subsequently metabolizes to form oxida...

  13. Thermal Conductivity of Composites Under Di erent Heating Scenarios

    E-print Network

    Thermal Conductivity of Composites Under Di#11;erent Heating Scenarios H.T. Banks #3; , J.H. Hogan y , R.E. Tirpak y , S. Wynne #3; October 5, 2003 Abstract We study the overall thermal conductivity thermal conductivities, such as diamond dust, carbon #12;bers, or aluminum particles, are added to create

  14. Reti di calcolatori Modulo II vers. 4.0

    E-print Network

    Lo Cigno, Renato Antonio

    in luce ciò che di occulto c'era ancora nel fenomeno. » (Luigi Galvani) da Wikipedia #12;8 WAN Circuit'elettricità (Galvani 1783) « Disseccai una rana, la preparai e la collocai sopra una tavola sulla quale c'era una switching Primi esperimenti con l'elettricità (Galvani 1783) #12;9 WAN Circuit switching Primi esperimenti

  15. BANDO PER IL RECLUTAMENTO DI UN RICERCATORE CON RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO CO FINANZIATO DALLA REGIONE LAZIO PER IL SETTORE S/D BIO/11 PRESSO IL

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    "CHARLES DARWIN" Il Direttore del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin" Visto il D disciplinare BIO/11 Biologia molecolare, presso il Dipartimento di Biologia e biotecnologie "Charles Darwin Direttore del Dipartimento di biologia e biotecnologie "Charles Darwin" dell'università "La Sapienza" di

  16. Universit degli Studi di Roma "La Sapienza" C.U.G. Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunit, la valorizzazione del

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    .ssa Magrini Daniela; i membri effettivi: Checchini Gianluca, Fatello Fabiola, Torquati Rita, Ottati Maria Maurizio, Meloni Antonella Svolge le funzioni di segretario verbalizzante: Fatello Fabiola. Il Presidente

  17. Di-hadron fragmentation and mapping of the nucleon structure

    E-print Network

    Silvia Pisano; Marco Radici

    2015-11-10

    The fragmentation of a colored parton directly into a pair of colorless hadrons is a non-perturbative mechanism that offers important insights into the nucleon structure. Di-hadron fragmentation functions can be extracted from semi-inclusive electron-positron annihilation data. They also appear in observables describing the semi-inclusive production of two hadrons in deep-inelastic scattering of leptons off nucleons or in hadron-hadron collisions. When a target nucleon is transversely polarized, a specific chiral-odd di-hadron fragmentation function can be used as the analyzer of the net density of transversely polarized quarks in a transversely polarized nucleon, the so-called transversity distribution. The latter can be extracted through suitable single-spin asymmetries in the framework of collinear factorization, thus in a much simpler framework with respect to the traditional one in single-hadron fragmentation. At subleading twist, the same chiral-odd di-hadron fragmentation function provides the cleanest access to the poorly known twist-3 parton distribution $e(x)$, which is intimately related to the mechanism of dynamical chiral symmetry breaking in QCD. When sensitive to details of transverse momentum dynamics of partons, the di-hadron fragmentation functions for a longitudinally polarized quark can be connected to the longitudinal jet handedness to explore possible effects due to $CP-$violation of the QCD vacuum. In this review, we outline the formalism of di-hadron fragmentation functions, we discuss different observables where they appear and we present measurements and future worldwide plans.

  18. Allosteric activation of exopolysaccharide synthesis through cyclic di-GMP-stimulated protein–protein interaction

    PubMed Central

    Steiner, Samuel; Lori, Christian; Boehm, Alex; Jenal, Urs

    2013-01-01

    In many bacterial pathogens, the second messenger c-di-GMP stimulates the production of an exopolysaccharide (EPS) matrix to shield bacteria from assaults of the immune system. How c-di-GMP induces EPS biogenesis is largely unknown. Here, we show that c-di-GMP allosterically activates the synthesis of poly-?-1,6-N-acetylglucosamine (poly-GlcNAc), a major extracellular matrix component of Escherichia coli biofilms. C-di-GMP binds directly to both PgaC and PgaD, the two inner membrane components of the poly-GlcNAc synthesis machinery to stimulate their glycosyltransferase activity. We demonstrate that the PgaCD machinery is a novel type c-di-GMP receptor, where ligand binding to two proteins stabilizes their interaction and promotes enzyme activity. This is the first example of a c-di-GMP-mediated process that relies on protein–protein interaction. At low c-di-GMP concentrations, PgaD fails to interact with PgaC and is rapidly degraded. Thus, when cells experience a c-di-GMP trough, PgaD turnover facilitates the irreversible inactivation of the Pga machinery, thereby temporarily uncoupling it from c-di-GMP signalling. These data uncover a mechanism of c-di-GMP-mediated EPS control and provide a frame for c-di-GMP signalling specificity in pathogenic bacteria. PMID:23202856

  19. Corsi di Laurea in Ingegneria Meccanica e Informatica e corsi V.O. Anno Accademico 2013/2014

    E-print Network

    Demeio, Lucio

    cardinali della statica). xO A M B L C K H D y Q T m 3. Scrivere le equazioni di Lagrange per il sistema cardinali della dinamica). #12;Corsi di Laurea in Ingegneria Meccanica e Informatica e corsi V.O. Anno di Fisica Matematica: determinare le configurazioni di equilibrio con le equazioni cardinali della

  20. Aldo Morselli, INFN & Universit di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Aldo Morselli

    E-print Network

    Morselli, Aldo

    Aldo Morselli, INFN & Università di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata Indirect Dark Matter Search in Space, 2007 Fermi National Accelerator Laboratory #12;Aldo Morselli, INFN & Università di Roma Tor Vergata

  1. Aldo Morselli, INFN & Universit di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Aldo Morselli

    E-print Network

    Morselli, Aldo

    Aldo Morselli, INFN & Università di Roma Tor Vergata, aldo.morselli@roma2.infn.it 1 Aldo Morselli INFN, Sezione di Roma 2 & Università di Roma Tor Vergata Astroparticle Physics with gamma of the Algarve, Faro, Portugal, 6-8 September 2007 #12;Aldo Morselli, INFN & Università di Roma Tor Vergata, aldo

  2. Corso di Algebra lineare -a.a. 2002-2003 Prova scritta del 31.1.2003

    E-print Network

    Segatti, Antonio

    valori del parametro reale Xt `e diagonalizzabile sui reali. b) Calcolare autovalori e autovettori di X1. Punti (5+5) Esercizio 3. Siano A e B matrici reali di ordine 3 di rango 1 indipendenti: A = c · B, c R diagonalizzabile sui reali. b) Calcolare autovalori e autovettori di X1. Punti (6+6) Esercizio 3. Siano A e B

  3. Nato a Bassano del Grappa, il 5 Agosto 1948. Laureato in Fisica all'Universit di Padova

    E-print Network

    Olivares, Stefano

    degli acceleratori ALPI e SPES ai LNL, e del progetto europeo EURISOL. L'attività di ricerca si svolge in Fisica Nucleare Teorica. E' autore (coautore) di più di 250 articoli su riviste internazionali con finita. c) spreading width delle risonanze giganti, con l'importante risultato di una debole dipendenza

  4. Esercizio 1 Una sbarra omogenea OA di lunghezza l e massa m `e girevole in un piano

    E-print Network

    Gilardi, Gianni

    verticale fisso attorno a O. Un disco circolare di raggio R = 3l e massa m `e vincolato a restare su disco; in tale istante l'atto di moto `e nullo. Supposto trascurabile l'attrito nel punto di contatto fra asta e disco: 1) si riconosca che la posizione = /3 non `e di equilibrio per il sistema, 2) si

  5. VERBALE DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA MEDIANTE TRASFERIMENTO DI

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    . Roberto Zelli La Commissione procede alla nomina del Presidente, eletto nella persona del Prof. Luigi presidente procede con la lettura del bando e degli atti normativi e regolamentari che disciplinano lo dalla prima pubblicazione sottraendo, nel caso di candidate, un anno ogni per ogni figlio) 35 punti

  6. Classical Helium Atom with Radiation Reaction Universit`a degli Studi di Milano, Corso di Laurea in Fisica,

    E-print Network

    Galgani, Luigi

    Classical Helium Atom with Radiation Reaction G. Camelio Universit`a degli Studi di Milano, Corso: November 24, 2011) Abstract We study a classical model of Helium atom in which, in addition to the Coulomb (see for example Refs. 1­8), in this paper we take into account, for the case of the Helium atom

  7. Curriculum vitae BERTINI Adele Laureata in Scienze Geologiche ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in paleontologia nel

    E-print Network

    continentali e marine americane per l'intervallo tardo pleistocenico-olocenico. Ha partecipato a diversi' autore di diversi lavori scientifici (78) ed abstract (156), questi ultimi testimoniano la sua, 2012; Congresso AIQUA 2013. L'ambiente Marino Costiero del Mediterraneo oggi e nel recente passato

  8. EclipseIT 2008: 3rd Italian Workshop on Eclipse Technologies Dipartimento di Informatica, Universit degli Studi di Bari

    E-print Network

    Ceci, Michelangelo

    EclipseIT 2008: 3rd Italian Workshop on Eclipse Technologies Dipartimento di Informatica Talk: Eclipse at IBM, Past, Present, and Future John Kellerman, IBM and Eclipse Foundation 16 Maresca Adopting the Eclipse Communication Framework: The Case of eConference Fabio Calefato, Mario

  9. c-di-GMP and its Effects on Biofilm Formation and Dispersion: a Pseudomonas Aeruginosa Review.

    PubMed

    Ha, Dae-Gon; O'Toole, George A

    2015-04-01

    Since its initial discovery as an allosteric factor regulating cellulose biosynthesis in Gluconacetobacter xylinus, the list of functional outputs regulated by c-di-GMP has grown. We have focused this article on one of these c-di-GMP-regulated processes, namely, biofilm formation in the organism Pseudomonas aeruginosa. The majority of diguanylate cyclases and phosphodiesterases encoded in the P. aeruginosa genome still remain uncharacterized; thus, there is still a great deal to be learned about the link between c-di-GMP and biofilm formation in this microbe. In particular, while a number of c-di-GMP metabolizing enzymes have been identified that participate in reversible and irreversible attachment and biofilm maturation, there is a still a significant knowledge gap regarding the c-di-GMP output systems in this organism. Even for the well-characterized Pel system, where c-di-GMP-mediated transcriptional regulation is now well documented, how binding of c-di-GMP by PelD stimulates Pel production is not understood in any detail. Similarly, c-di-GMP-mediated control of swimming, swarming and twitching also remains to be elucidated. Thus, despite terrific advances in our understanding of P. aeruginosa biofilm formation and the role of c-di-GMP in this process since the last version of this book (indeed there was no chapter on c-di-GMP!) there is still much to learn. PMID:26104694

  10. Di-n-butyl Phthalate (DNBP) and Diisobutyl Phthalate (DiBP) Metabolism in a Human Volunteer after Single Oral Doses [Journal Article

    EPA Science Inventory

    An individual (male, 36 years, 87 kg) ingested two separate doses of di-n-butyl phthalate (DnBP) and diisobutyl phthalate (DiBP) at a rate of ~60 µg/kg. Key monoester and oxidized metabolites were identified and quantified in urine continuously collected until 48 hours post dos...

  11. [ ] A. Languasco and A. Zaccagnini. Manuale di Crittografia. Ulrico Hoepli Editore, . http://www.hoepli.it/ libro/manuale-di-crittografia/ .html.

    E-print Network

    Languasco, Alessandro

    ., Kriptografija, Element, Zagreb, . ) Dalla Volta, F. Rigoli, M. Elementi di matematica discreta e algebra lineare ( ), http://matematica-old.unibocconi.it/LangZac/home .htm. #12;Alessandro Languasco: pubblicazioni e'Università di Parma, febbraio , http://people.math.unipr.it/alessandro.zaccagnini/psfiles/ papers

  12. 40 CFR 721.10325 - Cyclosilazanes, di-Me, Me hydrogen, polymers with di-Me, Me hydrogen silazanes, reaction products...

    Code of Federal Regulations, 2013 CFR

    2013-07-01

    ..., polymers with di-Me, Me hydrogen silazanes, reaction products with 3-(triethoxysilyl)-1-propanamine. 721..., reaction products with 3-(triethoxysilyl)-1-propanamine. (a) Chemical substance and significant new uses..., polymers with di-Me, Me hydrogen silazanes, reaction products with 3-(triethoxysilyl)-1-propanamine (PMN...

  13. 40 CFR 721.10325 - Cyclosilazanes, di-Me, Me hydrogen, polymers with di-Me, Me hydrogen silazanes, reaction products...

    Code of Federal Regulations, 2012 CFR

    2012-07-01

    ..., polymers with di-Me, Me hydrogen silazanes, reaction products with 3-(triethoxysilyl)-1-propanamine. 721..., reaction products with 3-(triethoxysilyl)-1-propanamine. (a) Chemical substance and significant new uses..., polymers with di-Me, Me hydrogen silazanes, reaction products with 3-(triethoxysilyl)-1-propanamine (PMN...

  14. 40 CFR 721.10325 - Cyclosilazanes, di-Me, Me hydrogen, polymers with di-Me, Me hydrogen silazanes, reaction products...

    Code of Federal Regulations, 2014 CFR

    2014-07-01

    ..., polymers with di-Me, Me hydrogen silazanes, reaction products with 3-(triethoxysilyl)-1-propanamine. 721..., reaction products with 3-(triethoxysilyl)-1-propanamine. (a) Chemical substance and significant new uses..., polymers with di-Me, Me hydrogen silazanes, reaction products with 3-(triethoxysilyl)-1-propanamine (PMN...

  15. L'Internet-dipendenza aumenta l'impulsivit I risultati di uno studio coordinato dall'Universit degli Studi di Milano, con Swansea University e

    E-print Network

    Olivares, Stefano

    relazione fra Internet addiction, depressione e impulsività, in modo da produrre un quadro globale degli'ulteriore validazione del costrutto di Internet Addiction Disorder, suggeriscono che gli individui con dipendenza daL'Internet-dipendenza aumenta l'impulsività I risultati di uno studio coordinato dall

  16. UNIVERSIT DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA" LAVORI DI ADEGUAMENTO E RISTRUTTURAZIONE DELLA CABINA ELETTRICA A SERVIZIO DELL'EDIFICIO RM049

    E-print Network

    Di Pillo, Gianni

    , eseguito a mano con l'ausilio di martello A03.01.003.a demolitore, per ripresa in breccia, a piccoli tratti, eseguito a mano con l'ausilio di martello A03.01.003.d demolitore, per ripresa in breccia, a piccoli tratti

  17. Un bicchiere di vino bianco protegge cuore e reni Uno studio pubblicato su Plos One coordinato da Alberto Bertelli dell'Universit di Milano dimostra che

    E-print Network

    Olivares, Stefano

    sanguigni, ma anche il rene. La recente pubblicazione dello stesso autore in collaborazione con l Alberto Bertelli dell'Università di Milano dimostra che l'acido caffeico contenuto nel vino bianco insorgono con l'aumentare dell'età e delle condizioni di stress. Tradizionalmente viene associato a tale

  18. URINARY AND AMNIOTIC FLUID LEVELS OF PHTHALATE MONOESTERS IN RATS AFTER THE ORAL ADMINISTRATION OF DI(2-ETHYLHEXYL) PHTHALATE AND DI-N-BUTYL PHTHALATE

    EPA Science Inventory

    Two studies were designed to examine amniotic fluid and maternal urine concentrations of the di(2-ethylhexyl) phthalate (DEHP) metabolite mono(2-ethylhexyl) phthalate (MEHP) and the di-n-butyl phthalate (DBP) metabolite monobutyl phthalate (MBP) after administration of DEHP and D...

  19. Struttura dei pacchetti Per la trasmissione di messaggi

    E-print Network

    Giaccone, Paolo

    BTS) #12;148 bit = 546.12 µs Training Sequence 26 Coded Data 57 Coded Data 57 S 1 S 1 T 3 T 3 GP 8 canale più ridondante) #12;Training Sequence 26 Coded Data 57 Coded Data 57 S 1 S 1 T 3 T 3 GP 8 S 1 S 1 T 3 T 3 GP 8.25 T-bits: Posti sempre a 0, usati come tempi di guardia e per l

  20. [Dr Lorenzo Dojmi di Delupis- the "Leopard" from Vis].

    PubMed

    Jamnicki Dojmi, Mirko

    2011-01-01

    Dr Lorenzo Dojmi di Delupis (1845-1927) was a descendant of a respectful aristocratic family from Vis. His father was Peter Dojmi di Delupis (1809-1886), an attorney, a moderate pro-Italian autonomist, and a mayor of Vis, and his mother was Margherita Siminati. As soon as he graduated from the Medical University of Graz in 1870, he joined the Ottoman army as a physician for a two-year journey in which he reached as far as Baghdad and Basra. He left notes about this dramatic, juvenile adventure in his diaries. In 1878, he married a Viennese girl Maria Neidl and brought her home to Vis, where he got a position of municipal doctor. He had an extraordinary diagnosing acuity, great sympathy for patients, and was always willing to help, which is why he was adored by all the people of Vis, whether they agreed with his autonomist ideas or not, and soon became "the father of Vis". He was the first to warn of leprosy in Dalmatia, when he diagnosed two cases in Vis. Beside medicine and politics, he was also a passionate botanist. He was the first to seed palms in Vis and to grow a palm nursery with his agronomist son Peter Dojmi, for the whole of Dalmatia. He also tried breeding ostriches and growing Mexican coffee. He funded a small meteorological station in Vis, and planned to open a health resort with professor Schröter from Vienna. Even though Lorenzo Dojmi di Delupis held the great Italian culture very dear, his vocation as a physician and humanist inclination never let him burn with the fervour of a political extremist. Thanks to his psychophysical stability, he overcame numerous difficulties in life and retained faith in people. All these traits evoke Prince Salina, the leading character of the renowned novel Il gattopardo (The Leopard) by Giuseppe Tomasi di Lampedusa, which is why the author has so entitled this article "The Gattopardo of Vis". PMID:22292541

  1. Un modle de di alogue par les attentes du locuteur

    E-print Network

    Fouquet, Yannick

    nous enc erons arti culi re ent sur l'a ort de la odéli sati on des attentes ori entées uti li sateur ous résenterons, dans une rei re arti e, notre a roc e fondée sur la odéli sati on des attentes de l'uti ori entés ar la t c e ouri lnat, ce sont ce ue l uti li sateur est susce ti ble de di re ce ui i li ue

  2. DiGeorge syndrome with vertebral and rib dysplasia

    SciTech Connect

    Puno-Cocuzza, C.; David, K.; Kogekar, N.

    1994-09-01

    DiGeorge syndrome results from defect in the development of the third and fourth pharyngeal pouches, and is characterized by conotruncal heart defects, aplasia or hypoplasia of thymus and parathyroid glands resulting in immune deficiency and hypocalcemia. Other associated abnormalities include renal, thyroid and diaphragmatic defects, oral clefting, etc. Etiologically, it is heterogeneous, with a microdeletion of 22q11 present in over 80% of cases. Our patient was born following a pregnancy complicated by insulin dependent gestational diabetes. There was truncus arteriosus type 2, absense of thymic shadow on CXR with severe deficiency of T cell function, and persistent hypocalcemia with low parathormone. Right kidney was absent. Dysplastic ribs including fused and bifid ribs were noted. Hypoplastic vertebrae and hemivertebrae were present through thoracic and lumbar regions. Chromosome analysis was normal, and metaphase FISH analysis with probe N25 representing locus D22S75 did not show any deletion of 22q11.2. The skeletal findings similar to these have not been previously reported in association with DiGeorge syndrome to our knowledge. Vertebral and rib abnormalities are known to occur with pregestational maternal diabetes. Maternal diabetes has also been suggested to be a possible etiology in a very small proportion of DiGeorge syndrome cases. It is possible that these findings occured together on account of gestational maternal diabetes in our case.

  3. Di-hadron fragmentation and mapping of the nucleon structure

    E-print Network

    Pisano, Silvia

    2015-01-01

    The fragmentation of a colored parton directly into a pair of colorless hadrons is a non-perturbative mechanism that offers important insights into the nucleon structure. Di-hadron fragmentation functions can be extracted from semi-inclusive electron-positron annihilation data. They also appear in observables describing the semi-inclusive production of two hadrons in deep-inelastic scattering of leptons off nucleons or in hadron-hadron collisions. When a target nucleon is transversely polarized, a specific chiral-odd di-hadron fragmentation function can be used as the analyzer of the net density of transversely polarized quarks in a transversely polarized nucleon, the so-called transversity distribution. The latter can be extracted through suitable single-spin asymmetries in the framework of collinear factorization, thus in a much simpler framework with respect to the traditional one in single-hadron fragmentation. At subleading twist, the same chiral-odd di-hadron fragmentation function provides the cleanest...

  4. Nucleoside Diphosphate Prodrugs: Nonsymmetric DiPPro-Nucleotides.

    PubMed

    Weinschenk, Lina; Schols, Dominique; Balzarini, Jan; Meier, Chris

    2015-08-13

    Nonsymmetric DiPPro-nucleotides are described as nucleoside diphosphate (NDP) delivery systems. The concept is to attach different bis(acyloxybenzyl) moieties at the ?-phosphate moiety of a NDP. DiPPro compounds bearing two alkanoylbenzyl residues and DiPPro compounds bearing an alkanoylbenzyl or a benzoylbenzyl group as bioreversible prodrug moieties were studied. Compounds bearing short chain alkanoyl esters led to a fast hydrolysis by chemical or enzymatic means. The ester group in the second prodrug group comprised a long lipophilic aliphatic or an aromatic residue. The lipophilicity of this group enabled the prodrug to penetrate the cell membrane. The introduction of two different groups allowed a controlled stepwise removal of the prodrug moieties to achieve a highly selective delivery of the NDP in CEM cell extracts. The compounds were highly active against HIV even in thymidine kinase-deficient CEM cells. Thus, the compounds, although charged at the ?-phosphate group, were taken up by the cells and released NDPs. PMID:26125628

  5. Complexation of di-amides of dipicolinic acid with neodymium

    SciTech Connect

    Lapka, J.L.; Paulenova, A.

    2013-07-01

    Di-amides have undergone significant studies as possible ligands for use in the partitioning of trivalent minor actinides and lanthanides. The binding affinities of three isomeric ligands with neodymium in acetonitrile solution have been investigated. The stability constants of the metal-ligand complexes formed between different isomers of N,N'-diethyl-N,N'- ditolyl-di-picolinamide (EtTDPA) and trivalent neodymium in acetonitrile have been determined by spectrophotometric and calorimetric methods. Each isomer of EtTDPA has been found to be capable of forming three complexes with trivalent neodymium, Nd(EtTDPA), Nd(EtTDPA){sub 2}, and Nd(EtTDPA){sub 3}. Values from spectrophotometric and calorimetric titrations are within reasonable agreement with each other. The order of stability constants for each metal:ligand complex decreases in the order Et(m)TDPA > Et(p)TDPA > Et(o)TDPA. The obtained values are comparable to other di-amidic ligands obtained under similar system conditions and mirror previously obtained solvent extraction data for EtTDPA at low ionic strengths. (authors.

  6. DiGeorge syndrome who developed lymphoproliferative mediastinal mass.

    PubMed

    Kim, Kyu Yeun; Hur, Ji Ae; Kim, Ki Hwan; Cha, Yoon Jin; Lee, Mi Jung; Kim, Dong Soo

    2015-03-01

    DiGeorge syndrome is an immunodeficient disease associated with abnormal development of 3rd and 4th pharyngeal pouches. As a hemizygous deletion of chromosome 22q11.2 occurs, various clinical phenotypes are shown with a broad spectrum. Conotruncal cardiac anomalies, hypoplastic thymus, and hypocalcemia are the classic triad of DiGeorge syndrome. As this syndrome is characterized by hypoplastic or aplastic thymus, there are missing thymic shadow on their plain chest x-ray. Immunodeficient patients are traditionally known to be at an increased risk for malignancy, especially lymphoma. We experienced a 7-year-old DiGeorge syndrome patient with mediastinal mass shadow on her plain chest x-ray. She visited Severance Children's Hospital hospital with recurrent pneumonia, and throughout her repeated chest x-ray, there was a mass like shadow on anterior mediastinal area. We did full evaluation including chest computed tomography, chest ultrasonography, and chest magnetic resonance imaging. To rule out malignancy, video assisted thoracoscopic surgery was done. Final diagnosis of the mass which was thought to be malignancy, was lymphoproliferative lesion. PMID:25861334

  7. (Di­methyl­phosphor­yl)methanaminium iodide–(di­methyl­phosphor­yl)methan­amine (1/1)

    PubMed Central

    Reiss, Guido J.

    2013-01-01

    The asymmetric unit of the title structure, C3H11NOP+·I?·C3H10NOP, consists of one (di­methyl­phosphor­yl)methanamine (dpma) mol­ecule, one (di­methyl­phosphor­yl)methanaminium (dpmaH) ion and one iodide counter-anion. In the crystal, medium–strong to weak N—H?O and N—H?N hydrogen bonds connect dpmaH cations and dpma mol­ecules into strands along [001]. The iodide counter-anions form only very weak hydrogen bonds. The crystal used for the diffraction study was found to be an inversion twin with a ratio of 0.83?(2):0.17?(2). The title structure is isotypic to that of dpmaH[ClO4]·dpma [Buhl et al. (2013 ?). Crystals 3, 350–362]. PMID:24109340

  8. (Di-methyl-phosphor-yl)methanaminium iodide-(di-methyl-phosphor-yl)methan-amine (1/1).

    PubMed

    Reiss, Guido J

    2013-01-01

    The asymmetric unit of the title structure, C3H11NOP(+)·I(-)·C3H10NOP, consists of one (di-methyl-phosphor-yl)methanamine (dpma) mol-ecule, one (di-methyl-phosphor-yl)methanaminium (dpmaH) ion and one iodide counter-anion. In the crystal, medium-strong to weak N-H?O and N-H?N hydrogen bonds connect dpmaH cations and dpma mol-ecules into strands along [001]. The iodide counter-anions form only very weak hydrogen bonds. The crystal used for the diffraction study was found to be an inversion twin with a ratio of 0.83?(2):0.17?(2). The title structure is isotypic to that of dpmaH[ClO4]·dpma [Buhl et al. (2013 ?). Crystals 3, 350-362]. PMID:24109340

  9. AXO prova di marted 17 novembre 2009 CON SOLUZIONI pagina 8 di 14 Esercizio n. 3 memoria virtuale

    E-print Network

    Silvano, Cristina

    e della MMU agli istanti t0 e t1, utilizzando la notazione CP0 CP1 DP0 PP0 ... CQ0 ... per indicare accesso a CP1 e PP0 4. creazione del processo Q come figlio di P alloca CQ1 = CP1; DQ0 = DP0; PQ0 5. P notazione CP0/0 ecc ...; in tutte le tabelle si usi la notazione (CP0) ecc ... per indicare un dato non più

  10. Can a Lamb Reach a Haven Before Being Eaten by Di#using Lions?

    E-print Network

    Redner, Sidney

    Can a Lamb Reach a Haven Before Being Eaten by Di#using Lions? Alan Gabel 1 , Satya N. Majumdar 2 of a single di#using lamb on the positive half line in the presence of N di#using lions to the right of the lamb and a haven at x = 0. If the lamb reaches this haven before meeting any lion, the lamb survives

  11. I numeri reali Note per il corso di Analisi Matematica 1

    E-print Network

    Mauceri, Giancarlo

    I numeri reali Note per il corso di Analisi Matematica 1 G. Mauceri a.a. 2003-04 #12;2 I numeri reali Contents 1 Introduzione 3 2 Gli assiomi di campo 3 3 Gli assiomi dell'ordine 4 4 Valore assoluto 5 12 8 L'assioma di completezza 12 9 Conseguenze della completezza 14 10 Archimedeit`a dei reali 16 11

  12. SOLUZIONI Primo appello Febbraio 2006. (N.B.: Possono essere presenti errori di battitura!)

    E-print Network

    Lipparini, Paolo

    equazione y + µz = 0, con e µ numeri reali non entrambi nulli. Se = 0 si ottiene il piano di equazione z variare di k fra i numeri reali, rappresenta tutti i piani F, ad eccezione del piano z = 0. c) `E parametro, e cio`e (x, 0, 0), al variare di x fra i numeri reali. Se µ = 1/3 e = 0 , la matrice ha rango 1

  13. Functional Analysis of a c-di-AMP-specific Phosphodiesterase MsPDE from Mycobacterium smegmatis

    PubMed Central

    Tang, Qing; Luo, Yunchao; Zheng, Cao; Yin, Kang; Ali, Maria Kanwal; Li, Xinfeng; He, Jin

    2015-01-01

    Cyclic di?AMP (c-di-AMP) is a second signaling molecule involved in the regulation of bacterial physiological processes and interaction between pathogen and host. However, the regulatory network mediated by c-di-AMP in Mycobacterium remains obscure. In M. smegmatis, a diadenylate cyclase (DAC) was reported recently, but there is still no investigation on c-di-AMP phosphodiesterase (PDE). Here, we provide a systematic study on signaling mechanism of c-di-AMP PDE in M. smegmatis. Based on our enzymatic analysis, MsPDE (MSMEG_2630), which contained a DHH-DHHA1 domain, displayed a 200-fold higher hydrolytic efficiency (kcat/Km) to c-di-AMP than to c-di-GMP. MsPDE was capable of converting c-di-AMP to pApA and AMP, and hydrolyzing pApA to AMP. Site-directed mutations in DHH and DHHA1 revealed that DHH domain was critical for the phosphodiesterase activity. To explore the regulatory role of c-di-AMP in vivo, we constructed the mspde mutant (?mspde) and found that deficiency of MsPDE significantly enhanced intracellular C12-C20 fatty acid accumulation. Deficiency of DAC in many bacteria results in cell death. However, we acquired the M. smegmatis strain with DAC gene disrupted (?msdisA) by homologous recombination approach. Deletion of msdisA reduced bacterial C12-C20 fatty acids production but scarcely affected bacterial survival. We also provided evidences that superfluous c-di-AMP in M. smegmatis could lead to abnormal colonial morphology. Collectively, our results indicate that MsPDE is a functional c-di-AMP-specific phosphodiesterase both in vitro and in vivo. Our study also expands the regulatory network mediated by c-di-AMP in M. smegmatis. PMID:26078723

  14. Two-Step Synthesis and Hydrolysis of Cyclic di-AMP in Mycobacterium tuberculosis

    PubMed Central

    Manikandan, Kasi; Sabareesh, Varatharajan; Singh, Nirpendra; Saigal, Kashyap; Mechold, Undine; Sinha, Krishna Murari

    2014-01-01

    Cyclic di-AMP is a recently discovered signaling molecule which regulates various aspects of bacterial physiology and virulence. Here we report the characterization of c-di-AMP synthesizing and hydrolyzing proteins from Mycobacterium tuberculosis. Recombinant Rv3586 (MtbDisA) can synthesize c-di-AMP from ATP through the diadenylate cyclase activity. Detailed biochemical characterization of the protein revealed that the diadenylate cyclase (DAC) activity is allosterically regulated by ATP. We have identified the intermediates of the DAC reaction and propose a two-step synthesis of c-di-AMP from ATP/ADP. MtbDisA also possesses ATPase activity which is suppressed in the presence of the DAC activity. Investigations by liquid chromatography -electrospray ionization mass spectrometry have detected multimeric forms of c-di-AMP which have implications for the regulation of c-di-AMP cellular concentration and various pathways regulated by the dinucleotide. We have identified Rv2837c (MtbPDE) to have c-di-AMP specific phosphodiesterase activity. It hydrolyzes c-di-AMP to 5?-AMP in two steps. First, it linearizes c-di-AMP into pApA which is further hydrolyzed to 5?-AMP. MtbPDE is novel compared to c-di-AMP specific phosphodiesterase, YybT (or GdpP) in being a soluble protein and hydrolyzing c-di-AMP to 5?-AMP. Our results suggest that the cellular concentration of c-di-AMP can be regulated by ATP concentration as well as the hydrolysis by MtbPDE. PMID:24465894

  15. Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Anno Accademico 2012/2013

    E-print Network

    Demeio, Lucio

    disco omogeneo di centro C, raggio R e massa M e da un'asta AB di lunghezza l e massa m, si muove in un piano verticale. Il disco `e libero di rotolare senza strisciare su una guida orizzontale, scelta come asse x (vedi figura), mentre l'asta ha l'estremo A saldato su un punto del disco a distanza d dal

  16. Stimulation of Innate Immunity by In Vivo Cyclic di-GMP Synthesis Using Adenovirus

    PubMed Central

    Koestler, Benjamin J.; Seregin, Sergey S.; Rastall, David P. W.; Aldhamen, Yasser A.; Godbehere, Sarah; Amalfitano, Andrea

    2014-01-01

    The bacterial second messenger cyclic di-GMP (c-di-GMP) stimulates inflammation by initiating innate immune cell recruitment and triggering the release of proinflammatory cytokines and chemokines. These properties make c-di-GMP a promising candidate for use as a vaccine adjuvant, and numerous studies have demonstrated that administration of purified c-di-GMP with different antigens increases protection against infection in animal models. Here, we have developed a novel approach to produce c-di-GMP inside host cells as an adjuvant to exploit a host-pathogen interaction and initiate an innate immune response. We have demonstrated that c-di-GMP can be synthesized in vivo by transducing a diguanylate cyclase (DGC) gene into mammalian cells using an adenovirus serotype 5 (Ad5) vector. Expression of DGC led to the production of c-di-GMP in vitro and in vivo, and this was able to alter proinflammatory gene expression in murine tissues and increase the secretion of numerous cytokines and chemokines when administered to animals. Furthermore, coexpression of DGC modestly increased T-cell responses to a Clostridium difficile antigen expressed from an adenovirus vaccine, although no significant differences in antibody titers were observed. This adenovirus c-di-GMP delivery system offers a novel method to administer c-di-GMP as an adjuvant to stimulate innate immunity during vaccination. PMID:25230938

  17. Cyclic Di-GMP Riboswitch-Regulated Type IV Pili Contribute to Aggregation of Clostridium difficile

    PubMed Central

    Bordeleau, Eric; Purcell, Erin B.; Lafontaine, Daniel A.; Fortier, Louis-Charles; Tamayo, Rita

    2014-01-01

    Clostridium difficile is an anaerobic Gram-positive bacterium that causes intestinal infections with symptoms ranging from mild diarrhea to fulminant colitis. Cyclic diguanosine monophosphate (c-di-GMP) is a bacterial second messenger that typically regulates the switch from motile, free-living to sessile and multicellular behaviors in Gram-negative bacteria. Increased intracellular c-di-GMP concentration in C. difficile was recently shown to reduce flagellar motility and to increase cell aggregation. In this work, we investigated the role of the primary type IV pilus (T4P) locus in c-di-GMP-dependent cell aggregation. Inactivation of two T4P genes, pilA1 (CD3513) and pilB1 (CD3512), abolished pilus formation and significantly reduced cell aggregation under high c-di-GMP conditions. pilA1 is preceded by a putative c-di-GMP riboswitch, predicted to be transcriptionally active upon c-di-GMP binding. Consistent with our prediction, high intracellular c-di-GMP concentration increased transcript levels of T4P genes. In addition, single-round in vitro transcription assays confirmed that transcription downstream of the predicted transcription terminator was dose dependent and specific to c-di-GMP binding to the riboswitch aptamer. These results support a model in which T4P gene transcription is upregulated by c-di-GMP as a result of its binding to an upstream transcriptionally activating riboswitch, promoting cell aggregation in C. difficile. PMID:25512308

  18. Structural Basis of Ligand Binding by a C-di-GMP Riboswitch

    SciTech Connect

    Smith, K.; Lipchock, S; Ames, T; Wang, J; Breaker, R; Strobel, S

    2009-01-01

    The second messenger signaling molecule bis-(3{prime}-5{prime})-cyclic dimeric guanosine monophosphate (c-di-GMP) regulates many processes in bacteria, including motility, pathogenesis and biofilm formation. c-di-GMP-binding riboswitches are important downstream targets in this signaling pathway. Here we report the crystal structure, at 2.7 {angstrom} resolution, of a c-di-GMP riboswitch aptamer from Vibrio cholerae bound to c-di-GMP, showing that the ligand binds within a three-helix junction that involves base-pairing and extensive base-stacking. The symmetric c-di-GMP is recognized asymmetrically with respect to both the bases and the backbone. A mutant aptamer was engineered that preferentially binds the candidate signaling molecule c-di-AMP over c-di-GMP. Kinetic and structural data suggest that genetic regulation by the c-di-GMP riboswitch is kinetically controlled and that gene expression is modulated through the stabilization of a previously unidentified P1 helix, illustrating a direct mechanism for c-di-GMP signaling.

  19. Cognome e nome . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ALGA 16 giugno 2011 Compito di esame (2 ore)

    E-print Network

    Robbiano, Lorenzo

    . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ALGA 16 giugno 2011­ Compito di esame (2 ore) Giustificare ogni affermazione Salvare il file CoCoA come

  20. Cognome e nome . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ALGA 7 luglio 2011 Compito di esame (2 ore)

    E-print Network

    Robbiano, Lorenzo

    . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ALGA 7 luglio 2011­ Compito di esame (2 ore) Giustificare ogni affermazione Salvare il file CoCoA come

  1. Cognome e nome . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ALGA 19 aprile 2011 Compito di esame (2 ore)

    E-print Network

    Robbiano, Lorenzo

    . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ALGA 19 aprile 2011­ Compito di esame (2 ore) Giustificare ogni affermazione Salvare il file CoCoA come

  2. Isolation and structural characterization of geminal di(iodozincio)methane complexes stabilized with nitrogen ligands.

    PubMed

    Nishida, Yusuke; Hosokawa, Naoki; Murai, Masahito; Takai, Kazuhiko

    2015-01-14

    Treatment of gem-di(iodozincio)methane with pyridine or diamine derivatives resulted in the isolation of a storable gem-di(iodozincio)methane species. Use of the sterically bulky bipyridine ligand gave a gem-di(iodozincio)methane complex, which allowed the first X-ray structural analysis of such species. This work represents a rare example of the isolation of an organometallic reactive species in Schlenk equilibrium and thus provides new insight into the design of efficient and storable organometallic reagents. The isolated gem-di(iodozincio)methane complexes serve as effective methylene dianion synthons for olefination of carbonyl compounds. PMID:25539182

  3. Esercizi di Matematica C.d.L. in Tecnologie Chimiche per l'Ambiente e per la Gestione dei Rifiuti 4. 10. 2006

    E-print Network

    Achilles, Rüdiger

    dalla terra al sole, che `e approssimativamente di 1, 5 · 108 km. 3. Di un pavimento rettangolare si . Calcolare l'area S del pavimento, espressa in m2 . 4. Il diametro di un cilindro circolare retto misura 6

  4. A LOGIC PROGRAMMING FRAMEWORK FOR LEARNING BY Grazia Bombini, Nicola Di Mauro, Teresa M.A. Basile, Stefano Ferilli and Floriana Esposito

    E-print Network

    Di Mauro, Nicola

    .A. Basile, Stefano Ferilli and Floriana Esposito Dipartimento di Informatica, Universit`a degli Studi di Bari, via Orabana 4, Bari, Italy {gbombini, ndm, basile, ferilli, esposito}@di.uniba.it Keywords

  5. Learning User Profiles from Text in e-Commerce M. Degemmis, P. Lops, S. Ferilli, N. Di Mauro, T.M.A. Basile, and G. Semeraro

    E-print Network

    Di Mauro, Nicola

    .M.A. Basile, and G. Semeraro Dipartimento di Informatica, Universit`a di Bari, Via E. Orabona, 4 - 70125 Bari - Italia {degemmis, lops, ferilli, ndm, basile, semeraro}@di.uniba.it Abstract. Exploring digital

  6. Proceedings of the Workshop on Distributional Semantics and Compositionality (DiSCo'2011), pages 3842, Portland, Oregon, 24 June 2011. c 2011 Association for Computational Linguistics

    E-print Network

    Proceedings of the Workshop on Distributional Semantics and Compositionality (DiSCo'2011), pages 38 `Distributional Semantics and Compositionality (DiSCo)' organized as part of the DiSCo workshop in ACL- HLT 2011

  7. 5-Bromo-4-(3,5-di­bromo-2-hy­droxy­phen­yl)-2-(piperidin-1-yl)-1,3-di­thiol-2-ylium bromide

    PubMed Central

    Chirita, Paul; Hrib, Cristian G.; Birsa, Lucian M.

    2013-01-01

    In the title salt, C14H13Br3NOS2 +·Br?, synthesized by bromination of mesoionic 2-[2-(piperidin-1-yl)-1,3-di­thiol-2-ylium-4-yl]phenolate in glacial acetic acid, the dihedral angle between the 1,3-di­thiol­ium ring and the phenolic substituent ring is 45.9?(3)° due to the steric influence of the ortho-Br group on the 1,3-di­thiol­ium ring. The piperidine ring adopts a chair conformation. In the crystal, the cation and anion are linked by an O—H?Br hydrogen bond. PMID:24046659

  8. C-E1 fusion protein synthesized by rubella virus DI RNAs maintained during serial passage

    SciTech Connect

    Tzeng, W.-P.; Frey, Teryl K. . E-mail: tfrey@gsu.edu

    2006-12-20

    Rubella virus (RUB) replicons are derivatives of the RUB infectious cDNA clone that retain the nonstructural open reading frame (NS-ORF) that encodes the replicase proteins but not the structural protein ORF (SP-ORF) that encodes the virion proteins. RUB defective interfering (DI) RNAs contain deletions within the SP-ORF and thus resemble replicons. DI RNAs often retain the 5' end of the capsid protein (C) gene that has been shown to modulate virus-specific RNA synthesis. However, when replicons either with or without the C gene were passaged serially in the presence of wt RUB as a source of the virion proteins, it was found that neither replicon was maintained and DI RNAs were generated. The majority DI RNA species contained in-frame deletions in the SP-ORF leading to a fusion between the 5' end of the C gene and the 3' end of the E1 glycoprotein gene. DI infectious cDNA clones were constructed and transcripts from these DI infectious cDNA clones were maintained during serial passage with wt RUB. The C-E1 fusion protein encoded by the DI RNAs was synthesized and was required for maintenance of the DI RNA during serial passage. This is the first report of a functional novel gene product resulting from deletion during DI RNA generation. Thus far, the role of the C-E1 fusion protein in maintenance of DI RNAs during serial passage remained elusive as it was found that the fusion protein diminished rather than enhanced DI RNA synthesis and was not incorporated into virus particles.

  9. Matematica e statistica: dai dati ai modelli alle scelte www.dima.unige/pls_statistica Responsabili scientifici M.P. Rogantin e E. Sasso (Dipartimento di Matematica Universit di Genova)

    E-print Network

    Rogantin, Maria Piera

    . La resa di energia per grammo è la seguente: Grassi: 1 grammo = 9 calorie Proteine: 1 grammo = 4 calorie Carboidrati: 1 grammo = 4 calorie Ci sono diversi tipi di merendine al cioccolato? È possibile

  10. Synthesis and study of conjugated polymers containing Di- or Triphenylamine

    SciTech Connect

    Sukwattanasinitt, M.

    1996-06-21

    This thesis consists of two separate parts. The first part addresses the synthesis and study of conjugated polymers containing di- or triphenylamine. Two types of polymers: linear polymers and dendrimers, were synthesized. The polymers were characterized by NMR, IR, UV, GPC, TGA and DSC. Electronic and optical properties of the polymers were studied through the conductivity measurements and excitation- emission spectra. the second part of this thesis deals with a reaction of electron-rich acetylenes with TCNE. The discovery of the reaction from charge transfer complex studies and the investigation of this reaction on various electron-rich acetylenes are presented.

  11. Gelling Mechanism of Aluminum Di-Soaps in Oils

    NASA Astrophysics Data System (ADS)

    Wang, Xiaorong; Rackaitis, Mindaugas

    2009-03-01

    This work demonstrates that aluminum di-soaps form nano-sized spherical micelles in the oils and that the aggregation of these micelles forms a network that gives rise to a gel formation -- thereby refuting a long-held belief that the gel formation was the result of linear polymeric chains of aluminum association. The discovery of such aluminum nano-particles could expand application of these materials to new technologies because these materials are chemically inert, odorless and nontoxic, and have been widely used in greases, paints, gels, cosmetics, drugs and foods.

  12. Line plotting program using DI-3000/Grafmaker routines

    NASA Technical Reports Server (NTRS)

    Poppen, William A., Jr.; Smith-Taylor, Rudeen

    1986-01-01

    A line plotting program has been developed using the DI-3000 graphics libraries and incorporates Grafmaker subroutines. The program allows multiple lines on a frame and multiple frames per run. Options such as automatic scaling, linear or single-cycle log graphs, and plot text such as titles, legends and axis labels are incorporated in the program. Greek and other fonts can be used in the plot text as well as upper and lower case text. Plot inputs are specified through a control file. The program also allows display of multiple independent data sets on a single graph.

  13. Calore specifico del gas perfetto di Bose 7 Aprile 2012

    E-print Network

    Peliti, Luca

    ) `e la soluzione dell'equazione T T0 3/2 g3/2((T)) = 1. (6) D'altra parte l'energia per particella (T la temperatura di condensazione Tc `e data da Tc T0 3/2 g3/2(1) = 1. (8) Si ha g3/2(1) = R 3 2 = 2`o ottenere la derivata (T) differenziando l'equazione (36): 3 2T T T0 3/2 g3/2((T)) + T T0 3/2 g3/2((T)) (T

  14. RATE CONSTANTS FOR THE REACTIONS OF OH RADICALS AND CL ATOMS WITH DI-N-PROPYL ETHER AND DI-N-BUTYL ETHER AND THEIR DEUTERATED ANALOGS. (R825252)

    EPA Science Inventory

    Using relative rate methods, rate constants for the gas-phase reactions of OH radicals and Cl atoms with di-n-propyl ether, di-n-propyl ether-d14, di-n-butyl ether and di-n-butyl ether-d18 have been measured at 296 ? 2 K and atmos...

  15. 32 CFR 644.336 - Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing...

    Code of Federal Regulations, 2011 CFR

    2011-07-01

    ...Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing and Urban Development...Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing and Urban...

  16. 32 CFR 644.336 - Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing...

    Code of Federal Regulations, 2010 CFR

    2010-07-01

    ...Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing and Urban Development...Notices to Departments of Interior (DI); Health and Human Resources (HHR); Education; and Housing and Urban...

  17. 2014 Morphology of Lipari offshore (Southern Tyrrhenian Sea) D Casalbore, A Bosman, C Romagnoli, M Di Filippo, FL Chiocci

    E-print Network

    Romagnoli, M Di Filippo, FL Chiocci Journal of Maps, 1-10 2014 Marine geological and archaeological evidence Underwater Debris Avalanche (Italy, Tyrrhenian Sea) and Its High Mobility G de Alteriis, AS di Scotto, FL

  18. Corsi di Laurea in Ingegneria Meccanica e Informatica e corsi V.O. Anno Accademico 2014/2015

    E-print Network

    Demeio, Lucio

    configurazioni di equilibrio usando le equazioni cardinali della statica. 2. Scrivere le equazioni del moto per-Matematica: determinare le configurazioni di equilibrio usando le equazioni cardinali della statica. 2. Scrivere le

  19. Istituzioni di Matematiche I (CH-CI-MT) _______________________prova_scritta_del_30_gennaio_1997_-_Compito_A___________*

    E-print Network

    Candilera, Maurizio

    il cosiddetto `criterio dei carabinieri' per i limiti di* * successioni e si mostri come si possa cosiddetto `criterio dei carabinieri' per i limiti di* * successioni e si mostri come si possa utilizzarlo

  20. Coalition Structure Generation with GRASP Nicola Di Mauro, Teresa M.A. Basile, Stefano Ferilli, and Floriana Esposito

    E-print Network

    Di Mauro, Nicola

    Coalition Structure Generation with GRASP Nicola Di Mauro, Teresa M.A. Basile, Stefano Ferilli, and Floriana Esposito University of Bari "Aldo Moro", Italy, {ndm,basile,ferilli,esposito}@di.uniba.it Abstract